News

Sei qui: Homepage News

Buon lavoro Jeannette

A nome di tutti gli amici della Stella Alpina, desideriamo augurare buon lavoro a Jeannette Migliorin, da quest'oggi assessore all'istruzione, mobilità e decoro urbano del Comune di Aosta ed intendiamo anche ringraziarLa per aver dato la propria disponibilità a rappresentare la Stella Alpina in un contesto molto difficile per la politica in generale e per gli amministratori pubblici.
Buon lavoro Jeannette e grazie per i risultati che certamente otterrai per la cittadinanza di Aosta e per la Stella Alpina.

Segreteria Regionale 14 gennaio 2020

Stella Alpina sostiene le proposte di integrazione al Bilancio Regionale 2020/2022 avanzate dalle forze politiche che avevano lavorato alla sua stesura:

1. Maggiori risorse ai Comuni;
2. Sostegno all'edilizia;
3. Riduzioni IMU per ristrutturazioni edilizie.

In particolar modo, la Segreteria Regionale, riunitasi oggi, promuove le iniziative a sostegno dell'edilizia, che erano alla base del proprio programma di governo delle regionali 2018, sbloccando le oltre 700 pratiche di mutuo giacenti.

Apprezzando il lavoro finora svolto dall'esecutivo regionale, invita i propri rappresentanti a collaborare alla creazione dei presupposti per una rapida approvazione della Finanziaria Regionale prediligendo, in un momento così difficile per la #VdA, un confronto finalizzato alla soluzione dell'attuale stallo politico e amministrativo.

#ForzaVdA

Grazie Stefano

Ringraziamo Stefano Borrello per il lavoro che ha sempre svolto in qualità di Amministratore per Stella Alpina.
Esprimiamo piena solidarietà a lui e alla sua famiglia per la vicenda che lo coinvolge, sicuri che quanto prima la sua estraneità all'intera vicenda verrà riconosciuta.

L'Assessore Borrello rassegna le dimissioni

Informo il Consiglio Regionale di essere stato notiziato di una informativa di garanzia in ordine alle ipotesi di reato di cui avete avuto notizia negli ultimi giorni.
Comunico di ritenermi in coscienza estraneo alla commissione di ogni reato.
Sono e resto sereno e certo di aver operato nel totale rispetto della legge, avendo sempre improntato il mio vissuto ai valori di onestà e legalità.
Per quanto riguarda il procedimento giudiziario, ritengo opportune le indagini e gli approfondimenti della Procura su tematiche così delicate, esprimo massima fiducia nella magistratura, confidando che la stessa possa fare chiarezza il più presto possibile su queste vicende per la mia onorabilità personale, politica e lavorativa.
Ho rassegnato le dimissioni da Consigliere regionale della Valle d'Aosta, per il rispetto delle istituzioni, per la responsabilità nei confronti dell'Amministrazione, affinché il Consiglio Regionale in piena autonomia effettui le proprie valutazioni politiche (confermo la mia estraneità alle ipotesi di reato contestati) a tutela delle Istituzione della Valle d'Aosta e della Amministrazione stessa.
Ringrazio tutte le persone che in questi momenti difficili mi hanno manifestato la loro vicinanza e solidarietà, la mia famiglia che si è stretta intorno a me.
Ringrazio i colleghi.
Buon lavoro.

Delegazione di sindaci valdostani nella "scorta tricolore" contro l'odio e per Liliana Segre

Il Consiglio comunale di Aosta ha deliberato di dare la Cittadinanza onoraria alla senatrice Segre. Ieri a Milano si è svolta una manifestazione di sostegno alla Senatrice. 
Liliana Segre, senatrice a vita, deportata ad Auschwitz, è una delle poche sopravvissute all'odio nazista. Il 7 novembre 2019, a causa delle crescenti minacce e insulti che le sono rivolti attraverso il web, il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza presieduto dal prefetto di Milano, le ha assegnato una scorta. Per testimoniarle solidarietà e rigettare qualsiasi tipo di odio e fanatismo, ieri, martedì 10 dicembre, seicento Sindaci, provenienti da tutta Italia, hanno sfilato nel centro di Milano in una grande manifestazione di piazza voluta dalla città in collaborazione con Anci.

Leggi tutto Delegazione di sindaci valdostani nella "scorta tricolore" contro l'odio e per Liliana Segre

COMUNICATO STAMPA del 13 novembre 2019

Il Coordinamento politico della Stella Alpina riunitosi ieri martedì 12 novembre dopo aver ascoltato la relazione del Presidente, del Segretario Politico e dell’Assessore Borrello ha esaminato i seguenti provvedimenti che saranno portati prossimamente all’attenzione del Consiglio regionale

Bilancio regionale 2020
La valutazione della Stella Alpina è positiva, tuttavia si raccomanda ai propri consiglieri di attivarsi per valutare con le altre forze politiche di maggioranza la possibilità della eliminazione totale del ticket sanitario.

Legge elettorale comunale
Pur rammaricandosi per non veder accettata integralmente la proposta dei sindaci valdostani, si esprime un giudizio positivo, soprattutto per aver saputo costruire intorno alla nuova legge una maggioranza molto ampia.

Legge elettorale regionale
Dopo una approfondita discussione e pur ritenendo fondamentale assicurare maggior stabilità al governo regionale, la proposta della elezione diretta del Presidente della Regione non è stata condivisa da una larghissima maggioranza del coordinamento politico.

Il Consigliere Aggravi faccia chiarezza

«Una dichiarazione che auspichiamo gli sia semplicemente uscita male, frutto forse della delusione per avere toccato con mano in Aula la mancanza dei numeri in minoranza per poter discutere con una certa soddisfazione la mozione indirizzata al Presidente Fosson. Perché altrimenti, se così non fosse, ci troveremmo costretti a chiedere direttamente al Consigliere Aggravi a cosa si riferisse quando ha giustificato il rinvio della mozione 'in attesa di nuovi eventi attesi nei prossimi giorni'.»
I Consiglieri dei gruppi Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Pour Notre Vallée-Area Civica-Front Valdôtain e Stella Alpina commentano in questo modo le curiose dichiarazioni rese in Aula questa mattina, mercoledì 6 novembre 2019, dal Consigliere regionale della Lega Vallée d'Aoste, Stefano Aggravi, a giustificazione del rinvio della mozione presentata da dieci Consiglieri di Lega Vallée d'Aoste, Mouv' e Gruppo Misto, con cui invitano il Presidente della Regione, Antonio Fosson, a dimettersi.
E proseguono: «A questo punto viene naturale chiedersi se il Consigliere Aggravi sia forse a conoscenza di qualcosa che gli altri suoi colleghi non sanno. Se sì, di cosa si tratta? Di accadimenti principalmente di natura politica o esclusivamente di natura politica? E se sì, quali? Occorre che il Consigliere Aggravi faccia chiarezza, perché non è con il venticello della calunnia che si affrontano utilmente i problemi della nostra comunità.»

Casinò de la Vallée: troppe bugie smentite dai fatti

«Le troppe imprecisioni e inesattezze e le troppe bugie fatte circolare da qualcuno negli ultimi mesi, quest'oggi sono state finalmente messe a nudo.» È quanto fanno rilevare i gruppi consiliari Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Pour Notre Vallée-Area Civica-Front Valdôtain, Stella Alpina oggi, mercoledì 6 novembre 2019, in merito allo strumento finanziario partecipativo della Casinò de la Vallée Spa.
Dopo il decreto di omologa del concordato preventivo in continuità emesso dal Tribunale di Aosta in favore della Casinò de la Vallée Spa, per i Consiglieri dei gruppi AV, UV, PNV-AC-FV e SA «il fatto che oggi, in apertura dei lavori del Consiglio regionale, il Presidente della Regione, Antonio Fosson, abbia comunicato la data - quella del 12 novembre - in cui verrà sottoscritto lo strumento finanziario partecipativo, rappresenta una notizia estremamente importante sia per il futuro della Casa da gioco che per l'Amministrazione regionale, a cui viene riconosciuto, senza se e senza ma, il suo corretto e legittimo operato in merito.»

Leggi tutto Casinò de la Vallée: troppe bugie smentite dai fatti

II Commissione: parere favorevole al DEFR 2020-2022

La seconda Commissione "Affari generali", riunita martedì 5 novembre 2019, ha espresso parere favorevole a maggioranza, con l'astensione del M5S e il voto contrario dei gruppi Lega VdA e Mouv', sul Documento di economia e finanza regionale (DEFR) per il triennio 2020-2022.

«La Commissione - riferisce il Presidente Pierluigi Marquis (SA) - ha fatto propri i contributi dei rappresentanti del mondo economico e delle parti sociali auditi in questo percorso di analisi del DEFR: questi hanno evidenziato la necessità di perseguire una programmazione innovativa che affronti e dia soluzioni ai problemi strutturali che frenano in qualche modo lo sviluppo regionale.»
«I Consiglieri di maggioranza - aggiunge il Presidente Marquis - sono certi che i contributi forniti dagli operatori economici e dalle parti sociali potranno rivelarsi un valore aggiunto per gli indirizzi da adottare nell’ambito della predisposizione della bozza di bilancio regionale per il prossimo triennio, al fine di favorire il rilancio socio-economico valdostano. In particolare, una giusta attenzione andrà riservata alla ripresa dell'edilizia privata e al sostegno dei settori economici che stentano più di altri a ripartire.»

Il DEFR sarà portato all'attenzione del Consiglio regionale nell'adunanza programmata per il 20 e 21 novembre prossimo.

II Commissione: audizioni sul DEFR 2020-2022

La seconda Commissione "Affari generali", riunita nella mattinata di oggi, lunedì 28 ottobre 2019, ha effettuato una serie di audizioni in merito al Documento di economia e finanza regionale (DEFR) per il triennio 2020-2022: sono stati sentiti i Segretari regionali delle Organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL e SAVT, il Presidente di Confindustria Valle d'Aosta, i rappresentanti di Confartigianato imprese Valle d'Aosta e della Confederazione nazionale dell’artigianato, i rappresentanti dell'AREV (Associazione regionale allevatori valdostani) e dell'Associazione agricoltori Valle d’Aosta (Federazione Coldiretti Valle d’Aosta).

«Abbiamo acquisito importanti contributi dai soggetti auditi sul DEFR, ossia sulle strategie che saranno poi recepite nel bilancio regionale con l'assegnazione delle risorse - riferisce il Presidente della seconda Commissione, Pierluigi Marquis (SA) -. C'è stato molto interesse da parte delle associazioni di categoria e delle parti sociali, che hanno apprezzato in particolare l’analisi di contesto della situazione valdostana, così come hanno avanzato una serie di sollecitazioni per cercare di affrontare in modo sistemico e compiuto i bisogni dei valdostani. Malgrado le difficoltà, serve sempre più il passaggio ad un nuovo modello che renda l'Amministrazione maggiormente permeata dalla programmazione strategica. Su questo fondamentale obiettivo dobbiamo impegnarci tutti insieme.»

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

DICEMBRE

Mercoledì 18
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

Giovedì 19
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo