News

Sei qui: Homepage News

COMUNICATO STAMPA del 13 novembre 2019

Il Coordinamento politico della Stella Alpina riunitosi ieri martedì 12 novembre dopo aver ascoltato la relazione del Presidente, del Segretario Politico e dell’Assessore Borrello ha esaminato i seguenti provvedimenti che saranno portati prossimamente all’attenzione del Consiglio regionale

Bilancio regionale 2020
La valutazione della Stella Alpina è positiva, tuttavia si raccomanda ai propri consiglieri di attivarsi per valutare con le altre forze politiche di maggioranza la possibilità della eliminazione totale del ticket sanitario.

Legge elettorale comunale
Pur rammaricandosi per non veder accettata integralmente la proposta dei sindaci valdostani, si esprime un giudizio positivo, soprattutto per aver saputo costruire intorno alla nuova legge una maggioranza molto ampia.

Legge elettorale regionale
Dopo una approfondita discussione e pur ritenendo fondamentale assicurare maggior stabilità al governo regionale, la proposta della elezione diretta del Presidente della Regione non è stata condivisa da una larghissima maggioranza del coordinamento politico.

Il Consigliere Aggravi faccia chiarezza

«Una dichiarazione che auspichiamo gli sia semplicemente uscita male, frutto forse della delusione per avere toccato con mano in Aula la mancanza dei numeri in minoranza per poter discutere con una certa soddisfazione la mozione indirizzata al Presidente Fosson. Perché altrimenti, se così non fosse, ci troveremmo costretti a chiedere direttamente al Consigliere Aggravi a cosa si riferisse quando ha giustificato il rinvio della mozione 'in attesa di nuovi eventi attesi nei prossimi giorni'.»
I Consiglieri dei gruppi Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Pour Notre Vallée-Area Civica-Front Valdôtain e Stella Alpina commentano in questo modo le curiose dichiarazioni rese in Aula questa mattina, mercoledì 6 novembre 2019, dal Consigliere regionale della Lega Vallée d'Aoste, Stefano Aggravi, a giustificazione del rinvio della mozione presentata da dieci Consiglieri di Lega Vallée d'Aoste, Mouv' e Gruppo Misto, con cui invitano il Presidente della Regione, Antonio Fosson, a dimettersi.
E proseguono: «A questo punto viene naturale chiedersi se il Consigliere Aggravi sia forse a conoscenza di qualcosa che gli altri suoi colleghi non sanno. Se sì, di cosa si tratta? Di accadimenti principalmente di natura politica o esclusivamente di natura politica? E se sì, quali? Occorre che il Consigliere Aggravi faccia chiarezza, perché non è con il venticello della calunnia che si affrontano utilmente i problemi della nostra comunità.»

Casinò de la Vallée: troppe bugie smentite dai fatti

«Le troppe imprecisioni e inesattezze e le troppe bugie fatte circolare da qualcuno negli ultimi mesi, quest'oggi sono state finalmente messe a nudo.» È quanto fanno rilevare i gruppi consiliari Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Pour Notre Vallée-Area Civica-Front Valdôtain, Stella Alpina oggi, mercoledì 6 novembre 2019, in merito allo strumento finanziario partecipativo della Casinò de la Vallée Spa.
Dopo il decreto di omologa del concordato preventivo in continuità emesso dal Tribunale di Aosta in favore della Casinò de la Vallée Spa, per i Consiglieri dei gruppi AV, UV, PNV-AC-FV e SA «il fatto che oggi, in apertura dei lavori del Consiglio regionale, il Presidente della Regione, Antonio Fosson, abbia comunicato la data - quella del 12 novembre - in cui verrà sottoscritto lo strumento finanziario partecipativo, rappresenta una notizia estremamente importante sia per il futuro della Casa da gioco che per l'Amministrazione regionale, a cui viene riconosciuto, senza se e senza ma, il suo corretto e legittimo operato in merito.»

Leggi tutto Casinò de la Vallée: troppe bugie smentite dai fatti

II Commissione: parere favorevole al DEFR 2020-2022

La seconda Commissione "Affari generali", riunita martedì 5 novembre 2019, ha espresso parere favorevole a maggioranza, con l'astensione del M5S e il voto contrario dei gruppi Lega VdA e Mouv', sul Documento di economia e finanza regionale (DEFR) per il triennio 2020-2022.

«La Commissione - riferisce il Presidente Pierluigi Marquis (SA) - ha fatto propri i contributi dei rappresentanti del mondo economico e delle parti sociali auditi in questo percorso di analisi del DEFR: questi hanno evidenziato la necessità di perseguire una programmazione innovativa che affronti e dia soluzioni ai problemi strutturali che frenano in qualche modo lo sviluppo regionale.»
«I Consiglieri di maggioranza - aggiunge il Presidente Marquis - sono certi che i contributi forniti dagli operatori economici e dalle parti sociali potranno rivelarsi un valore aggiunto per gli indirizzi da adottare nell’ambito della predisposizione della bozza di bilancio regionale per il prossimo triennio, al fine di favorire il rilancio socio-economico valdostano. In particolare, una giusta attenzione andrà riservata alla ripresa dell'edilizia privata e al sostegno dei settori economici che stentano più di altri a ripartire.»

Il DEFR sarà portato all'attenzione del Consiglio regionale nell'adunanza programmata per il 20 e 21 novembre prossimo.

II Commissione: audizioni sul DEFR 2020-2022

La seconda Commissione "Affari generali", riunita nella mattinata di oggi, lunedì 28 ottobre 2019, ha effettuato una serie di audizioni in merito al Documento di economia e finanza regionale (DEFR) per il triennio 2020-2022: sono stati sentiti i Segretari regionali delle Organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL e SAVT, il Presidente di Confindustria Valle d'Aosta, i rappresentanti di Confartigianato imprese Valle d'Aosta e della Confederazione nazionale dell’artigianato, i rappresentanti dell'AREV (Associazione regionale allevatori valdostani) e dell'Associazione agricoltori Valle d’Aosta (Federazione Coldiretti Valle d’Aosta).

«Abbiamo acquisito importanti contributi dai soggetti auditi sul DEFR, ossia sulle strategie che saranno poi recepite nel bilancio regionale con l'assegnazione delle risorse - riferisce il Presidente della seconda Commissione, Pierluigi Marquis (SA) -. C'è stato molto interesse da parte delle associazioni di categoria e delle parti sociali, che hanno apprezzato in particolare l’analisi di contesto della situazione valdostana, così come hanno avanzato una serie di sollecitazioni per cercare di affrontare in modo sistemico e compiuto i bisogni dei valdostani. Malgrado le difficoltà, serve sempre più il passaggio ad un nuovo modello che renda l'Amministrazione maggiormente permeata dalla programmazione strategica. Su questo fondamentale obiettivo dobbiamo impegnarci tutti insieme.»

Interpellanza sulla destinazione urbanistica della "Porta sud" di Aosta

Con un'interpellanza discussa nella seduta consiliare del 24 ottobre 2019, il gruppo Lega Vallée d'Aoste ha posto l'attenzione sul futuro urbanistico dell'Area Fa08 (la cosiddetta "Porta sud") di Aosta.

L'Assessore alle opere pubbliche, Stefano Borrello, ha risposto: «Alcuni interventi sono stati realizzati sia dalla Regione sia dal Comune, ad esempio l'insediamento di attività artigiane, il parcheggio pubblico pluripiano, la sistemazione della viabilità; altri restano da compiere. Storicamente quest'area è stata oggetto di diversi studi, alcune volte però decontestualizzati dall'accordo di programma vigente, risalente al 1997 e aggiornato nel 2011. Va tenuto presente che la programmazione urbanistica è in capo all'Amministrazione comunale e non è possibile prescindere dai vincoli che derivano proprio dall'accordo di programma. Bisogna quindi chiudere l'esistente e poi ripartire: bisogna avere il coraggio di riprogrammare la destinazione dell'area, definendo con tutti gli interlocutori le esigenze e magari facendo tesoro delle varie ipotesi avanzate nel corso degli ultimi quindici anni. Vanno aperti tavoli di lavoro e di confronto. Comunico che il 30 ottobre si riunirà nuovamente il collegio di vigilanza.»

RIFORMA ELETTORALE DEGLI ENTI LOCALI

Nel prendere atto, con soddisfazione, che i lavori della commissione competente proseguono, Stella Alpina ritiene che la proposta elettorale comunale, elaborata dai sindaci grazie anche al confronto con gli amministratori locali, provenendo dalle diverse sensibilità che compongono i nostri territori, può trovare un terreno fertile e un conseguente ampio sostegno dalle forze politiche che compongono il Consiglio regionale, che sappiamo essere attento ai territori e interprete delle voci di coloro che li amministrano.

In tal senso, è proprio per evitare che riforme di questa portata possano essere individuate come appartenenti solo ad alcune espressioni politiche che Stella Alpina ritiene che il Consiglio Valle sia il luogo più adatto a recepire le legittime istanze che gli Enti Locali hanno presentato a inizio anno.

SEGRETERIA POLITICA REGIONALE: LEGGE ELETTORALE DEI COMUNI

Oggi la Segreteria Politica Regionale della Stella Alpina ha affrontato le problematiche che stanno vivendo i territori e i loro abitanti anche in vista delle prossime elezionicomunali.

Tra i vari argomenti trattati si è nuovamente affrontata la riforma elettorale proposta dai Sindaci a marzo.

La Segreteria ritiene, dopo 6 mesi di attesa, che la proposta, sensata, arrivata dal territorio tramite i Sindaci sia discussa, al più presto, nell'aula del Consiglio regionale Valle d'Aosta - Conseil de la Vallée.

Interpellanza sui mutui prima casa e sul sostegno alle imprese

Con un'interpellanza presentata congiuntamente nella seduta consiliare del 18 settembre 2019, i gruppi Mouv' e Lega VdA hanno voluto fare il punto della situazione sui mutui prima casa e ristrutturazione, nonché sulle misure a sostegno delle imprese.
Il Consigliere del Mouv', Elso Gerandin, ha chiesto al Governo regionale «se si intenda reperire ulteriori risorse economiche per aumentare la capienza del fondo di rotazione Finaosta per i mutui prima casa e ristrutturazione; come e entro quando? Siamo poi ancora in attesa della modifica della delibera di Giunta regionale per consentire l'accesso ai benefici per la prima per l'acquisto, la costruzione e il recupero di abitazioni situati in zona E (Agricola) dei piani regolatori.»
Soffermandosi sulle «imprese valdostane in grave difficoltà per la mancata concessione da parte dell'INPS delle casse integrazioni per maltempo», il Consigliere Gerandin ha voluto sapere quanto è stato fatto e ciò che è in programma.

Leggi tutto Interpellanza sui mutui prima casa e sul sostegno alle imprese

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

NOVEMBRE

Mercoledì 20
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 21
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 26
ore 18.00 - Segreteria regionale

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo