News dai comuni

Sei qui: Homepage News dai comuni

La Giunta di Aosta ricostruisce il suo “plenum” con gli assessorati a Galassi e Migliorin


Presentate questa mattina in conferenza stampa Cristina Galassi, Uv, è assessora alle Finanze, Patrimonio e Sport mentre Jeannette Migliorin prende le deleghe all’Istruzione, Mobilità e Decoro urbano. Intanto, per il Bilancio, si aspetta la Regione.

La Giunta comunale di Aosta è stata ricostruita nel suo “plenum”, coprendo nuovamente i posti assessoriali vacanti – dopo le dimissioni di Paron ed il passaggio in Consiglio Valle di Marzi.

A prendere il posto dei due ex assessori, i nomi giravano già da un po’ di tempo e la firma dei decreti è avvenuta ieri pomeriggio, sono Cristina Galassi (Uv) e Jeannette Migliorin (Stella Alpina), che portano così a tre – su sette assessori totali, contando Sindaco e Vice – le presenze femminili in Giunta, il numero più alto per l’Esecutivo della città.

“Oggi ufficializziamo la nomina delle due nuove assessore Migliorin e Galassi – ha spiegato il Primo cittadino Fulvio Centoz -. Ci sembrava corretto darne comunicazione e siamo particolarmente contenti perché per la prima volta abbiamo una presenza femminile in Giunta abbastanza nutrita. Spero sia questo l’inizio di una prassi che si confermi e che si migliori il prossimo anno, è un bel segnale. Siamo in dirittura d’arrivo di questa consiliatura abbastanza travagliata, e siamo tutti coscienti che non si potranno fare grandi stravolgimenti, ma l’importante è avere una squadra compatta”.

Galassi, albergatrice 54enne, già vicepresidente dell’Union Valdôtaine e del Consiglio comunale, prende le deleghe di Marzi, ovvero quelle alle Finanze, Patrimonio e Sport: “Sono onorata di aver ricevuto questo incarico e di far parte di questa Giunta – ha spiegato in conferenza stampa -. Ringrazio il mio movimento che ha proposto e sostenuto la mia candidatura e le forze politiche che l’hanno accettata. Con la mia esperienza decennale in Consiglio accetto con spirito di servizio per la comunità e la città di Aosta. Il periodo di lavoro sarà breve ma intenso perché c’è un bilancio da approvare in fase di definizione, ed è importante perché è quello di fine mandato che sintetizza il lavoro fatto”.

Migliorin invece, 46 anni, coordinatrice di asilo nido e pedagogista, guiderà l’Assessorato all’Istruzione, Mobilità e Decoro urbano e usa la metafora sportiva: “Ringrazio la Giunta che mi ha accolta calorosamente. Ho ritenuto doveroso accettare la proposta anche perché questa è l’“ultima curva” dei 400 metri di questa consiliatura, tratto finale che spesso può però fare la differenza”.

Ultimo “giro di walzer” che vede oggi – senza contare Centoz e la Vicesindaca Marcoz – il solo Assessore all’Ambiente Delio Donzel in sella da inizio consiliatura, nel 2015, essendo nel frattempo entrati in corsa Luca Girasole alle Politiche sociali (al posto di Sorbara, arrestato nell’operazione anti ‘ndrangheta Geenna lo scorso gennaio), Antonino Malacrinò ai Lavori pubblici (al posto del dimissionario Lancerotto) ed ora Galassi e Migliorin.

A Charvensod una norma stabilisce di devolvere i proventi se la seduta dura meno di un'ora Consiglio breve? I gettoni in beneficenza

Il Consiglio comunale dura meno di un'ora? Allora i gettoni di presenza verranno devoluti in beneficenza. E' la decisione del Consiglio di Charvensod che ha dato così attuazione - durante la seduta di lunedì scorso, 23 dicembre - a una mozione della minoranza che era stata approvata durante la precedente assemblea consiliare. Il consigliere di opposizione Riccardo Tesio ha inoltre rinnovato la richiesta di ridurre le indennità. Proposta non accolta poiché - ha detto il sindaco Ronny Borbey - «i consiglieri sono gli occhi e le orecchie dell'ente sul territorio ma, soprattutto, hanno assunto la responsabilità di partecipare al lavoro del principale organo di indirizzo del Comune». Durante la seduta di lunedì è inoltre stato approvato il bilancio di previsione, che pareggia sulla cifra di 3 milioni 788mi1a euro. Il sindaco Borbey, nell'illustrare il documento, ha ribadito la necessità di poter disporre di certezze nell'importo dei trasferimenti per poter programmare triennalmente le attività di gestione ma, soprattutto, gli investimenti. Le principali spese in conto capitale previste sono il rifacimento del sistema di riscaldamento nelle scuole dell'infanzia di Plan-Félinaz e la realizzazione dei marciapiedi tra la chiesa e il plesso scolastico Adelline Lucianaz. «Il bilancio - ha detto ancora Ronny Borbey - dà indicazioni a chi prenderà in mano la gestione dopo le elezioni del 2020 senza peraltro prendere impegni troppo vincolanti». La minoranza ha posto alcuni quesiti relativi a illuminazione pubblica a led, alienazione di terreni e determinazioni in merito alla revoca della convenzione per l'associazione fra Comuni. Il Sindaco ha risposto che, per l'illuminazione pubblica, è stato avviato il percorso di un partenariato tra pubblico e privato; i fondi in alienazione sono quelli dei Raffort, previsti nel piano di alienazione; non vi è infine l'intenzione di rompere l'associazione con il Comune di Pollein, anche perché è in corso la revisione della legge regionale che disciplina la materia. In chiusura, è stato approvato l'aggiornamento generale del Piano di Protezione civile che nel prossimo futuro sarà illustrato alla popolazione, che in merito riceverà pure un breve vademecum illustrativo.

Definiti i nuovi Accordi territoriali per il Comune di Aosta

Nella sala Giunta dell’Hôtel de Ville, alla presenza del sindaco Fulvio Centoz e dell’assessore alle Finanze e al Patrimonio, Carlo Marzi, si è tenuto l’incontro decisivo tra i rappresentati dell’organizzazione dei proprietari immobiliari Uppi e dei sindacati degli inquilini Uniat, Sunia, Sicet e Savt-casa per addivenire alla condivisione dei nuovi Accordi territoriali per il Comune di Aosta.

Gli Accordi territoriali sono previsti in attuazione della legge 9 dicembre 1998 n. 431 e successive modificazioni concernente la disciplina delle locazioni e il rilascio degli immobili adibiti a uso abitativo e del successivo Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concetto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze del 16 gennaio 2017.
Promossi e coordinati dalle singole Amministrazioni comunali, essi vengono stipulati dalle principali associazioni dei proprietari e degli inquilini, e stabiliscono le modalità di valutazione degli immobili per definire i valori massimi e minimi del canone mensile, per metro quadro, in base alla zona e alle caratteristiche dell'edificio e dell’appartamento.
Tali Accordi, inoltre, costituiscono la base giuridica dei contratti di locazione convenzionata, detti anche “a canone concordato”, che prevedono un canone più basso di quello di mercato e agevolazioni fiscali a favore del proprietario per compensarlo dell’eventuale minor reddito.

In particolare, per quanto riguarda il Comune di Aosta, dopo 18 mesi di riunioni tra le parti oggi è stato definito il testo dei nuovi accordi che individuano, tra l’altro, le zonizzazioni del territorio comunale e delineano le modifiche alle aree di urbanizzazione intervenute negli ultimi 20 anni. L’appuntamento per la firma, una volta limati alcuni dettagli, è per metà gennaio del nuovo anno.

Commentano il sindaco Fulvio Centoz e l’assessore Carlo Marzi: «Siamo soddisfatti perché finalmente riusciamo ad addivenire a un accordo conveniente per tutte le categorie e per le parti sociali, e a consegnare alla città una fotografia più aggiornata del proprio territorio dopo un’attesa durata 18 anni».

Aosta - Notizie dalla Giunta del 19 dicembre 2019

Nella seduta odierna la Giunta ha approvato, tra le altre, una deliberazione concernente gli indirizzi dell’Esecutivo comunale per l’ex “Bocciofila Cral Cogne”.
In ossequio alla deliberazione di Consiglio comunale n. 100/2019 che aveva dato mandato di riaprire prima possibile la Bocciofila, garantendo la possibilità di svolgere attività sportiva, la Giunta con l’atto approvato oggi dà mandato affinché vengano poste in essere tutte le azioni necessarie per riaprire quanto più rapidamente la struttura, anche solo parzialmente, nelle more di definizione di una più ampia valorizzazione del complesso in questione.
In particolare, al dirigente dell’Area T2 spetterà l’effettuazione delle verifiche impiantistiche, nonché l’ottenimento delle certificazioni necessarie limitatamente ai locali già oggi dotati di certificato di agibilità, previa attivazione delle varie forniture (energia, metano, ecc), nonché di affidare un incarico professionale teso a individuare gli interventi ed i costi necessari per l’adeguamento dell’impianto ai requisiti previsti per svolgere attività sportiva secondo quanto previsto dal Coni e dalla Federazione italiana bocce.
Una volta completate le attività necessarie a riaprire le parti della struttura che risulteranno idonee, al dirigente dell’Area A3 competerà la valutazione delle modalità di affidamento temporaneo della gestione tramite il coinvolgimento di soggetti del terzo settore.

Commenta l’assessore allo Sport, Carlo Marzi: «Mi sembra importante sottolineare che con la delibera approvata oggi, per cui ringrazio la sinergia tra i diversi uffici comunali e la collaborazione tra amministratori e parte tecnica, perseguiamo l’obiettivo di riaprire la struttura nel più breve tempo possibile, e lo facciamo rispettando la storia della bocciofila e la funzione sociale e socio-ricreativa che essa ha avuto all’interno del quartiere Cogne. In questo senso, l’auspicio è che vi si possa tornare a giocare alle bocce quanto prima».

In corso gli interventi di manutenzione straordinaria sugli impianti a gestione diretta

Sono cominciati da qualche giorno i lavori di manutenzione straordinaria degli impianti sportivi comunali a gestione diretta che erano stati deliberati dalla Giunta nello scorso mese di agosto attraverso lo stanziamento di 389 mila euro.
Attualmente gli operai sono al lavoro nel campo di atletica leggera “Tesolin” dove oltre alla sistemazione della recinzione Est e del muro di cinta a Nord è stata realizzata quella sul lato Sud dell’impianto. Sono stati inoltre sistemati i pozzetti per gli allacciamenti alle reti, e si è provveduto alla rimozione dei ceppi degli alberi che da tempo insistevano sull'area verde danneggiando con le loro radici i marciapiedi ed altri manufatti. Nei prossimi giorni si procederà alla tinteggiatura impermeabile delle pareti non piastrellate degli spogliatoi e al ripristino delle piastrelle staccate.

A conclusione dei lavori, sarà eseguito il ripristino della pavimentazione autobloccante nel cortile del Palaindoor, e sarà realizzato un nuovo marciapiede a Nord tra gli spogliatoi e il muro di cinta.
Un altro intervento sta interessando la palestra “Assale” di via Liconi dove si è provveduto alla tinteggiatura e al rifacimento del rivestimento plastico della parte bassa. Tra qualche settimana gli operai provvederanno alla posa del parquet e successivamente alla tracciatura dei campi da volley e da basket.
La prossima settimana, infine, verranno condotti dei sopralluoghi per decidere la data di inizio dell’intervento che interesserà lo stadio “Puchoz” dove sono previsti il rifacimento degli accessi agli spogliatoi, il rifacimento dell'impianto idrosanitario, la manutenzione straordinaria dei pavimenti non piastrellati, delle murature e del tunnel di uscita degli atleti e l’allacciamento all'acquedotto “Liconi”.
Commenta l’assessore allo Sport, Carlo Marzi: «Abbiamo approfittato del periodo di pausa nelle attività sportive in concomitanza con l’approssimarsi del periodo delle festività natalizie per attuare un intervento manutentivo fatto di tanti lavori attesi da tempo dai cittadini. In poco meno di quattro mesi siamo passati dalla decisione politica alla fase di cantiere, e di questo devo ringraziare tutti gli attori interessati, a cominciare dalla collaborazione tra gli uffici comunali Stabili e Sport».

Ponte di Chevril: ultimati i lavori della variante per garantire il traffico alla vallata di Cogne

L’Assessorato delle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica informa che verrà istituita una deviazione del traffico stradale sulla viabilità provvisoria di nuova realizzazione lungo la s.r. n. 47 di Cogne, in località Chevril, nel Comune di Aymavilles (dal km 8+500, al km 8+600), a partire dalle ore 9 del giorno 9 dicembre 2019.
Esprimiamo grande soddisfazione per il lavoro fatto- dichiara l’Assessore Stefano Borrello - in ottima sinergia con i Comuni di Aymavilles e di Cogne. A un anno dall’intevento provvisorio di rinforzo del ponte Bailey, che ha consentito la regolarità del flusso stradale, apriamo la nuova variante, assicurando l’accessibilità alla vallata di Cogne proprio all’inizio della stagione turistica invernale. Per quanto attiene al rifacimento definitivo del ponte, l’iter sta procedendo e abbiamo attivato la programmazione dei lavori, per passare, nel più breve tempo possibile, all’esecuzione dei lavori.

Aosta - Notizie dalla Giunta del 28 novembre 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni tra cui si segnalano quelle relative:

- all’organizzazione dei festeggiamenti per Capodanno che si svolgeranno nell’area di piazza Arco d’Augusto. In particolare, il programma della serata - organizzata dall’associazione culturale “ControVento”, e per cui è stato stanziato un investimento di 40 mila euro (Iva inclusa) - prevede, a partire dalle 17,30, l’esibizione del gruppo “Nandha Blues” e, a seguire, della formazione “Dr. Peter & The Pacemakers” prima di “Emozioni del cuore – Viaggio in musica nella storia di Lucio Battisti”, proposto da Lorenzo Tagliaferro accompagnato da diversi musicisti della scena locale. Il fine serata sarà invece dedicato alla dance con un DJ set;

- all’adesione alla “Carta dei diritti delle persone affette da Sclerosi Multipla”, promuovendone il contenuto e le finalità legate al superamento degli ostacoli che ricadono sulle persone malate. La Carta, promossa dall’Associazione italiana sclerosi multipla, intende rappresentare, affermare e tutelare ogni persona affetta da sclerosi multipla nel quadro dei principi e valori affermati nelle Carte fondamentali dei diritti dell’uomo ed elaborati a livello internazionale, europeo e nazionale.
In tal senso l’adesione alla Carta è essenziale affinché questi diritti - alla salute, ricerca, all’autodeterminazione, all’inclusione, al lavoro, all’informazione e alla partecipazione attiva - prendano forma e sostanza e si traducano in leggi, politiche, prassi e comportamenti concreti;

- all’approvazione del progetto esecutivo dei lavori di realizzazione dello Skate park a fianco della Cittadella dei Giovani in place Ancien Abattoir. La struttura occuperà parte dell’area adibita a parcheggio a pagamento sul lato Sud per circa 370 mq. L’investimento per l’Amministrazione sarà di 81 mila euro;

- alla realizzazione della terza edizione dell’iniziativa “Re-Book”, proposta dall’associazione di promozione sociale ForrestGump Vda onlus, finalizzata alla rivalorizzazione dei libri donati dai privati alla biblioteca di Viale Europa che la stessa non ha potuto inserire, in base alla prassi e alla normativa vigente, nel catalogo del sistema bibliotecario valdostano (obsoleti, fuori catalogo, altro) e che sarebbero, in quanto inutilizzati, destinati al macero o donati a privati.
Dal 10 al 14 dicembre il Salone della Biblioteca di viale Europa accoglierà un mercatino dei libri usati all’interno del quale gli utenti potranno visionare ed eventualmente acquistare i libri esposti, attraverso una libera offerta a partire da 3 euro (libri per adulti) e 1 euro (libri per bambini), indipendentemente dal costo di copertina. Il 50% del ricavato verrà utilizzato dall’associazione per lo svolgimento degli adempimenti finalizzati alla buona riuscita dell’evento, mentre il restante 50% sarà impiegato per l’acquisto, di testi e/o abbonamenti a periodici, suggeriti dalla Biblioteca di viale Europa che saranno poi donati gratuitamente al Comune:

- agli indirizzi per la sistemazione di via Challand e di via Losanna attraverso la posa di arredi urbani. come previsto dalla deliberazione di Giunta n. 136/2018.
Con il nuovo atto approvato la Giunta ha disposto di dare completa attuazione agli indirizzi originariamente espressi, dotando di arredi via Losanna, e procedendo gradualmente, a intervenire anche sull’adiacente via Challand, attraverso arredi, vegetazione e impianto di irrigazione. Le opzioni vagliate sono state illustrate agli esercenti che hanno manifestato in merito interesse e apprezzamento, invitando l’Amministrazione a concretizzarle.
Per quanto concerne via Losanna, l’ipotesi progettuale prevede la posa di modelli modulari di panchine con fioriera integrata in materiali durevoli (pietra ricostruita e acciaio verniciato). Modalità di allestimento (terra, vegetazione, arbusti) e di manutenzione delle panchine verranno concordate in un secondo momento, prevedendo il coinvolgimento e la collaborazione degli esercenti locali.
Per quanto riguarda via Challand, invece, l’esecuzione degli interventi verrà attuata nella prossima primavera: tipologia e misura degli interventi verranno determinati previo successivo approfondimento.

Aosta - Notizie dalla Giunta del 14 novembre 2019

La Giunta ha approvato diverse deliberazioni, tra cui si segnalano quelle relative:

- all’approvazione del piano tariffario e del piano orario di apertura e chiusura della sala comunale di ginnastica artistica annessa al plesso sportivo di via Volontari del Sangue proposti dall’affidatario temporaneo, la società Ginnastica Olimpia asd.
L’affidamento temporaneo, si ricorda, è stato attuato dagli uffici per garantire l’apertura e il regolare funzionamento dell’impianto e assicurare l’erogazione del servizio, in ragione delle tempistiche di conclusione delle procedure di gara per l’affidamento esternalizzato pluriennale dell’impianto come da mandato ricevuto dalla Giunta, posto che la contrattazione condotta con la Federazione Ginnastica d’Italia si era conclusa con esito infruttuoso.
La tariffa oraria unica per società sarà di 19,50 euro (Iva esclusa), mentre quella per atleta singolo sarà di tre euro (IVA esclusa).
Il funzionamento dell’impianto sarà garantito per un minimo di 1.900 ore il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 15 alle ore 22, il martedì e il giovedì dalle ore 15 alle ore 20, il sabato dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14,30 alle ore 20;

- all’affidamento della gestione del cinema teatro “Giacosa” per la stagione 2019/2020 alla società “Dreamlight”.
La decisione è stata presa dopo che i controlli di merito hanno evidenziato irregolarità nelle posizioni di due delle tre ditte che avevano costituito l’Ati che si era aggiudicata la gara per la gestione della sala con l’annesso Bar du Théâtre.
La ratio del provvedimento è che l’ente pubblico, come da indirizzo espresso dalla quarta Commissione nello scorso mese di agosto, debba provare comunque a garantire un’offerta culturale alla città nonostante la conclamata crisi del settore, confermata dalla rendicontazione degli ultimi anni di gestione da parte del concessionario.
La forma seguita è analoga a quella già utilizzata per la Cittadella dei Giovani, vale a dire una concessione dove il soggetto privato che gestisce, a fronte di alcuni vincoli imposti dal Comune, ottiene una forma di compartecipazione alle spese di funzionamento della struttura.
Nel dettaglio, il periodo di gestione è stato individuato dal 1° novembre 2019 al 30 giugno 2020 con un canone equivalente al 10 % del fatturato riguardante il solo affitto della sala relativamente al periodo di riferimento, oltre ad alcuni oneri tra cui l’anticipazione delle spese relative alla gestione della struttura e quelle riguardanti la manutenzione ordinaria, la titolarità delle utenze a eccezione di quella relativa al riscaldamento, la titolarità di tutti i documenti tecnico-amministrativi prescritti per lo svolgimento delle attività di pubblico spettacolo e la riserva a favore del Comune dell’utilizzo gratuito della sala per manifestazioni e/o eventi;

- all’accordo di collaborazione con lo scultore valdostano Siro Viérin per potenziare l’offerta del Marché Vert Noël.
L’accordo prevede la concessione in comodato gratuito, di sei opere in cemento realizzate dal celebre scultore che saranno posizionate nell’area di svolgimento dei mercatini, contribuendo a caratterizzare l’immagine del Marché Vert Noël con una connotazione più orientata alle diverse forme espressive dell’artigianato di tradizione valdostano.

Aosta - Notizie dalla Giunta del 7 novembre 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni tra cui segnalano quelle relative:

- alla proposta di ammissione al finanziamento statale (per un importo complessivo richiesto di 190 mila euro) da inoltrare al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti per l’aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano cittadino (PGTU) e per la redazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) e dei piani a esso correlati.
Il PUMS è uno strumento di pianificazione strategica di lungo periodo finalizzato a orientare lo sviluppo del sistema della mobilità urbana in un’ottica di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, migliorandone l’efficienza e la sua integrazione con l’assetto urbanistico e territoriale.
Il provvedimento prende la stura dalla deliberazione di Giunta n. 107 dello scorso 19 agosto con la quale sono stati forniti gli indirizzi in materia di mobilità e di viabilità, dando mandato agli Uffici di procedere con le attività di aggiornamento del Piano Generale del Traffico Urbano, funzionali anche alla predisposizione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile.
Per quanto riguarda la fonte di finanziamento, il Decreto ministeriale n. 171 del 10 maggio 2019 ha stabilito i criteri di ripartizione delle risorse stanziate per gli anni dal 2018 al 2020 per le attività di supporto e assistenza tecnica connesse all’utilizzo del “Fondo per la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese, nonché per la project review delle infrastrutture già finanziate”, utilizzabili anche per la predisposizione dei PUMS.

Commenta l’assessore alla Mobilità, Andrea Edoardo Paron: «Al di là dell’ottemperare a un adempimento di legge, ripensare la pianificazione strategica della mobilità di Aosta significa dare risposte concrete e di ampio respiro a un problema particolarmente avvertito dalla popolazione, e la cui risoluzione è ai primi posti nell’agenda dell’Amministrazione comunale.
Per fare questo è necessario pensare soluzioni innovative da concertare con l’Amministrazione regionale e con i Comuni della Plaine che rendano il sistema della mobilità urbana più sicuro, efficiente e maggiormente rispettoso dell’ambiente, integrando in un unico disegno gli investimenti che sono stati compiuti e che si stanno realizzando in materia di riqualificazione urbanistica, parcheggi e piste ciclabili»;

- all’avvio delle procedure per l'acquisto di uno scuolabus che sarà utilizzato dalla società in house APS per l'espletamento del Servizio scuolabus previsto dal Contratto di Servizio integrativo di settore approvato con la deliberazione del Consiglio comunale n. 137/2017.
L’acquisto del nuovo mezzo, per il quale si stima una spesa di circa 110 mila euro, si rende necessario in quanto l’attuale mezzo a disposizione della società per espletare il servizio di trasporto scolastico non è più adeguato agli standard di riferimento.
Il Servizio scuolabus fa registrare annualmente circa 350 uscite per un numero complessivo di circa 7.000 trasporti, con media di 20 studenti trasportati per viaggio.

Aosta - PalaMiozzi, il Comune ora ipotizza di modificare il tetto a "bacinella" AOSTA

Nell'ambito dei 389mila euro per l'esecuzione di interventi di manutenzione straordinaria sugli impianti sportivi cittadini rientra pure il PalaMiozzi nel Quartiere Dora di Aosta. Il tallone d'Achille di questo impianto erano le periodiche infiltrazioni d'acqua dal tetto che rovinavano il parquet. Lo scorso anno il Comune ha speso 93.000 euro per il rifacimento del manto di copertura.
Un problema risolto definitivamente? «Gli interventi dell'anno scorso sono stati risolutivi e integrali per i prossimi 15 anni. - assicura l'assessore comunale allo Sport Carlo Marzi - Quello che sicuramente stiamo valutando con gli Uffici degli Stabili Comunali è la possibilità di poter intervenire addirittura sulla forma del tetto del Palazzetto, così da risolvere per sempre questa annosa questione che vede un tetto a forma di "bacinella"».
Quale cifra ha stanziato il Comune di Aosta per il PalaMiozzi per i prossimi interventi? «Stiamo per investire 60.000 euro - calcola l'assessore Marzi - che saranno destinati alla ristrutturazione degli spogliatoi (impianto idraulico compreso), alcune sistemazioni delle aree esterne, la totale tinteggiatura interna e tutta una serie di interventi sia sull'impianto elettrico che su quello di riscaldamento. Sono state indette 3 gare d'appalto, una per le opere di muratura, una per le opere idrauliche e una per le opere di decorazione. 1 soggetti aggiudicatari saranno individuati entro la prima settimana di novembre».
Sono note altre criticità del PalaMiozzi? «Abbiamo segnalato come intervento urgente la realizzazione di un muro di sostegno sul lato sud dell'area esterna che circonda il Palazzetto, così da poterne ripristinare la superficie erbosa» asserisce l'assessore Carlo Marzi.
Secondo lei, il PalaMiozzi è adeguato o no alle esigenze delle società sportive che lo utilizzano? «Il PalaMiozzi ospita l'attività della Federazione Pallacanestro e delle sue affiliate e accoglie oltre 400 cestisti la settimana (più gli alunni di 2 scuole), - dice l'assessore Carlo Marzi - essendo quindi l'unico impianto sportivo omologato in città per il basket sono assolutamente soddisfatto sia del suo utilizzo, sia dei rapporti con la Federazione, sia dei risultati sinergici raggiunti in termini sportivi e di fruizione». Più in generale, tutte le società sportive lamentano la mancanza di palestre e la difficoltà ad accedere a quelle scolastiche per via della rigidità burocratica di alcuni dirigenti nel concederle. Condivide questo giudizio? Ritiene possibile la costruzione di un palazzetto dello sport ad Aosta, visto che il capoluogo è pure Città dello Sport? «Nel 2019, in maniera sperimentale, - dichiara l'assessore Carlo Marzi - Aosta si è dotata del suo primo regolamento di utilizzo per gli impianti sportivi. In tal senso collaborando con il collega Andrea Paron e i suoi uffici abbiamo per la prima volta equiparato l'utilizzo delle 5 palestre scolastiche alle 4 di pertinenza sportiva. Questo ha portato in concreto a una suddivisione comune e condivisa degli spazi e all'applicazione delle stesse tariffe su tutti coloro i quali hanno fatto richiesta. Insomma hanno tutti ricevuto gli spazi richiesti e perla prima volta con le stesse tariffe che prevedono - ad Aosta - la gratuità dei ragazzi fino a 16 anni. In concreto, quindi, abbiamo ancora migliorato la concessione degli spazi nelle palestre aostane e tutto ciò nel pieno rispetto dell'autonomia dei dirigenti scolastici. Venendo alla questione palazzetto dello sport, ritengo che sia necessario coinvolgere, nel valutare un'operazione di questo tipo, sia l'Amministrazione regionale che, almeno, i Comuni della Plaine».

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

DICEMBRE

Mercoledì 18
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

Giovedì 19
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News dai comuni

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo