News dai comuni

Sei qui: Homepage News dai comuni Aosta - "Entro l'autunno via libera al bando per il recupero di Casa Deffeyes"

Aosta - "Entro l'autunno via libera al bando per il recupero di Casa Deffeyes"

L'idea del Comune è trasformare in ostello l'immobile che si trova sulla Via Francigena "Il 70 per cento sarà destinato alla ricettività e il restante 30 ad attività commerciali" Naufragata l'idea di fare un ostello alla Cittadella dei giovani, il Comune di Aosta ora vuole puntare tutto su Casa Deffeyes, rilanciando un progetto nel cassetto da due anni. È la proposta dell'assessore alle Finanze Carlo Marzi, che arriva in risposta a una mozione in cui la componente di Rete Civica del Gruppo misto di minoranza chiedeva di individuare un immobile per realizzare un ostello, di «cui si parla da anni».
Una proposta accolta all'unanimità dal Consiglio ma che era già stata ventilata nel 2017 da Marzi quando casa Deffeyes - il «gioiello di famiglia» di via Croce di Città e lungo la Via Francigena - fu eliminata dal piano delle alienazioni e proposta all'Agenzia del Demanio per farla inserire nel progetto «Cammini e percorsi», che aveva (e ha) come scopo favorire l'imprenditoria giovanile, promuovere il turismo lento e il recupero di immobili pubblici sui percorsi ciclopedonali e sui tracciati storico - religiosi.
Era l'agosto 2017, Casa Deffeyes era risultata idonea e l'amministrazione aveva annunciato la pubblicazione del bando per affidare la «concessione in uso per valorizzazione» entro il novembre successivo.
La giunta ha formalizzato l'adesione al progetto del Demanio a maggio di quest'anno e i tempi individuati da Marzi sono gli stessi: «Contiamo di pubblicare il bando entro l'autunno», ha detto in Consiglio esponendo un emendamento alla mozione per proporre il recupero di Casa Deffeyes «già inserita nel progetto "Cammini e percorsi" al fine di destinare l'immobile anche per soddisfare l'esigenza della città relativamente anche all'utenza rivolta agli ostelli per la gioventù». Nel 2017 per Casa Deffeyes «il Demanio aveva avanzato una manifestazione di interesse che ha ricevuto 324 proposte, di cui 108 straniere — ha detto Marzi - A maggio di quest'anno in giunta abbiamo definito i criteri di riferimento del progetto che può arrivare a concedere il bene fino a 50 anni e premierà chi investe qualitativamente: non andrà a chi offre di più, ma peseranno chi investe in sostenibilità ambientale e attrattività turistica. Il 30 per cento potrà essere destinato ad attività commerciali, ci si potrà mettere un'officina per riparare bici, info point e altro, il 70 per cento può essere destinato alla sola ricettività.
Mi auguro che chi parteciperà a questa proposta sappia che il pellegrino che arriva molto probabilmente gradirà di più una ricettività sobria piuttosto che un cinque stelle con la spa». Ci sono voluti due anni dal primo annuncio di messa a bando, spiega Marzi, «perché dopo l'esito della manifestazione di interesse abbiamo dovuto recepire la documentazione dal Demanio, studiarlo e prepararlo. Un duro lavoro che ci ha portato via tanto tempo».— L'immobile non andrà a chi offre di più ma a chi investirà in sostenibilità ambientale e turismo

Sara SERGI - La Stampa

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

NOVEMBRE

Mercoledì 20
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 21
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 26
ore 18.00 - Segreteria regionale

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News dai comuni Aosta - "Entro l'autunno via libera al bando per il recupero di Casa Deffeyes"

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo