News dai comuni

Sei qui: Homepage News dai comuni

Aosta - Notizie dalla Giunta del 19 settembre 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni tra cui si segnalano quelle relative:

- alla decisione di affidare in concessione la gestione della Sala comunale di ginnastica artistica annessa al plesso sportivo di via Volontari del Sangue, comprensiva di tribunetta, adiacenti spogliatoi, servizi igienico-sanitari e relative pertinenze, alla Federazione Ginnastica d'Italia (FGI) ovvero a una società o associazione sportiva dilettantistica sua affiliata da essa indicata.
L’attuale contratto tra il Comune di Aosta e la Federazione Ginnastica d'’Italia, stipulata nel 2013, scadrà il prossimo 31 ottobre 2019, mentre la nuova avrà una durata di sei anni, dal 1° novembre 2019 sino al 31 ottobre 2025. La federazione sportiva corrisponderà un canone su base annua pari s 2.825,15 euro (Iva inclusa);

- all’alienazione di 50 cataste di legname tramite asta pubblica. Le cataste, composte da toppi legnosi di conifere specie miste (larice e abete rosso), sono site in località Vernet, sui lati della pista forestale denominata Bois de Combes, a circa 1.800 metri di altitudine.
Con la deliberazione approvata oggi la Giunta ha deciso di alienare il legname, già oggetto lo scorso anno di una procedura pubblica che aveva portato alla vendita di quattro cataste, in un lotto unico tramite un’asta con presentazione di offerte in aumento non inferiori a 3.750 euro che verrà bandita nelle prossime settimane.

SARRE - Inaugurata Maison Bérard

Al centro di una pioggia di polemiche per almeno 2 anni l'ormai ex scuola elementare punta a diventare un "microcosmo della società saroleintse".

“La parola criticità, in cinese, è rappresentata dallo stesso ideogramma della parola speranza. Questo edificio è stato, per molto tempo un punto critico, ma sono certo che ora sarà una speranza per il nostro paese”. Al centro di una pioggia di polemiche per almeno 2 anni, dopo la decisione impopolare dell’amministrazione Pepellin di chiuderla, l‘ormai ex scuola elementare dedicata al Colonnello Octave Mathurin Bérard, (figura importante per la Valle D’Aosta, non solo per la sua carriera militare, ma anche e soprattutto per le attività di istruttore di sci e guida, di cineoperatore e di regista del documentario, girato nell’estate del 1945, a memoria e a ricostruzione della Resistenza in Valle d’ Aosta e come fondatore e direttore della rivista Lo Flambeau), rinasce come polo culturale e associazionistico del comune alle porte di Aosta.

Non si nasconde dietro all’appuntamento istituzionale il primo cittadino, ma anzi, ribadisce come la decisione presa nel dicembre 2015: “Quella delibera numero 130 è il segno di una decisione presa a malincuore, dettata dal calo demografico del nostro paese, eppure ci ha dato anche l’occasione di fare qualcosa per questo paese, per far cercare di far rinascere Chesallet e tutte le attività che cercavano una casa. Abbiamo dedicato i locali dello stabile tra gli altri alla Consulta Giovanile, alla Caritas, alla Pro Loco, alla Diapsi (Difesa Malati Psichiatrici Valle D’Aosta) e a tante altre attività”. Tanti gli ex alunni della scuola storica di Sarre che, curiosi e anche nostalgici, hanno partecipato all’inaugurazione, cercando tra i ricordi e sperando in una nuova via per il borgo della media Valle.

Aosta - Notizie dalla Giunta del 12 settembre 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni, tra cui si segnalano quelle relative:

- all’adesione al progetto “DonoDay2019 Comuni” dichiarandosi testimonial dell'iniziativa e sostenitore degli ideali che animano il “Giorno del dono”, e impegnandosi a diffondere, attraverso i propri canali, l’iniziativa e le attività collegate realizzate dall’Istituto italiano della donazione e dal Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta (CSV). A quest’ultimo, in particolare, è stato concesso il patrocinio per l’iniziativa denominata “Donoday Valle d’Aosta” in calendario il prossimo 12 ottobre.
Il “Giorno del dono” – che in Italia si celebra il 4 ottobre – è stato istituito con l’obiettivo di offrire ai cittadini l'opportunità di acquisire una maggiore consapevolezza del contributo che le scelte e le attività donative possono recare alla crescita della società italiana, ravvisando in esse una forma di impegno e di partecipazione nella quale i valori primari della libertà e della solidarietà affermati dalla Costituzione trovano un'espressione degna di essere riconosciuta e promossa.
In occasione della ricorrenza da cinque anni l’Istituto italiano della donazione, ente apartitico aconfessionale, organizza il “DonoDay”, coinvolgendo e rendendo protagonista la società tutta, a partire dalle amministrazioni locali fino ai singoli cittadini che quotidianamente offrono qualcosa di sé alla collettività;

- alla previsione, per la stagione invernale 2019/2020, del servizio di sgombero neve mediante l’utilizzo di personale dipendente dell’Amministrazione, secondo la formula dell’amministrazione diretta, per lo svolgimento delle prestazioni non affidate alle ditte titolari di appalto di servizi.
In particolare il personale dipendente sarà impiegato per compiti di controllo delle imprese appaltatrici del servizio di sgombero neve, per compiti di coordinamento degli interventi da effettuarsi in economia nonché per lavori di spargimento sale e pulizia marciapiedi e altre zone complementari a quelle date in appalto alle imprese stesse;

- all’approvazione del documento di fattibilità delle alternative progettuali relativo ai lavori di consolidamento e messa in sicurezza del muro di sostegno della strada per la frazione Pléod in località Duvet. L’approvazione del documento è previsto, ai sensi della normativa vigente, ai fini dell’inserimento nel programma triennale dei lavori pubblici.
Con il medesimo atto la Giunta ha anche deliberato di dare corso ai lavori per un costo complessivo di circa 411 mila euro (Iva inclusa). L’intervento permetterà di ripristinare la sicurezza della circolazione stradale e pedonale, sistemando il muro di sostegno in pietrame e malta della strada per Pléod interessato da un diffuso stato di dissesto.

Aosta - Notizie dalla Giunta del 5 settembre 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni tra cui si segnalano quella relativa:

- alla presa d’atto della necessità di provvedere alla liquidazione del bonus sociale idrico in favore dei cittadini che hanno presentato domanda, e il cui diritto in quanto economicamente disagiati, è stato o sarà accertato dagli uffici comunali competenti.
Il bonus, previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 13 ottobre 2016 “Tariffa sociale del servizio idrico integrato” e, successivamente, esplicitato quanto alle modalità applicative dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (ora diventata Arera), è un beneficio per gli utenti domestici residenti del servizio idrico di cui siano accertate le condizioni di disagio economico sociale.
Le domande presentate allo Sportello Sociale a partire dal 1° luglio 2018 per le quali è in corso l’istruttoria da parte del Servizio Acquedotto sono state oltre un migliaio. Sulla scorta delle istruttorie già concluse, per provvedere alla liquidazione dei primi 400 contributi è stata prenotata la somma di 10 mila euro;

all’approvazione dello schema di accordo di collaborazione - da sottoscrivere tra Comune di Aosta, Agenzia regionale per l’Edilizia residenziale (Arer) e l’Ati coinvolta nella co-progettazione dei sevizi agli anziani composta dalle cooperative L’esprit à l’envers”, “LaSorgente” e “Leone Rosso” - per la realizzazione di un progetto sperimentale di portierato sociale.
L’iniziativa consisterà nella presenza di un operatore all’interno di un condominio di proprietà dell’Arer con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e dell’abitare di quartiere attraverso la promozione della partecipazione attiva, del protagonismo e dell’aggregazione e la condivisione tra i residenti, l’innesco di meccanismi generativi, capaci di mettere in circolo le risorse individuali e collettive degli abitanti, in una logica di reciprocità e il sostegno alle fasce deboli nella loro dimensione di vita quotidiana;

- alla decisione di dare mandato al Servizio Patrimonio di predisporre un avviso per l’alienazione del fabbricato di proprietà comunale, denominato” ex Colonia Marina Città di Aosta” ubicato a Pinarella di Cervia (Ra).
Una prima asta pubblica svolta nel 2014 era andata deserta. Nel 2009 una perizia aveva valutato l’edificio 1.920.000 euro che era stata la cifra posta a base d’asta.
L’Amministrazione comunale ha, quindi, provveduto lo scorso anno alla pubblicazione di un avviso finalizzato alla raccolta di eventuali manifestazioni di interesse volte all’acquisto della struttura che ha ottenuto un riscontro positivo formalizzato lo scorso 30 maggio.
In ragione dell’esito positivo dell’avviso, si è ora deciso di indire una nuova asta riducendo il prezzo del valore inziale del bene del 15%, ponendo, pertanto, a base d’asta al rialzo la somma di 1.632.000 euro.
Nel frattempo la concessione della struttura all’associazione “Mare e Vita” sarà prorogata fino al 30 settembre 2020, e comunque non oltre il periodo necessario a dare corso all’eventuale atto di cessione del bene;

- all’approvazione degli interventi necessari al noleggio, all’installazione e alla rimozione delle luminarie natalizie per la prossima stagione 2019/2020.
Il progetto prevede l’installazione di 143 attraversamenti bidimensionali a soggetto natalizio tra la fine di novembre 2019 e la fine di gennaio 2020. In particolare, la posa delle luminarie interesserà le vie Aubert, de Tillier, Croce di Città, Porta Praetoria, Sant’Anselmo, Martinet, Sant’Orso, Xavier de Maistre, Festaz, Vevey, Ribitel, Gramsci, Losanna, Trottechien, Challand, de Sales, Torino, Hôtel des Etats, Marché Vaudan, Charrey e avenue di Conseil des Commis.
Inoltre, è previsto anche l’addobbo di un albero di Natale tra gli 8 e i 10 metri di altezza fornito dall’Amministrazione comunale e collocato in una piazza centrale cittadina. L’impegno di spesa previsto ammonta a poco più di 73 mila euro (Iva inclusa).

Aosta - Notizie dalla Giunta del 8 agosto 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni tra cui si segnalano quelle relative:
- all’approvazione del Piano di comunicazione di alcuni eventi, manifestazioni, iniziative organizzati nell'anno 2019.
Il Piano – per cui verranno investiti poco più di 7.300 euro - riguarda la promozione sul mercato locale e di prossimità di “Summer Sport 2”, in programma il 31 agosto, “Trofeo 7 Torri”, in calendario domenica 20 ottobre, Mostra-mercato di “Sen Marteun”, in programma domenica 10 novembre, Marché Vert Noël, previsto dal 23 novembre 2019 al 6 gennaio 2020, e i tre spettacoli, ancora da definire quanto alle date, compresi nelle “Pillole di Enfanthéâtre” (novembre - dicembre 2019).
Riguardo ai mezzi di comunicazione da impiegare, la scelta, è stata, al tempo stesso, di diversificare la tipologia di strumenti attraverso la presenza all’interno di edizioni speciali, testate specializzate, almanacchi o di spazi pubbliredazionali con l’obiettivo di intercettare un pubblico più ampio di quello che solitamente fruisce delle testate generaliste, e di provare a veicolare oltre i confini regionali almeno l’immagine dell’evento principale che si tiene sul territorio di Aosta, vale a dire il Marché Vert Noël;

- all’approvazione del nuovo testo del “Sistema di misurazione e valutazione della performance organizzativa ed individuale del Comune di Aosta”.
Nell’aggiornamento del testo - frutto del confronto con le OO.SS. – si prevede che nel sistema di misurazione e valutazione della performance organizzativa e individuale dei dirigenti il punteggio per il raggiungimento degli obiettivi di struttura e/o trasversali e il punteggio dei comportamenti organizzativi, prima in un rapporto 60/40 i fini della valutazione, passerà a 50/50.
Con il medesimo provvedimento la Giunta ha anche stabilito analogamente di attribuire un peso del 50% del punteggio totale individuale sia agli obiettivi di struttura e/o trasversali sia ai comportamenti organizzativi per la liquidazione del salario di risultato 2019, nell’ambito del Piano della Performance 2019-2021 approvato il mese scorso.

Aosta - Notizie dalla Giunta del 1 agosto 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni tra cui si segnalano quelle relative:

- all’integrazione del calendario di manifestazioni ed eventi promossi dal Comune di Aosta con alcune iniziative per un impegno spesa di circa 45 mila euro.
In particolare, si tratta della Fiera della montagna e dello sport “Alpine Mountain Experience”, proposta dal 4 al 12 settembre in piazza Chanoux in concomitanza con la decima edizione del “Tor des Géants”, di “Natale in piazza Roncas”, previsto dal 29 novembre 2019 al 6 gennaio 2020, e di “Natale in piazza Chanoux”, in calendario dal prossimo 23 novembre fino all’Epifania.
A queste novità si devono aggiungere anche la decisione di prevedere uno spettacolo aggiuntivo per la rassegna “Pillole di Enfanthéâtre”, l’organizzazione del Capodanno 2020, l’organizzazione della Giornata europea “In Città senza la mia auto” - che si terrà in piazza Arco d’Augusto il prossimo 22 settembre nell’ambito della Settimana europea della Mobilità sostenibile – e l’adesione all’iniziativa di volontariato ambientale “Puliamo il Mondo” promossa da “Legambiente” in collaborazione con Anci e con i patrocini del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca;

- all’approvazione degli indirizzi per procedere al bando della gara per l’affidamento dei servizi di igiene urbana e di raccolta dei rifiuti urbani nella città di Aosta.
La deliberazione della Giunta, richiamata la circostanza che il 31 agosto 2019 scadrà il contratto stipulato con l’attuale esecutore, approva la “Relazione preliminare” predisposta dall’Ufficio indipendente Igiene urbana che contiene gli indirizzi per procedere al bando della gara per l’affidamento dei due servizi. Il nuovo contratto sarà di sei anni, con opzione di ulteriori due, con decorrenza dalla data di sua stipulazione.
Con il medesimo provvedimento la Giunta designa il dirigente dell’Area T1, Marco Framarin quale Responsabile Unico del Procedimento dandogli mandato per predisporre la documentazione per il bando della gara. Il criterio sarà quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo, mediante assegnazione ai criteri tecnici di 75 punti su 100 e ai criteri economici di 25 punti su 100. Inoltre si assegneranno ai criteri ambientali premianti punti tecnici in misura non inferiore al 15% del punteggio totale disponibile.
Inoltre l’Esecutivo comunale dà mandato al Responsabile Unico del Procedimento di provvedere, nelle more dell’espletamento delle procedure di gara, alla proroga tecnica del contratto attualmente vigente per l’esecuzione dei servizi di igiene urbana e raccolta dei rifiuti per sei mesi, dal 1° settembre 2019 al 29 febbraio 2020, per un impegno di spesa di 2,55 milioni di euro (Iva inclusa), oltre alla proroga tecnica del contratto della Direzione per l’esecuzione del Contratto per lo stesso periodo, in attesa di affidare un nuovo incarico, per un impegno di spesa pari a 34 mila euro (Iva inclusa).

Spiega l’assessore all’Ambiente, Delio Donzel: «Le principali novità che verranno introdotte rispetto all’attuale appalto riguardano il passaggio da tassa a tariffa, con il calcolo di parte della tariffa in funzione del numero di conferimenti, la realizzazione di un centro per la riparazione e il riuso di circa 1.000 mq all’interno dell’Isola ecologica di via Caduti del Lavoro, l’introduzione del servizio di raccolta rifiuti all’interno delle aree condominiali private, la realizzazione di contenitori specifici per pannolini e pannoloni per venire incontro alle famiglie che accudiscono bimbi piccoli e anziani e l’introduzione di una App che consigli dove gettare i rifiuti, così come approvato nell’ultimo Consiglio comunale.
Inoltre, verranno modificati gli orari di raccolta con l’inizio delle operazioni spostato di almeno un’ora in avanti al fine di favorire il passaggio dei mezzi nelle zone centrali più congestionate dal traffico in orari meno frequentati. È prevista anche l’eliminazione della raccolta del cartone il giorno del sabato e nei giorni festivi, in particolare nel centro storico, così come l’estensione dei P.T.R. nelle frazioni collinari.
Infine, nei condomini troveranno posto cassonetti tecnologici per la raccolta della frazione indifferenziata accessibili esclusivamente con tessera personale, la cui installazione sarà propedeutica al passaggio da tassa a tariffa».

Aosta - Notizie dalla Giunta del 25 luglio 2019

La Giunta ha approvato alcune deliberazioni tra cui si segnalano quelle relative:
- all’approvazione delle linee guida per l’attivazione in via sperimentale di un nuovo polo bibliotecario nel quartiere Cogne.
Inoltre, con il medesimo atto la Giunta dà mandato al Dirigente dell’Area A5, referente per l’obiettivo compreso nel Piano della performance 2019-2021, di portare a termine gli adempimenti necessari alla realizzazione del polo bibliotecario, tra cui la verifica per l’effettuazione degli eventuali interventi impiantistici/manutentivi e di adeguamento dei locali, l’acquisto di arredi e attrezzature tecniche, l’acquisizione del fondo librario e multimediale, l’acquisto di attrezzature tecnico/informatiche, l’installazione dei software gestionali necessari e lo studio in ordine alla dotazione organica necessaria all’avvio della struttura.
La nuova biblioteca. prevista dal Piano esecutivo di gestione (Peg) approvato dalla Giunta nello scorso mese di marzo, sarà realizzata nella parte ovest del prefabbricato “L4” di place Soldats de la Neige, già sede temporanea della scuola-polmone e di un centro ludico-educativo;

- alla realizzazione della festa del quartiere Dora mediante apposito accordo di collaborazione da stipularsi con un soggetto esperto del settore e in collaborazione con la rete dei servizi territoriali e con le cooperative sociali partner nell’ambito della co-progettazione.
L’evento, in programma sabato 14 settembre, si terrà in piazza Battaglione Cervino sino a tarda sera, e offrirà ai residenti di ogni età in diverse iniziative di gioco, musica, ballo, attività sportive e quanto più possa servire a saldare rapporti solidali e di buon vicinato, anche coinvolgendo i partner istituzionali del Servizio Anziani e Inabili al fine di promuovere la partecipazione delle persone anziane ospiti delle strutture residenziali del Comune e degli utenti dei servizi domiciliari.
L’Amministrazione comunale comparteciperà attraverso il sostegno diretto di una parte degli oneri per l’importo massimo di 7.000 euro (Iva inclusa) e il coinvolgimento della Banda municipale;

- alla decisione di procedere, come previsto dal contratto tra il Comune e la società sportiva dilettantistica “Tennis Courmayeur”, con la ripetizione per altri tre anni (e comunque non oltre l’11 agosto 2022) dell’affidamento in concessione al medesimo soggetto della gestione dei campi comunali di tennis con annesso bar/ristorante e relative pertinenze, stipulato nell’agosto 2016.
Con la deliberazione approvata la Giunta ha anche dato atto che la gestione dell’impianto avverrà alle medesime condizioni del contratto originario, così come il gestore applicherà il piano orario di apertura e chiusura e il piano tariffario originariamente approvati nel 2016.
Inoltre, l’Esecutivo comunale ha anche previsto la realizzazione di una copertura per il nuovo campo di paddle, il cui impegno di spesa andrà assunto con una variazione di bilancio che attinga i necessari fondi mediante applicazione di quote dell’avanzo vincolato provenienti dai mutui accesi presso l’Istituto per il Credito Sportivo (I.C.S.).
La decisione è stata presa dopo la dichiarazione, da parte del gestore in scadenza, che il campo di paddle realizzato dalla società a proprie spese potrà rimanere nella disponibilità del Comune al termine della concessione, senza che ciò richieda alcun indennizzo, a fronte dell’acquisizione, da parte del Comune, di una copertura capace di garantire la fruibilità del campo anche nelle stagioni meno favorevoli dal punto di vista climatico.
«Con la Giunta – commenta l’assessore allo Sport, Carlo Marzi - abbiamo valutato che l’acquisizione permanente di un campo da paddle coperto all’interno dell’impianto sportivo possa contribuire in maniera significativa allo sviluppo delle potenzialità della struttura con l’implementazione dell’offerta di servizi e attività. Più in generale, siamo soddisfatti perché riusciremo a garantire un servizio fondamentale proseguendo per altre tre anni il percorso di valorizzazione dell’impianto dedicato al tennis».

“Summer Sport”: quando la pratica sportiva fa spettacolo

Dopo il Memorial “Maicol Castelnuovo” di calcio a 5 e il Giro della Valle d’Aosta che ha preso il via dal capoluogo con uno spettacolare cronoprologo, l’estate di Aosta, Città europea dello Sport 2017, è sempre più all’insegna del divertimento e dell’attività sportiva all’aria aperta con la novità “Summer Sport”.
L’idea della manifestazione, promossa dall’Amministrazione comunale, è nata sulla scorta dei positivi riscontri dell’ultima edizione di “Asta in Piazza”, tenutasi il 14 luglio 2018 in piazza Arco d’Augusto, e a seguito delle esperienze maturate dall’organizzatore “Area Sport”.

L’obiettivo perseguito per l’estate 2019 è stata la proposta di un evento articolato e coinvolgente capace di risultare ancora più interessante per i partner della manifestazione, spalmato su più giornate e, di conseguenza, con una maggiore visibilità: è nato così “Aosta Summer Sport” declinato nei due appuntamenti Summer Sport 1 (27-28 luglio) e “Summer Sport 2” (31 agosto) che vedrà il ritorno di Asta in Piazza, questa volta nel “salotto buono” di Aosta, in Piazza Chanoux, con i campioni della più spettacolare specialità dell'atletica leggera.

Ma prima, nell’ultimo fine settimana di luglio, sabato 27 e domenica 28, in piazza Arco di Augusto, sono in programma due appuntamenti spettacolari.

Sabato 27 luglio si terranno due show di “Slack Line”, la nuova e funambolica disciplina che unisce equilibrio e tecnica nella realizzazione di evoluzioni presentate su di una fettuccia larga non più di cinque centimetri, fissata tra due punti, sulla quale gli specialisti effettuano i loro “tricks” in una gara a eliminazione.
L’esibizione, in programma alle ore 16,30 sul prato che circonda il monumento, verrà replicata, in orario serale, intorno alle ore 21. Inoltre, dalle ore 18, nell’area semi-pedonalizzata della piazza sarà allestito uno spazio prova dedicato ai più piccoli, ma disponibile anche per tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla disciplina.

Domenica 28 luglio, poi, protagoniste saranno le due ruote con un doppio show con i campioni del bike trial che proporranno funamboliche evoluzioni sulle bici. Lo schema seguirà quello del giorno precedente con un’esibizione alle ore 16,30 che verrà replicata alle ore 21. Nel mezzo ci sarà spazio per gli insegnamenti rivolti ai bambini e ai neofiti.
Nella vicina via Garibaldi, inoltre, a partire dalle ore 16 sarà allestito un percorso dove i bambini, assistiti da tecnici qualificati, potranno divertirsi con le moto elettriche in collaborazione con la Federazione motociclistica.

«Con il contenitore “Summer Sport” – spiega l’assessore allo Sport, Carlo Marzi - ancora una volta Aosta conferma che la sua indubitabile e riconosciuta vocazione sportiva non è dedicata a un pubblico di nicchia o di élite, ma, al contrario, è aperta alla condivisione e alla diffusione della pratica sportiva come strumento educativo e di crescita sana per i più piccoli, così come è rivolta alla socializzazione e all’intrattenimento di cittadini e turisti attraverso i momenti di spettacolo che le diverse discipline sanno offrire, continuando a fare della città la splendida palestra a cielo aperto che sa essere».

Aosta - Notizie dalla Giunta del 27 giugno 2019

La Giunta ha adottato tre deliberazioni relative:

- all’approvazione delle linee guida per l’affidamento della gestione degli impianti pubblicitari in affissione diretta.
Gli impianti pubblicitari, acquisiti al patrimonio comunale nello scorso mese di dicembre, sono costituiti da due pannelli luminosi, cinque totem bifacciali, otto impianti per esposizione di locandine, altrettanti percorsi paline (per un totale di 97 strutture) e 26 pannelli per pensiline fermata autobus.
Le linee guida prevedono la concessione in uso dei beni per nove anni dalla data di sottoscrizione del contratto e la valutazione dei profili economico e tecnico.
Il primo è espresso attraverso un tetto massimo attribuibile al punteggio economico, entro il limite massimo del 30 per cento, con un corrispettivo su base annua non inferiore a 9.500 euro, oneri fiscali esclusi.
Il profilo economico, invece, sarà valutato su diversi aspetti quali la programmazione degli interventi di manutenzione, gli interventi di pulizia, il decoro degli impianti in caso di temporaneo inutilizzo anche mediante iniziative di valorizzazione turistica della città, la destinazione gratuita di spazi a favore di attività svolte da organizzazioni di utilità sociale e, infine, la disponibilità a integrare a proprie spese la dotazione degli impianti anche con soluzioni tecnologicamente più innovative;

- alla realizzazione del Piano delle attività del Piano strategico.
In particolare, l’Amministrazione ha previsto lo stanziamento di 10 mila euro per attuare alcune delle iniziative previste dal Piano redatto dal coordinatore del Piano strategico, individuato dal CELVA, di concerto con il Comitato di monitoraggio.
La prima, “AostaVision/Session/Mapping”, in programma sabato 27 luglio per tutto il giorno in uno stand appositamente allestito davanti alla Porta Praetoria, offrirà la possibilità a tutti i passanti, cittadini e visitatori esterni, di esprimere la propria idea di cambiamento della città a mediante il posizionamento, su una mappa ingrandita della città di un post-it con la trascrizione della propria idea: sarà anche un esperimento di co-progettazione con studenti, associazione, universitari, e architetti, chiamati anch’essi a esprimere la propria idea di cambiamento della città.
La seconda iniziativa, “AostaVision/Session/Workshop”, in programma venerdì 13 settembre, costituirà la seconda sessione creativa promossa dal Piano strategico, e prevederà il coinvolgimento di almeno 15 soggetti che attraverso lo strumento del focusgroup potranno esprimere la propria idea di città.
Infine, dopo la terza sessione creativa “AostaVision/Session/Opinionleaders” (una fase di ascolto di opinon leaders e di cittadini sul tema dell’identità urbana cui sarà associata una mostra-evento organizzata dall’associazione “Aosta Future Camp”,) e le altre fasi di elaborazione del Piano (individuazione delle priorità di intervento, brainstorming generativo, costruzione della visione strategica), nel mese di dicembre si realizzerà la terza iniziativa oggetto del finanziamento in delibera, l’evento finale di presentazione del “Piano strategico – Aosta 2030”;

- all’approvazione del piano tariffario e del piano orario di apertura e chiusura dello Stadio comunale del ghiaccio proposti dal soggetto aggiudicatario dell’affidamento in concessione della gestione della struttura.
Con il medesimo atto l’Esecutivo comunale prende anche atto della decisione dell’aggiudicatario di sub-concedere la conduzione del bar/ristorante annesso all’impianto.

Aosta - Notizie dalla Giunta del 20 giugno 2019

Tra i provvedimenti adottati dalla Giunta si segnalano le deliberazioni relative:

- all’approvazione del “Piano della Performance 2019 – 2021”, documento programmatico a valenza triennale, elaborato in coerenza con i contenuti del “Piano Esecutivo di Gestione 2019-2021”, approvato con deliberazione della Giunta comunale 26/2019.
Il Piano è il documento che, in ottemperanza a quanto previsto dalla l. r. 22/2010 sull’organizzazione della Regione e degli Enti del Comparto unico della Valle d’Aosta, serve a valutare la performance organizzativa e individuale della macchina amministrativa comunale attraverso un sistema integrato concordato con le organizzazioni sindacali che stabilisce anche le modalità di raccordo con i documenti di programmazione finanziaria e di bilancio.
Con il medesimo atto l’Esecutivo comunale ha anche provveduto ad approvare l’assegnazione degli obiettivi di performance ai singoli dirigenti;

- alla decisione di indire un’istruttoria pubblica per individuare un soggetto del terzo settore disponibile alla co-progettazione e alla gestione in partnership di interventi innovativi e sperimentali nel settore dei Servizi comunali alla prima Infanzia per un anno, eventualmente rinnovabile per ulteriori 365 giorni, a partire dal prossimo 1° settembre.
Attraverso la deliberazione la Giunta intende, da un lato, avvicinare la soglia approvata dal Consiglio europeo di Lisbona del marzo 2000 che prevede che debbano essere garantiti posti tempo pieno equivalenti nei servizi alla prima infanzia per almeno il 33% dei bambini (parametro non sufficientemente garantito mediante i soli posti di asilo nido presenti attualmente sul territorio comunale) e, dall’altro, di distribuire in modo omogeneo l’offerta complessiva su tutto il territorio cittadino, con particolare riguardo all’area Ovest (quartiere Dora) e l’area Est (quartiere Cogne) della città, attualmente in sofferenza.In tal senso la formula della co-progettazione, già sperimentata con successo nei servizi alle persone anziane, è stata individuata come quella più idonea per dare continuità all’offerta dei servizi rivolti alla prima infanzia a supporto di quelli istituzionali identificati negli asili nido comunali, attualmente gestiti mediante contratto di appalto e nel contempo per sperimentare nuovi ambiti di intervento in grado di soddisfare alcune tipologie di bisogni emergenti da parte delle famiglie.

Tra gli ambiti progettuali che l’Amministrazione intende sviluppare in partnership con i soggetti del terzo settore vi sono: azioni destinate a situazioni di esclusione che sempre più frequentemente all’interno dei servizi educativi si manifestano con comportamenti di malessere e di disagio nel gruppo; azioni a sostegno di nuclei familiari fragili attraverso l’attivazione o il rafforzamento di offerte complementari o integrative ai servizi esistenti e di sostegno alla maternità, alla genitorialità e alla conciliazione tempi di vita/di lavoro; progetti aventi come obiettivo specifico l'inclusione multietnica dei bambini nei servizi educativi per la prima infanzia; progetti di mediazione interculturale destinati al contrasto dell’esclusione dei bambini e delle famiglie straniere; azioni destinate a promuovere l’incontro e lo scambio intergenerazionale; azioni volte a creare integrazione e sinergie tra i servizi educativi rivolti alla prima infanzia; azioni caratterizzate da una gestione flessibile, che sia in grado di intercettare i molteplici e mutevoli bisogni delle famiglie; azioni volte ad integrare territorialmente i servizi alla prima infanzia nelle zone cittadine attualmente in sofferenza e , infine, progettualità a sostegno del benessere organizzativo e del personale che prevedano percorsi di formazione e supervisione specificamente mirati alla prevenzione della sindrome del burnout.

Il costo complessivo stimato per la co-progettazione, l’organizzazione e la gestione degli interventi è di circa 455 mila euro (IVA inclusa) per il 95% finanziate dall’Amministrazione e per il 5% messe a disposizione dal soggetto del terzo settore individuato che dovrà anche reperire eventuali immobili e/o beni strumentali e il personale per l’espletamento dei servizi proposti.

Commenta l’assessore alle Politiche sociali, Luca Girasole: «Si tratta di un atto che destina risorse significative a un approccio innovativo dei servizi all’Infanzia che vede l’Amministrazione comunale coinvolgere in maniera sinergica il terzo settore in quanto ambito portatore di esperienze e di professionalità specifiche. In particolare, l’approccio della co-progettazione interesserà servizi non espletati dagli asili-nido comunali, con l’obiettivo di intercettare e di fornire una risposta alle nuove esigenze manifestate dalle famiglie, soprattutto per quanto concerne l’estrema flessibilità oraria, e di coprire l’intero territorio comunale. Inoltre, rispetto all’approccio tradizionale dell’appalto “chiuso” in cui l’Ente specifica nel dettaglio quali sono i contenuti dei servizi da erogare, il tavolo della co-progettazione presenta il vantaggio di essere sempre aperto, e di conseguenza suscettibile all’integrazione di nuove idee e progettualità».

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

SETTEMBRE

Martedì 24
ore 18.00 - Segreteria regionale

Mercoledì 25
ore 9.00 - consiglio Comune Aosta

Giovedì 26
ore 9.00 - consiglio Comune Aosta

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News dai comuni

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo