News dai comuni

Sei qui: Homepage News dai comuni

Aosta - Giunta del 11 ottobre 2018

Nella seduta dell'11 Ottobre la Giunta di Aosta ha esaminato alcune deliberazioni tra cui si segnalano quelle relative:

- all’affidamento del servizio di rimozione, deposito, stoccaggio e smaltimento dei veicoli a motore abbandonati sul territorio dei Comuni associati nel Corpo di Polizia Locale di Aosta, Saint-Pierre e Sarre – “Police de la Plaine” per il quinquennio 2019-2023.

Il provvedimento – che giunge dopo un triennio di sperimentazione dal 2011 al 2013 seguito da un affidamento quinquennale del servizio di rimozione, deposito e stoccaggio dei veicoli abbandonati - esprime la volontà di ripulire le vie e piazze cittadine dagli elementi che turbano il decoro dei luoghi e, in particolare, dei veicoli a motore che si trovino in palese stato di abbandono, e che potrebbero potenzialmente arrivare a costituire un pericolo sia per i luoghi, per ragioni di inquinamento ambientale, sia per le persone, a causa della presenza di vetri rotti o di materiale ferroso o di liquidi infiammabili.

L’investimento per continuare ad assicurare il servizio di stoccaggio dei veicoli in un centro di raccolta e smaltimento autorizzato (lasciando al contempo agli uffici della Polizia Locale la possibilità di completare l’iter burocratico delle pratiche nei confronti dei proprietari dei veicoli in questione, senza che i medesimi continuino a rimanere nei luoghi di rinvenimento) ammonterà a 25 mila euro, da suddividere in 5 mila euro per ognuno degli esercizi di bilancio a partire dal 2019 e fino al 2023:

- all’approvazione del Piano di comunicazione di alcuni eventi, manifestazioni, iniziative organizzati nel periodo ottobre-dicembre 2018.
L’Amministrazione comunale, infatti, intende promuovere sul mercato locale alcune iniziative organizzate nell’ultimo trimestre del 2018, e in particolare, il “Trofeo 7 Torri” in calendario domenica 21 ottobre 2018, la mostra-mercato di “Sen Marteun”, in programma domenica 4 novembre, e il Marché Vert Noël, previsto dal 23 novembre 2018 al 6 gennaio 2019.

Il Piano, predisposto dall’Ufficio Stampa comunale, prevede l’utilizzo congiunto delle opzioni offerte dal mercato locale degli strumenti di informazione in ordine alla carta stampata, all’online e al settore radiofonico, lasciando momentaneamente da parte quello televisivo (privato) in quanto ambito residuale del sistema dell’informazione valdostana, per una spesa prevista di 5.120 euro (Iva inclusa) suddivisi, nel rispetto di quanto disposto dall’art. 41 del “Testo unico della radiotelevisione”, tra giornali (2.560 euro), web (1.340 euro) e radio (1.220 euro).

Tra sport e sostenibilità ambientale, il 30 settembre torna l'appuntamento con "In città senza la mia auto"

Anche quest’anno il Comune di Aosta aderisce alla “Settimana europea della Mobilità sostenibile”, e lo fa organizzando la Giornata europea “In città senza la mia auto”, iniziativa di sensibilizzazione sulla mobilità urbana sostenibile, in programma domenica 30 settembre.

In occasione della giornata senz’auto – che ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini in merito alla riduzione dell’utilizzo di veicoli privati in favore dei mezzi pubblici o comunque non inquinanti – vie e piazze ricomprese nel perimetro disegnato dalla cinta muraria romana saranno chiuse al traffico automobilistico con i pedoni e i ciclisti che potranno riappropriarsi delle strade cittadine, al mattino partecipando in prima persona alle diverse prove organizzate in occasione della “MezzAosta” o anche solo limitandosi a sostenere gli atleti, invece nel pomeriggio aderendo alle diverse attività organizzate nel centro cittadino.

A partire dalle 14,30 e fino alle 18,30, infatti, piazza Chanoux si trasformerà in un grande spazio di socializzazione: una palestra all'aria aperta per la pratica di attività ludico-sportive con decine di istruttori e volontari appartenenti a società ed enti sportivi che saranno a disposizione dei cittadini per dimostrazioni di diverse discipline: ginnastica artistica, ritmica, danza, sport di squadra (basket, volley), tennis, arti marziali e numerose altre.

Una giornata di festa e benessere senza il gas di scarico prodotto dai veicoli a motore che l’amministrazione di Aosta, “Città europea dello Sport” 2017, ha scelto di rendere ancora più interessante, diversificando il programma delle iniziative e moltiplicando le sedi.
Così, se piazza Chanoux costituirà la platea principale della manifestazione con una parte riservata ai più giovani e una alla prova delle attività sportive per gli adulti, piazza San Francesco ospiterà l’area esibizioni, a cura delle diverse associazioni, mentre in piazza Narbonne troveranno posto attività come lo yoga e altre discipline più “meditative”.

Un’attenzione particolare sarà riservata al versante promozionale dell’evento: in piazza Chanoux saranno presenti alcuni gazebo informativi curati dalle associazioni sportive, e verrà allestito un maxi-schermo su cui scorreranno “live” le immagini della giornata inframezzate da interviste ai protagonisti della manifestazione. Infine, i cittadini potranno seguire la Giornata “In città senza la mia auto”, anche attraverso la diretta radiofonica di TIR.

In caso di maltempo la manifestazione sarà annullata.

«Per un giorno – commenta l’assessore all’Ambiente, Delio Donzel - il centro cittadino sarà liberato dal traffico e i cittadini potranno sperimentare il piacere di passeggiare a piedi o in bicicletta senza l’assillo e l’inquinamento dei veicoli a motore. Quella della giornata senz’auto è un’iniziativa che non risolve, né ha la pretesa di farlo, le criticità connesse alla circolazione automobilistica dal punto di vista ambientale, ma la riteniamo particolarmente interessante in quanto occasione di riflessione sul tema della sostenibilità per tutta la popolazione e parentesi in cui avvicinarsi alla salutare pratica di attività sportive».

Per una città e una regione che in Italia detengono il primato della pratica sportiva tra la popolazione – dichiara l’assessore allo Sport, Carlo Marzi - iniziative come la Giornata europea “In Città senza la mia Auto” rappresentano il propellente indispensabile per avvicinare alle attività motorie le nuove generazioni e chi, per diversi motivi, conduce una vita sedentaria. Il messaggio che Aosta, Città europea dello sport, vuole lanciare ai suoi cittadini è che l’attenzione all’ambiente da parte dell’Amministrazione comunale deve essere accompagnata a corretti stili di vita per i quali la pratica di attività fisica è elemento essenziale».

Aosta - Giunta del 4 ottobre 2018

Nella seduta odierna la Giunta ha approvato il progetto per il servizio di ordinaria e straordinaria manutenzione agli impianti idraulici, elettrici e delle cabine di trasformazione Mt/Bt (media tensione/bassa tensione) per le stazioni di sollevamento dell'acquedotto comunale per il prossimo triennio, comprensivo del servizio di reperibilità.

Il servizio - che avrà durata triennale dal 1°gennaio 2019 con opzione per un ulteriore anno - è rivolto, in particolare, a salvaguardare e a migliorare il funzionamento dal punto di vista impiantistico ed energetico dei pozzi, dei serbatoi e delle stazioni di sollevamento dell’acquedotto e della fognatura del Comune di Aosta anche in un’ottica di efficientamento energetico, attraverso operazioni periodiche e programmate, prevenendo, per quanto possibile, avarie che possano pregiudicare la normale erogazione dell’acqua potabile.

L’investimento di 370 mila euro garantirà la manutenzione degli impianti al servizio delle reti, distribuite capillarmente sul territorio comunale, consistenti in circa 113 km di rete principale di acquedotto, nove pozzi per la captazione di acqua potabile, sette stazioni di pompaggio presso serbatoi oltre ad altri 20 impianti tra stazioni di pompaggio, scolmatori, serbatoi e cunicoli, tra cui alcuni relativi alla fognatura. Quest’ultima rete, funzionante a gravità, è costituita da 90 km circa di tubazioni di diversi diametri e materiali al cui servizio operano sia scolmatori sia una stazione di pompaggio in via Monte Emilius per il sollevamento dell’acqua piovana raccolta nel sottopasso ferroviario.

Aosta, dal Comune 93mila euro per la copertura del PalaMiozzi

Attesi da tempo, a settembre dovrebbero prendere il via i lavori per la totale impermeabilizzazione del tetto della struttura di Quartiere Dora dedicata al basket. Marzi: "Diventa efficace una scelta amministrativa che aspettava da qualche lustro".

“Piena soddisfazione”. Così Carlo Marzi, assessore del Comune di Aosta alle Finanze con delega allo Sport, commenta la Determina dirigenziale del 28 agosto che cercherà di mettere fine agli annosi problemi di infiltrazioni dal tetto del PalaMiozzi, la palestra di Quartiere Dora dedicata prevalentemente al basket. L’aveva promesso a gennaio, Marzi, e ribadito – assieme al collega ai Lavori pubblici Lancerotto – in sede di approvazione del Bilancio previsionale 2018/20 a marzo, ed ora la Determina stanzia 93mila 032 euro complessivi per i lavori di rifacimento del manto di copertura del PalaMiozzi, affidati alla Ditta Bresciani Asfalti di Torino.
“Finalmente diventa efficace una scelta amministrativa che aspettava da qualche lustro – spiega Marzi –, dal punto di vista strutturale si tratta di un investimento congruo per tutto il basket valdostano. Abbiamo preso l’impegno di agire immediatamente con un intervento risolutivo, ovvero tutta l’impermeabilizzazione del tetto, e nel frattempo stiamo vagliando alcune proposte definitive che però inciderebbero proprio su tutta la forma della struttura”.
Marzi non si sbilancia, ma un intervento più profondo stuzzica: “Per evitare di dover fare altri interventi si stanno valutando altre idee – prosegue l’Assessore –, anche se bisognerebbe impegnare molti più soldi, stiamo studiando delle soluzioni. Lo scorso anno per le perdite abbiamo fatto degli interventi-tampone e messo subito a bilancio i soldi per concludere l’iter”. Un iter il cui inizio dovrebbe essere imminente: “Abbiamo chiesto agli Uffici dell’Assessorato ai Lavori pubblici, hanno già mandato la Pec e tutta la documentazione alla ditta. La speranza è, con il mese di settembre, di poter già partire con i lavori”.

Tesolin, rinnovata la convenzione con Regione e Coni
Parallelamente, questa mattina, in Giunta comunale è stata rinnovata la convenzione di gestione del campo di atletica “Ettore Tesolin” di corso Lancieri che scadeva oggi – venerdì 31 agosto – e che durerà un anno: “Confidiamo di riuscire anche quest’anno a gestirlo come negli ultimi anni – prosegue Marzi –, e visto che l’utenza scolastica è rilevantissima, circa 20mila presenze l’anno, abbiamo avuto l’occasione di incontrare gli Uffici dell’Assessorato regionale all’Istruzione per concordare la presa d’atto che la struttura è fortemente utilizzata anche a livello scolastico-sportivo da tutte le istituzioni, come avviene sempre di più per tutti gli impianti comunali”.

Impianti sportivi comunali, invariate le tariffe
A margine, un’altra delibera di giunta regola le tariffe orarie e di utilizzi delle strutture sportive di proprietà del Comune come palestre, campi di calcio (Puchoz compreso), rugby, “rotellistica”, spogliatoi, baseball, atletica leggera.
La novità è che non c’è nessuna novità. O per meglio dire, l’Amministrazione ha tenuto lo stesso tariffario dello scorso anno, senza cambiar virgola: “Siamo riusciti a mantenere le quote utilizzo sempre uguali – chiude Marzi – e anche la totale gratuità per gli Under 16 e per chi ne fa richiesta per utilizzo scolastico”.

Aosta - Giunta del 27 luglio 2018

Nell’ultima seduta, la prima con il nuovo assessore alle Politiche sociali Luca Girasole, la Giunta ha approvato uno schema di Convenzione da stipulare tra il Comune di Aosta e la società Open Fiber Spa per la realizzazione di una rete a banda ultra larga nel territorio urbano.

La Convenzione, di durata triennale, disciplinerà i rapporti tra l’Ente e la società di telecomunicazioni che ha proposto all’Amministrazione comunale un progetto per la posa di una rete Ftth (“Fiber to the home”) da realizzare a sua totale cura.

In particolare, il Piano Ftth è finalizzato a portare la fibra “spenta” (cioè una connessione in fibra ottica in cui sono stati predisposti i cavi ma non le apparecchiature di trasmissione, in modo da offrire la possibilità a operatori terzi di affittarla per i propri clienti) fino alle unità immobiliari, abilitando al contempo una rete Ultra Broadband (Ubb) per “offrire diritti di accesso a condizioni tecniche ed economiche non discriminatorie a tutti gli attori che ne facciano richiesta”, il tutto “riutilizzando le infrastrutture esistenti e riducendo al minimo l’impatto dei cantieri di lavoro necessari”.

Il Piano prevede di raggiungere il 70% delle unità immobiliari della parte urbana della città, a partire dal centro storico, per un intervento della durata di circa due anni che – come previsto dalla Convenzione – dovrà assicurare la “massima riduzione dei tempi e dei costi d’intervento, garantendo nel contempo un basso impatto ambientale, nonché modalità di gestione semplificate degli iter autorizzativi, delle modalità di realizzazione degli interventi e dei relativi flussi comunicativi”, e utilizzando, dove possibile, cavidotti e cunicoli comunali e tecnologie a basso impatto in luogo degli scavi tradizionali.

«Si tratta di un intervento di notevole importanza per il territorio comunale – spiega l’assessore all’Ambiente e all’Urbanistica, Delio Donzel – che offre alla città una grande opportunità “a costo zero” per il Comune, fondamentale per lo sviluppo e la competitività delle attività produttive, così come per il miglioramento i servizi delle PA, oltre che per aumentare le possibilità di comunicazione e socializzazione della cittadinanza».

«Il progetto – aggiunge l’assessore all’Istruzione, alla Mobilità e al Decoro urbano, con delega in materia di Smart-city, Andrea Edoardo Paron - si inserisce nel quadro del Piano strategico per lo sviluppo della banda ultra-larga in Italia “Strategia italiana per la banda ultra larga” approvato nel 2015 dal Consiglio dei Ministri. Inoltre, tale intervento - che va ad aggiungersi a quello che la stessa società realizzerà nel quadro del secondo bando Infratel per le “aree bianche”, cioè quelle per cui l’infrastrutturazione è più complessa, come le frazioni collinari di Aosta - faciliterà il raggiungimento degli obiettivi individuati dall’Agenda Digitale Europea 2020 che prevede una copertura con almeno 30Mbps di velocità della rete per il 100% dei cittadini e con minimo 100Mbps per almeno metà della popolazione».

Saint-Pierre - Un nuovo murales realizzato dai ragazzi

É tornato a Saint-Pierre ‘Giovani decor-attivi” il progetto che promuove la creatività dei giovani e giovanissimi, impegnandoli in prima persona in un fatto concreto, capace di abbellire il proprio paese. Come per la prima edizione, che si é svolta l’anno scorso, i ragazzi tutti i venerdì pomeriggio fino al 17 agosto, dalle 15.00 alle 18.00, saranno impegnati nella realizzazione di un vero e proprio murales, che porterà colore in un sottopasso pedonale, situato in fondo al paese, dopo quello realizzato nel 2017, sempre in un’altro passaggio pedonale.

L’idea é nata dalla biblioteca del paese, che ha trovato per la piena realizzazione del progetto, il supporto tecnico da “La Cittadella dei Giovani” di Aosta e quello economico dalla Compagnia di San Paolo, tramite il Bando Giovani 2017, che favorisce le iniziative della popolazione giovanile. “I lavori sono iniziati già da due venerdì. Quest’anno sarà realizzato un murales in fondo al paese. - Sottolinea Alessandro Fontanelle Assessore comunale all’istruzione - Dopo il successo dello scorso anno, siamo felice che i nostri ragazzi abbiano nuovamente questa interessante possibilità. La realizzazione di questa opera il stimola molto, mettendo alla prova le loro doti artistiche e creative. Questo progetto coinvolge anche i più giovani e soprattutto da una risposta concreta ad una richiesta avanzata nel‘Consiglio dei Piccoli’, infatti era partito proprio da loro la richiesta di migliorare quel luogo del loro paese”.

Aosta - Tra le deliberazioni approvate dalla Giunta nella seduta del 28 giugno si segnalano quelle relative

All'approvazione dell’esecuzione degli interventi di ripristino del manto stradale in alcune strade comunali, a seguito del deterioramento dovuto ai diversi cantieri cittadini e ai danni ascrivibili alle condizioni climatiche invernali (piogge, nevicate, ghiaccio, sale anti-gelo). Gli interventi – per un importo di 183 mila euro - interesseranno piazza Salvadori, via Carducci, dall'intersezione con via Bramafan sino a piazza Manzetti, le rampe di corso Ivrea di collegamento alla "ex SS26", il tratto di corso Ivrea compreso tra le rampe di collegamento "ex SS26" e l'attraversamento pedonale in corrispondenza del raccordo con via Clavalité nonché la porzione di strada sul lato Est della scuola Saint-Roch in corso Ivrea.

All'approvazione degli indirizzi relativi alla procedura di selezione del nuovo gestore dei due locali commerciali ("Bar du Théâtre" e "Teatro Giacosa", per i quali la scadenza delle concessioni avverrà il prossimo 31 agosto) siti nel complesso in cui è inserito il Palazzo municipale.L’Amministrazione comunale, attraverso il Servizio Patrimonio, procederà all'approvazione degli atti propedeutici all'avviso pubblico, compresa la determinazione dei canoni di concessione, per l’individuazione dei nuovi gestori.I due locali, di fatto adiacenti, hanno caratteristiche strutturali simili. La costruzione dell’edificio principale risale a metà del XIX secolo, mentre il corpo a Est è stato realizzato nella seconda metà del secolo e il teatro alla fine dello stesso. I vincoli previsti dal punto di vista del Piano regolatore sono lievemente diversi, in quanto la parte di edificio che ospita il bar è classificata “bene monumento”, mentre il teatro è classificato come “edificio di pregio”.La volontà, già espressa nel novembre 2015, è quella di un affidamento congiunto dei due locali commerciali in modo da permettere all’eventuale gestore unico di elaborare proposte che meglio potrebbero incontrare o stimolare il pubblico che oggi fruisce in modo separato delle due attività commerciali, eventualmente anche tramite la messa in opera di alcuni interventi di modifica degli spazi entro i vincoli previsti.La Giunta ha stabilito che la procedura di selezione privilegerà l’assegnazione congiunta ma non escluderà, comunque, la possibilità, qualora non venissero presentate offerte, di affidare i locali a due gestori diversi.Il bando sarà, dunque, costituito da tre lotti, il primo dei quali riferito all’affidamento congiunto dei due locali commerciali a condizioni economiche più favorevoli (con un canone pari alla somma degli altri due lotti ridotto del 30% per una durata da 6 a 9 anni), mentre i due restanti lotti riguarderanno la gestione delle strutture in modo autonomo (per una durata fissa di sei anni). L’aggiudicazione sarà effettuata sulla base del criterio del massimo rialzo sul prezzo a base d’asta.

Asta in Piazza: Aosta trampolino per Berlino

Sabato 14 luglio torna, in piazza Arco d'Augusto, la kermesse organizzata da AreaSport in collaborazione con l'Atletica Sandro Calvesi; da questa edizione la competizione sarà omologata Fidal ed è probabile che ci partecipino gli atleti a caccia del minimo per i campionati europei.

Asta in Piazza: Aosta trampolino per Berlino
Aosta apre un’altra delle sue bellissime piazze allo sport. Sabato 14 luglio, dopo dieci anni di stop, torna Aosta in Piazza. La manifestazione è organizzata da AreaSport in collaborazione con l’Atletica Sandro Calvesi.

Due le grandi novità della prima edizione della versione 2.0: la location e la validità federale. La gara andrà in scena in piazza Arco d’Augusto e sarà omologata dalla Fidal, per cui i risultati varranno a livello internazionale. L’obiettivo degli organizzatori è quello di avere in lizza gli atleti a caccia del minimo per gli europei di Berlino. L’ultimo giorno utile per qualificarsi è infatti domenica 15 luglio.

Il programma e la chiusura al traffico
La kermesse comincerà alle 20.30, ma dalle 14.30 ci sarà l’aperitivo con le gare giovanili, che vedranno al via anche diversi valdostani. Per consentire l’allestimento della struttura, piazza Arco d’Augusto sarà chiusa al traffico già dal pomeriggio di venerdì 13.

I primati di Asta in Piazza appartengono a Giuseppe Gibilisco (5.72) e ad Anastasiya Shvedova (4.72).

Le parole degli organizzatori
«Abbiamo investito molte energie in questa iniziativa – ha detto Fulvio Assanti di Area Sport -. Dopo cinque edizioni in piazza Chanoux apriamo una nuova parentesi in piazza Arco d’Augusto. Siamo orgogliosi e responsabilizzati per avere a disposizione questa location speciale. Ringrazio il Comune di Aosta per il supporto organizzativo, logistico e nei rapporti con le realtà che competono all’amministrazione. Sono felice che continui la collaborazione con l’Atletica Sandro Calvesi, alla quale eravamo già legati dal 2003 al 2008. Parlare di nomi adesso è prematuro, ma contiamo di avere diversi atleti ancora alla ricerca del minimo per Berlino».

Lyana Calvesi Ottoz è parsa molto carica. «Ho accettato con entusiasmo la proposta di Fulvio Assanti – ha detto la presidentessa dell’Atletica Sandro Calvesi e consigliera nazionale della Fidal -. Siamo un club che punta sul far innamorare i ragazzi al mio sport preferito e portarli a gareggiare al pomeriggio in piazza è bellissimo».

Le parole dell’assessore comunale allo sport
«Aosta sta cercando di sintetizzare quello che è stato fatto in passato per rilanciarlo in futuro – ha affermato l’assessore comunale allo sport, Carlo Marzi -. Vogliamo trasformare la città in una casa dello sport e la scelta è stata quella di ampliare il numero di piazze nelle quali lo si può praticare. Ci siamo così assunti la responsabilità di chiudere al traffico la piazza. Il 14 luglio sarà una giornata importante di sport».

Dal 29 giugno torna il "Trofeo Città di Aosta": torneo di calcetto dedicato a Maicol Castelnuovo

Dal 29 giugno al 1° luglio nel capoluogo sarà di nuovo tempo di “Trofeo Città di Aosta”, la competizione di calcio a 5 organizzata dall’Asd Valdostana in collaborazione con l’Amministrazione comunale di “Aosta Città europea dello Sport” e il sostegno della Regione attraverso il Consiglio Valle.

A un anno di distanza dalla tragica scomparsa di Maicol Castelnuovo, il giovane portiere stroncato da un malore durante l’edizione 2017, la volontà e la forza di andare avanti hanno avuto la meglio sul dolore, e così padre e fratello dello sfortunato atleta erano presenti nel corso della presentazione del torneo calcistico che onorerà la memoria di Maicol prendendo il nome di “Memorial Maicol Castelnuovo”. «Per tutti noi la scomparsa di Maicol ha rappresentato un trauma enorme – ha spiegato l’assessore allo Sport, Carlo Marzi, ma insieme alla sua famiglia e agli organizzatori abbiamo deciso di andare avanti, pensando che egli stesso avrebbe voluto che la competizione non venisse meno con la sua morte».

A contendersi il trofeo del vincitore saranno 42 squadre, 22 di “professionisti”, 16 di “amatori” e 4 femminili. Il cuore della manifestazione sarà, come di consueto, piazza Chanoux, ma oltre al “salotto buono” di Aosta saranno coinvolti anche il campetto dello stadio “Puchoz” e quello del Convitto “Chabod” che accoglieranno il torneo di calcio a 5. In piazza San Francesco, invece, si disputerà torneo di basket 3vs3.

Tra gli eventi collaterali, sono previsti anche animazioni per bambini, uno spettacolo di magia e tornei di playstation e calciobalilla (in piazza Roncas), esibizioni di freestyle basket e baskin (piazza San Francesco), pole dance, calcio integrato e freestyle calcio (piazza Chanoux).

Gran finale domenica 1° luglio con il torneo di calcio a 5 dei bambini e, dal pomeriggio, le fasi finali dei tornei di calcio a 5 e basket “senior”.

Aosta, quasi 5 milioni per riparare le strade e migliorare le scuole

Avanzo record di amministrazione
Gli asfalti di strade ridotte a colabrodo dopo l'inverno. Manutenzioni straordinarie sugli edifici comunali e sulle scuole materne, elementari e medie che aspettano da anni. Certificati di prevenzione degli incendi di alcuni stabili e alcuni impianti sportivi da aggiornare. Saranno la destinazione dei 4 milioni 862 mila euro della parte senza vincolo di destinazione dell'avanzo di bilancio 2017.
La giunta di Aosta ha approvato il rendiconto nei giorni scorsi. L'avanzo è enorme: 26 milioni 680 mila euro, "frutto del lavoro su crediti e debiti pregressi" scrive l'amministrazione in una nota. Di questi, soltanto 6 milioni 932 mila sono disponibili, e di questi 4 milioni 862 mila in particolare sono liberi e destinabili a nuovi investimenti. "Tale somma - scrive il Comune - potrà essere utilizzata per incrementare gli investimenti del Comune nell'anno corrente, compatibilmente con la gestione degli spazi finanziari": la formula scelta dalla Regione per permettere agli enti locali di utilizzare 30 milioni di euro (che diventeranno 40) senza mettere a rischio il pareggio di bilancio dell'intera finanza locale.
Il rendiconto e gli allegati dovrebbero arrivare in Consiglio comunale a giugno.
L'Assessore alle Finanze Carlo Marzi spiega così il rendiconto: "Il 2017 è stato un anno partito con difficoltà, che alla fine chiude i battenti a livello contabile con l'avanzo più alto di sempre, dimostrando che i conti del Comune sono a posto".
Perchè un avanzo così alto? Per "il lavoro accurato che abbiamo voluto dedicare all'analisi dei crediti e dei debiti del passato, che ha portato a un incremento dell'avanzo permettendo di avere più disponibilità già nel 2018 e dare respiro ai conti di Aosta per gli anni che verranno"
Il sindaco Fulvio Centoz aggiunge: " Ora possiamo finalmente intervenire su alcune manutenzioni straordinarie che attendono risposte".

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

FEBBRAIO

Mercoledì 20
ore 9.00 - Consiglio comune Aosta
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 21
ore 9.00 - Consiglio comune Aosta
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 26
ore 18.00 - Direttivo Sezione Aosta

 

 

 

 

 

 



 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News dai comuni

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo