News regionali

Sei qui: Homepage News regionali

Comitato delle Regioni

Stiamo discutendo oggi a Bruxelles, al Comitato delle Regioni, su come le Regioni e le città siano il livello strategico e d’azione indispensabile per perseguire il futuro sostenibile e su come possono cogliere la grande sfida del cambiamento climatico per farne un'occasione di sviluppo economico oltre che di salvaguardia del Pianeta.

Al vicepresidente della Commissione europea, Frans Timmermans, ho espresso l’importanza di agevolare l’impegno locale al tema della transizione energetica.

La Valle d'Aosta ha grandi opportunità in questo settore, proprio perché la transizione energetica e la neutralità climatica pongono l'energia come una vera priorità politica europea, e mai come ora il nostro “’oro bianco” ci può dare la forza e lo slancio per ripensare il nuovo modello di sviluppo sostenibile.

Possiamo lavorarci, anche per creare filiere economiche che a loro volta generano lavoro e sviluppo.

E' un'occasione per la nostra comunità, di quelle che capitano raramente, come è avvenuto per esempio a inizio Novecento con l'industrializzazione della Valle che ha avuto un ruolo decisivo per portarci fuori dalla povertà.

Torna l'elezione diretta di Sindaco e Vicesindaco anche nei piccoli Comuni

Approvata una proposta di legge in materia di Enti locali
Nella seduta del 3 dicembre 2019, dopo un lungo e articolato dibattito, il Consiglio Valle ha approvato la proposta di legge che modifica le disposizioni in materia di elezioni comunali e di indennità degli amministratori degli Enti locali. Il testo, sottoscritto dai Consiglieri Patrizia Morelli e Jean-Claude Daudry (AV), Joël Farcoz e Flavio Peinetti (UV), Pierluigi Marquis (SA), Alberto Bertin (RC-AC), Diego Lucianaz e Roberto Luboz (Lega VdA), Elso Gerandin (Mouv'), Daria Pulz (ADU-VdA) e Claudio Restano (GM), ha ottenuto 28 voti a favore (AV, UV, SA, PNV-AC-FV, RC-AC, Lega VdA, Misto, Consigliere Gerandin del Mouv') e 7 contrari (M5S, ADU-VdA, Consiglieri Cognetta e Ferrero del Mouv').
L'iniziativa legislativa si compone di 56 articoli che sono stati illustrati dalla Presidente della prima Commissione "Istituzioni e Autonomia", Patrizia Morelli (AV): la modifica più rilevante consiste nel ripristino dell'elezione diretta del Sindaco e del Vicesindaco anche nei Comuni con popolazione inferiore a mille abitanti, che sono 42 su di un totale di 74; inoltre nei piccoli Comuni viene variata la composizione dei Consigli comunali: da una maggioranza di 7 a 4 si passa ad una maggioranza di 8 (6 consiglieri, più il Sindaco e il Vicesindaco) a 3. Riguardo alla rappresentanza di genere, si alza dal 20 al 35 per cento la misura sotto la quale nessuno dei due generi può essere rappresentato; sono inoltre introdotte modalità di scrutinio volte a meglio garantire la segretezza del voto, prevedendo, laddove possibile, il mescolamento delle schede votate prima dello scrutinio. Per quanto riguarda le indennità dei Sindaci, sono riconosciuti importi commisurati alle responsabilità, fermo restando la facoltà per ogni singolo amministratore di decidere liberamente della riduzione della propria indennità.

Il Capogruppo di Stella Alpina, Pierluigi Marquis, ha definito questa legge «un risultato positivo, frutto di un lungo confronto per una sintesi che può migliorare già con la prossima tornata elettorale la situazione degli Enti locali. Il nostro obiettivo è stato infatti quello di porre chi amministra nelle condizioni di poter svolgere al meglio l'impegno che si è assunto con grandi responsabilità. È giusto introdurre anche a livello comunale lo spoglio centralizzato, così come lo è uniformare tutta la nostra territorialità con l'elezione diretta dei Sindaci. La remunerazione copre i rischi che questa attività comporta e, in merito alla rappresentanza di genere, ritengo che l'innalzamento della percentuale sia un segnale dell'attenzione che è stata posta sulla questione che di certo non si esaurisce con questa norma.»

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 29 novembre

PRESIDENZA DELLA REGIONE
Le Gouvernement régional a délibéré l’octroi d’aides pour la couverture des frais de fonctionnement du Comité Fédéral des Sociétés d'Émigrés Valdôtains (CO.FE.S.E.V.), pour un montant de 2 mille 324 euros, et l'octroi des aides visées destinées à financer l’organisation des différentes activités des sociétés d’émigrés valdôtains à l’étranger – à savoir, A.L.O.V. ((Association des Levalloisiens d’origine valdôtaine), Union Valdôtaine de Lyon, Union Valdôtaine de Paris, Union Valdôtaine de Paris-Association Sportive, Union Valdôtaine Dauphiné-Savoie-Grenoble, Association Valdôtaine de Savoie - pour une somme globale de 19 mille 78,50 euros.

Le Gouvernement a aussi approuvé la participation de la Région aux manifestations des émigrés valdôtains dans leur pays d’accueil. Lesdits rassemblements se tiendront :
• à Grenoble, le 5 janvier 2020 (organisé par l’Union Valdôtaine Dauphiné-Savoie) ;
• à Lyon, le 11 janvier 2020 (organisé par l’Esprit valdôtain de Lyon) ;
• à Paris, le 18 janvier 2020 (organisé par l’Union Valdôtaine de Paris) ;
• à Séez, les 28-29 mars 2020 (organisé par l’Association Valdôtaine de Savoie) ;
• à Lyon, le 13 décembre 2020 (organisé par l’Union Valdôtaine de Lyon).

La Giunta regionale ha approvato lo schema di accordo tra le Regioni Piemonte, Lombardia e Valle d'Aosta per lo sviluppo e la gestione della rete di stazioni permanenti e del servizio di posizionamento interregionale GNSS (Global Navigation Satellite System), per un importo complessivo di 84 mila 500 euro. L’accordo consentirà di mantenere e rafforzare un'infrastruttura in grado di incrementare la qualità e la precisione dei rilievi topografici, alla base delle cartografie regionali, e pertanto migliorare quantità e qualità dei servizi forniti dall'infrastruttura, anche attraverso il suo sviluppo tecnologico.

FINANZE, ATTIVITÀ PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
L’Esecutivo, ai sensi della legge regionale 31 marzo 2003, n. 6, ha concesso, in istruttoria valutativa, un mutuo a tasso agevolato di 127 mila 761 euro per investimenti a favore di un’impresa industriale di Saint-Rhémy-en-Bosses.

Ai sensi della Legge regionale 31 marzo 2003, n. 6 Interventi regionali per lo sviluppo delle imprese industriali e artigiane, la Giunta regionale, ha concesso un contributo massimo di 10 mila 800 euro a favore dell’Associazione Vival – Viticoltori Valle d’Aosta per l’organizzazione della manifestazione Vins Extrèmes.

L’Esecutivo ha approvato l’Avviso per il premio Crea la tua Startup, a sostegno della creazione di imprese innovative, impegnando la somma di 150 mila euro.
Il premio Crea la tua Startup è promosso dall’Assessorato Finanze, Attività produttive e Artigianato in collaborazione con Federmanager, il sindacato dei dirigenti e quadri apicali delle aziende industriali, con Fondazione Giacomo Brodolini e Lattanzio Advisory S.p.A., con gli incubatori di impresa e con Vallée d’Aoste Structure srl che li gestisce, con l’obiettivo di promuovere lo spirito imprenditoriale, in particolare nei giovani talentuosi, e di sostenere la creazione di startup e di spin-off di imprese esistenti.

Il Governo della Regione ha approvato lo schema di convenzione tra la Regione Valle d’Aosta – Struttura ricerca, innovazione, internazionalizzazione e qualità e l’Institut Agricole Régional, quale soggetto attuatore, per l’attuazione di alcune azioni del Progetto Circuito – competitività, imprese, innovazione, finanziato dal Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014/20 (FESR), per un periodo di 22 mesi a far data dal 1° dicembre 2019, per un importo complessivo di 80 mila euro.
Il Progetto si propone di aumentare la competitività del sistema economico transfrontaliero al fine di ridurre gli ostacoli alla cooperazione transfrontaliera attraverso la creazione di un ecosistema d’innovazione transfrontaliero, supportare i processi di innovazione, su temi particolarmente rilevanti a livello europeo, come l’economia circolare, nonché ridurre il divario tra le imprese e il mondo della ricerca incoraggiando lo sviluppo di soluzioni innovative dei processi produttivi.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha autorizzato:
la SAVDA S.p.A.
• all’intensificazione della linea Aosta/Courmayeur, nell’ambito del sub-bacino “Alta Valle”, per il periodo dal 1 gennaio 2020 al 30 giugno 2020 (percorrenza km 78 mila 825,60) per una spesa di 165 mila 352,46 euro;
• all’esercizio dei servizi specifici scolastici nel sub-bacino “Alta Valle”, per l’anno 2019 (percorrenza km 65 mila 798,80) per una spesa di 157 mila 420,28 euro;
• all’esercizio dei seguenti servizi turistici, per l’anno 2020, nel sub-bacino “Alta Valle”, per una spesa a carico della Regione, pari al 70% del costo complessivo, di 42 mila 891,97 euro così ripartita:

 

Linee Turistiche Courmayeur: Campo Sportivo / Planpincieux (gen/mar – 35 gg) 
Tipologia servizio Sub-urbano alta velocità 
Km 2020 8.806,00 
Costo totale € Iva inclusa 22.821,63 
70% Regione € Iva inclusa 15.975,14 
30% Comune € Iva inclusa 6.846,49

Linee Turistiche La Thuile: navetta C (gen/mar – 91 gg)
Tipologia servizio Sub-urbano alta velocità
Km 2020 12.503,40
Costo totale € Iva inclusa 32.403,81
70% Regione € Iva inclusa 22.682,67
30% Comune € Iva inclusa 9.721,14

TOTALE ALTA VALLE
Km 2020 21.309,40  Costo totale € Iva inclusa 55.225,44  70% Regione € Iva inclusa 38.657,81 30% Comune € Iva inclusa 16.567,63

Linee Turistiche Courmayeur: Campo Sportivo/ Planpincieux (dic – 6 gg)
Tipologia servizio Sub-urbano alta velocità 
Km 2020 1.509,60 
Costo totale € Iva inclusa 3.912,28 
70% Regione € Iva inclusa 2.738,60 
30% Comune € Iva inclusa 1.173,68

Linee Turistiche La Thuile: navetta C (dic – 6 gg)
Tipologia servizio Sub-urbano alta velocità
Km 2020 824,40
Costo totale € Iva inclusa 2.136,52
70% Regione € Iva inclusa 1.495,56
30% Comune € Iva inclusa 640,96

TOTALE ALTA VALLE 
Km 2020 2.334,00 Costo totale € Iva inclusa 6.048,80 70% Regione € Iva inclusa 4.234,16 30% Comune € Iva inclusa 1.814,64

• all’istituzione di diversi servizi occasionali di trasporto all’interno del Comune di La Thuile, con onere totalmente a carico del Comune stesso, nel periodo invernale 2019/2020, a integrazione dei servizi turistici già presenti in detto periodo, e specificatamente: navetta turistica Pont Serrand dal 26 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020, dal 22 febbraio al 1° marzo 2020 e dal 10 al 13 aprile 2020; prolungamento della navetta turistica, dal 1° al 13 aprile 2020;

• all’istituzione di diversi servizi di trasporto occasionali, all’interno del Comune di Courmayeur, nel periodo invernale 2019/2020, a integrazione dei servizi turistici già presenti in detto periodo, e specificatamente: intensificazione della linea Verrand/Planpincieux dal 7 al 9 dicembre 2019; intensificazione della Circolare di bassa stagione dal 7 al 9 dicembre 2019; intensificazione della linea turistica Campo Sportivo/Planpincieux dal 7 al 9 dicembre 2019; servizio di circolare serale nei giorni 6 e 7 dicembre 2019 e dal 26 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020, nei giorni 10, 11, 17, 18, 24, 25, 31 gennaio 2020, 1, 7, 8, 14, 15, dal 21 al 29 (compresi) febbraio 2020, 6, 7, 13, 14, 20, 21, 27, 28 marzo 2020, 3, 4, 10, 11, 12, 17, 18, 24, 25 aprile 2020, per una spesa a carico dell’Amministrazione regionale di 5 mila 717,57 euro;

• all’esercizio di un servizio sperimentale nel Comune di Quart, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 (percorrenza km 3 mila 337,20) per una spesa di 8mila 292,60 euro;

• all’esercizio dei seguenti servizi di ski-bus, nel sub-bacino “Alta Valle”, per i periodi 26 dicembre 2019 – 31 dicembre 2019, 01 gennaio 2020 – 06 gennaio 2020 e 26 dicembre 2020 – 31 dicembre 2020, per una spesa a carico della Regione, pari al 50% del costo complessivo del servizio, di euro 120 mila 660,47, così ripartito:

Ski-Bus La Thuile/Courmayeur (26-31/12/ 2019)
€/km  2,690 
Km 2020 4.719,00
Costo totale € Iva inclusa 13.963,52
50% Regione € Iva inclusa  6.981,76 
50% Comuni / Funivie € Iva inclusa 6.981,76

Ski-Bus La Thuile/Courmayeur (1/1-29/3/2020)
€/km 2,693
Km 2020 72.031,30
Costo totale € Iva inclusa 213.378,32
50% Regione € Iva inclusa 106.689,16
50% Comuni / Funivie € Iva inclusa 106.689,16

Ski-Bus La Thuile/Courmayeur (26-31/12/2020)
€/km 2,693
Km 2020 4.719,00
Costo totale € Iva inclusa 13.979,10
50% Regione € Iva inclusa 6.989,55
50% Comuni / Funivie € Iva inclusa 6.989,55
TOTALE
Km 2020 81.469,30 Costo totale € Iva inclusa 241.320,94 50% Regione € Iva inclusa 120.660,47 50% Comuni / Funivie € Iva inclusa 120.660,47

il RTC VITA S.p.A. – SAVDA S.p.A.
• all’esercizio dei servizi specifici scolastici nel sub-bacino “Bassa Valle”, per l’anno 2020, (percorrenza km 247 mila 617,20, di cui km 156 mila 217,10 da parte della Savda S.p.A. e km 91 mila 400,10 da parte della Vita S.p.A.) per una spesa di 492 mila 634,48 euro;
• all’esercizio dei servizi specifici lavorativi nel -bacino “Bassa Valle”, per l’anno 2020, (percorrenza km 95 mila 808) per una spesa di 170 mila 97,53 euro;
• all’esercizio dei servizi turistici, per l’anno 2020, nell’ambito del sub-bacino “Bassa Valle” per una spesa a carico della Regione, pari al 70% del costo complessivo, di 228 mila 694,97 euro, così ripartita:

Linee Turistiche Maen Cime Bianche 1/01/2020 - 31/03/2020 (91 gg)
Tipologia servizio Extraurbano di vallata
Km 2020 9.536,80
Costo totale € Iva inclusa 19.921,42
70% Regione € Iva inclusa 13.944,99
30% Comune € Iva inclusa 5.976,43

Linee Turistiche Cielo Alto 1/01/2020 - 31/03/2020 (91 gg)
Tipologia servizio Sub-urbano alta velocità 
Km 2020 14.256,50 
Costo totale € Iva inclusa 31.270,21 
70% Regione € Iva inclusa 21.889,15 
30% Comune € Iva inclusa 9.381,06

Linee Turistiche Navette Ayas 1/01/2020 - 31/03/2020 (91gg)
Tipologia servizio Urbano
Km 2020 61.952,80
Costo totale € Iva inclusa 161.783,54
70% Regione € Iva inclusa 113.248,48
30% Comune € Iva inclusa 48.535,06

Linee Turistiche Gressoney: Champsil/Staffal 1/01/2019 - 31/03/2020 (91gg)
Tipologia servizio Extraurbano di vallata
Km 2020 42.628,20
Costo totale € Iva inclusa 89.046,06
70% Regione € Iva inclusa 62.332,24
30% Comune € Iva inclusa 26.713,82

TOTALE BASSA VALLE
Km 2020 128.374,30 Costo totale € Iva inclusa 302.021,23 70% Regione € Iva inclusa 211.414,86 30% Comune € Iva inclusa 90.606,37

Linee Turistiche Maen Cime Bianche 26/12/2020-31/12/2020 (6 gg)
Tipologia servizio Extraurbano di vallata
Km 2020 628,80
Costo totale € Iva inclusa 1.313,50
70% Regione € Iva inclusa 919,45
30% Comune € Iva inclusa 394,05

Linee Turistiche Cielo Alto 26/12/2020-31/12/2020 (6 gg)
Tipologia servizio Sub-urbano alta velocità
Km 2020 1.597,20
Costo totale € Iva inclusa 3.503,30
70% Regione € Iva inclusa 2.452,31
30% Comune € Iva inclusa 1.050,99

Linee Turistiche Navette Ayas 26/12/2020-31/12/2020 (6 gg)
Tipologia servizio Urbano
Km 2020 4.084,80
Costo totale € Iva inclusa 10.667,05
70% Regione € Iva inclusa 7.466,94
30% Comune € Iva inclusa 3.200,11

Linee Turistiche Gressoney: Champsil/Staffal 26/12/2020-31/12/2020 (6 gg)
Tipologia servizio Extraurbano di vallata
Km 2020 4.405,20
Costo totale € Iva inclusa 9.202,02
70% Regione € Iva inclusa 6.441,41
30% Comune € Iva inclusa 2.760,61

TOTALE BASSA VALLE Km 2020 10.716,00 Costo totale € Iva inclusa 24.685,87 70% Regione € Iva inclusa 17.280,11 30% Comune € Iva inclusa 7.405,76

• all’esercizio dei seguenti servizi di ski-bus, nel sub-bacino “Bassa Valle”, per l’anno 2020, per una spesa a carico della Regione, pari al 50% del costo complessivo, di 17 mila 655,60 euro, così ripartito:

Ski-Bus (periodo gen – mag 2020Valtournenche: 1/01/2020 – 3/05/2020 (42 gg)
€/km 2,279
Km 2020 7.568,40
Costo totale € Iva inclusa 18.973,22
50% Regione € Iva inclusa 9.486,61
50% Comune € Iva inclusa 9.486,61

Ski-Bus (periodo gen – mag 2020Brusson: 1/01/2020 – 6/01/2020 (6gg)
€/km 2,279
Km 2020 1.572,00
Costo totale € Iva inclusa 3.940,85
50% Regione € Iva inclusa 1.970,43
50% Comune € Iva inclusa 1.970,42

Ski-Bus (periodo gen – mag 2020
Champorcher: 1/01/2020 – 6/01/2020 (6gg)
€/km 2,279  
Km 2020 1.146,00  
Costo totale € Iva inclusa 2.872,90
50% Regione € Iva inclusa 1.436,45 
50% Comune € Iva inclusa 1.436,45

TOTALE BASSA VALLE
Km 2020 10.286,40 Costo totale € Iva inclusa 25.786,97 50% Regione € Iva inclusa 12.893,49 50% Comune € Iva inclusa 12.893,48

Ski-Bus (periodo dic. 2020) 
Valtournenche: 26/12/2020 – 31/12/2020 (6gg)
€/km 2,279 
Km 2020 1.081,20
Costo totale € Iva inclusa 2.710,46
50% Regione € Iva inclusa 1.355,23
50% Comune € Iva inclusa 1.355,23

Ski-Bus (periodo dic. 2020) Brusson: 26/12/2020 – 31/12/2020 (6gg)
€/km 2,279
Km 2020 1.572,00
Costo totale € Iva inclusa 3.940,85
50% Regione € Iva inclusa 1.970,43
50% Comune € Iva inclusa 1.970,42

Ski-Bus (periodo dic. 2020) Champorcher: 26/12/2020 – 31/12/2020 (6gg)
€/km 2,279
Km 2020 1.146,00
Costo totale € Iva inclusa 2.872,90
50% Regione € Iva inclusa 1.436,45
Comune € Iva inclusa 1.436,45

TOTALE BASSA VALLE

Km 2020 3.799,20 Costo totale € Iva inclusa 9.524,21 50% Regione € Iva inclusa 4.762,11 Comune € Iva inclusa 4.762,10

• all’istituzione di diversi servizi di trasporto occasionali, all’interno del Comune di Valtournenche, nel periodo invernale 2019/2020, e specificatamente: servizio di trasporto turistico Breuil-Cervinia/Cielo Alto, nei giorni 1, 8, 15, 22 dicembre 2019 5, 12, 13, 19, 25, 26 aprile 2020, con onere a carico dell’Amministrazione regionale, del Comune di Valtournenche e della Cervino S.p.A.; servizio di trasporto turistico Maen/Cime Bianche, dal 6 all’8 dicembre 2019, con onere a carico della Cervino S.p.A., e dal 1° al 13 aprile 2020, con onere a carico del Comune di Valtournenche; servizio di trasporto turistico Breuil-Cervinia/Valtournenche/Antey, dall’1 gennaio al 3 maggio 2019, dall’11 luglio al 30 agosto 2020, dal 5 al 31 dicembre 2020, con onere a carico del Comune di Valtournenche; servizio di skibus dal 6 all’8 dicembre 2019, con onere a carico dell’Amministrazione regionale. Impegno di spesa a carico dell’Amministrazione regionale pari a 1.658,71 euro;

• all’istituzione di diversi servizi di trasporto occasionali, all’interno dei Comuni di Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité, nel periodo invernale 2019/2020, e specificatamente: servizio di navette all’interno del Comune di Gressoney-La-Trinité, dal 6 all’8 dicembre 2019, con onere a carico dell’Amministrazione regionale; servizio di navette all’interno del Comune di Gressoney-La-Trinité, dal 9 al 19 dicembre 2019 e servizio di trasporto notturno dal 26 al 31 dicembre 2019, con onere a carico dell’Amministrazione comunale di Gressoney-La-Trinité; servizio di trasporto turistico di collegamento Champsil/Staffal dal 20 al 24 dicembre 2019, con onere a carico dell’Amministrazione regionale; intensificazione del servizio di trasporto Champsil/Staffal dall’8 febbraio all’8 marzo 2020 e prolungamento dello stesso dal 1° al 12 aprile 2020, con onere a carico delle Amministrazioni comunali di Gressoney-Saint-Jean e Gressoney-La-Trinité; servizio di navette all’interno del Comune di Gressoney-La-Trinité, dal 9 al 15 marzo 2020 ed il 13 aprile 2020, e servizio di trasporto notturno dal 1° al 6 gennaio 2020 e dall’8 febbraio all’8 marzo 2020, con onere a carico dell’Amministrazione comunale di Gressoney-La-Trinité. Impegno di spesa a carico dell’Amministrazione regionale pari a 6 mila 410,38 euro;

• all’istituzione di un servizio di trasporto occasionale, all’interno del Comune di Ayas, nei giorni 7 e 8 dicembre 2019, e specificatamente: servizio di navette sul collegamento Saint-Jacques/Champoluc/Antagnod, con onere a carico dell’Amministrazione regionale; servizio di navette sul collegamento Saint-Jacques/Corbet/Antagnod, con onere a carico dell’Amministrazione regionale. Impegno di spesa a carico dell’Amministrazione regionale pari a 3 mila 554,18 euro;

la SVAP Società Cooperativa
• all’esercizio dei servizi specifici scolastici nel sub-bacino “Centro Valle”, per l’anno 2020, (percorrenza km 89 mila 685,70) per una spesa di 231 mila 976,37 euro;
• all’esercizio dei seguenti servizi turistici, per l’anno 2020, nel sub-bacino “Centro Valle”, per una spesa a carico della Regione, pari al 70% del costo complessivo, di 5 mila 156.12 euro, così ripartito:

Linee Turistiche Navetta Cogne (gen/mar - 42 gg)
Tipologia servizio  urbano
Km 2020 2.074,80
Costo totale € Iva inclusa 6.445,16
70% Regione € Iva inclusa 4.511,61
30% Comune € Iva inclusa 1.933,55

Linee Turistiche Navetta Cogne (dic – 6 gg)
Tipologia servizio urbano
Km 2020 296,40
Costo totale € Iva inclusa 920,73
70% Regione € Iva inclusa 644,51
30% Comune € Iva inclusa 276,22

TOTALE CENTRO VALLE
Km 2020 2.371,20 Costo totale € Iva inclusa 7.365,89 70% Regione € Iva inclusa 5.156,12 30% Comune € Iva inclusa 2.209,77

• all’esercizio dei seguenti servizi di ski-bus, nel sub-bacino “Centro Valle”, per i periodi 1 gennaio 2020 – 6 gennaio 2020 e 26 dicembre 2020 – 31 dicembre 2020, per una spesa a carico della Regione, pari al 50% del costo complessivo del servizio, di 3 mila 736,28 euro, così ripartito:

Ski-Bus (gennaio 2020) Gressan (Pila): 1/01/2020 – 6/01/2020 (6gg)
€/km 2,711
Km 2020 792,00
Costo totale € Iva inclusa 2.361,82
50% Regione € Iva inclusa 1.180,91
50% Comune € Iva inclusa 1.180,91

Ski-Bus (gennaio 2020) Cogne: 1/01/2020 – 6/01/2020 (6gg)
€/km 2,711
Km 2020 460,90
Costo totale € Iva inclusa 1.374,45
50% Regione € Iva inclusa 687,23
50% Comune € Iva inclusa 687,22

TOTALE CENTRO VALLE Km 2020 1.252,90 Costo totale € Iva inclusa 3.736,27 50% Regione € Iva inclusa 1.868,14 50% Comune € Iva inclusa 1.868,13
 
Ski-Bus (dicembre 2019)  Gressan (Pila): 26/12/2020 – 31/12/2020 (6gg)
€/km 2,711
Km 2019  792,00
Costo totale € Iva inclusa 2.361,82  
50% 
Regione € Iva inclusa 1.180,91
50% Comune € Iva inclusa 1.180,91

Ski-Bus (dicembre 2019)  Cogne: 26/12/2020 – 31/12/2020 (6gg)
€/km 2,711
Km 2019  460,90
Costo totale € Iva inclusa 1.374,45
50% Regione € Iva inclusa 687,23
50% Comune € Iva inclusa 687,22

TOTALE CENTRO VALLE
Km 2019 1.252,90  Costo totale € Iva inclusa 3.736,27 50% Regione € Iva inclusa 1.868,14 50% Comune € Iva inclusa 1.868,13

• all’istituzione di diversi servizi di trasporto occasionali, all’interno del Comune di Cogne, nel periodo invernale 2019/2020, a integrazione dei servizi turistici già presenti in detto periodo, e specificatamente: servizio di skibus, nei giorni 7 e 8 dicembre 2019, con onere a carico dell’Amministrazione regionale (428,79 euro); servizio di skibus, dal 15 febbraio 2020 al 1° marzo 2020, e tutti i sabati e le domeniche, dall’11 gennaio al 26 gennaio 2020, dal 1° febbraio al 9 febbraio 2020, dal 7 marzo al 29 marzo 2020, per un totale di 34 giornate, con onere a carico del Comune di Cogne; fiaccolata di fine anno, dalle 17.30 alle 20.00, il 31 dicembre 2019, con onere a carico del Comune di Cogne.

• all’istituzione di un servizio di trasporto occasionale, all’interno del Comune di Gressan, nei giorni 7 e 8 dicembre 2019, ad integrazione dei servizi ski bus già approvati, per una spesa pari a 786,11 euro;

La Giunta regionale ha inoltre rilasciato l’autorizzazione alla SAVDA S.p.A., alla SVAP Società Cooperativa e al RTC VITA S.p.A.- SAVDA S.p.A. per l’esercizio di un servizio di trasporto pubblico serale e notturno a chiamata, per l’anno 2020, nel comprensorio della Plaine d’Aoste, e ha approvato la relativa bozza di convenzione, riconoscendo alla SVAP Società Cooperativa, società che effettuerà il servizio, un corrispettivo orario di 24,131 euro, di cui 17,896, a carico della Regione autonoma Valle d'Aosta, per un importo complessivo di 97 mila 886 euro.

L’Esecutivo ha approvato lo schema di convenzione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e la Città Metropolitana di Torino per l’organizzazione e lo svolgimento degli esami per il conseguimento dei titoli professionali di gestore dell’autotrasporto di viaggiatori e di merci per conto terzi su strada, dell'idoneità ad attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto, dell'idoneità degli insegnanti di teoria e istruttori di guida nelle autoscuole e dei responsabili tecnici di operazioni di revisione periodica dei veicoli a motore, per il periodo dal 01 gennaio 2020 al 31 dicembre 2022, per una spesa complessiva presunta pari a 6 mila euro.
Con questa convenzione, la Regione conferisce alla Città Metropolitana di Torino apposito mandato a svolgere per suo conto l'attività di organizzazione e svolgimento degli esami di cui sopra.

La Giunta regionale ha approvato la Convenzione relativa alle attività di assistenza tecnica a supporto dell’implementazione delle misure previste dal Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani a seguito della sua riprogrammazione a valere sul Programma Operativo Nazionale Sistemi di Politiche Attive per l’Occupazione 2014 – 2020.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
Il Governo della Regione ha approvato la realizzazione delle attività seminariali dell’anno di formazione 2019/2020 rivolte ai docenti ammessi allo svolgimento del periodo di prova, prevedendo moduli formativi comuni e moduli formativi specifici per ogni grado di scuola.

La Giunta regionale ha approvato gli schemi-tipo di convenzione per l'erogazione, ai sensi della legge regionale 55/1986 (Disposizioni per agevolare il funzionamento delle scuole gestite da istituti ed enti morali), di contributi a favore delle scuole dell’infanzia e primarie paritarie della Regione. In particolare, i cui punti qualificanti oggetto di modifiche rispetto alle attuali convenzioni sono sostanzialmente riconducibili ai seguenti aspetti:
per le scuole dell’infanzia e primarie:
• l’opportunità di non richiedere contributi a carico delle famiglie, ad esclusione del pagamento del servizio di mensa scolastica e di eventuali iniziative determinate nel POF;
• il necessario riconoscimento da parte del vescovo del personale docente di religione cattolica;
• la possibilità di avvalersi di prestazioni fornite da terzi per lo svolgimento delle attività ausiliarie, di segreteria e di coordinamento didattico, a condizione che i relativi costi non superino quelli del personale dipendente necessario a svolgere le medesime attività;
• l’ammissibilità a pagamento, nei limiti del bilancio regionale, delle spese per finanziare la partecipazione del personale docente ad attività di aggiornamento relative alla somministrazione di alimenti, nonché alla tutela del lavoro e della sicurezza, ed eventualmente delle spese per l’effettuazione di interventi di manutenzione straordinaria, previa specifica segnalazione e successiva valutazione da parte del competente ufficio della Struttura Politiche educative;
• la previsione che il contributo regionale, in ogni modo, non potrà essere superiore al disavanzo economico evidenziato nel rendiconto dalle scuole paritarie;
• alcune maggiori specificazioni formali, concernenti le retribuzioni e il Trattamento di fine rapporto di lavoro del personale docente, assunto a tempo determinato o indeterminato, nonché del personale non docente, le modalità per la presentazione del rendiconto economico e l’inclusione degli alunni con disabilità;
per le sole scuole dell’infanzia:
• riduzione del numero massimo di bambini per sezione da 27 a 25.

La Giunta regionale ha approvato la realizzazione, nell’anno 2020, del progetto di formazione destinato a educatori dei nidi d’infanzia, tate familiari e insegnanti delle scuole dell’infanzia di tutto il territorio regionale, per un importo complessivo pari a 70 mila 219,20 euro.

La Giunta regionale ha approvato l’Avviso pubblico 2-2019 per il finanziamento di iniziative e progetti volti a favorire iniziative a carattere locale e/o regionale capaci di generare nuove possibilità e soluzioni a problemi e priorità che impattano sulle giovani generazioni, a valere sulle risorse del Fondo per le politiche giovanili.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
L’Esecutivo, nelle more dell’approvazione del Piano triennale 2020-2022 per l’edilizia residenziale, ha stabilito gli indirizzi e i criteri programmatici finalizzati alla realizzazione delle politiche abitative regionali da inoltrare al Consiglio di Amministrazione dell’A.R.E.R. ai fini dell’adozione dei propri atti di programmazione per l’anno 2020.

La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale 6 aprile 1998, n. 11, ha approvato la revisione della cartografia degli ambiti inedificabili dei terreni sedi di frane, sedi di fenomeni di trasporto in massa per il torrente Gontier-Terron e a rischio di inondazioni, nonché la variante alla relazione tecnica e alla disciplina d’uso, adottate dal comune di Champorcher con deliberazione consiliare n. 38 del 17 ottobre 2019.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale - come previsto dall’Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici pediatri di libera scelta - ha ridefinito la composizione del Comitato permanente regionale dei medici pediatri di libera scelta:
Componenti in rappresentanza della Regione:
• Assessore regionale alla Sanità, Salute e Politiche sociali o suo delegato, con funzioni di Presidente;
• Dirigente competente in materia di personale dipendente e convenzionato del S.S.R.
Componenti in rappresentanza della Regione, scelti tra il personale dell’Azienda U.S.L.:
effettivi:
• Direttore Generale
• Direttore di area territoriale
supplenti
• Direttore Sanitario
• Direttore di Distretto
Componenti in rappresentanza delle OO.SS. aventi titolo:
• 4 componenti effettivi e 4 componenti supplenti

La Giunta regionale ha approvato la proposta di Accordo di collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità per la partecipazione al progetto I disturbi dello spettro autistico: attività previste dal decreto ministeriale del 30 dicembre 2016. Nell’ambito del progetto, sarà realizzata l’iniziativa Pre.Di.Re: Una REte per l'individuazione PREcoce dei bambini ad alto rischio di Disturbi del neurosviluppo, finalizzata al potenziamento della rete pediatria-neuropsichiatria infantile per l’individuazione precoce dei disturbi del neurosviluppo, con particolare riguardo ai disturbi dello spettro autistico.
Per l’iniziativa, predisposta in collaborazione con l’Azienda USL della Valle d’Aosta, è previsto un finanziamento la cui quota spettante alla Regione autonoma Valle d'Aosta è pari a 42 mila 485 euro.

L’Esecutivo ha integrato per l’importo di 10 mila euro le risorse per il bando per il finanziamento di progetti antiviolenza, di prevenzione e di informazione contro la violenza di genere. L’integrazione consentirà di realizzare tutte le 4 proposte progettuali pervenute in risposta al bando, vale a dire: Stra-ordinaria, oggi e domani. La donna tra essere e apparire nel reale – virtuale – ideale, del Comune di Châtillon, Big Bang Gender dell’Istituto regionale Adolfo Gervasone di Châtillon, # Riflettiamo per….condividere della Società cooperativa sociale Indaco di Aosta, Dalla parte delle ragazze – ‘storie animate’ di sopravvivenza alla misoginia on line dell’Associazione di promozione sociale DORA donne in Valle d’Aosta.

Il Governo della Regione ha approvato il mantenimento, per l’anno 2020, della copertura del fabbisogno di servizi residenziali per persone anziane in condizione di non autosufficienza mediante il ricorso alle strutture private accreditate come segue:
• per massimo 95 posti letto nel distretto 2 – Comune di Aosta;
• per massimo 23 posti letto nei distretti 3 e 4, da ridurre progressivamente a 18 in concomitanza con la messa in esercizio dei posti in corso di implementazione della microcomunità di Perloz.
Alle strutture protette private accreditate e convenzionate sarà riconosciuta una tariffa giornaliera per ospite pari a 115 euro - corrispondente al costo ottimale di riferimento calcolato per gli Enti pubblici gestori dei servizi socio-assistenziali rivolti alle persone anziane - comprensiva delle spese per l’assistenza infermieristica, da cui dedurre la quota dovuta dall’ospite, calcolata in base all’ISEE, fino ad un massimo di 80 euro, e una quota giornaliera supplementare per ospite, pari a 9 euro, per i soli posti per i quali è richiesta e garantita un’assistenza infermieristica intensiva nell’arco delle 24 ore.
L’importo impegnato è pari a 2 milioni 968 mila euro.

La Giunta regionale ha approvato un contributo, ai sensi dell’art. 6, comma 3, della l.r. n. 8 del 17 marzo 1992 e della deliberazione della Giunta regionale n. 1560/2019, per l’attuazione del progetto Questa è musica diversa a favore delle persone con disabilità, per l’anno scolastico 2019/2020 presentato dalla “Fondazione Maria Ida Viglino per la Cultura Musicale” di Aosta, per un importo omnicomprensivo massimo di 30 mila euro.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale n. 3/2004, ha concesso borse al merito sportivo a favore degli organismi sportivi (allegato), in ragione dei risultati agonistici di elevato livello nazionale o internazionale conseguiti nella stagione 2018/2019 da parte dei rispettivi atleti tesserati e residenti in Valle d’Aosta, come da piano di riparto proposto dalla Consulta regionale per lo sport, per una spesa complessiva di 17 mila 937 euro

L’Esecutivo ha approvato la concessione a favore dei Comitati regionali degli Enti di Promozione Sportiva (allegato) di contributi per il sostegno dell’attività sportiva a carattere promozionale ed amatoriale, svolta dai medesimi nel territorio regionale nella stagione sportiva 2018/2019, come da piano di riparto proposto dalla Consulta regionale per lo sport, per una spesa complessiva di 68 mila 738 euro, pari al 93% dello stanziamento complessivo disponibile per l’anno 2019 per la concessione dei contributi in questione.

Il Governo della Regione ha approvato a favore di diversi organismi sportivi (allegato) contributi finalizzati al sostegno dell’attività sportiva ordinaria effettuata nella stagione agonistica 2018/2019, come da piano di riparto proposto dalla Consulta regionale per lo sport, per una spesa complessiva di 381 mila 876 euro.

La Giunta regionale ha approvato a favore di diversi organismi sportivi (allegato) contributi finalizzati al sostegno dell’attività agonistica di rilievo nazionale – sport di squadra effettuata nella stagione agonistica 2018/2019, come da piano di riparto proposto dalla Consulta regionale per lo sport, per una spesa complessiva di 102 mila 640 euro.

L’Esecutivo ha disposto l’organizzazione di viaggi di familiarizzazione in Valle d’Aosta per giornalisti e operatori turistici italiani e stranieri per il mese di dicembre 2019 e per l’anno 2020, per una spesa complessiva di 135 mila euro. L’attività di sensibilizzazione degli operatori dell’informazione all’estero rafforza essenzialmente la notorietà del marchio e l’immagine della Valle d’Aosta mentre l’attività di sensibilizzazione della stampa italiana e i relativi viaggi portano a un’ampia diffusione di informazioni e curiosità sulle attrattive e potenzialità fruibili dal turista in Valle d’Aosta.

Il Governo della Regione ha approvato attività di comunicazione in Italia e all’estero, a sostegno dell’immagine e dell’offerta turistica della Valle d’Aosta, per il mese di dicembre 2019 e per l’anno 2020, per una spesa complessiva di 604 mila euro. Le azioni di comunicazione comprenderanno sia inserzioni pubblicitarie sia articoli e servizi redazionali a pagamento su temi di interesse turistico, che illustreranno i diversi prodotti di turismo outdoor, culturale ed enogastronomico offerti sul territorio regionale e i principali eventi programmati in Valle d’Aosta nel corso dell’anno 2020.

La Giunta regionale ha deciso di aumentare da 1 milione 750 mila a 2 milioni 505 mila 450 euro la dotazione finanziaria complessiva a disposizione del bando per la concessione di contributi ai consorzi di miglioramento fondiario e irrigui per la realizzazione di manutenzioni straordinarie, al fine finanziare tutti gli interventi posti in graduatoria.

L’Esecutivo ha concesso all’Associazione Sviluppo Commercio Turismo Châtillon un contributo massimo di 21 mila 254 euro per l’organizzazione della manifestazione Château Noël il villaggio incantato al Castello Gamba, in programma a Châtillon dal 7 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020.

Il Governo della Regione ha concesso un contributo di 1.760 euro al coro Les Notes Fleuries du Grand-Paradis per l’organizzazione di una manifestazione in occasione del 20° anniversario d’attività del gruppo.

La Giunta regionale ha concesso contributi ai seguenti cori:
• coro di Saint-Vincent per un totale di 7 mila 814,16 euro (partecipazione alla manifestazione 27° rassegna internazionale di cori tradizionali);
• coro "Sant’Orso" di Aosta per un totale di 1.584,80 euro (partecipazione alla manifestazione Festa dell’Ascensione – 20 anni del gemellaggio tra i Comuni di Solarolo, Rhêmes-Notre-Dame, Kirchheim am ries);
• coro "Mont-Rose" di Pont-Saint-Martin - per un totale di 560 euro (partecipazione alla manifestazione Trova il tempo a favore dell’Associazione Italiana Lotta al Neuroblastoma;
• coro "Les Notes Fleuries du Grand-Paradis" per un totale di 1.600 euro (partecipazione alla manifestazione On Stage in Prague 2019 promossa dall’Associazione InterKultur.

L’Esecutivo ha disposto l’acquisto di volumi presso diverse case editrici. Nello specifico:
• 100 copie del Supplément au Nouveau dictionnaire de patois valdôtain de Raymond Vautherin;
• 800 copie di 70 ans de tsan de l’Assochachon Valdotena Tsan;
• 100 copie di I Signori di Vallaise. Memorie di una dinastia intramontana;
• 600 copie di Valle d’Aosta, Vallée d’Aoste, Aosta Valley;
• 100 copie de L’émergence du francoprovençal. Langue minoritaire et communauté autour du Mont-Blanc;
• 200 copie di Spiriti d’inverno
per una spesa complessiva massima di 31 mila 162 euro. I volumi andranno per lo più destinati alle biblioteche del Sistema bibliotecario valdostano e in generale agli enti e alle associazioni operanti sul territorio interessati all’opera oltre che, in forma residuale, per le attività di rappresentanza.

Le Gouvernement régional a approuvé l’acquisition du projet culturel « Les carnavals de montagne » ainsi que la réalisation de sa première édition, qui se tiendra à Aoste les 11 et 12 janvier 2020, dont le coût global s’élève à 58 mille 224 euros. Le projet consiste dans l’idéation d’une initiative qui se concrétise sur deux journées et qui a pour objectif, d’une part le rassemblement de tous les groupes de la Vallée d’Aoste afin qu’ils puissent se retrouver, se confronter et partager leur propre histoire et leurs particularités et, en même temps, de les présenter dignement à la population. Sont impliqués dans l’initiative non seulement les groupes de la tradition du carnaval mais aussi les groupes historiques, médiévaux ainsi que de nouvelles figures, ceci afin d’illustrer également l’évolution des créations autour du carnaval.
Le projet a aussi pour but de donner une adéquate visibilité au sein de la région aux différents groupes, entièrement formés de bénévoles qui œuvrent quotidiennement pour le maintien des traditions et qui jouent souvent le rôle d’ambassadeurs de la Vallée d’Aoste, non seulement en Italie mais aussi en Europe, voire dans le monde entier.

La Giunta regionale ha deliberato l’integrazione del piano operativo annuale (POA) per l’anno 2019 dell’Office régional du tourisme – Ufficio regionale del turismo, prevedendo l’inserimento, tra gli eventi di interesse turistico organizzati dall’Office, anche in collaborazione con la Regione, dell’evento musicale a tema natalizio in programma a Pila l’8 dicembre 2019, facente parte del progetto promozionale a sostegno dell’immagine turistica e culturale della Valle d’Aosta.

L’Esecutivo ha concesso un contributo di 150 mila euro a favore dell’Association régionale éleveurs valdôtains (AREV), per l’attivazione di un servizio di raccolta e smaltimento di capi di bestiame morti, incluso l’eventuale recupero con elicottero, per l’anno 2019.

La Giunta regionale ha approvato l’organizzazione e la partecipazione al Salon International de l’Agriculture che si svolgerà a Parigi al 22 febbraio al 1 marzo 2020, per una spesa complessiva di 25 mila euro.

Il Governo della Regione ha approvato la partecipazione della Regione autonoma Valle d’Aosta a Expo 2020 Dubai aderendo al modulo obbligatorio che prevede la presenza della Regione nel percorso espositivo Il belvedere, per una spesa complessiva di 300 mila euro. Contestualmente, è stato approvato l’accordo di collaborazione con il Commissariato Generale di Sezione per Expo 2020 Dubai. Quest’ultimo ha previsto per le Regioni italiane e le Province Autonome una modalità di partecipazione modulare con una parte obbligatoria e due opzionali.
Il modulo obbligatorio prevede la presenza della Regione nel percorso espositivo denominato appunto Il belvedere, che consiste in un racconto narrativo del proprio territorio veicolato attraverso un video di tre minuti che si ripete a rotazione per tutti i sei mesi, per un importo che comprende costi di concept creativo, produzione video, allestimento e gestione dello spazio.

Il Governo regionale ha approvato , ai sensi ai sensi dall’art. 2 della legge regionale 4 maggio 1984, n. 15 la concessione alla Cooperativa Regionale Università Valdostana della Terza Età di un contributo annuale massimo di 10 mila euro per il suo funzionamento.

La Giunta regionale ha approvato, ai sensi della legge regionale 89/1993, la partecipazione dell’Assessorato del Turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali, l’organizzazione di alcune animazioni musicali in programma presso la piazza dell’Arco di Augusto di Aosta nell’ambito dell’evento Capodanno 2020 per un importo complessivo di 3 mila euro.

 

II Commissione: conclusa la verifica sui lavori di ristrutturazione della Casa da gioco di Saint-Vincent

La seconda Commissione "Affari generali", riunita oggi, giovedì 28 novembre 2019, ha approvato a maggioranza, con l'astensione del gruppo M5S, la relazione sull'attività di verifica dei lavori di ristrutturazione alla Casa da Gioco di Saint-Vincent e degli appalti di servizi esternalizzati condotta a seguito dell'impegno assunto il 9 marzo 2019 in Consiglio regionale.
«L'obiettivo assunto dalla Commissione - riferisce il Presidente Pierluigi Marquis (SA) - è stato quello di definire anzitutto la cornice legislativa e regolamentare entro la quale sono stati definiti i Piani di sviluppo e attuati gli interventi, di disegnare la filiera decisionale e di dare conto dei costi sostenuti per gli interventi, dando evidenza delle modalità di assegnazione degli appalti e degli acquisti, dei soggetti aggiudicatari, dei relativi importi e degli aumenti in corso d'opera. Altresì si è condotta un'analisi sui servizi esternalizzati.»

«Il lavoro è stato lungo e complesso - specifica il Presidente Marquis -: abbiamo organizzato alcune audizioni e svolto una significativa attività di analisi documentale. Questo importante lavoro consentirà al Consiglio di avere a disposizione gli elementi conoscitivi, di cui sinora non si disponeva, necessari per dibattere e, sulla base di elementi concreti, di fare le necessarie valutazioni politiche su di un tema di così grande rilevanza pubblica. Abbiamo anche deciso di trasmettere questo contributo agli organi competenti.»

Il Presidente della Commissione chiederà l'iscrizione della relazione all'ordine del giorno suppletivo del Consiglio che si riunirà il 2 e 3 dicembre prossimo.

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 22 novembre

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta regionale - preso atto che con nota a firma del Sindaco del Comune di Sarre del 22 maggio 2019 è stato chiesto all’Amministrazione regionale di procedere alla rettifica dei confini territoriali tra i Comuni di Sarre e Gressan, come approvato dai rispettivi Consigli comunali, a maggioranza assoluta dei propri componenti e in reciproco accordo, e che la richiesta di rettifica è finalizzata a ricomprendere nel territorio del Comune di Sarre due porzioni di terreno situate sul versante orografico sinistro della Dora Baltea e attualmente ricadenti nell’area di competenza del Comune di Gressan, ha stabilito di rettificare la linea di confine tra i Comuni di Sarre e Gressan - rettifica che sarà disposta e resa esecutiva con decreto del Presidente della Regione.
L’Esecutivo ha approvato una bozza di disciplinare d’uso dell’area addestrativa denominata Poligono occasionale di Orgère, nel Comune di La Thuile, con durata quinquennale, autorizzandone la sottoscrizione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e il Comando Militare Esercito Valle d’Aosta.

FINANZE, ATTIVITÀ PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
Il Governo della Regione ha approvato uno schema di Convenzione con le Agenzie di pratiche auto e le Agenzie e delegazioni ACI per l’espletamento del servizio di assistenza ai contribuenti per gli adempimenti connessi all’assolvimento delle tasse automobilistiche, con un impegno di spesa per il periodo a decorrere dal 1° gennaio 2020 e fino al 31 dicembre 2024 di 100 mila euro.
Lo schema di Convenzione mira a mantenere la rete di punti di consulenza che agevolano i contribuenti nei loro adempimenti limitando gli spostamenti sul territorio, contribuendo alla puntuale e tempestiva manutenzione della banca dati delle tasse automobilistiche.
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Finanze, Attività produttive e Artigianato di concerto con l’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, ha approvato i criteri e le modalità di applicazione dell’esenzione dal pagamento dell’imposta regionale sulle attività produttive (IRAP) per le imprese che esercitano l’attività di rifugio alpino.
L’Esecutivo ha approvato la prima graduatoria relativa al quarto avviso pubblico previsto per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale, per un importo complessivo di 68 mila 214 euro.
La Giunta regionale ha concesso un contributo di 69 mila 300 euro a favore del Comitato Incremento Fiera di Sant’Orso di Donnas per l’organizzazione della 1020a edizione della Fiera del legno di Sant’Orso di Donnas, prevista dal 17 al 19 gennaio 2020.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale, in conformità agli accordi, sottoscritti tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano in data 25 maggio 2017, 22 gennaio 2015 e 5 agosto 2014, ha approvato il documento recante Disciplina in materia di tirocini extracurricolari e ha stabilito che le disposizioni previste nel documento si applicheranno a partire dal 1 gennaio 2020. I tirocini già avviati restano regolati dalla disciplina precedente, fino alla scadenza prevista nei progetti formativi individuali.
L’Esecutivo ha approvato l’onere a carico della Regione relativo alle spese sostenute dal Consorzio Saint-Vincent Turismo per l’istituzione di un servizio di taxi-bus denominato Navetta Château Noël Saint-Vincent e Châtillon nelle stagioni invernali 2019/2020, 2020/2021, 2021/2022, nella misura del 70% della spesa complessiva, per un importo massimo pari a 19 mila 600 euro, Iva esclusa.
Il Governo della Regione ha approvato la bozza di scrittura privata, relativa al periodo 1° gennaio/31 dicembre 2020, tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e Trenitalia SpA, concernente il rimborso a Trenitalia SpA della quota di agevolazione applicata sui titoli di viaggio emessi nell’anno 2020 a favore dei soggetti residenti in Valle d’Aosta individuati ai sensi della legge regionale 29/1997 (over 65 e persone con invalidità riconosciuta), per una spesa totale presunta di 150 mila euro.
La Giunta regionale - ai sensi del decreto n. 553 del 24 dicembre 2018 che metteva a disposizione della Regione autonoma Valle d’Aosta l’importo di 54 mila 317,67 euro per interventi di messa in sicurezza di itinerari e percorsi ciclabili e pedonali - ha individuato le seguenti azioni:
• realizzazione di marciapiedi su strada statale n.26 a servizio delle frazioni Veyne e La Crête del Comune di Villeneuve;
• lavori di messa in sicurezza del percorso pedonale mediante il rifacimento del marciapiede ligneo di collegamento tra la località Tontinel e il capoluogo, lungo la sr 44, nel Comune di Issime;
In particolare, la Giunta ha disposto il finanziamento integrale dell’intervento relativo al Comune di Villeneuve (36 mila 149,11 euro) e parziale dell’intervento relativo al Comune di Issime (18 mila 168,56 euro) rimandando a successiva deliberazione il finanziamento della restante parte dell’intervento del Comune di Issime, pari a 19 mila 331 euro, a valere sui fondi del DM 481/2016, che saranno disponibili nel 2020.
L’Esecutivo ha approvato la graduatoria definitiva relativa alle iniziative presentate nell’anno 2019 dai gestori delle piste di sci di fondo, ai sensi della legge regionale 18/2008, per il finanziamento di interventi per lo sviluppo dello sci nordico, impegnando la somma complessiva di 250 mila 959 euro.
Le iniziative ammesse a finanziamento riguardano i Comuni di Cogne (acquisto 3 biglietterie automatiche), Courmayeur (acquisto mezzo battipista), Nus (Messa in sicurezza tracciati), Torgnon (realizzazione nuovo tratto impianto di innevamento e acquisto cannone sparaneve) e il Club de ski Valtorurnenche a.s.d. (acquisto materassi di protezione e acquisto segnaletica).

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
Il Governo della Regione ha modificato l’elenco previsionale degli interventi, per l’anno 2019, da affidare a soggetti esterni all’Amministrazione regionale relativamente alla realizzazione e manutenzione di viabilità forestale, aumentando la spesa di 215 mila euro, per un importo complessivo che passa da 1 milione 402 mila a 1 milione 617 mila euro.
Tale modificazione si è resa necessaria in quanto, nel corso dell’anno, si sono potute stabilire in modo più dettagliato le priorità di intervento nel settore della viabilità forestale rispetto a quanto precedentemente programmato.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili di concerto con l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, ha deciso di ricostituire il Gruppo di lavoro interistituzionale regionale (GLIR) con funzione di coordinamento dei processi di programmazione, organizzazione e integrazione dei servizi relativi all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità iscritti presso le Istituzioni scolastiche regionali e paritarie di ogni ordine e grado della Regione autonoma Valle d’Aosta. In particolare, i componenti del gruppo si occuperanno del:
• supporto ai soggetti istituzionali, ivi comprese le scuole autonome, coinvolti nella progettazione di azioni, anche formative, inerenti all’inclusione scolastica di alunni con disabilità;
• collaborazione con gli enti locali e le unità sanitarie locali per l’attuazione e la verifica degli accordi di programma di cui alla legge n. 104/1992, per l’impostazione e l’attivazione dei piani educativi individualizzati e per qualsiasi altra attività inerente all’integrazione degli alunni con disabilità, con particolare riferimento all’orientamento e ai percorsi integrati scuola-territorio-lavoro;
• riflessione, modellizzazione, documentazione e diffusione delle pratiche attuative di metodologie sperimentali e innovative di approccio agli alunni con disabilità;
• definizione di strategie, azioni e strumenti per il monitoraggio e la documentazione della qualità dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità nel sistema scolastico regionale.
Il gruppo, che resterà in carica 3 anni scolastici, sarà istituito con atto proprio del Sovraintendente agli studi e sarà composto da personale dirigente e docente esperto nell’ambito dell’inclusione, da rappresentanti degli Enti locali, dell’Assessorato sanità, salute e politiche sociali, dell’Azienda USL della Valle d’Aosta e delle associazioni delle persone con disabilità maggiormente rappresentative a livello regionale nel campo dell’inclusione scolastica.
L’Esecutivo ha determinato in 140 mila euro, per l’anno 2019, il finanziamento massimo da destinare al Politecnico di Torino, di cui 55 mila euro massimi per la copertura delle spese per l’attività riferita all’offerta formativa e 85 mila euro massimi per la segreteria locale e il personale tecnico e amministrativo del polo di Verrès. L’erogazione del finanziamento avverrà previo parere del Comitato tecnico paritetico, che sarà rilasciato entro il mese di novembre 2019.
La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale n. 33 del 15 dicembre 2006, ha approvato un bando per il finanziamento dei progetti per le attività di oratorio o attività similari per il periodo dal 20 dicembre 2019 al 13 novembre 2020, per un importo complessivo di 15 mila 750 euro, definendo una nuova modulistica per la presentazione dei progetti.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
L’Esecutivo ha concesso contributi ai Comuni di Pontboset, per lavori di riduzione di fenomeni di caduta massi in località Fontanette, e Pontey, per intervento di messa in sicurezza del versante dissestato a monte della strada intercomunale di Chambave-Pontey, per un totale di 51 mila 503,48 euro, pari al 95% della spesa ammessa.
Il Governo della Regione ha approvato il progetto esecutivo, predisposto dalla Struttura Attività geologiche dell’Assessorato Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, relativo a un secondo lotto di lavori di mitigazione del rischio di caduta massi a monte della strada regionale n. 23 in località Fenille nel Comune di Valsavarenche, per un importo di spesa pari a 433 mila 952,33 euro.
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica d’intesa con l’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili, ha approvato la collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), per l’utilizzazione temporanea, a titolo gratuito, della piattaforma informatica denominata concorsiawn.it, finalizzata alla gestione on-line del concorso di progettazione a due gradi inerente la realizzazione di un convitto annesso al polo scolastico unico di istruzione secondaria di secondo grado nel Comune di Verrès.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
Con il parere favorevole del Consiglio Permanente degli Enti Locali, la Giunta regionale ha approvato il trasferimento al Comune di Aosta della somma di 32 mila 98 euro, per l’anno 2019, per il finanziamento della gestione di servizi cimiteriali di interesse regionale.
L’Esecutivo, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali di concerto con l’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, ha modificato le proprie precedenti deliberazioni concernenti le disposizioni applicative della legge regionale 16/2016 in materia di zootecnia, macellazione domiciliare e smaltimento dei sottoprodotti. Le modificazioni riguardano, in particolare, la definizione di zone isolate, ossia le zone del territorio regionale, alle quali è praticamente impossibile accedere o alle quali è possibile accedere solo in condizioni, per motivi geografici o climatici o a causa di catastrofi naturali, che possono presentare rischi per la salute e la sicurezza del personale addetto alla raccolta o alle quali è possibile accedere solo impiegando mezzi di raccolta sproporzionati, in cui è consentito lo smaltimento tramite sotterramento in loco o attraverso altri mezzi.
Il Governo della Regione ha approvato l'Accordo Integrativo Regionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale, in applicazione dell'Accordo Collettivo Nazionale. Alla spesa derivante dall’Accordo Integrativo Regionale provvederà l'Azienda USL della Valle d'Aosta nell'ambito del proprio bilancio e nel rispetto del limite di spesa stabilito per il personale convenzionato per l’anno 2019.
Il Governo della Regione, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali di concerto con l’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili, ha autorizzato il Direttore pro-tempore dell’Istituto Don Bosco di Châtillon, in applicazione della convenzione tra l’Amministrazione regionale e la Casa Salesiana di San Giovanni Bosco Istituto Orfanotrofio Salesiano Don Bosco, all’acquisto di un centro di lavoro a controllo numerico (CNC) per il laboratorio di falegnameria per una spesa massima di 150 mila euro.
L’Esecutivo ha stabilito i criteri di valutazione e le modalità di selezione di progetti destinati a persone che versano in situazioni di povertà ed esclusione sociale e il relativo finanziamento per il triennio 2020/2022, ai sensi della legge 241/1990 e della legge regionale 23/2010, per una spesa complessiva pari a 450 mila euro.
L'atto definisce le modalità di approvazione dei progetti che saranno ammessi a finanziamento al fine di assicurare per altri tre anni l'accoglienza presso i servizi a bassa soglia alle persone in difficoltà, che occupano costantemente tutti i posti a disposizione, sia nel dormitorio, sia nella mensa. L'attenzione degli uffici sarà rivolta a integrare questi servizi nella rete di contrasto alla povertà e, in particolare, di sollecitare collaborazione e coordinamento con l'emporio solidale e il progetto rivolto ai senza dimora.
Il Governo della Regione, ai sensi d della legge regionale 34/2004, ha approvato l’erogazione all'Azienda pubblica di servizi alla persona Casa di riposo G.B. Festaz del contributo annuale per l’esercizio finanziario 2019, pari a 980 mila euro.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
L’Esecutivo ha approvato l’acquisizione di alcuni arredi originari di Castel Savoia a Gressoney-Saint-Jean per l’incremento delle collezioni regionali e, in particolare, di una sedia e di una scrivania alla certosina, di 3 lampadari e di un’apparecchiatura telefonica per importo pari a 3 mila 550 euro e di due librerie a scaffali aperti e vano centrale chiuso a un prezzo di 8 mila euro.
La Giunta regionale ha deliberato di dare atto che il progetto regionale per la tutela della lingua francoprovenzale, relativo all’anno 2018, presentato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la concessione di un finanziamento ai sensi della legge n. 482/1999, è stato approvato e finanziato per un importo pari a 185 mila 572 euro per l’ambito di intervento sportello linguistico.
La Giunta regionale ha costituito un gruppo di lavoro condiviso tra il Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali e il Comune di Montjovet, finalizzato all’analisi del contesto e del castello e alla stesura di un documento finale di indirizzi per la valorizzazione e il restauro del castello di Saint-Germain e delle aree storiche del comune di Montjovet.
Il gruppo di lavoro avrà il compito di:
• analizzare il contesto esistente per rilevare le criticità e le potenzialità del territorio e del castello;
• reperire le informazioni esistenti sul territorio e sul castello come base per future attività;
• valutare le opportunità di valorizzazione del territorio e del castello;
• definire le strategie di intervento;
• valutare la necessità di risorse finanziarie per l’attuazione delle attività di valorizzazione;
• definire le tempistiche di attuazione;
• valutare le possibilità di reperimento dei fondi necessari;
• fornire una relazione conclusiva all’Assessore competente entro il 31 ottobre 2020.

 

Petizione sulla discarica di Pompiod: approvata una risoluzione

Nella seduta del 20 novembre 2019, il Consiglio Valle, nel prendere atto della petizione popolare volta a conoscere la provenienza e la tipologia dei rifiuti smaltiti nella discarica di Pompiod nel comune di Aymavilles, ha approvato una risoluzione depositata dai Consiglieri dell'Union Valdôtaine Barocco, Peinetti, Bianchi e Farcoz, di Alliance Valdôtaine Morelli e Nogara, di Rete Civica-Alliance Citoyenne Minelli e Bertin, di Stella Alpina Marquis. Il testo, che ha ottenuto 18 voti a favore (AV, UV, SA, PNV-AC-FV, RC-AC), 1 contrario (ADU-VdA) e 15 astensioni (Lega VdA, Mouv', M5S, GM), impegna il Consiglio regionale ad approvare celermente le opportune modifiche legislative al fine di poter porre vincoli all'accettazione di rifiuti speciali provenienti da altre regioni, con lo scopo di disincentivare la realizzazione e l'utilizzo di discariche per il conferimento di rifiuti speciali, soggetti a caratterizzazione; ad approvare una norma regionale di revisione in aumento del tributo speciale per lo smaltimento in discarica dei rifiuti speciali non pericolosi provenienti da fuori Valle; a dare avvio al processo di revisione del documento di pianificazione riguardante la gestione dei rifiuti speciali contenuto nel Piano regionale di gestione dei rifiuti approvato nel 2015 con legge n. 22, prevedendo la rielaborazione del procedimento della Valutazione ambientale strategica-VAS al fine di consentire a tutti i cittadini di partecipare attivamente alla revisione; a rafforzare il ruolo tecnico-scientifico di ARPA Valle d'Aosta in materia di rifiuti, nelle attività di controllo e supporto alle strutture regionali e agli enti locali nonché di relazionare periodicamente alla terza Commissione consiliare e ai comitati cittadini sugli esiti delle attività di controllo degli impatti prodotti dalle discariche per rifiuti speciali sulle matrici ambientali e a renderli pubblici.

Per il Capogruppo di Stella Alpina, Pierluigi Marquis, «è sbagliato affrontare questa tematica in questo modo, perché abbiamo discusso per sei ore di questo argomento senza al momento trovare una soluzione concreta. La politica, se vuole essere responsabile, deve affermare dei principi, primo fra tutti il far confluire nelle discariche prodotti di prossimità, circoscrivendo la movimentazione di rifiuti sul territorio. Io ritengo che sia giunta l'ora di trovare una sintesi che affermi questi principi da introdurre e da attuare nella legislazione vigente. È sbagliato minimizzare la questione, ma è altrettanto irresponsabile creare allarmismo nella comunità. È positivo che si siano creati dei Comitati di cittadini per sensibilizzare la politica, ma non credo che questi abbiano bisogno di gruppi politici che vogliono intestarsi l'azione di difesa, pronti a cavalcare l'onda per accaparrarsi qualche like o qualche voto; hanno piuttosto bisogno della politica capace di dare una soluzione alle loro preoccupazioni.»

Interpellanza sulla variante alla Strada statale tra Etroubles e Saint-Oyen

Con un'interpellanza discussa nella seduta consiliare del 21 novembre 2019, il gruppo Misto ha voluto fare il punto sul completamento della realizzazione della variante alla Strada statale n. 27 tra Etroubles e Saint-Oyen.
Il Consigliere Claudio Restano, rappresentato che i lavori «iniziati nel 2011, risultano sospesi da quattro anni e su di essi graverebbe una situazione di pericolo derivante dall'ostruzione del torrente Artanavaz», ha chiesto quale sia lo stato dei luoghi, l'evoluzione della situazione e se sia ipotizzabile un danno ambientale, economico e di immagine. Il Consigliere ha anche voluto sapere se la Giunta regionale intenda intervenire ulteriormente con ANAS e Ministero per addivenire alla soluzione del problema e quali altre iniziative saranno poste in essere.

L'Assessore alle opere pubbliche, Stefano Borrello, ha premesso che «c'è la necessità di un'ulteriore azione nei confronti di ANAS, perché la difficoltà attuale è quella dei rapporti con i referenti di area, che cambiano in continuazione: cercherò di avere un contatto con il nuovo responsabile quanto prima e sto aspettando risposta per un appuntamento con i referenti nazionali, così come sensibilizzerò il Ministro competente anche attraverso i nostri parlamentari.»
In merito ai quesiti posti, l'Assessore ha letto quanto scritto da ANAS: «Le verifiche tecniche effettuate dall'ANAS, sia in merito agli accumuli d'acqua che alle aree di cantiere tutte, hanno dato esito positivo tale da non destare preoccupazioni in merito. È in corso l'emungimento dell'acqua presente nella galleria finestra, attività propedeutica al riappalto dell'intervento stesso in uno con il ripiego da parte del precedente appaltatore di mezzi e attrezzature ancora presenti. Il progetto esecutivo è in fase di verifica ai fini della validazione da parte del RUP (Responsabile unico del procedimento); i lavori di completamento rimangono quelli con priorità maggiore relativamente al territorio della regione Valle d'Aosta.»
«Una tematica che seppur lentamente - ha concluso Borrello - è in fase di evoluzione.»

Il Consigliere Claudio Restano (GM) ha appreso «con piacere che l'Assessore si sia già mosso per sollecitare nuovamente l'ANAS. Sarebbe importante effettuare un'audizione in Commissione con il nuovo responsabile di area, coinvolgendo anche i Sindaci dei due Comuni, perché il danno economico al tessuto commerciale delle località è evidente. Purtroppo la previsione di apertura per l'inizio 2019 è saltata; ben venga quindi l'incontro con il Ministro e con il referente nazionale: se necessario per far sentire ancor di più la nostra voce, siamo pronti a far parte della delegazione.»

Interrogazione sulla galleria drenante per la frana del Mont La Saxe a Courmayeur

Con un'interrogazione posta nella seduta consiliare del 21 novembre 2019, il gruppo Lega Vallée d'Aoste ha chiesto quali saranno i tempi di avvio e di realizzazione della "galleria drenante/bypass" del fenomeno franoso del Mont de La Saxe, a Courmayeur, e se l'intervento, quantificato in 9 milioni di euro e inserito nella pianificazione dei lavori pubblici allegata al DEFR 2020-2022, troverà copertura finanziaria nel prossimo bilancio regionale.

L'Assessore alle opere pubbliche, Stefano Borrello, ha confermato «l'ultimazione dell'opera di contenimento degli scenari di eventi minori (pari a circa un milione di metri cubi) legati alla frana. Il vallo è pienamente funzionante e le procedure di collaudo dal punto di vista amministrativo sono in ultimazione. Il bypass consiste in una galleria da scavarsi sulla sponda sinistra della Dora di Ferret, al di sotto dello scivolamento della frana, con un compito multiplo: da una parte regolare il deflusso delle acque nel caso di frana, dall'altra permettere il drenaggio delle acque che percolano all'interno della frana, oggi raccolte da un'ampia rete di drenaggio sotterraneo, necessitante di continua manutenzione. La quantità di acqua raggiunge portate considerevoli, circa 100 litri al secondo nel periodo tardo primaverile/estivo e 30 litri in inverno. L'Amministrazione regionale deve ragionare su come veicolare quest'acqua, che rappresenta una risorsa, sia dal punto di vista idro-potabile e/o idro-elettrico.»

«Questi drenaggi sono efficaci ma non possono essere considerati una soluzione definitiva del drenaggio del corpo di frana - ha proseguito l'Assessore Borrello -: bisogna pensare al bypass. Il finanziamento di quest'opera, di circa 9 o 10 milioni di euro, è stato richiesto dall'Assessorato a valere sul programma della Presidenza del Consiglio dei ministri "Italia sicura". Deve essere però sviluppata una progettazione, prevista nel bilancio 2020-2022 e nel Programma dei lavori pubblici in via di approvazione. Il prossimo anno saranno quindi redatti i documenti di fattibilità e sarà poi indetta la procedura di gara per la progettazione del bypass. Una volta conclusa questa fase, ci adopereremo per il reperimento dei fondi.»

Interrogazione sulla segnaletica sulle strade della Valle d'Aosta

Con un'interrogazione posta nella seduta consiliare del 21 novembre 2019, il gruppo Lega Vallée d'Aoste ha voluto affrontare il tema della segnaletica sulle strade della Valle d'Aosta, chiedendo quali figure si occupino delle scelte e del posizionamento di segnaletica verticale e orizzontale, che tipo di impegno è richiesto alla Regione nel settore e che interazione ci sia tra i responsabili regionali e quelli nazionali per l'applicazione dei segnali.

L'Assessore alle opere pubbliche, Stefano Borrello, ha risposto: «Così come previsto dal Codice della strada, la gestione della segnaletica è in capo agli enti proprietari delle strade e ai Comuni. Per quanto attiene alle strade regionali, di cui si occupa l'ufficio Viabilità, la segnaletica orizzontale e verticale è posta in base alle esigenze del tracciato, secondo i progetti elaborati dai tecnici e professionisti incaricati e la normativa vigente. La verifica e il controllo sul posizionamento e sulla conformità della segnaletica vengono effettuati dal direttore dei lavori e dal direttore dell'esecuzione del servizio o dal responsabile del circolo stradale per gli interventi eseguiti dai cantonieri.»

«Mediamente - ha specificato l'Assessore Borrello -, nell'arco di un anno, sulle strade regionali vengono poste in opera in amministrazione diretta (cioè direttamente dai nostri cantonieri) circa 140 quintali di vernice; la spesa per il solo materiale si aggira sui 20 mila euro iva compresa. Sempre annualmente, sui cinquecento chilometri di strade regionali vengono eseguiti lavori di segnaletica, di ripristino o ripasso delle linee di margine, con affido a operatori esterni con una spesa media di 300 mila euro, iva compresa. La competenza della manutenzione della segnaletica sulle strade statali spetta invece all'ANAS, che abbiamo provveduto a sensibilizzare. Infine, comunico che la deliberazione approvata dalla Giunta regionale nel 2016 ha previsto la possibilità di realizzare attraversamenti pedonali su piattaforme rialzate a determinate condizioni; su richiesta dei Comuni, sono effettuati sopralluoghi congiunti a seguito dei quali, se del caso, la Regione rilascia un nulla osta.»

Piano triennale dei lavori pubblici: primo incontro dell’Assessore Borrello con i tecnici della Consulta

Primo incontro, ieri pomeriggio, tra l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, Stefano Borrello e i rappresentanti degli Ordini, delle Associazioni di categoria e delle Organizzazioni sindacali che fanno parte della Consulta regionale dei Lavori pubblici. Tema all’ordine del giorno il Piano triennale dei Lavori pubblici per il triennio 2020-2022.
La Valle d’Aosta è la prima regione in Italia a discutere il Piano, parte integrante del Bilancio regionale 2020-2022, già approvato dal Governo regionale.
L’allineamento del Piano rispetto all’approvazione del Bilancio regionale - dice l’Assessore Stefano Borrello – è un passaggio molto importante nella logica della programmazione dei lavori per un settore, quello edile, già messo a dura prova dalla crisi del settore.
L’Assessore Borrello ha consegnato la bozza del piano ai rappresentati degli Ordini, delle Associazioni di categoria e delle Organizzazioni sindacali. Sono previsti altri incontri di confronto dopo l’approvazione del Bilancio della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

DICEMBRE

Lunedì 9
ore 18.00 - Segreteria e Coordinamento regionale

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo