News regionali

Sei qui: Homepage News regionali Variante Statale 27, Calchera e Proment: “Chiederemo al Governo la decretazione d'urgenza”

Variante Statale 27, Calchera e Proment: “Chiederemo al Governo la decretazione d'urgenza”

I sindaci di Etroubles e Saint-Oyen, accompagnati dal deputato Rudi Marguerettaz, hanno incontrato questo pomeriggio a Roma il sottosegretario ai Trasporti Umberto Del Basso De Caro e il direttore Anas Ugo Dibennardo che consigliano questa soluzione.

“Ci sono stati dei segnali positivi perché i nostri interlocutori erano bene informati sulle questioni che riguardano la Statale 27 e abbiamo avuto l'impressione che non si tratti di un cantiere abbandonato”. Questo pomeriggio il sindaco di Etroubles Marco Calchera ha incontrato assieme al collega di Saint-Oyen Natalino Proment e il deputato Rudi Marguerettaz, il sottosegretario al ministero dei Trasporti e Opere pubbliche Umberto Del Basso De Caro e il direttore centrale della progettazione Anas Ugo Dibennardo.

Il tema dell'incontro riguardava il cantiere per la variante in galleria sulla Statale 27 che servirebbe a deviare il traffico soprattutto dei mezzi pesanti dai due paesi, vista la numerosa serie di incidenti che si sono verificati negli anni sui curvoni dell'attuale strada, specialmente quelli a monte dell'abitato di Etroubles. L'opera doveva essere completata entro il 2016, ma da un anno e mezzo è tutto fermo, con la ditta incaricata dei lavori, la Lauro spa di Borgosesia, in risoluzione di contratto con l'Anas dopo una complessa vicenda giudiziaria.

“Con i nostri interlocutori abbiamo definito una strategia in cui i nostri due Comuni manderanno una lettera al Governo – spiega Calchera – in questa faremo presente l'indifferibilità dell'opera”. Il cantiere, restato aperto e senza mezzi, porta infatti una serie di problemi: “C'è una situazione di degrado del cantiere per via delle infiltrazioni d'acqua nella galleria non completata – spiega il sindaco – in più c'è la questione della terra e dei detriti di lavorazione non stoccati, che pregiudicano il paesaggio e occupano terreni privati di allevatori”.

Proprio per questa serie di elementi, Del Basso De Caro e Dibennardo, hanno consigliato ai due amministratori di chiedere al Governo Gentiloni la decretazione d'urgenza: “Rispetto al normale iter, aiuterebbe a snellire le procedure per aggiudicare la nuova gara d'appalto e la direzione lavori – spiega Calchera – il sottosegretario si è impegnato a seguire con attenzione l'andamento della nostra richiesta”.

di Lorenzo Piccinno

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

 

Gli uffici sono chiusi fino al 31 agosto

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali Variante Statale 27, Calchera e Proment: “Chiederemo al Governo la decretazione d'urgenza”

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo