News regionali

Sei qui: Homepage News regionali Variante Statale 27, Calchera e Proment: “Chiederemo al Governo la decretazione d'urgenza”

Variante Statale 27, Calchera e Proment: “Chiederemo al Governo la decretazione d'urgenza”

I sindaci di Etroubles e Saint-Oyen, accompagnati dal deputato Rudi Marguerettaz, hanno incontrato questo pomeriggio a Roma il sottosegretario ai Trasporti Umberto Del Basso De Caro e il direttore Anas Ugo Dibennardo che consigliano questa soluzione.

“Ci sono stati dei segnali positivi perché i nostri interlocutori erano bene informati sulle questioni che riguardano la Statale 27 e abbiamo avuto l'impressione che non si tratti di un cantiere abbandonato”. Questo pomeriggio il sindaco di Etroubles Marco Calchera ha incontrato assieme al collega di Saint-Oyen Natalino Proment e il deputato Rudi Marguerettaz, il sottosegretario al ministero dei Trasporti e Opere pubbliche Umberto Del Basso De Caro e il direttore centrale della progettazione Anas Ugo Dibennardo.

Il tema dell'incontro riguardava il cantiere per la variante in galleria sulla Statale 27 che servirebbe a deviare il traffico soprattutto dei mezzi pesanti dai due paesi, vista la numerosa serie di incidenti che si sono verificati negli anni sui curvoni dell'attuale strada, specialmente quelli a monte dell'abitato di Etroubles. L'opera doveva essere completata entro il 2016, ma da un anno e mezzo è tutto fermo, con la ditta incaricata dei lavori, la Lauro spa di Borgosesia, in risoluzione di contratto con l'Anas dopo una complessa vicenda giudiziaria.

“Con i nostri interlocutori abbiamo definito una strategia in cui i nostri due Comuni manderanno una lettera al Governo – spiega Calchera – in questa faremo presente l'indifferibilità dell'opera”. Il cantiere, restato aperto e senza mezzi, porta infatti una serie di problemi: “C'è una situazione di degrado del cantiere per via delle infiltrazioni d'acqua nella galleria non completata – spiega il sindaco – in più c'è la questione della terra e dei detriti di lavorazione non stoccati, che pregiudicano il paesaggio e occupano terreni privati di allevatori”.

Proprio per questa serie di elementi, Del Basso De Caro e Dibennardo, hanno consigliato ai due amministratori di chiedere al Governo Gentiloni la decretazione d'urgenza: “Rispetto al normale iter, aiuterebbe a snellire le procedure per aggiudicare la nuova gara d'appalto e la direzione lavori – spiega Calchera – il sottosegretario si è impegnato a seguire con attenzione l'andamento della nostra richiesta”.

di Lorenzo Piccinno

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

AGOSTO

martedì 8
ore 17.00 - Segreteria Sez. Aosta

da lunedì 14 agosto a
domenica 3 settembre
gli uffici saranno chiusi

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News regionali Variante Statale 27, Calchera e Proment: “Chiederemo al Governo la decretazione d'urgenza”

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo