News regionali

Sei qui: Homepage News regionali Restano, ok collegamento M.Rosa-Cervino - Assessore favorevole anche a Aosta-Pila-Cogne

Restano, ok collegamento M.Rosa-Cervino - Assessore favorevole anche a Aosta-Pila-Cogne

Il progetto di collegamento tra il Monte Rosa e il Cervino "pare sostenibile anche in mancanza di elevati contributi pubblici", "in grado di sostenersi con fattori di rischio ridotti" e consentirebbe di creare "il sesto comprensorio mondiale per presenze e il terzo per dimensioni".

Lo ha detto l'assessore regionale al turismo e trasporti, Claudio Restano, rispondendo in aula ad un'interpellanza del gruppo Union valdotaine.

Progetto sostenibile "purché siano attuate alcune condizioni: la realizzazione del collegamento pedonale sino alla funivia KB 18 Laghi Cime Bianche-Plateau Rosà, con 4 telecabine di 10 posti; la crescita delle presenze invernali basata su di un marketing specifico; l'aumento di 1,5 euro del valore medio della presenza sui comprensori per un adeguamento delle tariffe alla nuova offerta". Secondo Restano, "l'opzione di una fusione tra Monterosa e Cervino faciliterebbe la gestione del nuovo comprensorio, anche nell'ottica di economia di sistema e di marketing".

Per quanto riguarda il collegamento Aosta-Cogne, l'assessore ha detto che "l'aspetto tecnico più rilevante è la fattibilità del tratto Cogne-Couis". "Dal punto di vista economico-finanziario, pur immaginando un aumento delle presenze a Cogne, l'investimento - ha proseguito - raggiunge gli 80 milioni di euro e non è sostenibile dalla società senza l'apporto pubblico.
L'indotto che può essere generato a Cogne potrebbe diventare determinante per la costruzione dell'opera.

Bisognerebbe sfruttare le opportunità dell'impianto in entrambe le stagioni, estiva e invernale. Lato Pila, invece, la validità è indipendente dal progetto globale: la costruzione dell'impianto consisterebbe di modificare sensibilmente i flussi turistici attuali, liberando la parte alta del comprensorio".

Restano si è quindi detto favorevole a entrambe le soluzioni, "pur nella consapevolezza che ci dovrà essere una sostenibilità economica, mitigando l'impatto ambientale soprattutto nelle aree di interesse naturalistico". La replica di David Follien (Uv): Il Consigliere Follien ha quindi replicato: "La nostra preoccupazione è che prevalessero i professionisti del 'no' presenti a tutti i livelli. Oggi, siamo più sollevati perché i dubbi sono stati dissipati e tutti sono d'accordo. Chi ama la montagna e il vivere in montagna non può che avallare questi progetti".

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

SETTEMBRE

mercoledì 20
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comune Aosta

giovedì 21
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comune Aosta

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News regionali Restano, ok collegamento M.Rosa-Cervino - Assessore favorevole anche a Aosta-Pila-Cogne

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo