News regionali

Sei qui: Homepage News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale - 25 gennaio 2019

I principali provvedimenti della Giunta regionale - 25 gennaio 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta regionale ha deliberato l’assunzione a tempo determinato del dipendente regionale Luca Dovigo con incarico dirigenziale fiduciario di Comandante del Corpo forestale della Valle d’Aosta.
La Giunta ha nominato i rappresentanti della Regione nel Collegio sindacale della società Casino de la Vallée: Presidente del collegio Ernesto Ramojno, Sindaco effettivo Lidia Maria Pizzotti e Sindaco supplente Pierluigi Berzieri.

Il Governo regionale ha inoltre deliberato gli altri incarichi fiduciari, rinnovando l’assunzione a tempo determinato di Pio Porretta quale Capo della Protezione civile e coordinatore del Dipartimento Protezione civile e Vigili del fuoco, Dario Ceccarelli quale responsabile dell’Osservatorio economico e sociale, Sandra Bovo Capo Ufficio stampa e Marisa Gheller Vice Capo Ufficio stampa.
È stato inoltre assunto, a tempo, determinato, con incarico di addetto alle attività giornalistiche e di informazione Denis Falconieri, giornalista professionista.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale ha approvato la convenzione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e l’Ente Parco naturale Mont Avic per la gestione della zona speciale di conservazione, come predisposto dalla legge regionale n.8 del 2007, coincidente con il territorio del Parco naturale Mont Avic e compresa all’interno della Zona Speciale di protezione (ZPS) IT1202020 “Mont Avic e Mont Emilius”, designata con decreto del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 7 febbraio 2013.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha approvato l’organizzazione dell’evento di lancio del Programma Routes4U per la Strategia europea per la Regione alpina - EUSALP, che si terrà, al Forte di Bard, nei giorni 2 e 3 aprile 2019. L’evento, patrocinato dall’Istituto europeo degli itinerari culturali del Consiglio d’Europa, mira a promuovere il territorio della Regione a livello internazionale e riunire tutti i soggetti potenzialmente interessati al deposito di una candidatura, per la definizione di un nuovo itinerario culturale o per l’allargamento di un itinerario già esistente, che deve coinvolgere buona parte dei territori collegati alla strategia macroregionale alpina (EUSALP).
L’itinerario culturale potrebbe inoltre costituire il mezzo per arrivare a migliorare, in maniera significativa, la visibilità internazionale dell’area megalitica di Saint-Martin-de-Corléans, così come proposto da parte della Soprintendenza per i beni e le attività culturali e della Struttura Promozione e Progetti europei per lo sviluppo del settore turistico, che vorrebbero indirizzare l’itinerario culturale verso le aree preistoriche. Il turismo culturale, in Valle d’Aosta, rappresenta, infatti, un’enorme potenzialità, che, se ben sfruttata, potrebbe rappresentare un vero e proprio volano per lo sviluppo economico della regione.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
L’Esecutivo ha deciso di approvare la concessione gratuita all’Associazione Culturale Coro di Sant’Orso dell’unità immobiliare di proprietà regionale sita in Aosta, via Sant’Orso, n. 10, per il periodo di anni 6, da adibire a sede dell’Associazione.

Ai sensi della legge regionale del 31 marzo 2003, n. 6, che disciplina gli Interventi regionali per lo sviluppo delle imprese industriali e artigiane, l’Esecutivo ha deliberato la concessione di un contributo a favore dell’impresa industriale Cogne Acciai Speciali, pari a 11 mila euro, quale intervento a sostegno della partecipazione dell’azienda alla fiera Wire 2018. Così come è stata approvata, da parte della Giunta, la concessione di un contributo di 16 mila 600 euro a favore dell’impresa Podium Engineering per la realizzazione di uno studio riguardante strategie di marketing finalizzate all’internazionalizzazione dell’impresa, attraverso diversi strumenti tra cui il restyling grafico del logo e la realizzazione di un nuovo sito internet.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA’, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili d’intesa con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha approvato lo schema di convenzione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta – Sovraintendenza agli Studi, e la Fondazione Montagna Sicura per l’attuazione di alcune azioni del Progetto n. 3840 Parcours civique et professionel en montagne finanziato dal Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014/20 (FESR), per un periodo di 36 mesi a far data dal 3 ottobre 2018, per un importo complessivo di 90 mila euro. Il progetto mira a promuovere una cittadinanza attiva nei giovani (studenti dagli 11 ai 16 anni) residenti nei territori transfrontalieri, attraverso azioni articolate su 4 assi: la scoperta dei mestieri legati al territorio; lo sviluppo di uno spirito critico attraverso l’educazione ai media e all’informazione; l’emergenza di un sentimento di appartenenza attraverso la scoperta delle specificità territoriali; l’offerta di un percorso di formazione transfrontaliero legato alle specificità del territorio.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
La Giunta ha definito di modificare per i Comuni il limite di ammissibilità a 5mila euro per accedere ai contributi per le attività di prevenzione di rischio idrogeologico, ai sensi della legge regionale n. 5 del 2001 (artt. 8, e 9), che il contributo sia calcolato sull’intero importo ammissibile a finanziamento e di stabilire che il contributo in conto capitale erogabile ai Comuni per attività di prevenzione di rischio idrogeologico ai sensi della legge regionale 5/2001(artt. 8, 9), sia calcolato per fasce d’importo:

• Da 0,00 euro a 5.000,00 euro: Contributo non erogabile (al di sotto del limite di ammissibilità)
• Da 5001,00 euro a 40.000,00 euro: 95% dell’importo ammissibile
• Da 40.001,00 a 150.000,00 euro: 85% dell’importo ammissibile
• Oltre 150.000,00 euro: 80% dell’importo

Le Gouvernement régional a approuvé le Projet RISK-ACT, appartenant au Plan intégré thématique RISK, financé dans le cadre du Programme de Coopération transfrontalière France/Italie Alcotra 2014/20 (FEDER), dont le coût total s’élève à 2 millions 823 mille 390 euros – dont 2 millions 399 mille 881,50 euros de contribution FEDER et 423 mille 508,50 euros de contreparties publiques nationales – ainsi repartis par Partenaire et par partie nationale. En particulier, pour ce qui est de la partie valdôtaine, la Région autonome Vallée d’Aoste, représentée par le Département de la programmation, des ressources hydriques et du territoire (Chef-de-file) participe pour un coût prévisionnel de 785 mille 890 euros dont 668 mille euros de contribution FEDER et 117 mille 800 euros de contreparties publiques nationales. RISK-ACT poursuit la réalisation d’actions concrètes basées sur les résultats atteints par les autres Projets thématiques prévus par le Plan. Seront ainsi expérimentées des méthodes innovantes sur des sites pilote transfrontaliers pour faire face aux risques présents sur les territoires. Le développement de ces méthodes devra passer par l’expérimentation dans tous les aspects : suivi des phénomènes, échange de données, réalisation des activités de communication, participation et formation des acteurs intéressés, utilisation de technologies innovantes dans la sensibilisation.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale ha approvato lo schema di Convenzione tra la Regione, in qualità di ente capofila regionale del Piano di Zona, e l’Unité des Communes valdôtaines Grand-Paradis relativa alla gestione del personale amministrativo assegnato all’ufficio di coordinamento e segreteria del Piano di Zona e del servizio di sportello sociale, in considerazione del fatto che, a partire dal 1° gennaio 2019, le competenze dell’ufficio di coordinamento e segreteria del Piano di Zona e del servizio di sportello sociale sono trasferite, ai sensi dell’Accordo di Programma, dal Comune di Aosta alla Regione.

Il Governo regionale ha approvato il recepimento del Piano nazionale della cronicità, come stabilito dall’accordo della Conferenza permanente per i Rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome. In particolare, per dare attuazione al Piano, l’Esecutivo ha dato parere favorevole all’istituzione di un tavolo di lavoro dal quale dovranno uscire le linee di indirizzo regionali per arrivare ad una nuova cultura del sistema di salute, ad un diverso modello integrato tra ospedale e territorio, ad una riorganizzazione complessiva dell’attività dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta e, soprattutto, ad un approccio alla malattia cronica che ponga al centro il paziente

La Giunta regionale, ha approvato la scheda progetto relativa alla realizzazione delle azioni concernenti lo sviluppo del Centro per le famiglie. Il Ministro per la Famiglia e le disabilità, con Decreto del 6 novembre 2018, ha stabilito lo stanziamento di 4 milioni 427 mila 232,58 euro ad attività di competenza regionale e degli enti locali per finanziare interventi volti al potenziamento dei Centri per le famiglie nonché, relativamente alle attività di carattere sociale, dei consultori familiari. Considerato che è stato recentemente approvato il rinnovo della convenzione con il Forum delle Associazioni familiari della Valle d' Aosta per la gestione del Centro delle famiglie, si è ritenuto opportuno sostenere e incrementare le attività del Centro perle Famiglie. Il finanziamento assegnato alla Regione autonoma Valle d'Aosta è pari a 12 mila 838,97 euro e sarà erogato in un'unica soluzione, a seguito di specifica richiesta da parte della Regione stessa, da inviare entro l'8 febbraio 2019 - con l'indicazione delle azioni da finanziare, come previste dalle proprie programmazioni regionali, in accordo con le Autonomie locali.

La Giunta regionale ha rinnovato per un anno il servizio di accoglienza e assistenza continuativa rivolto a persone con disabilità psicofisiche prive di adeguato sostegno familiare denominato Comunità protetta - Abri ouvert, di Arnad, in scadenza il 26 gennaio 2019. La struttura è gestita da Indaco, raggruppamento temporaneo di impresa tra lndaco (capofila), Esprit à l'envers e Domus Laetitia.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
Il Governo ha dato parere favorevole, ai sensi della legge regionale 1° aprile 2004, n. 3 (articoli 11 e 12), all’approvazione del piano di riparto provvisorio dei contributi forfetari annui a favore delle Associazioni sportive regionali di fiolet (18 mila 300 euro), di palet (24 mila 199 euro), di rebatta 13 mila 900 euro), di tzan (24 mila 200 euro) e della Federaxon esport de nohtra tera (cui spetta il 15 per cento dello stanziamento del piano di riparto), aventi tutte sede in località Les Iles del Comune di Brissogne. I contributi sono un sostegno all’attività sportiva istituzionale, relativa all’anno 2019. La prenotazione di spesa è parti 95 mila euro.

La Giunta regionale ha approvato l’organizzazione delle Rencontres de Physique de la Vallée d’Aosta, un convegno-dibattito a livello scientifico internazionale che si è qualificato nel tempo come uno degli appuntamenti più importanti, a cadenza annuale, sul tema della fisica delle particelle elementari, i più piccoli costituenti della materia. La 33a edizione dell’evento scientifico si terrà da lunedì 11 marzo a sabato 16 marzo 2019, al Centro Congressi dell’Hotel Planibel di La Thuile.
Alle “Rencontres” partecipano, in media, in ogni edizione, più di 120 fisici provenienti dalle più prestigiose università e dai maggiori centri di ricerca del mondo per approfondire lo stato della ricerca teorica e sperimentale, su argomenti legati ai neutrini, ai quark, al bosone di Higgs, alla materia oscura, all’astrofisica e alla cosmologia. Oltre al programma strettamente scientifico, con più di 60 relazioni, vi sarà come sempre una sessione speciale dedicata alle ricadute della ricerca scientifica in ambiti di interesse collettivo, quali la medicina, le nuove tecnologie, le relazioni scientifiche a livello internazionale e le problematiche energetiche ed ambientali. Negli ultimi anni è stato deciso di dare spazio ai giovani laureati, dottorandi di ricerca, borsisti delle più autorevoli università del mondo, che presentano i risultati del loro lavoro. Come ogni anno è previsto l’abituale incontro dedicato agli studenti valdostani dell’ultimo anno delle scuole secondarie di secondo grado, che potrà anche dare un contributo nell’ambito dell’orientamento universitario per i ragazzi che proseguiranno gli studi.

La Giunta regionale ha approvato l’adesione da parte dell’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni Culturali agli eventi collaterali organizzati in occasione della manifestazione sportiva Giro d’Italia 2019, con l’illuminazione di colore rosa dell’Arco d’Augusto dal 29 gennaio al 3 febbraio 2019. L'evento si inserisce nel quadro di iniziative di valorizzazione del territorio, così da creare la giusta visibilità della Valle d'Aosta nei mesi precedenti la tappa valdostana del Giro d’Italia, che rappresenterà per la regione una grande occasione di promozione.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

FEBBRAIO

Mercoledì 20
ore 9.00 - Consiglio comune Aosta
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 21
ore 9.00 - Consiglio comune Aosta
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 26
ore 18.00 - Direttivo Sezione Aosta

 

 

 

 

 

 



 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale - 25 gennaio 2019

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo