News regionali

Sei qui: Homepage News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale - 1 febbraio 2019

I principali provvedimenti della Giunta regionale - 1 febbraio 2019

AFFARI EUROPEI , POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
E’ stata approvata la richiesta del Comune di Champdepraz alla compartecipazione alle spese per un servizio di trasporto a chiamata sperimentale, nell’anno 2019, da effettuarsi nelle giornate di lunedì, martedì, giovedì e venerdì al fine di collegare la Frazione di Chevrère, attualmente sprovvista di qualsiasi mezzo di trasporto pubblico, con la frazione La Fabrique nel comune di Champdepraz. Il bando predisposto dal Comune di Champdepraz prevede l’attivazione del servizio mediante prenotazione, in favore di residenti e turisti, tramite due coppie di corse, in salita con partenza da Loc. La Fabrique – Piazzale Foy Fortuné alle ore 7.30 e alle ore 16.35 e in discesa da Loc. Chevrère – zona area attrezzata alle ore 8.00 e alle ore 17.05. E’ previsto l’acquisto di un biglietto il cui ammontare, pari a 2 euro (gratuità per i minori di 4 anni), dovrà essere corrisposto direttamente all’autista il giorno della corsa.

ISTRUZIONE, UNIVERSITÀ, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
La Giunta regionale ha approvato la costituzione di una rete regionale tra la Sovraintendenza agli studi e l’Istituzione scolastica “Unité des communes valdôtaines Mont Rose A” di Pont-Saint-Martin, in qualità di capofila, l’Istituzione scolastica “Luigi Barone” di Verrès, l’Istituzione scolastica “Unité des communes valdôtaines, Mont Emilius” di Nus, l’Istituzione scolastica “Scuola media Don Bosco” di Châtillon, l’Istituzione scolastica di istruzione liceale, tecnica e professionale di Verrès e la biblioteca di Saint-Vincent, per il sostegno a una didattica di sviluppo del pensiero computazionale (processo mentale che consente di risolvere problemi di varia natura seguendo metodi e strumenti specifici), in contesti sia analogici coding unplugged sia digitali, come supporto alle diverse discipline. Questa rete regionale si pone quale strumento che consenta il raccordo e il raggiungimento di sinergie per quanto riguarda risorse umane ed economiche con enti pubblici e privati, università, centri di ricerca, associazioni e altri organismi pubblici e privati in Italia e all’estero, al fine di promuovere tutte le iniziative che si riterranno opportune per la condivisione, la progettazione e la realizzazione di iniziative afferenti alla promozione del pensiero computazionale e per il trasferimento e la diffusione delle conoscenze, delle esperienze e delle buone prassi che si svilupperanno nell’ambito delle attività avviate.

L’Esecutivo ha approvato l’organizzazione della fase regionale del Rallye mathématique transalpin, destinata agli studenti delle scuole primarie e secondarie della Regione, per una spesa complessiva di 5 mila 500 euro.

Il Governo della Regione ha approvato la prosecuzione del corso di formazione destinato ai docenti vincitori del concorso per il reclutamento di dirigenti scolastici. Nell’ambito della formazione, nonché della fase di tirocinio, potranno essere approfonditi tutti gli aspetti ordinamentali relativi alle peculiarità dell’ordinamento scolastico valdostano e alla connotazione bilingue dello stesso a beneficio dei vincitori del concorso regionale che il 1° settembre 2019 assumeranno la direzione di un’istituzione scolastica della Regione. Per consentire l’organizzazione del corso, è stata inoltre predisposta una convenzione tra la Sovraintendenza agli studi e l’Università della Valle d’Aosta - Université de la Vallée d’Aoste, ed è stato stabilito che le tematiche riferite alle specificità dell’ordinamento scolastico saranno svolte da dirigenti dell’amministrazione regionale o dai dirigenti tecnici o scolastici regionali o statali.

La Giunta regionale ha assegnato un finanziamento straordinario vincolato a favore dell’Istituzione scolastica “I. Manzetti” di Aosta per l’allestimento del laboratorio di informatica, per un importo complessivo di 10 mila euro.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio ed Edilizia residenziale pubblica d’intesa con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti e l’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili, preso atto che l’importo relativo alla realizzazione relativi ai lavori di realizzazione di un convitto annesso al polo scolastico unico di istruzione secondaria di secondo grado, nel Comune di Verrès, è stimato in complessivi 4 milioni 974 mila 990mila euro, ha approvato la procedura per l’affidamento del servizio di redazione dello studio di fattibilità tecnico economica, della progettazione definitiva ed esecutiva, del coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione e della direzione lavori, per un ammontare complessivo di 968 mila 600 euro. La Struttura edilizia strutture scolastiche provvederà a redigere gli atti necessari da trasmettere alla Stazione unica appaltante regionale (SUA VdA) che provvederà alla pubblicazione del Concorso di progettazione.

La Giunta regionale ha approvato la variante della cartografia degli ambiti inedificabili dei terreni sedi di frane e a rischio di inondazioni, sul conoide del torrente Saint-Barthélemy, nonché la variante alla relazione tecnica, adottate dal Comune di Nus con deliberazione consiliare n. 81 del 20 dicembre 2018. Il conoide del torrente Saint-Barthélemy è stato studiato facendo puntuale riferimento a studi già esistenti, scegliendo valori di portata tarati sugli eventi occorsi nell’alluvione dell’ottobre 2000, preferendoli ai valori standard ottenuti dalla regionalizzazione delle portate, in quanto questi ultimi risultavano meno conservativi. Sulla base di tali valori di portata sono stati ricostruiti gli idrogrammi e il debrisgramma di evento, simulando sia fenomeni di esondazione per i tre tempi di ritorno 20, 100 e 200 anni sia una colata detritica immatura (o flusso iperconcentrato), con un trasporto solido limitato al 20 per cento. Gli scenari d’evento sono stati definiti con modellazione bidimensionale, dettagliando per le aree di invasione della colata detritica e delle esondazioni i valori di velocità, tiranti e pressione. La matrice utilizzata per la definizione della pericolosità finale della colata detritica risulta di maggiore dettaglio rispetto all’approccio generalmente utilizzato per gli studi di bacino, rimanendo comunque coerente con le specifiche tecniche di riferimento.

L’Esecutivo ha approvato lo schema di Convenzione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e la Fondazione Montagna sicura, quale soggetto attuatore di alcune azioni dei progetti Coordination et Communication, Risk-Com, Riskgest e Risk-For del Piano integrato tematico PITEM RISK - Resilienza, informazione, sensibilizzazione e comunicazione verso i cittadini, finanziato dal Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Alcotra 2014/2020 (FESR), con decorrenza dalla data di sottoscrizione e scadenza 3 mesi dopo la data di conclusione del progetto, fissata al 3 ottobre 2022, per un importo complessivo di 621 mila euro così ripartiti:
• 217 mila 248 euro per il progetto Coordination et communication, volto a garantire la buona riuscita del PITEM RISK attraverso la preparazione del progetto, il coordinamento e la gestione amministrativa del progetto, la comunicazione e la perennizzazione della rete transfrontaliera RISK;
• 138 mila 600 euro per il progetto Riskcom, volto ad aumentare la resilienza del territorio Alcotra attraverso azioni di comunicazione e di sensibilizzazione in materia di rischi naturali, verso i cittadini e le istituzioni;
• 136 mila 370 euro per il progetto Risk-Gest, volto a migliorare l’efficacia della pianificazione territoriale e di protezione civile attraverso lo sviluppo di strumenti ad hoc, facilitando una maggiore efficacia del sistema di monitoraggio e gestione del rischio, mettendo in stretta connessione chi prevede, chi allerta e chi interviene, in coerenza con gli obiettivi specifici e la strategia del Piano
• 128 mila 880 euro per il progetto Risk-For. volto a sviluppare gli aspetti formativi del PITEM RISK, in coerenza con gli obiettivi specifici e la strategia del Piano.

SANITA’, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale ha deciso di rinnovare l’accreditamento standard, come provider ECM (Educazione Continua in Medicina), all’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Valle d’Aosta, per la durata di quattro anni a decorrere dal 24 gennaio 2019. La Giunta ha inoltre stabilito che l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Valle d’Aosta versi, entro il 30 gennaio di ciascun anno del quadriennio di durata dell’accreditamento standard, l’importo di 2 mila 500 euro per le spese sostenute dall’Amministrazione regionale per il sistema di accreditamento dei provider e per l’utilizzo del portale http://ecm.regione.vda.it, dando atto che, per l’esercizio 2019, l’Ordine ha già provveduto al versamento della somma dovuta. L’Ordine, quale provider accreditato, accredita i propri eventi formativi utilizzando il portale http://ecm.regione.vda.it, in base alle indicazioni dell’Amministrazione regionale quale Ente accreditante, mentre il comportamento del provider sull’accreditamento degli eventi sarà monitorato dal competente ufficio regionale che si avvale della Commissione ECM per verificare che gli eventi formativi siano accreditati secondo le indicazioni regionali.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
Il Governo della Regione ha modificato i criteri di applicazione per la concessione di aiuti per gli oneri per la gestione delle strutture di proprietà regionale o di proprietà di società a partecipazione pubblica, limitatamente al Procedimento amministrativo, nel seguente modo:
• per quanto riguarda la documentazione da presentare per la richiesta degli aiuti, sarà possibile inoltrare i bonifici di pagamento o una dichiarazione con la quale si attesta che si provvederà al pagamento del canone entro 20 giorni dal ricevimento del contributo. In precedenza, era possibile inviare i bonifici di pagamento o una dichiarazione che gli stessi sarebbero stati inoltrati entro 20 giorni dal ricevimento del contributo;
• sono state aggiunte le disposizioni che si segnalano di seguito in neretto: entro 30 giorni dalla scadenza per il ricevimento delle domande, o comunque entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento qualora la capienza residua del plafond “de minimis” aziendale del richiedente non consenta la concessione nel termine indicato, il responsabile del procedimento, tramite provvedimento dirigenziale, provvede, previa disponibilità di risorse finanziarie a bilancio, alla concessione dell’aiuto, comunque ripartito proporzionalmente, e comunica al richiedente l’importo della spesa ammessa e del contributo.
In caso di ulteriori fondi resi disponibili nel bilancio regionale nel corso dell’anno di riferimento, gli importi degli aiuti potranno essere integrati, per tutti i richiedenti, nel limite della spesa ammissibile;
• l’Amministrazione regionale, trascorsi 20 giorni dal ricevimento del contributo da parte dei beneficiari, provvede a richiedere alle società a partecipazione pubblica la trasmissione dei bonifici attestanti l’avvenuto pagamento a saldo delle fatture di cui al punto, nel caso in cui gli stessi non siano già stati trasmessi contestualmente alla domanda di aiuto. In precedenza era il richiedente che, entro 20 giorni dal ricevimento del contributo, doveva provvedere a trasmettere i bonifici nel caso non fossero già stati trasmessi contestualmente alla domanda di aiuto.

La Giunta regionale ha approvato i criteri applicativi per la concessione di aiuti agli enti locali e alle loro forme associative o a soggetti privati che operano senza fine di lucro per la realizzazione di manifestazioni tematiche di interesse agricolo, svolte nel territorio della Regione autonoma Valle d'Aosta, a decorrere dall’anno 2019.
I criteri stabiliti con la deliberazione della Giunta regionale 28/2018 demandavano all’attività della Commissione tecnica la definizione delle priorità di finanziamento e delle percentuali di aiuto in relazione alla tipologia di manifestazione e non prevedevano massimali di spesa.
Per la determinazione della spesa ammissibile a contributo, con questo atto sono stati adottati criteri di valutazione delle manifestazioni per tipologia e qualità (punteggio), escludendo manifestazioni e eventi costituiti, in forma itinerante o stanziale sul territorio regionale, da fasi eliminatorie e da finale di Batailles de Reines, de Moudzon et de Chèvres, tenuto conto delle peculiarità di tali eventi, che saranno oggetto puntuale di specifico atto amministrativo concernente la concessione di aiuto.
Inoltre, sono state definite, nell’ambito dei criteri, le date di scadenza per la presentazione delle domande di liquidazione, le modalità di pagamento delle spese rendicontabili, la composizione della Commissione tecnica di valutazione delle domande e le sue specifiche funzioni.
Infine, è stato deliberato che:
• in caso di stanziamento di bilancio insufficiente per coprire la totalità delle richieste di aiuto, sarà operata una riduzione lineare sulla spesa determinata;
• per l’ottenimento dell’anticipo del contributo pari all’80% è necessario prevedere la stipula di una fidejussione bancaria.
La spesa complessiva prenotata per il provvedimento è di 102 mila 500 euro.

L’Esecutivo ha approvato la collaborazione per l’attività di catalogazione, progettazione, organizzazione e ricerca archeologica ai fini della tutela e valorizzazione del patrimonio storico, archeologico ed etnoantropologico connesso alla cava e lavorazione della pietra ollare presente nel Comune di Ayas tra la Regione autonoma Valle d’Aosta - Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali - Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali e il Comune di Ayas. L’accordo, nello specifico, prevede di predisporre e organizzare sondaggi preliminari di scavo archeologico sul territorio del Comune di Ayas in località Fusines di Saint-Jacques, tramite l’attività congiunta dei due Enti, promuovere la formazione di catalogatori che provvedano al censimento dei siti di cava e di tornitura presenti sul territorio, favorire la valorizzazione delle evidenze archeologiche esistenti sul territorio comunale e legate allo sfruttamento della pietra ollare, con particolare attenzione al sito di Fusines a Saint-Jacques e, infine, collaborare per la sensibilizzazione della popolazione locale e dei turisti sui temi della conoscenza della pietra ollare e della tutela attiva delle sue testimonianze storiche e archeologiche.

Il Governo della Regione ha approvato l’organizzazione del Festival della parola in Valle d’Aosta Les Mots edizione 2019, in programma ad Aosta dal 20 aprile al 5 maggio 2019, per una spesa complessiva di 244 mila 800 euro. Sullo stesso argomento, la Giunta ha approvato uno schema di convenzione aperta alle librerie aostane per la gestione della libreria Les Mots, allestita nell’ambito del Festival della Parola in Valle d’Aosta 2019. La gestione della libreria sarà assegnata dal Coordinatore del Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali all’organizzazione in forma associativa costituita tra le librerie aostane che abbiano manifestato il proprio interesse e aderito all’iniziativa attraverso la sottoscrizione della convenzione, con facoltà di apportare, laddove ritenuto necessario dalle parti, eventuali modifiche non sostanziali.

La Giunta regionale, sulla base del Piano operativo 2019 e del bilancio previsionale per l’anno 2019, ha approvato il finanziamento di 150 mila euro all’Associazione Forte di Bard, per la quota associativa annuale 2019.

L’Esecutivo, ai sensi della legge regionale 27/1993, ha concesso i contributi per gli interventi di restauro di seguito descritti per una spesa complessiva di 239 mila 629,71 euro:

Beni architettonici:

Richiedente Intervento: Diocesi di Aosta - Restauro della copertura dell’Eremo di San Grato, loc. Pila in Comune di Charvensod
Spesa Ammessa: 63.429,16
Contributo totale (nel triennio 2019/2021): 11.000,00

Richiedente Intervento: Parrocchia di Antey-Saint-André Restauro della torre campanaria della chiesa parrocchiale, loc. Bourg in Comune di Antey- Saint-André
Spesa Ammessa: 104.137,53
Contributo totale (nel triennio 2019/2021): 40.000,00

Richiedente Intervento: Parrocchia di Challand-Saint- Anselme Restauro della facciata e della copertura della chiesa parrocchiale, loc. Quinçod in Comune di Challand-Saint- Anselme
Spesa Ammessa: 283.449,84
Contributo totale (nel triennio 2019/2021): 40.000,00

Beni storico artistici

Richiedente Intervento: Diocesi di Aosta Restauro della statua raffigurante san Grato dell’Eremo di San Grato, loc. Pila in Comune di Charvensod
Spesa Ammessa: 5.324,00
Contributo totale (nel triennio 2019/2021): 3.726,80

Richiedente Intervento: Parrocchia di Saint Maurice, Sarre Restauro dell’altare maggiore e del suo arredo scultoreo della chiesa parrocchiale di Saint Maurice, loc. Saint-Maurice in Comune di Sarre
Spesa Ammessa: 86.536,44
Contributo totale (nel triennio 2019/2021): 60.575,51

Richiedente Intervento: Parrocchia di San Giovanni Battista, Aosta Restauro del dipinto su tavola raffigurante la Madonna con il Bambino e angeli, della cattedrale di Aosta
Spesa Ammessa: 16.182,00
Contributo totale (nel triennio 2019/2021): 11.327,40

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

FEBBRAIO

Mercoledì 20
ore 9.00 - Consiglio comune Aosta
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 21
ore 9.00 - Consiglio comune Aosta
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 26
ore 18.00 - Direttivo Sezione Aosta

 

 

 

 

 

 



 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale - 1 febbraio 2019

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo