News regionali

Sei qui: Homepage News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale - 8 marzo 2019

I principali provvedimenti della Giunta regionale - 8 marzo 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
L’Esecutivo, attraverso due deliberazioni da sottoporre al parere del Consiglio permanente degli Enti locali, ha esaminato la ripartizione a favore dei Comuni e delle Unités des Communes valdôtaines dei trasferimenti finanziari senza vincolo settoriale di destinazione per l’anno 2019 di cui alla legge regionale 12/2018 (Legge di stabilità regionale per il triennio 2019/2021).
Per i Comuni, la Giunta ha stabilito il riparto del trasferimento totale di euro 89 milioni 524 mila 844 nel modo seguente:
4 milioni 441 mila 529 euro per il reintegro del minor gettito relativo alla soppressione dell’imposta comunale per l’esercizio di imprese e di arti e professioni (ICIAP) e delle tasse sulle concessioni comunali;
1 milione 999 mila 844 euro per il reintegro ai Comuni del minor gettito relativo alla soppressione dell’addizionale comunale all’accisa sull’energia elettrica;
14 milioni 390 mila 57,18 euro, pari al 17,32% dell’importo complessivo, destinati al Comune di Aosta;
68 milioni 693 mila 413,82 euro, destinati ai restanti 73 Comuni, ripartiti secondo i seguenti parametri e pesi:
• popolazione residente – peso 38,5%
• quota fissa – peso 22,5%
• caratteristiche territoriali – peso 11,5%
• quota altimetrica media degli insediamenti – peso 7,5%
• ricettività – peso 12%
• addetti extra agricoli – peso 8%
Poiché dall’analisi degli importi di questa prima ripartizione risultano rilevanti differenze in negativo per alcuni Comuni, tra l’importo dei singoli trasferimenti dell’anno 2019 e quelli effettivamente assegnati nell’anno 2018, al fine di non pregiudicare l’imminente approvazione dei bilanci di previsione e in analogia con quanto già avvenuto in passato, la Giunta ha previsto che l’applicazione integrale dei trasferimenti risultanti dall’utilizzo dei valori aggiornati dei parametri sia effettuata gradualmente in due anni, stabilendo di conseguenza che, per l’anno 2019, ai Comuni che registrano una differenza negativa dei trasferimenti rispetto a quelli effettivamente assegnati nell’anno 2018, la relativa perdita sia ridotta del 50%, e che le risorse necessarie siano recuperate dai Comuni con una differenza positiva.
Per le Unités des Communes valdôtaines, la Giunta ha stabilito il riparto del trasferimento totale di euro 2 milioni sulla base delle percentuali che risultano dall’applicazione dei seguenti nove parametri specifici, legati alle caratteristiche dei Comuni appartenenti alle Unités des Communes valdôtaines, che condizionano le modalità di esercizio delle funzioni dalle stesse esercitate e quindi il fabbisogno di spesa, e dei corrispondenti pesi:
• numero di Comuni appartenenti alla Unité – peso relativo uguale al 15%
• numero di centri e nuclei abitati compresi nella Unité - peso relativo uguale al 10% superficie convenzionale utile - peso relativo uguale al 10%;
• altitudine media – peso relativo uguale all’8%;
• popolazione da 0 a 14 anni - peso relativo uguale al 15%;
• popolazione 65 anni e oltre - peso relativo uguale al 17,5%;
• popolazione di età intermedia tra i 15 e i 64 anni - peso relativo uguale al 12%;
• coefficiente di dispersione della popolazione - peso relativo uguale al 7,5%;
• quota fissa uguale per tutte le Unités des Communes valdôtaines – peso relativo uguale al 5%.
Per quanto riguarda l’Unité des Communes valdôtaines Walser, tenuto conto delle caratteristiche della stessa, la Giunta ha stabilito di non applicare i parametri e i relativi pesi utilizzati per la definizione delle percentuali di riparto di cui sopra e di confermare per la stessa la percentuale determinata nell’anno 2006 e confermata nell’anno 2018, in misura pari al 5,4821%.

La Giunta regionale ha esaminato, altresì, la delibera relativa ai criteri di trasferimento e alle modalità di regolazione contabile degli importi dovuti a titolo di saldo 2018 e di acconto 2019 del maggior gettito IMU, da sottoporre al parere del Consiglio permanente degli Enti locali.
L’articolo 13, comma 17, del decreto-legge 201/2011 (Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici) prevede che i Comuni debbano restituire allo Stato, per il tramite della Regione, il maggior gettito derivante dall’IMU rispetto all’entrata introitata precedentemente con l’ICI.
La Giunta ha, quindi, stabilito, in analogia con quanto effettuato fino all’anno 2018, di:
• recuperare dai Comuni, che hanno registrato un maggior gettito IMU, l’importo complessivo di euro 32 milioni 492 mila 184,54, di cui euro 16 milioni 259 mila 884,54 a titolo di saldo 2018 ed euro 16 milioni 232 mila 300 a titolo di acconto 2019, mediante compensazione legale sui trasferimenti senza vincolo settoriale di destinazione e, in caso di incapienza, mediante recupero diretto dagli enti;
• restituire ad un Comune valdostano, che ha registrato un minor gettito IMU, l’importo di euro 3 mila 542,91.

La Giunta regionale ha parzialmente ridefinito, a decorrere dal 1° aprile 2019, la struttura organizzativa dell’Amministrazione regionale, per quanto attiene l’Organigramma e le Strutture organizzative.

La Giunta regionale ha approvato la cessione gratuita a titolo definitivo di apparecchiature informatiche dichiarate fuori uso da destinare a scuole, enti e associazioni.

Il Governo regionale ha sottoscritto una convenzione con il consorzio TOPIX. La convenzione prevede la cessione di coppie di fibre ottiche di proprietà regionale sul percorso Pont-Saint-Martin – Entrèves al consorzio TOPIX che, provvederà a attrezzare, gestire e mantenere i nodi di accesso e ad attivare i servizi di trasporto per la Regione fornendo inoltre un punto di interscambio del traffico internet con velocità fino a 10 Gbps. La durata della convenzione è prevista per 10 anni con rinnovo successivo di anno in anno.

FINANZE, ATTIVITA’ PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
La Giunta regionale ha concesso, in istruttoria automatica, mutui a tasso agevolato a due imprese artigiane, una di Arvier per 17 mila 800 euro, una di Valtournenche, per 23 mila euro, e a un’impresa industriale di Ayas, per 37 mila euro.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
L’Esecutivo regionale ha approvato l’organizzazione di un corso di formazione professionale, della durata di circa un mese, da maggio 2019 a giugno 2019, comprensivo di esame teorico-pratico finale, rivolto a n. 8 agenti forestali ai fini dell’assunzione di n. 4 sovrintendenti forestali. È stata anche approvata l’organizzazione di un corso di formazione professionale, della durata di circa sette mesi, da maggio 2019 a novembre 2019, comprensivo di esame teorico-pratico finale, rivolto a n. 10 allievi agenti forestali, impegnando la somma di 40 mila euro.

ISTRUZIONE, UNIVERSITÀ, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
Il Governo regionale ha approvato la concessione di un finanziamento straordinario di 6 mila euro all’Istituto tecnico professionale regionale “Corrado Gex” di Aosta e all’Istituzione scolastica di istruzione liceale, tecnica e professionale di Verrès, per la realizzazione del percorso di istruzione professionale a indirizzo Servizi socio-sanitari.

La Giunta regionale su proposta dell’Assessore all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili di concerto con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti ha approvato l’adesione della Regione alla ventiquattresima edizione nazionale della “Giornata nazionale della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, per una spesa complessiva di 8 mila e 500 euro.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
L’Esecutivo regionale ha approvato il piano di interventi in amministrazione diretta finalizzato alla manutenzione delle opere di pubblica utilità, prevedendo l’assunzione di circa 35 lavoratori over 45 donne e over 50 uomini inclusi nella graduatoria unica degli operai edili stagionali, per una spesa complessiva di 758 mila euro.

SANITA’, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
L’Esecutivo regionale ha nominato Laura Ottolenghi quale Consigliera di Parità della Regione autonoma Valle d’Aosta.

La Giunta regionale ha approvato il bando per la presentazione dei progetti di servizio civile Due mesi in positivo edizione 2019, riservato ai giovani tra i 16 e i 18, e ha definito le modalità di presentazione e di valutazione delle candidature a “volontario nel servizio civile”. L’impegno di spesa ammonta a 40 mila euro.

L’Esecutivo regionale ha approvato due bozze di convenzione con la Regione Piemonte: una per la prosecuzione delle attività del Dipartimento funzionale interaziendale e interregionale denominato Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta, e una per il prosieguo delle attività della Rete interregionale di oncologia e oncoematologia pediatrica, entrambe con validità fino al 31 dicembre 2021.
Infine, è stato approvato il Piano di Attività - Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta per l’anno 2019 del Dipartimento funzionale, interaziendale e interregionale e la relativa spesa complessiva, pari a 1 milione 543 mila 500 euro, di cui euro 43 mila 500 di competenza della Regione autonoma Valle d’Aosta.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale ha approvato la concessione di un contributo forfetario di 295 mila euro a favore dell’Associazione Sport Invernali Valle d’Aosta (ASIVA) per il sostegno della gestione dell’attività agonistica a livello di rappresentative regionali, dell’attività di indirizzo, di coordinamento e sostegno dell’attività svolta dagli sci club operanti nella regione, nonché dell’attività di orientamento propedeutico alla formazione professionale dei giovani relativa all’anno 2019, svolta in forma congiunta con FISI – Comitato regionale ASIVA.

La Giunta regionale ha approvato la partecipazione della Regione al Salone Maison & Losir, in programma ad Aosta dal 24 al 28 aprile 2019, per una spesa di 14 mila 640 euro.

La Giunta regionale ha approvato l’attuazione, nel corso dell’anno 2019, del piano di interventi in ambito agricolo, finanziato ai sensi della legge n. 12/2018, mediante lo svolgimento di attività orticolo-colturali presso il centro dimostrativo per l’orticoltura e le erbe officinali, nel Comune di Saint-Marcel; attraverso la coltivazione di piante officinali, piccoli frutti e piante di interesse frutticolo nell’area attigua al vivaio regionale Abbé Henry, nel Comune di Quart; così come mediante coltivazioni varie in località diverse per altitudine, esposizione e tipo di suolo al fine di fornire indicazioni puntuali agli agricoltori valdostani. A questo proposito, il Governo regionale ha stabilito che per la realizzazione di tali attività si provvederà mediante l’assunzione di un massimo di 25 lavoratori, con contratto di lavoro di natura privatistica degli addetti idraulico-forestali, a tempo determinato, per la durata di circa 110 giornate lavorative, attingendo dalle apposite graduatorie. Per l’anno 2019 la spesa prevista è di 388 mila 500 euro.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

MARZO

Martedì 19
ore 9.00 - Consiglio regionale

Mercoledì 20
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 21
ore 9.00 - Consiglio regionale

 

 

 

 

 



 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale - 8 marzo 2019

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo