News regionali

Sei qui: Homepage News regionali Interpellanza sulla realizzazione della nuova sede universitaria

Interpellanza sulla realizzazione della nuova sede universitaria

L'Assessore alle opere pubbliche, premesso che l'obiettivo più pressante è quello di concludere i lavori del cantiere oggi ancora aperto, anche in un'ottica di riqualificazione urbanistica della città, ha risposto che al momento lo stato di avanzamento del cantiere è di circa il 62% in termini di spesa sostenuta, che l'ultimo stato di avanzamento lavori stima di 20 milioni 600 mila euro netti (l'importo a base d'asta era di circa 34 milioni e le opere sono state aggiudicate per 30 milioni). Stefano Borrello ha riferito che, a seguito della perizia di variante, l'importo contrattuale aumenta a 32 milioni euro complessivi.
Riportando informazioni fornite dalla NUV, Stefano Borrello ha detto che sono state completate tutte le opere di demolizione e scavo, sono terminate le opere in calcestruzzo, la facciata est è pressoché completata, sono in fase di produzione le centine metalliche della facciata ovest; gli impianti risultano completati al 40%, l'area verde a nord è in gran parte realizzata, i parcheggi sono sostanzialmente ultimati, tranne gli aspetti di dettaglio.
Passando alle tempistiche, l'Assessore alle opere pubbliche ha ricordato che i lavori sono stati consegnati il 7 novembre 2014, prevedendone la fine per il 6 giugno 2018; ad oggi, sono stati prorogati al 18 giugno 2019: una data che non potrà essere rispettata, tanto che è già stata richiesta un'ulteriore proroga. Stefano Borrello ha aggiunto che, al momento, si è in attesa di una nuova perizia di variante per la realizzazione della facciata ovest, della quale ad oggi non si conoscono i dettagli tecnici e finanziari; la perizia, che deve essere ancora approvata dalla NUV in quanto società di scopo e unica committente, prevede la concessione di una proroga di almeno 12 mesi.
Per quanto attiene gli intendimenti dell'Amministrazione regionale, Borrello ha specificato che è necessario poter conoscere nel dettaglio questa perizia di variante, sia per sapere un'eventuale maggiore dotazione finanziaria e le problematiche che dalla stessa possono emergere. L'Assessore ha sottolineato che le valutazioni di merito e la legittimità degli atti attengono esclusivamente alla sfera decisionale di NUV, restando in capo alla Regione la sola autorizzazione all'utilizzo delle somme a disposizione.
L'Assessore alle opere pubbliche ha comunicato che al momento è in corso di esame da parte del responsabile unico del procedimento la bozza di relazione di perizia; quando si avrà a disposizione questo documento fondamentale, i tecnici dell'Assessorato, con il supporto dell'Avvocatura regionale, procederanno al suo attento esame, per le conseguenti determinazioni che l'Amministrazione assumerà, fatta salva la diposizione economica che però oggi non è possibile conoscere.
Stefano Borrello ha concluso ribadendo che l'elemento importante è capire il campo di manovra per l'autorizzazione alla perizia di variante e concentrarsi sul completamento di questo lotto; solo successivamente, si deciderà collegialmente sul futuro del polo.

 

 

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

MAGGIO

Giovedì 23
ore 9.00 - Consiglio comune Aosta
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 28
ore 18.00 - Segreteria regionale

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali Interpellanza sulla realizzazione della nuova sede universitaria

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo