News regionali

Sei qui: Homepage News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 25 ottobre 2019

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 25 ottobre 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale 11/1997, ha nominato Veronica Celesia quale Revisore dei conti dell’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura della Regione autonoma Valle d’Aosta – AREA VDA – per un quadriennio.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Finanze, Attività produttive e Artigianato di concerto con l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, ha integrato con 40 mila euro l’importo dei lavori necessari all’ottenimento del Certificato prevenzione incendi degli edifici di proprietà regionale siti nel Villaggio Minatori del Comune di Cogne, nonché per la redazione del progetto della centrale termica e ha autorizzato Fondation Grand Paradis ad avviare l’iter amministrativo per il perfezionamento degli ulteriori lavori necessari all’ottenimento del Certificato stesso. L’importo complessivo deliberato è di 90 mila euro.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha approvato il Programma Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione 2014/20 (FSE) per la Valle d’Aosta, così come modificato con la decisione della Commissione europea C(2019) 5827 in data 30 luglio 2019. L’atto non necessita di approvazione da parte del Consiglio regionale, in quanto l’aggiornamento del Programma medesimo, pur comportando una rimodulazione finanziaria che modifica le dotazioni di alcune priorità di investimento, consiste principalmente nell’applicazione della regola del disimpegno e nella correzione di un errore materiale.

L’Esecutivo ha autorizzato la Pila S.p.A., concessionaria dell'esercizio della telecabina Aosta – Pila, all’esecuzione della riparazione della puleggia di rinvio, ai sensi dell'art. 6 del contratto di servizio per la gestione dell’impianto di proprietà regionale, per un importo di spesa presunto ammontante a 21 mila 200 euro.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale di concerto con il Presidente della Regione, ha approvato la costituzione del tavolo interassessorile per la revisione della pubblicazione dei dati ambientali sul sito istituzionale, di cui alla mozione Definizione delle modalità per la pubblicazione su appositi siti dei dati ambientali approvata nella sessione del Consiglio regionale del 22 maggio 2019.
Il tavolo interassessorile, coordinato dal Segretario generale della Regione sarà composto da:
• un rappresentante del Dipartimento agricoltura;
• un rappresentante del Dipartimento ambiente;
• un rappresentante del Dipartimento industria, artigianato ed energia;
• un rappresentante del Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio;
• un rappresentante del Dipartimento risorse naturali e corpo forestale;
• un rappresentante del Dipartimento sanità e salute;
• individuati dai rispettivi Coordinatori;
• un rappresentante dell’Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente (A.R.P.A.) della Valle d’Aosta.
Il tavolo sarà inoltre integrato da un rappresentante del Dipartimento innovazione e agenda digitale per la parte informatica di revisione del sito istituzionale.
Il gruppo di lavoro dovrà presentare alla Giunta regionale, entro il 31 dicembre 2019, una roadmap per la riorganizzazione, la razionalizzazione e il rafforzamento dei contenuti ambientali, ai fini di permettere una migliore accessibilità e disponibilità delle informazioni, comprensiva delle stime economiche necessarie alla realizzazione delle attività informatiche di revisione del sito istituzionale, attività che andranno previste nel futuro Piano Operativo Annuale 2020 per la programmazione, l’organizzazione e la gestione del sistema informativo regionale.

L’Esecutivo ha approvato alcune modifiche al tracciato dell’itinerario escursionistico denominato Balteus - Cammino Balteo, approvato nell’ambito del progetto integrato Bassa Via della Valle d’Aosta – sentieristica, finanziato dal programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/2020. In particolare, la tappa 11 dell’itinerario prevedeva il passaggio dal Comune di Roisan al Comune di Valpelline e successivamente ai Comuni di Doues e di Gignod. Nonostante i numerosi solleciti ai Comuni interessati, non è stata ottenuta la disponibilità di alcuni proprietari privati al passaggio dell’itinerario sui propri terreni e, in mancanza di possibilità alternative, non è stato possibile realizzare il tratto che avrebbe dovuto portare dal Comune di Roisan al Comune di Valpelline e al Comune di Doues. È stato quindi necessario rivedere il tracciato della tappa 11, stralciando il passaggio nei Comuni di Valpelline e di Doues, di modo che il percorso del Cammino Balteo transiti dal Comune di Roisan direttamente al Comune di Gignod.

La Giunta regionale ha approvato le modifiche al bilancio di produzione dei materiali/rifiuti inerti da scavo e dei materiali/rifiuti da demolizione e costruzione, nonché al piano di utilizzo dei materiali da scavo, derivanti dalla realizzazione dell’impianto di depurazione comprensoriale delle acque reflue urbane, e dei relativi collettori fognari, a servizio dei comuni di Bard, Hône, Donnas, Pont-Saint-Martin e Perloz. L’atto costituisce il presupposto per gestire come “sottoprodotto”, e non già come rifiuto, le terre da scavo che dalle diverse opere previste dal progetto si produrranno, consentendo all’affidatario l’avvio immediato delle procedure amministrative necessarie per programmare l’inizio dei lavori.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
La Giunta regionale ha approvato la realizzazione di una nuova sperimentazione del modello di presa in carico dell’alunno con disabilità nel suo percorso scolastico su base ICF (classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute), per un importo complessivo di 3 mila euro. La nuova sperimentazione consentirà di formare i docenti partecipanti che fungeranno da formatori per i colleghi in servizio presso le rispettive istituzioni scolastiche, dal prossimo anno scolastico, al fine di raggiungere l’obiettivo della messa a regime del modello PEI (Piano Educativo Individualizzato) digitale dal 1° settembre 2021.

L’Esecutivo ha deciso di ricostituire il Comitato tecnico per la stesura delle linee guida per la definizione del modello di educazione bi-plurilingue dall’anno scolastico 2020/2021 e la realizzazione di un’azione di supporto metodologico-didattico e organizzativo rivolte ai dirigenti e ai docenti impegnati in attività bi-plurilingui. Il Comitato sarà composto dai dirigenti tecnici in servizio presso l’Assessorato competente in materia di istruzione, dai tre esperti di politiche linguistiche a livello internazionale prof.ssa Marisa Cavalli, di Aosta, membro di associazioni che operano nell’ambito dell’insegnamento biplurilingue (ADEB - Association pour le Développement de l'Enseignement Bi/plurilingue, CIEBP - Centre d'information sur l'Education Bilingue et Plurilingue e ESP – Education et Sociétés Plurilingues) nonché consulente presso il CELV – Centre Européen pour les Langues Vivantes, prof. Laurent M. Gajo di Ginevra, professore ordinario presso l’Università di Ginevra e direttore de l’ELCF - Ecole de Langue et de Civilisation Françaises, e prof.ssa Carmen Mary Coonan, docente ordinario di didattica delle lingue straniere presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia ed esperta di fama internazionale della metodologia CLIL. Lo stesso Comitato potrà essere integrato, a cura della Sovraintendente agli studi, con un massimo di due ulteriori esperti da individuarsi nell’area socio linguistica, attinente alla realtà multilingue del territorio, e nell’ambito dei sistemi educativi, con particolare riguardo alla costruzioni di reti regionali e internazionali e dovrà concludere i suoi lavori entro il 31 luglio 2020. La spesa impegnata è di complessivi 24 mila euro.

Il Governo della Regione, su proposta dell’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili d’intesa con l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, ha autorizzato l’acquisizione, da parte della struttura Edilizia strutture scolastiche, del servizio di verifica della vulnerabilità sismica dell’edificio scolastico, di proprietà regionale, che ospita l’Institut agricole régional, per un importo complessivo di 254 mila euro.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale ha approvato l’integrazione del piano annuale 2018 e il piano annuale 2019 di riparto dei contributi agli enti locali per la realizzazione di opere pubbliche destinate all’assistenza delle persone anziane ed inabili, ai sensi della legge regionale 21 dicembre 1990, n. 80, la cui spesa complessiva ammonta a 943 mila 429,39 euro, ripartiti come di seguito:

INTERVENTI DI EDILIZIA SOCIO-ASSISTENZIALE PER ANZIANI - L.R. 80/1990 PIANO DI RIPARTO ANNO 2019
Ente richiedente Contributi esigibili nel 2019 Contributi esigibili nel 2020
Comune di Aosta 1.025,88 0,00
Unité des Communes Valdôtaines Evançon 88.090,13 83.881,94
Unité des Communes Valdôtaines Grand Combin 3.389,09 85.058,42
Unité des Communes Valdôtaines Mont Rose 40.955,75 32.064,01
Unité des Communes Valdôtaines Mont Cervin 3.061,96 21.131,73
Unité des Communes Valdôtaines Valdigne Mont Blanc 0,00 3.824,38
Unité des Communes Valdôtaines Mont Emilius 4.286,37 69.658,03
Unité des Communes Valdôtaines Walser 2.294,63 0,00
Unité des Communes Valdôtaines Grand Paradis 109.036,74 395.670,32
Totale 252.140,56 691.288,83


L’Esecutivo ha approvato l’utilizzo delle risorse del Fondo nazionale per le non autosufficienze - quota annualità 2018 - per interventi a favore di persone con disabilità gravissime, per interventi volti all’eliminazione o al superamento delle barriere architettoniche e per l’acquisto di ausili e attrezzature per le persone con disabilità, per una spesa complessiva pari a 1 milione 151 mila 750 euro.

La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, di concerto con il Presidente della Regione e con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha approvato la proposta progettuale per la realizzazione di misure di contrasto alla discriminazione sociale e lavorativa e per favorire l’inserimento sociale, formativo e lavorativo delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale, ai sensi della deliberazione del Consiglio di Amministrazione della Cassa delle Ammende del 23 maggio 2019, per un importo complessivo pari a 156 mila euro, di cui 36 mila in cofinanziamento.

L’Esecutivo ha concordato di sottoporre al Consiglio regionale il disegno di legge concernente Disposizioni urgenti per l’attrattività del sistema sanitario regionale e la formazione del personale sanitario. modificazioni alla legge regionale 31 luglio 2017, n. 11 (Disposizioni in materia di formazione specialistica di medici, veterinari e odontoiatri e di laureati non medici di area sanitaria, nonché di formazione universitaria per le professioni sanitarie. Abrogazione delle leggi regionali 31 agosto 1991, n. 37, e 30 gennaio 1998, n. 6).

Il disegno di legge disciplina alcuni interventi volti a superare la situazione di carenza di specialisti in ambito sanitario rilevata in Valle d’Aosta, con riferimento, in particolare, alla dirigenza medica, veterinaria e sanitaria, introducendo disposizioni temporanee, che dovranno essere valutate decorsi due anni, finalizzate a rendere maggiormente attrattivo per i professionisti entrare nel Sistema Sanitario Regionale, anche al fine di contemperare i disagi connaturati alla natura di tale sistema attraverso facilitazioni e riconoscimenti per favorire l’inserimento di nuove risorse professionali.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale ha approvato la graduatoria delle domande risultate ammissibili per l’anno 2019 per la concessione dei contributi per interventi su rifugi e, con riferimento alle domande utilmente collocate nell’ambito della medesima graduatoria, la concessione per l’anno 2019 dei relativi contributi, per una spesa complessiva di 408 mila 600 euro. In particolare, gli interventi riguardano i rifugi Arbolle, Elena, O. Hutte, Bezzi, Savoia, Gonella, Capanna Gnifetti, Guide Di Ayas.

La Giunta regionale ha stabilito di applicare la tariffa gratuita, domenica 27 ottobre 2019, per l’ingresso al Criptoportico Forense di Aosta per gli iscritti alla Camminata Enogastronomica e Turistica inserita nel programma della MezzAosta 2019.

La Giunta, inoltre, applicherà la medesima tariffa gratuita per l’ingresso all’Area Megalitica di Saint-Martin-de-Corléans di Aosta il 5 novembre 2019, per i partecipanti all’incontro pubblico sul viaggio in biciletta di Daniele Vallet dalla Valle d’Aosta ad Atene attraverso i Balcani, condotto da Patrizio Roversi fondatore di Turisti per caso, e alla presentazione della testata In Viaggio (Cairo Editore), eventi di promozione della Valle d’Aosta organizzati dall’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali.

È stata approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, l’organizzazione dell’evento Disco di Natale in programma a Pila l’8 dicembre. L’iniziativa prevede uno spettacolo musicale a tema natalizio, condotto da Enzo Ghinazzi (in arte Pupo) e Lodovica Comello. Il concerto sarà registrato integralmente e andrà in onda sul canale TV8 di Sky il pomeriggio del giorno di Natale.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

NOVEMBRE

Mercoledì 20
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 21
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 26
ore 18.00 - Segreteria regionale

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 25 ottobre 2019

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo