News regionali

Sei qui: Homepage News regionali Interrogazione sulla galleria drenante per la frana del Mont La Saxe a Courmayeur

Interrogazione sulla galleria drenante per la frana del Mont La Saxe a Courmayeur

Con un'interrogazione posta nella seduta consiliare del 21 novembre 2019, il gruppo Lega Vallée d'Aoste ha chiesto quali saranno i tempi di avvio e di realizzazione della "galleria drenante/bypass" del fenomeno franoso del Mont de La Saxe, a Courmayeur, e se l'intervento, quantificato in 9 milioni di euro e inserito nella pianificazione dei lavori pubblici allegata al DEFR 2020-2022, troverà copertura finanziaria nel prossimo bilancio regionale.

L'Assessore alle opere pubbliche, Stefano Borrello, ha confermato «l'ultimazione dell'opera di contenimento degli scenari di eventi minori (pari a circa un milione di metri cubi) legati alla frana. Il vallo è pienamente funzionante e le procedure di collaudo dal punto di vista amministrativo sono in ultimazione. Il bypass consiste in una galleria da scavarsi sulla sponda sinistra della Dora di Ferret, al di sotto dello scivolamento della frana, con un compito multiplo: da una parte regolare il deflusso delle acque nel caso di frana, dall'altra permettere il drenaggio delle acque che percolano all'interno della frana, oggi raccolte da un'ampia rete di drenaggio sotterraneo, necessitante di continua manutenzione. La quantità di acqua raggiunge portate considerevoli, circa 100 litri al secondo nel periodo tardo primaverile/estivo e 30 litri in inverno. L'Amministrazione regionale deve ragionare su come veicolare quest'acqua, che rappresenta una risorsa, sia dal punto di vista idro-potabile e/o idro-elettrico.»

«Questi drenaggi sono efficaci ma non possono essere considerati una soluzione definitiva del drenaggio del corpo di frana - ha proseguito l'Assessore Borrello -: bisogna pensare al bypass. Il finanziamento di quest'opera, di circa 9 o 10 milioni di euro, è stato richiesto dall'Assessorato a valere sul programma della Presidenza del Consiglio dei ministri "Italia sicura". Deve essere però sviluppata una progettazione, prevista nel bilancio 2020-2022 e nel Programma dei lavori pubblici in via di approvazione. Il prossimo anno saranno quindi redatti i documenti di fattibilità e sarà poi indetta la procedura di gara per la progettazione del bypass. Una volta conclusa questa fase, ci adopereremo per il reperimento dei fondi.»

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

DICEMBRE

Lunedì 16
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 17
ore 9.00 - Consiglio regionale

Mercoledì 18
ore 9.00 - Consiglio regionale
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

Giovedì 19
ore 9.00 - Consiglio regionale
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali Interrogazione sulla galleria drenante per la frana del Mont La Saxe a Courmayeur

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo