News regionali

Sei qui: Homepage News regionali

Quasi 3,5 mln di euro per finanziamenti in edilizia residenziale

Approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore ai Lavori pubblici, Stefano Borrello, l’ottava graduatoria relativa al terzo avviso pubblico per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale. E' stata prevista una spesa complessiva di 636 mila 971 euro.

Il Governo regionale ha però anche approvato il quarto avviso pubblico - misura 'soggetti privati' - destinando all’attuazione di questa seconda, importante tranche di finanziamenti la somma complessiva di 2 milioni 741 mila 155 euro.

"Si opera con un margine limitato di disponibilità economica - spiega l'assessore Borrello - cercando comunque di rispondere al meglio alle tante richieste dei cittadini per migliorare l'efficienza e la vivibilità delle loro abitazioni".

Il Progetto Supporto tecnico-specialistico all’attuazione di progetti di realizzazione di piste ciclabili e di interventi di efficientamento energetico

Venerdì 17 maggio 2019, la Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio ed Edilizia residenziale pubblica e di concerto con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha approvato il Progetto Supporto tecnico-specialistico all’attuazione di progetti di realizzazione di piste ciclabili e di interventi di efficientamento energetico, nell’ambito del Programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20 (FESR) e il relativo finanziamento per un importo complessivo pari a 90 mila euro.
Il bando è finalizzato al sostegno e al rafforzamento delle strutture regionali coinvolte nell'attuazione dei progetti e al miglioramento della governance multilivello.
L’identificazione del soggetto chiamato a svolgere l’attività di supporto tecnico-specialistico avverrà mediante una procedura ad evidenza pubblica rivolta a professionisti in possesso di capacità tecnica ed esperienza specifica nel settore, nel rispetto della vigente normativa sui contratti pubblici.

I principali provvedimenti della Giunta regionale del 17 maggio 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta, su proposta del Presidente della Regione e dell’Assessore all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili, ha nominato Maria Norina Bieler e Claudio Benzo, quali Consiglieri della Fondazione Liceo linguistico di Courmayeur, per un triennio.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
L’Esecutivo ha approvato l’ottava graduatoria relativa al terzo avviso pubblico previsto per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale, per una spesa complessiva di 636 mila 971 euro.
Il Governo della Regione ha approvato il quarto avviso pubblico finalizzato alla concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale - misura “soggetti privati”, destinando all’attuazione dell’avviso pubblico la somma complessiva di 2 milioni 741 mila 155 euro.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha approvato le disposizioni per la realizzazione degli esami per il conseguimento delle qualificazioni in esito ai percorsi di istruzione e formazione professionale (IeFP).

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale ha approvato i criteri e le modalità di espletamento delle procedure selettive volte all’assunzione, ai sensi della legge regionale 21/2017, con contratto di diritto privato, degli operai idraulico-forestali comuni, qualificati, qualificati super, specializzati e specializzati super per i cantieri di lavoro per l’esecuzione diretta degli interventi di cui alle leggi regionali 44/1989 e 67/1992. La proposta di deliberazione riguarda i nuovi criteri per l'assunzione, con contratto di diritto privato, degli operai idraulico-forestali nell'ambito dei cantieri forestali gestiti dal Dipartimento risorse naturali e Corpo forestale. Con questo atto si ricomprendono in un'unica regolamentazione le modalità di assunzione per tutte le qualifiche previste dal contratto, compresi gli operai comuni stagionali, la cui graduatoria è scaduta il 2 maggio 2019.
L’onere derivante dall’assunzione del personale per il quale verrà disposto l’avvio delle procedure selettive trova copertura sui fondi previsti per la realizzazione dei piani annuali e poliannuali per l’esecuzione in amministrazione diretta degli interventi.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA’, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
L’Esecutivo ha approvato approvare la partecipazione di una delegazione della classe 5^B del Liceo classico, artistico e musicale di Aosta – liceo artistico, vincitrice del concorso nazionale Follow the money. Da Giovanni Falcone alla Convenzione ONU di Palermo contro la criminalità organizzata transnazionale, che permette l’accesso al viaggio della legalità Civitavecchia-Palermo il 22, 23 e 24 maggio 2019, in occasione del XXVII Anniversario delle Stragi di Capaci e di Via d’Amelio.
Il Governo della Regione ha definito in 140 euro l’importo della tassa regionale per il diritto allo studio universitario dovuta, per l’anno accademico 2019/2020, dagli studenti iscritti all’Università della Valle d’Aosta, ai sensi della l.r. 25/2001, e dagli studenti iscritti a corsi di alta formazione artistica e musicale dell’Istituto musicale pareggiato di Aosta – Conservatoire de la Vallée d’Aoste.
Le Gouvernement régionale a approuvé l’adhésion de la Région - Structure politiques de la jeunesse, projets cofinancés et européens au projet n° 4 «Jeunes» appartenant au Plan Intégré Thématique PRO-SOL PROximité SOLidaire financé dans le cadre du Programme de Coopération transfrontalière France/Italie Alcotra 2014/20 (FEDER), dont le coût total s’élève à 1 million 819 mille 323 euros – dont 1 million 546 mille 424,55 euros de contribution FEDER et 272 mille 898,45 euros de contreparties publiques nationales.
L’objectif principal du projet est de détecter les premiers préadolescents et les adolescents fragiles et d'accroître l'accès aux soins des jeunes souffrant de troubles neuropsychiatriques, avec une attention particulière à la montagne et les zones rurales.
Con il parere favorevole del CPEL, la Giunta regionale ha approvato, in via definitiva, l’erogazione al Comune di Pont-Saint-Martin del contributo straordinario per un importo massimo di 2 milioni 700 mila euro, concesso per l’anno 2019 ai sensi dell’art. 7 della legge regionale n. 4 del 24 aprile 2019, per la realizzazione di una scuola progettata per moduli prefabbricati, destinata ad ospitare temporaneamente la sede dell’istituzione scolastica Unité des Communes valdôtaines Mont-Rose A e le classi della scuola secondaria di primo grado di Pont-Saint-Martin. Nel provvedimento sono stati inoltre definiti i criteri e le modalità di erogazione del contributo.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio ed Edilizia residenziale pubblica di concerto con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha approvato il Progetto Supporto tecnico-specialistico all’attuazione di progetti di realizzazione di piste ciclabili e di interventi di efficientamento energetico, nell’ambito del Programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20 (FESR) e il relativo finanziamento per un importo complessivo pari a 90 mila euro.
Il bando è finalizzato al sostegno e al rafforzamento delle strutture regionali coinvolte nell'attuazione dei progetti e al miglioramento della governance multilivello.
L’Esecutivo ha approvato una Convenzione con l’Autorità di bacino distrettuale del Fiume Po per l’esecuzione delle attività di interesse comune per l’attuazione del Programma stralcio (annualità 2018) relativo a interventi di manutenzione, in attuazione degli obiettivi della pianificazione di bacino del distretto idrografico del fiume Po”, approvato dalla Conferenza Istituzionale Permanente e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che prevede, per quanto riguarda la Valle d’Aosta, il finanziamento di 6 interventi nei Comuni di Courmayeur, Allein, Avise, Bionaz, Cogne e Morgex, per un importo complessivo di 272 mila euro.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
Le Gouvernement régional, sur proposition de l’Assesseur à la Santé, au Bien-être et aux Politiques sociales et de l’Assesseur au Tourisme, aux Sports, au Commerce, à l'Agriculture et aux Biens culturels, a défini les modalités d’exploitation des alpage pour l’été 2019, conformément aux dispositions en vigueur en matièe de prophylaxie et d’assainissement du cheptel visées le 11 janvier 2019. Les dispositions approuvées seront notifiées à l’Agence USL de la Vallée d’Aoste, aux Syndics de la Vallée d’Aoste, aux agents des Forces de l’Ordre, à l’Assessorat régional au Tourisme, aux Sports, au Commerce, à l'Agriculture et aux Biens culturels, ainsi qu’à l’Association régionale des éleveurs valdôtains (AREV).

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale ha approvato la collaborazione, per il tramite della Struttura Attività espositive, con la Provincia autonoma di Trento in occasione della partecipazione di alcuni artisti valdostani alla mostra Artisti a Statuto speciale 2019, in programma a Trento dal 1° al 30 giugno 2019.

CVA non ha bisogno di strumentalizzazioni politiche

Le linee di indirizzo contenute nella risoluzione approvata al termine del lungo dibattito svoltosi in Consiglio sulla CVA, si sviluppano su due fronti: uno, più tecnico, riguardante la gestione e la valorizzazione della principale società partecipata regionale e l'altro giuridico sulle norme di attuazione. È quanto spiegano i gruppi consiliari Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Stella Alpina e Misto.
I due assi su cui si concentra l'attenzione del Governo regionale e della maggioranza tutta sono paralleli e complementari e trovano la convinta adesione di tutti i gruppi di maggioranza, che ritengono necessario affrontare e risolvere il problema della limitazione alla piena operatività della CVA per effetto della legge Madia e, contemporaneamente, azionare le leve statutarie delle norme di attuazione, per permettere alla Valle d'Aosta di beneficiare appieno delle sue competenze in termini di gestione delle acque.
Non stupisce che dai banchi della minoranza si levino voci critiche e fuorvianti; fa parte del gioco politico di delegittimazione nei confronti di una maggioranza che si sta rivelando più coesa di quanto gli avversari si aspettassero.
La Valle d'Aosta ha bisogno in questo momento storico di proposte chiare, di idee lungimiranti, come lo fu l'acquisizione della CVA nel 2000 e non di strumentalizzazioni politiche da parte di chi non intende impegnarsi responsabilmente mettendoci la faccia, ma si limita a un mero esercizio di critica.

CVA: la maggioranza regionale ha le idee chiare

I gruppi consiliari di maggioranza, AV, UV, SA e gli eletti di PNV, hanno affrontato la questione della valorizzazione della CVA con grande serietà, approfondendo il tema nella sua complessità e affrontando nel merito tutti gli aspetti, da quello del rinnovo delle concessioni attraverso un'opportuna norma di attuazione a quello della necessità di legiferare in merito alla quotazione di CVA, considerata la via maestra per rinforzare la CVA permettendole di competere nel mercato in cui si trova ad operare.
A questo proposito, a tutela degli interessi della Regione, si è voluto indicare che la legge apposita dovrà contenere le finalità di concorrere al processo di transizione energetica, sul cui raggiungimento progressivo sarà necessario relazionare annualmente; così come dovrà essere esplicitata la fissazione della percentuale massima collocabile, che, a garanzia della volontà del Consiglio non potrà dunque essere modificata se non con una legge approvata dal Consiglio stesso, e indicata la determinazione di una quota da riservare all'azionariato popolare.
In conformità al principio che è sempre stato espresso dai padri dell'Autonomia, per i quali gli utili dello sfruttamento delle acque a uso idroelettrico dovrebbero essere investiti per assicurare agli abitanti della Valle migliori condizioni tariffarie, si prevede altresì che la legge indichi il rimborso ai residenti di una quota significativa della componente energia.
Inoltre, è bene precisare che le risorse che deriveranno dalla quotazione non diventeranno “mancette”, ma saranno declinate in legge e parte di un programma strategico.
Sono queste le linee di indirizzo contenute nella risoluzione votata oggi, giovedì 9 maggio 2019, dalla maggioranza, che ha voluto inoltre inserire un impegno relativamente alla volontà di sottoporre alla valutazione popolare il disegno di legge che sarà licenziato dalla maggioranza.
Il percorso portato avanti dalla Commissione speciale e il lungo e approfondito dibattito svolto dal Consiglio in questi tre giorni, sono stati aperti e pubblici, perché per la maggioranza non devono esservi segreti sulle prospettive da dare alla principale società partecipata regionale.
Non così è stato per alcuni amministratori leghisti del precedente Governo, che segretamente avevano iniziato un percorso di vendita della maggioranza della CVA.

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 10 maggio 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta regionale ha definito le caratteristiche degli elmi da intervento certificati come dispositivi di protezione individuale (D.P.I.) di III categoria, secondo la norma EN 443:2008, da assegnare in dotazione al personale volontario del Corpo valdostano dei vigili del fuoco, e le relative modalità di acquisizione mediante procedura aperta, per la quale ha stabilito l’importo a base d’asta pari a 497 mila euro.
L’Esecutivo, su proposta del Presidente della Regione e dall’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale di concerto con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha confermato fino al 31 dicembre 2019 lo schema di Protocollo d’intesa tra la Regione autonoma Valle d’Aosta, la Società Autostrade Valdostane – S.A.V. S.p.A. e la Raccordo Autostradale Valle d’Aosta – R.A.V. S.p.A. approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 369 del 13 marzo 2015, recante Approvazione dello schema di protocollo d’intesa per la definizione di una procedura a titolo sperimentale atta a razionalizzare i movimenti veicolari di transito interessanti i Comuni della “Plaine” (Aosta) ai fini di una maggiore fluidità e sicurezza dei traffici e di un contenimento del disagio ambientale – Integrazione e modifica al protocollo 3 agosto 2010. Impegno di spesa, impegnando la somma complessiva di 221 mila euro.
La procedura sperimentale di cui al suddetto protocollo d’intesa prevede la liberalizzazione dal pedaggio nel tratto autostradale compreso tra gli svincoli di Aosta Est e Aosta Ovest e viceversa per razionalizzare i flussi di traffico che interessano i Comuni della “Plaine” di Aosta ai fini di una maggiore fluidità e sicurezza della circolazione, nonché della diminuzione delle relative emissioni inquinanti, come previsto dal Piano regionale per il risanamento, il miglioramento e il mantenimento della qualità dell’aria.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
Nell'ambito del Programma di cooperazione transnazionale Interreg V-B Spazio alpino 2014/20, l’Esecutivo, su proposta dell’Assessore alle Finanze, attività produttive e artigianato di concerto con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha approvato la partecipazione del Dipartimento industria, artigianato ed energia dell’Assessorato alle Finanze, Attività produttive e Artigianato della Regione autonoma Valle d’Aosta, in qualità di osservatore, alla fase di compilazione della scheda progettuale da compilare quale domanda di finanziamento per le la proposta progettuale Alpine Research and INnovation Capacity Governance (A-RING), proposta che intende sviluppare un processo innovativo bottom-up per allineare le strategie e gli obiettivi di ricerca e innovazione tra le pubbliche amministrazioni, raccogliere le aspettative delle comunità imprenditoriali e il potenziale di innovazione delle università e dei centri di ricerca.
La Giunta regionale ha approvato i criteri per la realizzazione degli esami dei percorsi biennali di bottega-scuola (corsi di formazione finalizzati a consentire a giovani particolarmente dotati e motivati di partecipare all'esperienza lavorativa e alla vita di bottega, sotto la guida di un Maestro artigiano, usufruendo di percorsi formativi individuali, e a promuovere la nascita di nuove realtà imprenditoriali). In particolare, la revisione dei criteri, applicabili fino ad ora unicamente alla categoria “Scultura”, si è resa necessaria per ampliare anche alle ulteriori categorie previste nell’articolo 3 della legge regionale n. 2/2003, quali ad esempio “Ferro battuto” e “Pelle e cuoio”, la definizione dei criteri per gli esami.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti di concerto con il Presidente della Regione, ha approvato la relazione illustrativa delle attività dell’Ufficio di rappresentanza a Bruxelles per l'anno 2019 e il relativo piano finanziario per un importo complessivo di 96 mila 666,67 euro - di cui 50 mila euro a carico della Regione e 46 mila 666,67 euro a carico di Finaosta S.p.A.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale -su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale e di concerto con il Presidenza della Regione e con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti- nell’ambito del Progetto “Mi.Mo.”, finanziato dal programma di Cooperazione transfrontaliera Italia-Francia ‘Alcotra’ 2014/20 (FESR), ha approvato il contratto di comodato d’uso, a titolo gratuito, con il Comune di Saint-Marcel per l’utilizzo di un autoveicolo elettrico adibito per il trasporto di disabili e della carrozzina elettrica, entrambe registrati nell’inventario dei beni del Dipartimento ambiente.
L’Esecutivo, su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale e del Presidente della Regione, ha approvato i documenti di posizionamento della Regione nei confronti delle azioni previste dalla Strategia Nazionale di sviluppo sostenibile, e ha stabilito che tali documenti, che rappresentano l’attuale contributo regionale al perseguimento degli obiettivi fissati da Agenda 2030 diventino parte integrante del Quadro Strategico Regionale (QSR).
La deliberazione C.I.P.E. del 22 dicembre 2017 ha approvato la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile. Tale Strategia definisce a livello nazionale le linee guida delle politiche economiche, sociali ed ambientali finalizzate al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile entro il 2030. Tale deliberazione rende operativo l’impegno preso dall’Italia con la sottoscrizione della Risoluzione del 25 settembre 2015 recante Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile con la quale l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato l’Agenda 2030 declinata in diciassette Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals (SDGs), in un programma di azione complessivo per un totale di 169 target previsti.
La deliberazione C.I.P.E. stabilisce che entro un anno dalla sua pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, ovvero entro il 15 maggio 2019, le Regioni definiscano a livello locale le proprie strategie di sviluppo sostenibile al fine di perseguire il raggiungimento dei target definiti a livello nazionale. Successive riunioni con la competente Direzione del Ministero dell’Ambiente hanno portato a definire i contenuti che le Regioni devono approvare, che consistono nella definizione del modello di governance, nell’avvio di una fase di dialogo con il territorio e i detentori di interesse, e nella stesura del documento di strategia con il compeltamento della fase di analisi del posizionamento della Regione.
L’atto approvato dalla Giunta individua un modello di governance che pone il coordinamento in capo al Segretario generale con il supporto tecnico e operativo del Dipartimento ambiente; il gruppo di lavoro dovrà occuparsi della definizione della strategia regionale da attuare negli anni a venire e, data la trasversalità della Strategia, è costituito da un tavolo interdipartimentale costituito da tutti i Coordinatori delle strutture regionali.
Il Governo della Regione, su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale d’intesa con l’Assessore alla Sanità, Salute e politiche sociali, ha approvato una bozza di convenzione da stipularsi tra l’Amministrazione regionale e l’Azienda USL Valle d’Aosta per l’effettuazione del servizio di screening e di supporto di telemedicina per i partecipanti all’iniziativa di educazione ambientale denominata “Trekking Nature 2019”, con decorrenza dal 1° giugno 2019 fino al 31 agosto 2019.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA’, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
La Giunta regionale ha approvato la partecipazione di una delegazione valdostana, composta da sei alunni e tre docenti di scuola primaria e secondaria di primo grado delle Istituzioni scolastiche Abbé Prosper Duc di Châtillon e San Francesco di Aosta, alla finale nazionale dei Giochi matematici del mediterraneo, che si terrà a Palermo il 18 maggio 2019.
L’Esecutivo ha esaminato la deliberazione concernente i criteri per l’erogazione al Comune di Pont-Saint-Martin del contributo straordinario, pari a 2 milioni 700 mila euro, per la realizzazione di una scuola progettata per moduli prefabbricati, destinata a ospitare temporaneamente la sede dell’istituzione scolastica Unité des Communes valdôtaines Mont-Rose A e le classi della scuola secondaria di primo grado di Pont-Saint-Martin. In particolare, la Giunta ha stabilito che la scuola prefabbricata, al termine del suo utilizzo come sede temporanea della scuola secondaria di primo grado di Pont-Saint-Martin, rimarrà di proprietà del Comune di Pont-Saint-Martin, che dovrà, tuttavia, renderla disponibile per l’utilizzo da parte degli enti locali della Valle d’Aosta e, in subordine della Regione, qualora ne rappresentino la necessità; al termine dell’utilizzo, il Comune di Pont-Saint-Martin dovrà comunicare al CELVA che i moduli sono disponibili; il CELVA attiverà una procedura pubblica per l’assegnazione dei moduli prefabbricati; tra il Comune di Pont-Saint-Martin e gli enti richiedenti sarà sottoscritto un contratto di comodato d’uso gratuito; gli oneri per lo smontaggio, il trasferimento e gli eventuali adeguamenti normativi dei moduli prefabbricati saranno a carico dell’Ente che ne richiede l’utilizzo.
Il provvedimento sarà ora sottoposto al parere del Consiglio Permanente degli Enti Locali.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale ha stabilito il fabbisogno di medici specialisti nell’ambito del Servizio Sanitario Regionale per l’anno accademico 2018/2019, come indicato nella tabella sotto riportata:
Specializzazioni Fabbisogno anno accademico 2018/2019
anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore 1
dermatologia e venereologia 1
endocrinologia e malattie del metabolismo 1
geriatria 1
ginecologia e ostetricia 1
igiene e medicina preventiva 1
malattie dell’apparato cardiovascolare 1
medicina d’emergenza-urgenza 1
medicina interna 1
neurochirurgia 1
oftalmologia 1
ortopedia e traumatologia 1
pediatria 1
psichiatria 1
TOTALE 14
Nell’ambito del fabbisogno 2018/2019, la Giunta ha approvato l’attivazione presso le scuole di specializzazione di area sanitaria dell’Università degli Studi di Torino per l’anno accademico 2018/2019 i seguenti otto contratti aggiuntivi regionali:
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore della durata di cinque anni;
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in ginecologia e ostetricia della durata di cinque anni;
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in malattie dell’apparato cardiovascolare della durata di quattro anni;
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in medicina d’emergenza-urgenza della durata di cinque anni;
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in oftalmologia della durata di quattro anni;
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in ortopedia e traumatologia della durata di cinque anni;
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in pediatria della durata di cinque anni;
- n. 1 contratto aggiuntivo regionale nella scuola di specializzazione in psichiatria della durata di quattro anni.
L’effettiva attivazione dei contratti aggiuntivi regionali è subordinata al completamento dell’iter autorizzativo da perfezionarsi da parte dell’Università degli Studi di Torino con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nonché al recepimento degli stessi nei provvedimenti successivi e integrativi del decreto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del 3 maggio 2019, n. 859 recante il Bando di ammissione dei medici alle scuole di specializzazione di area sanitaria per l’anno accademico 2018/2019.
La spesa complessiva per il finanziamento, a decorrere dall’anno accademico 2018/2019, per l’intera durata del corso di specializzazione, di otto contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali da assegnare ai medici in possesso dei requisiti previsti, utilmente collocati nella graduatoria di ammissione alle scuole di specializzazione, che sottoscrivono l’impegno a prestare servizio presso l’Azienda USL della Valle d’Aosta per un periodo minimo complessivo di cinque anni, è di di 946 mila euro.
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali di concerto con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha approvato una bozza di convenzione tra la Regione – Struttura Programmazione socio-sanitaria e l’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste per lo svolgimento di prestazioni professionali specialistiche concernenti il progetto Un welfare comunitario e tecnologico per la popolazione anziana vulnerabile – WELCOMTECH, nell’ambito del programma di cooperazione territoriale transfrontaliera Italia – Svizzera 2014/2020, per un importo di 27 mila 500 euro.
Il progetto, che avrà una durata di 18 mesi e teminerà inderogabilmente il 20 marzo 2020, si propone, da un lato, di sostenere la qualità di vita della popolazione anziana vulnerabile, grazie allo sviluppo di sistemi di monitoraggio che faciliteranno la permanenza dei soggetti target presso il loro domicilio e dall'altra, di rafforzare le reti di prossimità, coinvolgendo dei tutor volontari affinché diventino animatori di comunità.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale ha concesso contributi a fondo perso, per l’anno 2019, a 5 associazioni dei consumatori e degli utenti iscritte nell’elenco regionale per un ammontare complessivo di 53 mila 945 euro, pari al 40 per cento della spesa ammessa.
I contributi sono stati concessi per la realizzazione di specifici progetti finalizzati all’informazione e alla formazione del consumatore e dell’utente, al miglioramento della qualità dei prodotti e dei servizi, nonché all’assistenza nelle controversie, e contributi a fondo perso sulle spese relative all’attività di sportello a favore dei consumatori e degli utenti.
L’Esecutivo ha approvato la compartecipazione della Regione all’organizzazione dell’evento sportivo Beach soccer trofeo Valle d’Aosta che si svolgerà all’area sportiva di Gressan il 15 e 16 giugno 2019.
Il Governo della Regione ha approvato i trasferimenti straordinari, sulla base del Piano operativo 2019 e del budget previsionale 2019, di 2 milioni di euro all’Associazione Forte di Bard, per il finanziamento delle attività previste nell’anno 2019.
Le Gouvernement régional a octroyé à l’Association culturelle Strade del Cinema une subvention maximum de 10 mille euros pour l’organisation de l’11ème édition du Festival d’Introd Spazi d’ascolto, programmé du 22 au 24 août 2019 et au Corps philharmonique de Donnas une subvention maximum de 18 mille euros pour l’organisation du 47ème rassemblement des corps philharmoniques de la Région, programmé du 2 au 8 juin 2019.

L’Assessore alle Opere pubbliche al Senato per lo sblocca cantieri

L’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica ha partecipato, lunedì 6 maggio 2019, a Roma, presso le Commissioni riunite “Lavori pubblici” e “Ambiente” del Senato, all’audizione dei rappresentanti delle istituzioni regionali sul ddl di conversione in legge del Decreto Sblocca-cantieri.
Nel corso della riunione, i rappresentanti delle Regioni hanno analizzato il disegno di legge, evidenziando alcuni aspetti critici e altre misure che, invece, rappresentano un passo avanti rispetto alla normativa vigente.

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 3 maggio 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta regionale ha approvato la convenzione per l’utilizzo da parte del Comune di Hone di graduatorie della Regione autonoma Valle d'Aosta.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
La Giunta regionale ha concesso:
• a un’impresa artigiana di Aosta, in istruttoria valutativa, mutui a tasso agevolato per opere di ammodernamento e per l’acquisto di attrezzature e impianti per l’attività di produzione per un importo di 271 mila 547,82 euro;
• a un’impresa artigiana di Issogne, in istruttoria valutativa, un contributo in conto capitale per l’acquisto di un macchinario innovativo, per un importo complessivo di 80 mila euro;
• a un’impresa artigiana di Aosta , in istruttoria valutativa, un contributo in conto capitale per l’acquisto di macchinari innovativi per un importo di 55 mila 464 euro.

Il Governo regionale, dichiarato inservibile ai fini pubblici il reliquato idrico sito in località Avouil del Breuil nel Comune di Valtournenche, ha deliberato di sdemanializzarlo e trasferirlo dal demanio regionale al patrimonio disponibile della Regione autonoma Valle d’Aosta, al fine di poter procedere alla sua alienazione. La Giunta regionale ha altresì proceduto alla vendita del reliquato idrico come sopra identificato a favore dell’Albergo Carrel s.r.l. all’importo complessivo di Euro 17 mila 100 euro.
L’Esecutivo regionale ha approvato la relazione conclusiva del gruppo di lavoro per l’elaborazione di proposte di revisione del modello di organizzazione, amministrazione e controllo della Società Struttura Valle d’Aosta s.r.l. Il Governo regionale ha dato quindi mandato a Finaosta S.p.A. di effettuare, entro il 31 luglio 2019, il necessario approfondimento tecnico-economico al fine di evidenziare e quantificare i possibili impatti delle alternative individuate nella relazione, in modo da fornire elementi forti a sostegno dello scenario da preferire tra quelli prospettati, ovvero la revisione del Piano, nonché l’analisi di eventuali ulteriori scenari, che possano modificare, o meno, le conclusioni rappresentate. La Giunta regionale ha stabilito che l’organo amministrativo della Società Struttura Valle d’Aosta s.r.l. proceda, entro il 30 giugno, alla rivisitazione del Piano di risanamento, di cui alla deliberazione del Consiglio regionale n. 3342/XIV del 27 marzo 2018 e valutato dalla Sezione regionale di controllo della Corte dei Conti, attraverso un approfondimento tecnico, economico e finanziario, avvalendosi di una consulenza di elevato livello specialistico in grado di supportare la Società in tale attività.
La Giunta regionale ha approvato l’avvio di azioni giudiziarie finalizzate alla risoluzione del contratto di comodato, il rilascio e la restituzione dell’immobile di proprietà regionale denominato “Palazzo Cogne” di Aosta, concesso in comodato al Circolo Culturale Sportivo Cogne Aosta e in concessione ad altri soggetti. E’ stato inoltre approvato il recupero dei crediti della Regione nei confronti del circolo CCS Cogne e il risarcimento del danno. L’Esecutivo regionale ha designato, quali legali in rappresentanza e difesa della Regione gli avvocati Riccardo Jans, Massimiliano Cadin e Flavia Luciana Mandriota dell’Avvocatura regionale, conferendo ai medesimi, sia congiuntamente che disgiuntamente tra gli stessi, ogni più ampia facoltà di legge, inclusa la fase esecutiva e eventuale opposizione, ivi comprese quella di chiamare in causa terzi e di nominare sostituti e/o procuratori eleggendo domicilio presso l’Avvocatura regionale. Il Governo regionale ha autorizzato il Presidente della Regione o, in caso di sua assenza e/o impedimento, il Vice-Presidente della Regione, a conferire ai suddetti legali le procure necessarie per rappresentare la Regione negli instaurandi giudizi.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
Il Governo regionale ha approvato la compartecipazione della Regione alle spese sostenute dal Comune di Sarre per l’istituzione di un servizio di trasporto a chiamata, nella misura del 100 per cento, per una spesa massima pari a 25 mila euro Iva inclusa.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
L’Esecutivo regionale ha approvato l’organizzazione di due giornate di formazione che si terranno il 16 e 17 maggio 2019, a Châtillon, destinate ai docenti delle scuole del secondo ciclo di istruzione della Regione, per un importo complessivo di 3 mila 600 euro. L’attività sarà coordinata dal professor Maurizio Rosina, dirigente tecnico in servizio presso l’Assessorato competente in materia di istruzione, referente per l’area, e sarà composta da lezioni plenarie e workshop. I docenti saranno il professor Arduino Salatin e il professor Dario Nicoli, in qualità di esperti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della ricerca, collaboratori del Ministero stesso per la stesura del regolamento del secondo ciclo del 2010 e per stesura della norma di revisione dell’istruzione professionale, e la professoressa Patrizia Grosso, in qualità di formatrice esperta dell’istruzione professionale.
La Giunta regionale ha definito l'organico del personale dirigente scolastico delle istituzioni scolastiche di scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado della Regione in vigore dal 1° settembre 2019 in complessivi 18 posti; l’organico del personale docente delle istituzioni scolastiche di scuola dell’infanzia e primaria della Regione in vigore dal 1° settembre 2019 in:
SCUOLA DELL’INFANZIA
• 273 posti di tipo comune
• 15 posti di sostegno per alunni con disabilità
SCUOLA PRIMARIA
• 559 posti di tipo comune
• 60 posti di sostegno per alunni con disabilità
l’organico del personale docente delle istituzioni scolastiche di scuola secondaria di primo grado della Regione in vigore dal 1° settembre 2019 in:
• 19 posti di arte e immagine (classe di concorso A-01)
• 135 posti di italiano, storia, geografia (classe di concorso A-22)
• 88 posti di lingua francese (classe di concorso A-25)
• 36 posti di lingua inglese (classe di concorso A-25)
• 1 posti di lingua tedesca (classe di concorso A-25)
• 88 posti di matematica e scienze (classe di concorso A-28)
• 21 posti di musica (classe di concorso A-30)
• 21 posti di scienze motorie e sportive (classe di concorso A-49)
• 27 posti di tecnologia (classe di concorso A-60)
• 29 posti di strumento musicale (classe di concorso A-56)
• 34 posti di sostegno per alunni con disabilità
E’ stato inoltre definito l'organico dei Corsi di I livello adulti (ex Centro Territoriale Permanente per l’educazione e la formazione in età adulta), funzionale allo svolgimento delle attività istituzionali riferite all’istruzione elementare e media, in vigore dal 1° settembre 2019, in complessivi 9 posti.

La Giunta regionale ha definito l'organico del personale dirigente scolastico e del personale docente delle istituzioni scolastiche di scuola secondaria di secondo grado della Regione in vigore dal 1° settembre 2019, così ripartiti:
PERSONALE DIRIGENTE
• 1 posto Liceo classico, artistico e musicale – Aosta
• 1 posto Liceo scientifico e linguistico “Edouard Bérard” – Aosta
• 1 posto Liceo delle scienze umane e scientifico “Regina Maria Adelaide” – Aosta
• 1 posto Istituzione scolastica di istruzione tecnica “Innocent Manzetti” – Aosta
• 1 posto Istituto tecnico e professionale regionale “Corrado Gex” – Aosta
• 1 posto Istituzione scolastica di istruzione liceale, tecnica e professionale – Verrès
PERSONALE DOCENTE
DISCIPLINE N. POSTI
posti di discipline geometriche, architettura, design dell’arredamento e scenotecnica (classe di concorso A-08) 2
posti di discipline grafiche, pittoriche e scenografiche (classe di concorso A-09) 1
posti di discipline grafico-pubblicitarie (classe di concorso A-10) 5
posti di discipline letterarie e latino (classe di concorso A-11) 28
posti di discipline letterarie (classe di concorso A-12) 54
posti di discipline letterarie, latino e greco (classe di concorso A-13) 8
posti di discipline plastiche, scultoree e scenoplastiche (classe di concorso A-14) 1
posti di discipline sanitarie (classe di concorso A-15) 4
posti di disegno e storia dell'arte (classe di concorso A-17) 7
posti di filosofia e scienze umane (classe di concorso A-18) 18
posti di filosofia e storia (classe di concorso A-19) 7
posti di fisica (classe di concorso A-20) 4
posti di geografia (classe di concorso A-21) 5
posti di lingue e culture straniere - francese (classe di concorso A-24) 56
posti di lingue e culture straniere - inglese (classe di concorso A-24) 39
posti di lingue e cultura straniere - tedesco (classe di concorso A-24) 8
posti di matematica (classe di concorso A-26) 22
posti di matematica e fisica (classe di concorso A-27) 30
posti di scienze e tecnologie chimiche (classe di concorso A-34) 4
posti di scienze e tecnologie delle costruzioni, tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica (classe di concorso A-37) 8
posti di scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche (classi di concorso A-40) 13
posti di scienze e tecnologie informatiche (classe di concorso A-41) 13
posti di scienze e tecnologie meccaniche (classe di concorso A-42) 2
posti di scienze economico-aziendali (classe di concorso A-45) 13
posti di scienze giuridico-economiche (classe di concorso A-46) 18
posti di scienze matematiche applicate (classe di concorso A-47) 3
posti di scienze motorie e sportive (classe di concorso A-48) 25
posti di scienze naturali, chimiche e biologiche (classe di concorso A-50) 21
posti di scienze, tecnologie e tecniche agrarie (classe di concorso A-51) 1
posti di storia dell'arte (classe di concorso A-54) 6
posti di strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado (classe di concorso A-55):
posti di esecuzione e interpretazione – canto 2
posti di esecuzione e interpretazione – chitarra 2
posti di esecuzione e interpretazione - clarinetto 1
posti di esecuzione e interpretazione – flauto 1
posti di esecuzione e interpretazione - percussioni 2
posti di esecuzione e interpretazione – pianoforte 4
posti di esecuzione e interpretazione – sassofono 1
posti di esecuzione e interpretazione – tromba 1
posti di esecuzione e interpretazione – violino 1
posti di teoria, analisi e composizione (classe di concorso A-64) 1
posti di trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica (classe di conc. A-66) 1
posti di conversazione in lingua straniera - inglese (classe di concorso B-02) 1
posti di conversazione in lingua straniera - tedesco (classe di concorso B-02) 1
posti di laboratori di fisica (classe di concorso B-03) 1
posti di laboratori di scienze e tecnologie chimiche e microbiologiche (classe di concorso B-12) 1
posti di laboratori di scienze e tecnologie delle costruzioni (classe di conc. B-14) 3
posti di laboratori di scienze e tecnologie elettroniche ed elettroniche (classe di concorso B-15) 8
posti di laboratori di scienze e tecnologie informatiche (classe di concorso B-16) 6
posti di laboratori di scienze e tecnologie meccaniche (classe di concorso B-17) 3
posti di laboratori per i servizi socio-sanitari (classe di concorso B-23) 3
posti di sostegno per alunni con disabilità 57
L’organico è integrato dai trentasei posti per il potenziamento dell’offerta formativa.
L’Esecutivo regionale ha definito l'organico del personale dirigente scolastico ed educativo del Convitto regionale “F. Chabod” di Aosta, in vigore dal 1° settembre 2019, come segue:
• 1 posto di dirigente scolastico, rettore,
• 9 posti di personale educativo maschile (attività convittuali)
• 6 posti di personale educativo femminile (attività convittuali)
• 19 posti di personale educativo maschile o femminile (attività semiconvittuali)
Il Governo regionale ha definito la dotazione organica dei ruoli regionali del personale insegnante di religione cattolica delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado della Valle d'Aosta, in vigore dal 1° settembre 2019, come segue:
Ruolo della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, 29 posti così ripartiti:
• 7 scuola dell'infanzia
• 22 scuola primaria
Ruolo delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, 16 posti così ripartiti:
• 7 scuola secondaria di primo grado
• 9 scuola secondaria di secondo grado
La Giunta regionale ha approvato le modalità di assegnazione alle Istituzioni scolastiche primarie e secondarie di primo e secondo grado dipendenti dalla Regione e paritarie del finanziamento per l’acquisto di strumenti didattici, compresi i libri di testo destinati agli alunni per l’anno scolastico 2019/2020. Il finanziamento ammonta a 274 mila euro per le scuole primare e a 758 mila 800 euro per le scuole secondarie di primo e secondo grado.
Le Gouvernement régional a approuvé l’organisation, le 18 mai 2019, à l’occasion du 75e anniversaire de la mort d’Émile Chanoux, dans la salle Maria Ida Viglino du Palais régional, du colloque « De l’entretien du territoire aux changements climatiques ».

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale ha approvato gli obiettivi per il periodo dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019 assegnati al Direttore generale dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (A.R.P.A.) e ha stabilito che, ai fini della verifica dell’avvenuto raggiungimento degli obiettivi, il Direttore generale dell’A.R.P.A. presenti al Dipartimento ambiente - entro i dieci giorni consecutivi successivi alle relative scadenze - idonea documentazione tecnica, amministrativa o contabile attestante il raggiungimento dei singoli obiettivi. Il Governo regionale ha deciso che il compenso aggiuntivo previsto dal contratto stipulato con il Direttore generale dell’A.R.P.A. sia determinato – al termine del periodo di competenza – in misura proporzionale al raggiungimento degli obiettivi assegnati.
Il Governo regionale, su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale e del Presidente della Regione, ha disposto l’avvio di una procedura comparativa volta alla formazione dell’elenco regionale delle persone idonee alla nomina di direttore generale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Valle d’Aosta (A.R.P.A.), e il relativo avviso. Contestualmente, la Giunta regionale ha approvato lo schema di contratto di lavoro del direttore generale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Valle d’Aosta (A.R.P.A.).

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
Le Gouvernement régional a octroyé une subvention de 1.300 euros à l’association Il Calicanto, dont le siège est à Hône, pour la réalisation, durant l’année 2019, de l’initiative Itinerari di consapevolezza, et une subvention de 3 mille 384,50 euros à l’association Insieme a Chamois - Ensembio à Chamois, dont le siège est à Chamois pour la réalisation, durant l’année 2019, de l’initiative Musicabilmente 2019 - 5a edizione.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale ha approvato l’organizzazione e la partecipazione alla sessantesima Foire du Valais che si svolgerà a Martigny, dal 27 settembre al 6 ottobre 2019, per una spesa complessiva di 15 mila euro.

I principali provvedimenti della Giunta regionale di lunedì 29 aprile 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
Il Governo regionale ha deliberato la definizione, in via transattiva, del contenzioso tra la Regione, la Società Aeroporto spa e la società Regional Airport spa, avente come oggetto la gestione dell’Aeroporto Corrado Gex.
La Giunta regionale, preso atto del parere favorevole espresso il 15 aprile 2019 dalla competente Commissione del Consiglio regionale, ha approvato il Programma Operativo Strategico Triennale (POST) e il Programma Esecutivo Annuale (PEA) della società IN.VA. Spa.
Ai sensi della L.r. 11/1997, l’Esecutivo ha designato la Sig.ra Ivonne Pellissier quale consigliera in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Institut Valdôtain de l’Artisanat de Tradition, in sostituzione del consigliere dimissionario, per il mandato in corso.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha approvato il Progetto Servizi a supporto delle riunioni del Comitato di sorveglianza per gli anni 2019/21 nell’ambito del Programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20 (FESR) e il relativo finanziamento.
Gli incontri del Comitato di Sorveglianza hanno cadenza annuale e si articolano in una riunione tecnica preparatoria dei lavori e una riunione ufficiale, per le quali è necessario acquisire dei servizi a supporto.
L’Esecutivo, su proposta dell’Assessorato degli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti e di concerto con l’Assessorato della Sanità, Salute e Politiche sociali, ha approvato i criteri e le modalità per l’accesso e la fruizione del servizio di trasporto per disabili. In particolare, preso atto delle considerazioni della Commissione mista incaricata del monitoraggio del servizio per l’anno 2018, la Giunta ha introdotto le seguenti modifiche:
• previsione di un domicilio in Valle d’Aosta per l’utenza al fine di evitare viaggi completamente in territorio extraregionale;
• regolamentazione della possibilità di rateizzare anche le quote di accesso al servizio;
• definizione di una procedura efficace per la gestione del miniabbonamento;
• - possibilità di rimborso della quote di accesso per l’utenza che: 1) non ha mai utilizzato il servizio durante l’anno; 2) a seguito di un peggioramento delle condizioni di salute non utilizza più il servizio; 3) durante l’anno perde uno dei requisiti richiesti per l’accesso al servizio (residenza e invalidità);
• semplificazione della documentazione da presentare alla Regione per richiedere viaggi la cui esigenza è legata ai cicli di cure;
• introduzione del servizio civile tra le esigenze lavorative;
• introduzione di una deroga ai 7 giorni di preavviso per i viaggi fuori valle, in concomitanza con la nuova iscrizione;
• applicazione e semplificazione della deroga agli orari di servizio (dalle 7.00 alle 20,00 dal lunedì al sabato) per i viaggi ad esigenza “centri”;
• introduzione di una quota di ammissione o rinnovo proporzionata ai mesi di durata del certificato di invalidità;
• estensione di alcune deroghe attualmente previste per i viaggi fuori Valle, anche per i viaggi in territorio regionale (cambio destinazione, rientri a chiamata, dimissioni improvvise da ospedale, prenotazioni in giornata).
• eliminazione della tariffa minima di 200 euro riferita al miniabbonamento e successivo ricalcolo delle tariffe per gli scaglioni ISEE da 0 a 14.000 euro;
• deroga all’attuale limitazione temporale del servizio nel territorio regionale per i viaggi personali, in modo da consentire di effettuare i viaggi anche nell’orario dalle 20:00 alle 07:00 per tutti i sette giorni, al fine di agevolare l’inclusione sociale dell’utenza.
Il Governo della Regione - considerato che per l’anno 2018 sono state presentate dieci domande di finanziamento da parte dei gestori delle piste di sci di fondo, per la realizzazione di interventi, di cui una è risultata non ammissibile, tre sono state ammesse a finanziamento e le restanti sei sono state ammesse ma non finanziate in ragione del fatto che le risorse iscritte a bilancio regionale in quel momento non hanno consentito di coprire in maniera soddisfacente le richieste ammesse- ha deciso, in ragione delle nuove risorse disponibili sul bilancio 2019/2021, di completare il finanziamento delle sei domande ammesse e non finanziate inizialmente.
In seguito alla successiva rinuncia di due richieste, la Giunta ha inoltre approvato l’aggiornamento della graduatoria definitiva relativa alle iniziative presentate nell’anno 2018 per il finanziamento di interventi per lo sviluppo dello sci nordico, con un impegno di spesa pari a 312 mila 320,00 euro (contributi pari al 80% della spesa ammessa per la sostituzione di mezzi battipista).

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
L’Esecutivo regionale, su proposta dell’Assessorato delle Finanze, Attività produttive e Artigianato, di concerto con l’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, ha esaminato l’autorizzazione - a titolo di anticipo - dell’addebito delle spese relative agli interventi Parco archeologico e Museo dell’Area megalitica di Saint Martin de Corléans al fondo in Gestione Speciale di Finaosta S.p.A. per un importo massimo di 3 milioni 800 mila euro.
Il provvedimento sarà ora illustrato alla Commissione consiliare competente.
Il Governo della Regione ha concesso, in istruttoria valutativa, contributi in conto capitale per l’acquisto di macchinari innovativi a favore di tre imprese artigiane, per un importo complessivo di 96 mila 692 euro.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
La Giunta regionale ha approvato 2 progetti esecutivi relativi a lavori di mitigazione del rischio del rischio di caduta massi, uno a monte della strada regionale n. 23, nel Comune di Valsavarenche (località Fenille) per un impegno di spesa di 441 mila euro, e uno a monte della strada comunale di Ozein, nel Comune di Aymavilles, per un impegno di spesa di 275 mila euro.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
Ai sensi dell’art. 55 del Codice del Terzo settore, la Giunta regionale ha avviato la procedura di co-progettazione del progetto di dettaglio relativo alla proposta di intervento per il contrasto alla grave emarginazione adulta e alla condizione di senza dimora in Valle d’Aosta, per un importo complessivo pari a 355 mila euro, di cui 127 mila 500 a valere sul PON Inclusione 2014/2020, 127 mila 500 a valere sul PO I FEAD 2014/2020 e 100 mila a valere sul Fondo per la lotta alla povertà.
Contestualmente, è stato approvato l’avviso pubblico non competitivo per la manifestazione di interesse a partecipare alla co-progettazione e alla gestione degli interventi previsti, da realizzarsi nel corso dell’anno 2019. L’ammissione al percorso di co-progettazione dei candidati che presenteranno la propria manifestazione di interesse e l’ammissione a finanziamento del progetto di dettaglio prodotto dalla co-progettazione saranno stabilite da un’apposita Commissione, composta da un rappresentante della Struttura Servizi alla persona e alla famiglia, da un rappresentante dell’Assessorato alle politiche sociali del Comune di Aosta e da un rappresentante del centro servizi per il volontariato della Valle d’Aosta.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
Ai sensi della legge regionale 16/2007, la Giunta regionale ha approvato la concessione di contributi in regime “de minimis” per le spese relative al ripristino funzionale, da realizzarsi all’inizio della stagione, dei campi da golf per l’anno 2019, per un importo complessivo pari a 120 mila euro.
L’Esecutivo ha approvato la partecipazione della Regione all’organizzazione, a Saint-Vincent, dei Campionati italiani di biliardo sportivo dal 18 al 30 giugno 2019, per un importo complessivo di 48 mila 769 euro.
Il Governo ha approvato il piano di intervento annuale 2019 presentato dalla Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste e ha concesso alla Fondazione un finanziamento di 534 mila 360 euro per la realizzazione delle azioni indicate nel piano e per la copertura delle spese di funzionamento della stessa.
La Giunta ha approvato il progetto promozionale consistente nella partecipazione della Regione, per il tramite dell’Assessorato del Turismo, all’evento mondiale OKTAGON 2019, in programma a Monza il 25 maggio 2019.
Si tratta del più grande evento di sport da combattimento d’Europa, con circa 5.000 spettatori di alto profilo previsti in sala e la copertura TV garantita in Italia da Mediaset Italia 2 e all’estero, in particolare in Usa, da CBS Sport (la principale rete americana di sport), consentendo così di ottenere risultati significativi in termini di diffusione dell’immagine turistica della regione al fine di ottenere un ritorno in termini di afflusso turistico e di notorietà del marchio Valle d’Aosta. Allo scopo, ha prenotato un importo di 31 mila 700 euro.
Il Governo ha deciso di sottoporre all’esame del Consiglio regionale la proposta del Disegno di Legge riguardante l’Ente unico di promozione turistica della Regione autonoma Valle d’Aosta. Nuova disciplina dell’Office régional du tourisme e riordino dell’organizzazione turistica regionale. La proposta si rifà al programma di Governo, sottoscritto in data 10 dicembre 2018, ed in particolare il punto 1) Affrontare le emergenze che prevede, anche, la creazione di un ente unico di promozione. La riorganizzazione determinerà l’abrogazione delle precedenti leggi regionali in materia 15 marzo 2001, n. 6, e 26 maggio 2009, n. 9.
Le Gouvernement régional a établi la reconnaissance des crédits de formation lors de l’organisation du cours pour la certification des compétences SMC1 Œuvrer en faveur de la diffusion et de la valorisation du francoprovençal et des parlers walser, dans le cadre des itinéraires de formation théorique et pratique pour experts en franco-provençal approuvés par délibération du Gouvernement régional n° 437 du 5 avril 2019, relatifs au module Graphie francoprovençale ou walser en présentant une documentation appropriée et en soutenant un examen écrit.

 

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 19 aprile 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
L’Esecutivo, ai sensi della L.R. 11/1997 e della L.R. 36/2010, ha nominato il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste, per un quadriennio, composto da:
Roberto DOMAINE, Coordinatore del Dipartimento soprintendenza per i beni e le attività culturali;
Paolo FERRAZZIN, Coordinatore del Dipartimento turismo, sport e commercio;
Simone GANDOLFO quale esperto nei settori cinematografico, televisivo e audiovisivo;
La Giunta ha inoltre nominato Marco MORELLI quale Revisore dei conti della Fondazione Film Commission Vallée d’Aoste.

L’Esecutivo, su proposta del Presidente della Regione di concerto con l’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili, ha approvato il piano triennale riguardante le Azioni Positive 2019/2021 in materia di pari opportunità. La spesa complessiva stanziata è pari a 54 mila euro.
Il piano Azioni Positive è un documento obbligatorio triennale per tutte le pubbliche amministrazioni al fine di rimuovere gli ostacoli che, di fatto, impediscono la piena realizzazione di pari opportunità di lavoro e nel lavoro tra uomini e donne.

Le Gouvernement régional a approuvé l’octroi d’une subvention d’un montant maximum de 680 euros en faveur de l’«Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Comitato per la Valle d’Aosta» à titre de concours aux frais d’organisation de la manifestation «Festa della Liberazione» programmée, dans différentes Communes de la Vallée d’Aoste, du 24 avril au 25 mai 2019 et l’octroi d’une subvention d’un montant maximum de 1.218,75 euros en faveur de l’Institut Historique de la Résistance et de la société contemporaine en Vallée d’Aoste, à titre de concours à l’initiative de commémoration de M.me Anna Cisero Dati, qui aura lieu à Aoste le 28 avril 2019 dans le cadre de la manifestation littéraire régionale « Les Mots – édition 2019».

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha esaminato una proposta al Consiglio regionale di deliberazione concernente Approvazione delle linee di indirizzo programmatiche per le attività di rilievo europeo e internazionale della Regione, per la XVa legislatura.
La finalità della proposta è di integrare e specificare il Programma di governo riguardo a obiettivi che richiedono, necessariamente o preferibilmente, azioni in ambito sovraregionale, in considerazione della dimensione territoriale delle sfide da affrontare e degli elementi di forza da valorizzare.
In particolare, si prospettano la promozione e la realizzazione di progetti o l’elaborazione di posizioni comuni su particolari iniziative, anche di tipo normativo, mediante la partecipazione a reti tra attori, territori o risorse affini, per affrontare e risolvere problematiche comuni o valorizzare opportunità legate ai rispettivi contesti territoriali.

L’Esecutivo, su proposta dell’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti di concerto con gli Assessori alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, all'Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale e alle Finanze, Attività produttive e Artigianato, al fine di sviluppare un progetto che sia sostenibile dal punto di vista tecnico, ambientale, economico e finanziario, ha deciso di costituire un gruppo di lavoro incaricato di definire il cronoprogramma amministrativo necessario alla realizzazione del collegamento intervallivo tra la Valtournenche e la Val d’Ayas così composto:
• Coordinatore del Dipartimento Trasporti o suo delegato, che coordina le attività del gruppo;
• Coordinatore del Dipartimento Ambiente o suo delegato;
• -Coordinatore del Dipartimento Programmazione, risorse idriche e territorio o suo delegato;
• Coordinatore del Dipartimento Bilancio, finanze, patrimonio e società partecipate o suo delegato;
• Un rappresentante di FINAOSTA S.p.A.
Il gruppo di lavoro potrà essere integrato da altri rappresentanti dell’Amministrazione regionale in ragione dell’esigenza di esaminare tematiche specifiche.

L’Esecutivo ha deciso di autorizzare la SVAP Società Cooperativa all’effettuazione di un servizio di trasporto sperimentale di collegamento tra Aosta e il Comune di Quart (Villair), dal 1° maggio al 6 settembre 2019, nei giorni feriali dal lunedì al venerdì.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta, al fine di sostenere al meglio gli allevatori e contribuire alla salvaguardia, al ripristino e al miglioramento della biodiversità sul territorio regionale, nonché dell’agricoltura ad alto valore turistico e naturalistico, quale quella esercitata in Valle d’Aosta, ha approvato l’aggiornamento dei criteri e delle modalità di concessione di indennizzi per i danni provocati dagli animali predatori al patrimonio zootecnico e per l’erogazione di contributi per l’attuazione di misure preventive.

La Giunta ha approvato l’adesione della Struttura foreste e sentieristica dell’Assessorato Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale alla proposta progettuale dal titolo EVOFOREST - Progetto Europeo di Valorizzazione delle imprese e degli Operatori forestali sul territorio italo-francese. Il progetto rientra nell'ambito del Programma di cooperazione Italia-Francia ‘Alcotra’ 2014/20 (FESR) ed è definita in partenariato con la Regione Liguria, la Regione Piemonte, l’Institut des sciences de l’environnement et des territoires d’Annecy (ISETA), il Centre de formation professionnelle et de promotion sociale agricole Savoie - Bugey (CFPPA), il Centre Forestier de la Région Provence-Alpes-Côte d’Azur (CF PACA) e l’Association des entreprises forestières de Savoie (ASDEFS).
La spesa complessiva indicativa prevista dalla proposta progettuale ammonta a 1 milione 292 mila 103 euro dei quali 1 milione 98 mila 287 euro a carico del FESR, e 193 mila 815 euro a carico del Fondo di rotazione statale. La spesa prevista dalla proposta progettuale per la Regione Autonoma Valle d’Aosta è di 121 mila 636 euro dei quali 103 mila 390 a carico del FESR e 18 mila 245 a carico del Fondo di rotazione statale.
La proposta progettuale si propone l’obiettivo generale di aumentare e rafforzare, a livello transfrontaliero, la competitività e il livello di professionalità dei soggetti legati alle utilizzazioni forestali sostenibili, tramite l’attivazione di percorsi formativi innovativi e sperimentali, momenti specifici legati al confronto tra formatori e azioni di supporto degli strumenti che agevolano l’entrata dei giovani nel mondo del lavoro.

FINANZE, ATTIVITA’ PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
Il Governo regionale ha approvato la settima graduatoria relativa al terzo avviso pubblico per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale per una spesa complessiva di 49 mila 750 euro.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
Il Governo ha espresso parere favorevole alla proposta di calendario per l’anno scolastico 2019/2020.

Le Gouvernement a attribué un financement extraordinaire de 104 mille 270 euros au Lycée classique, artistique et musical d’Aoste pour le fonctionnement de la section musicale et de la section à option bilingue franco-italienne, au cours de l’année 2019 et de l’année scolaire 2019/2020.

L’Esecutivo ha approvato la co-organizzazione, insieme al Centro europeo di bioetica e qualità della vita – UNESCO Chair in Bioethics Unit, della manifestazione Saint-Vincent Symposia 2019 intitolata Alcool & Giovani: Essere informati per non farsi male, in programma il 2 maggio 2019 al Centro Congressi Billia Saint-Vincent. La somma impegnata ammonta a 5 mila euro.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
L’Esecutivo ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di realizzazione di una variante provvisoria alla S.R. n. 47 in corrispondenza del ponte esistente in loc. Chevril, in Comune di Aymavilles, al chilometro 8+535, per un importo complessivo di 1 milione 700 mila euro.

La Giunta ha espresso, alla luce delle modificazioni da introdurre, una valutazione positiva sulla compatibilità ambientale della variante sostanziale generale, adottata dal Comune di Allein, nel suo testo definitivo, con deliberazione consiliare del 29 dicembre 2015. La struttura regionale competente in materia di pianificazione territoriale trasmetterà al Comune di Allein l’elenco dettagliato delle modificazioni da introdurre negli elaborati della variante, affinché deliberi l’accoglimento delle proposte di modificazione oppure presenti proprie controdeduzioni.

SANITÀ, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
Il Governo regionale ha recepito il piano nazionale di Governo delle liste di attesa e la conseguente approvazione del piano regionale riguardante le liste di attesa 2019-2021 e dei relativi atti di indirizzo all’azienda Usl della Valle d’Aosta.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta ha approvato a favore dell’Association Régionale Eleveurs Valdôtains (AREV) un contributo di 750 mila euro per la realizzazione del programma 2019, per i costi sostenuti, per la tenuta dei libri genealogici e dei registri anagrafici degli animali e per i costi sostenuti per i relativi controlli funzionali.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

LUGLIO

Mercoledì 24
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 25
ore 9.00 - Consiglio regionale

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo