News regionali

Sei qui: Homepage News regionali

Piano triennale dei lavori pubblici: primo incontro dell’Assessore Borrello con i tecnici della Consulta

Primo incontro, ieri pomeriggio, tra l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, Stefano Borrello e i rappresentanti degli Ordini, delle Associazioni di categoria e delle Organizzazioni sindacali che fanno parte della Consulta regionale dei Lavori pubblici. Tema all’ordine del giorno il Piano triennale dei Lavori pubblici per il triennio 2020-2022.
La Valle d’Aosta è la prima regione in Italia a discutere il Piano, parte integrante del Bilancio regionale 2020-2022, già approvato dal Governo regionale.
L’allineamento del Piano rispetto all’approvazione del Bilancio regionale - dice l’Assessore Stefano Borrello – è un passaggio molto importante nella logica della programmazione dei lavori per un settore, quello edile, già messo a dura prova dalla crisi del settore.
L’Assessore Borrello ha consegnato la bozza del piano ai rappresentati degli Ordini, delle Associazioni di categoria e delle Organizzazioni sindacali. Sono previsti altri incontri di confronto dopo l’approvazione del Bilancio della Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Rifiuti provenienti da fuori Valle: importante intervenire in maniera strutturale

«È quanto mai necessario definire con chiarezza le modalità degli interventi regionali in materia di conferimento dei rifiuti che arrivano da fuori Valle per trovare collocazioni nelle discariche presenti sul nostro territorio.» Lo affermano i gruppi consiliari di Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Pour Notre Vallée-Area Civica-Front Valdôtain e Stella Alpina a sostegno della proposta dell'Assessore all'ambiente Albert Chatrian volta a porre i primi vincoli all’accettazione di rifiuti speciali prevenienti da altre regioni.
«Abbiamo quindi proposto all’Assessore di trasformare l’emendamento che contemplava la linea dell’aumento del 500 per cento dell’ecotassa e di lavorare, di concerto con l’Assessore alle finanze Renzo Testolin, ad un apposito disegno di legge adeguatamente strutturato, da approvare a inizio 2020 - specificano i Consiglieri dei gruppi di maggioranza -. La normativa dovrà contenere quanto già espresso con l’emendamento e quindi disposizioni che concretizzino l’aumento dell’ecotassa per i rifiuti provenienti dalle altre regioni, da 5 a 25 euro, con un aumento del 500 per cento, che è il massimo consentito dalla legge statale, con decorrenza gennaio 2021.»
«Crediamo invece opportuno - aggiungono - mandare avanti l'emendamento nel collegato che disponga nuovi criteri per limitare la possibilità di conferimento di rifiuti presso le discariche regionali per chi arriva da fuori Valle.»

II Commissione: il calendario delle audizioni sulle leggi di bilancio della Regione per il triennio 2020-22

La seconda Commissione "Affari generali", presieduta dal Consigliere Pierluigi Marquis (SA), la prossima settimana inizierà l'esame dei provvedimenti normativi in materia finanziaria: la legge di stabilità regionale per il triennio 2020-2022, le sue disposizioni collegate e il bilancio di previsione finanziario della Regione sempre per il triennio 2020-2022.
La prima riunione è fissata per lunedì 18 novembre 2019, alle ore 9.00, per cominciare una serie di audizioni, sentendo il Presidente della Regione e l'Assessore regionale alle finanze, cui seguiranno l'Assessore agli affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti, l'Assessore all'ambiente, risorse naturali e corpo forestale e l'Assessore all'istruzione, università, ricerca e politiche giovanili. La riunione proseguirà alle ore 14.30 per audire l'Assessore alle opere pubbliche, territorio e edilizia residenziale pubblica e l'Assessore alla sanità, salute e politiche sociali.
Martedì 19 novembre, alle ore 14.00, è invece prevista l'audizione dell'Assessore al turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali, dei rappresentanti di Finaosta Spa, della Camera valdostana delle imprese e delle professioni e di Confindustria Valle d'Aosta.
Lunedì 25 novembre, alle ore 9.00, sarà la volta dei rappresentanti di ADICONSUM VdA, CODACONS VdA, Federconsumatori, ADOC VdA e AVCU; Federazione Coldiretti VdA, Confederazione italiana agricoltori, Centro di assistenza agricola (CAA) degli agricoltori e Association régionale des éleveurs valdôtains (AREV); Confederazione nazionale artigianato, Confartigianato imprese VdA, Confcommercio imprese per l'Italia Regione Valle d'Aosta e Associazione degli albergatori (ADAVA); Centro di servizio per il volontariato della Valle d’Aosta; Organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL e SAVT.
Infine, mercoledì 27 novembre, alle ore 9.00, saranno auditi i rappresentanti del Consiglio permanente degli Enti locali e, a seguire, ci sarà la replica del Presidente della Regione e dell'Assessore alle finanze. All'ordine del giorno della Commissione figura anche la trattazione di due relazioni della Sezione regionale di controllo della Corte dei conti: una sul bilancio di previsione della Regione Valle d'Aosta/Vallée d'Aoste per gli esercizi finanziari 2018-2020, l'altra sul controllo della legittimità e della regolarità della gestione speciale della Finaosta Spa per il periodo 2013-2017, con specifico riferimento all'indebitamento, ai sensi delle leggi regionali n. 40/2010 e n. 13/2014.

L’Assessore Borrello ha incontrato i sindacati del settore edile

Si è svolto nel primo pomeriggio di oggi, giovedì 14 novembre 2019, un incontro tra l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali FenealUil (Marco Anelli) Filca-Cisl (Salvatore Teresi), Fillea Cgil (Ezio Dufour) e Savt- Costruzioni (Stefano Enrietti) che domani saranno in Place des Franchises ad Aosta per un presidio per il rilancio del settore delle costruzioni.
Con la convocazione del presidio di domani, le organizzazioni sindacali intendono manifestare la loro preoccupazione per una crisi che, dal 2008, continua a colpire in modo incisivo il settore – ha dichiarato l’Assessore Borrello. È una preoccupazione che condividiamo e ho immediatamente convocato le Federazioni regionali per dare un segnale di grande attenzione alle loro istanze e, soprattutto, per condividere le azioni che, proprio a partire dalla legge di bilancio e dal collegato appena licenziati dalla Giunta, intendiamo mettere in campo per un rilancio del sistema infrastrutturale in Valle d’Aosta.
Nel corso dell’incontro, i rappresentanti sindacali hanno espresso la volontà di creare con l’Amministrazione regionale un punto di partenza per un iter condiviso a fine di affrontare le problematiche di un settore che, in questi anni, ha pagato più di ogni altro la crisi economica.
L’Assessore Stefano Borrello ha illustrato le misure messe in campo negli ultimi due anni e ha annunciato la presentazione del Piano triennale dei lavori pubblici in concomitanza con la legge di bilancio, in modo da ottimizzare i tempi amministrativi e iniziare al più presto con i lavori programmati.
È stato un incontro produttivo e interessante – ha dichiarato al termine dell’incontro l’Assessore Borrello – che ci vede assolutamente disponibili a creare una sinergia più incisiva per dare risposte contrete alle richieste degli operatori del settore e rilanciare un comparto che, da sempre, rappresenta il maggior traino per il rilancio dell’economia.

I principali provvedimenti della Giunta regionale di giovedì 14 novembre

La Giunta regionale ha approvato una bozza di disciplinare d’uso dell’area addestrativa denominata Poligono occasionale di Menouve’, nel Comune di Etroubles, avente durata quinquennale, autorizzandone la sottoscrizione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e il Comando Militare Esercito Valle d’Aosta.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha approvato, nelle more del completo recepimento delle norme nazionali, le disposizioni per la realizzazione delle attività di individuazione, validazione e certificazione delle competenze degli operatori della formazione professionale, con riferimento agli standard di competenza di cui al requisito R11 (Possesso delle competenze organizzative minime) del dispositivo di accreditamento di cui alla delibera regionale n. 264/2018.

L’Esecutivo ha approvato le disposizioni per la certificazione delle competenze in esito ai corsi di formazione e riqualificazione professionale realizzati dalle imprese in regime di autofinanziamento. L’atto, nelle more dell’entrata in vigore della nuova legge regionale disciplinante i servizi per il lavoro, le politiche attive del lavoro e della formazione professionale, mira a regolamentare provvisoriamente la materia, al fine di permettere anche ai partecipanti ai corsi oggetto di finanziamento diretto da parte delle imprese di acquisire la certificazione delle competenze previste in esito.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale 1° dicembre 1992, n. 67, ha approvato l’elenco previsionale degli interventi, per il triennio 2019/2021 da affidare a soggetti esterni all’Amministrazione regionale, per un importo complessivo di 600 mila 373,1 euro.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale ha approvato, per il periodo che va dal 1° gennaio 2020 fino al 31 dicembre 2020, l’incremento dell’importo del voucher Prima infanzia a favore delle famiglie con bambini iscritti e frequentanti gli asili nido pubblici e privati, i nidi aziendali e le tate familiari, nell’ambito del PO FSE 2014/2020, aumentando la quota percentuale di riduzione della tariffa a carico delle famiglie dal 20% al 40% fino a un corrispettivo massimo mensile di 200 euro/bambino, mantenendo invariate le altre condizioni di erogazione del voucher. Per finanziare l’aumento del valore del voucher la Giunta regionale ha impegnato la somma complessiva di 600 mila euro.

La Giunta regionale ha definito, ai sensi della legge regionale 11/2010 e nel rispetto delle linee prioritarie definite dalla Conferenza regionale sulla legalità e la sicurezza nella seduta dell’11 novembre 2019, le modalità e i criteri di concessione dei contributi, per l’anno 2019, agli enti e alle associazioni operanti in Valle d’Aosta per le iniziative per la promozione della legalità e della sicurezza volte all’informazione, all’educazione e alla sensibilizzazione sui rischi derivanti dall’abuso del gioco d’azzardo.
In particolare, l’entità del contributo è fissata dalla legge 15 giugno 2015, n. 14 in 4 mila 700 euro ed è finanziabile al massimo l’80 per cento del valore dell’iniziativa. Beneficiari del contributo possono essere, oltre ai soggetti generalmente individuati dalla legge regionale 11/2010, l’Azienda USL della Valle d’Aosta, le Istituzioni scolastiche della Regione e associazioni senza scopo di lucro di vario genere. Sono finanziabili azioni per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico e iniziative volte all’informazione, all’educazione e alla sensibilizzazione sui rischi derivanti dall’abuso del gioco d’azzardo. Saranno valutate maggiormente proposte rivolte a fasce deboli della popolazione (giovani e giovanissimi, disoccupati e pensionati), proposte che prevedono l’azione integrata di soggetti diversi, interessati e coinvolti a vario titolo dal fenomeno e proposte che prevedono azioni mirate, con obiettivi chiari e ben specificati.
La scadenza per la presentazione delle iniziative da parte dei soggetti proponenti fissata per martedì 3 dicembre 2019.

L’Esecutivo ha approvato i criteri e le modalità per la concessione dei contributi previsti dalla legge regionale 17 marzo 1992, n. 8, a sostegno di specifici progetti a favore di persone con disabilità presentati dalla Fondazione Maria Ida Viglino per la cultura musicale di Aosta. In particolare, a seguito della variazione delle Strutture dell’Assessorato Sanità, Salute, Politiche sociali e in un’ottica di semplificazione e di trasparenza amministrativa, è stata modificata la composizione della commissione tecnica (due Dirigenti competenti in materia di politiche sociali e un Dirigente competente in materia di istruzione) e sono variati i termini di presentazione e valutazione delle richieste (la richiesta di contributo per l’organizzazione delle attività deve essere presentata, prima dell’avvio dell’iniziativa, non oltre il mese di settembre dell’anno solare di inizio del corso e la valutazione delle richieste viene effettuata entro il mese di ottobre di ogni anno).
L’importo massimo annualmente concedibile, previa istruttoria tecnica della struttura regionale competente in materia, è stato mantenuto a 30 mila euro.

Accogliendo le osservazioni del CPEL, il Governo della Regione ha approvato il Piano di azione per il biennio 2019-2020 per la promozione e il sostegno del sistema dei servizi per la prima infanzia.
È stata quindi disposta l’erogazione di un trasferimento, per l’anno 2019, pari a 4 milioni 88 mila 519,54 euro, da ripartire in proporzione ai posti autorizzati e finanziabili (598 posti di nido d’infanzia e 40 posti di spazio gioco) e di 138 mila 491,87 euro per 52 posti finanziabili di nido aziendale. Per il 2020, è stata disposta l’erogazione di un acconto sui trasferimenti pari a 2 milioni 760 mila euro.
La Giunta ha inoltre stabilito che siano rimborsate agli Enti pubblici titolari di nidi d’infanzia, nidi aziendali e spazi gioco le maggiori spese determinate dalla presenza di bambini con disabilità e le maggiori spese determinate dall’eventuale utilizzo dei mediatori interculturali che si stimano, sulla base della spesa storica, in 300 mila euro.
Il calcolo della retta per i nidi d’infanzia dovrà osservare i seguenti algoritmi:
a) per l’inserimento a tempo pieno:
• fino a 5.999,99 euro di ISEE: euro 170,00;
• tra 6.000,00 euro e 20.000,00 euro di ISEE: 0,016428571429xISEE+71,43;
• tra 20.000,01 e 35.000,00 euro di ISEE: 0,0166666667xISEE+66,67;
• tra 35.000,01 e 50.000,00 di ISEE: 0,0066666667xISEE+416,67;
• da 50.000,01 euro di ISEE: euro 750,00;
b) per l’inserimento a tempo parziale:
• in regime di frequenza flessibile, le tariffe sono riparametrate proporzionalmente sul numero di ore di servizio effettivamente erogate a partire dalle quote dovute per un tempo pieno secondo la fascia ISEE di riferimento.

Casinò de la Vallée: i fatti hanno smentito le dichiarazioni infondate e pretestuose

«Un passaggio importante e determinante quello di oggi, sia per il futuro della Casa da gioco di Saint-Vincent che per l’Amministrazione regionale. Con la sottoscrizione dello strumento finanziario partecipativo da parte da Finaosta, in nome e per conto della Regione, la maggioranza regionale ha dato seguito a quanto previsto dal Tribunale di Aosta nel decreto di omologazione della proceduta di concordato preventivo in continuità per la Casinò de la Vallée.»
Questo il commento dei gruppi consiliari Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Pour Notre Vallée-Area civica-Front Valdôtain e Stella alpina alla sottoscrizione dello strumento finanziario partecipativo che oggi, martedì 12 novembre 2019, ha portato a compimento l’iter di conversione del credito di 48 milioni di euro vantato dalla Regione in apporto patrimoniale in favore della Casinò de la Vallée.
I Consiglieri fanno pertanto rilevare come «le dichiarazioni fuorvianti espresse da una parte della minoranza in Consiglio regionale, alla prova dei fatti, si siano rivelate totalmente infondate e pretestuose. Spetta ora alla Governance della Casa da gioco e agli organi di controllo della società predisporre il bilancio, tenendo conto dell’avvenuta sottoscrizione dello strumento finanziario partecipativo, secondo il principio di ripartizione di competenze tra amministratori e soci.»

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 8 novembre

PRESIDENZA DELLA REGIONE
Le Gouvernement de la Région a octroyé une subvention d’un montant maximum de 5 mille 825 euros en faveur du Club de Ski «Azzurri del Cervino A.S.D.», à titre de concours aux frais pour l’organisation du «Premier Speed Camp Bruno Seletto» qui se tiendra à Breuil-Cervinia du 18 au 28 novembre 2019.
La Giunta regionale ha approvato la programmazione, per l’anno 2020, delle azioni di comunicazione della Presidenza della Regione concernenti l’acquisto di spazi istituzionali sui media stampa, web, radio e tv e del servizio di realizzazione di redazionali radiofonici istituzionali, ai della legge 150/2000, per una spesa complessiva di 105 mila euro.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
La Giunta regionale ha definito il piano di riparto a favore dei sottoelencati enti ausiliari della cooperazione:
• Associazione Generale Cooperative Italiane - Federazione regionale Valle d’Aosta – 41 mila 566,90 euro;
• Fédération des Coopératives Valdôtaines soc. coop. – 148 mila 45,77 euro;
• Federazione nazionale UNCI della Valle d’Aosta – 37 mila 764,09 euro;
• Lega Nazionale delle Cooperative e Mutue - Comitato regionale Valle d’Aosta – 27 mila 623,24 euro.
L’Esecutivo ha concesso, in istruttoria automatica, a un’impresa artigiana di Quart un contributo in conto capitale di 9 mila 516 euro per l’acquisto di un macchinario innovativo.
Il Governo della Regione ha approvato la quattordicesima graduatoria relativa al terzo avviso pubblico previsto per la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell’edilizia residenziale, per una spesa complessiva di 102 mila euro.
La Giunta regionale ha approvato i criteri e le modalità per la concessione e l’erogazione dei contributi per lo sviluppo della mobilità sostenibile, per un importo pari a 190 mila euro. In particolare, l’atto definisce criteri e modalità per l’erogazione di contributi per l'acquisto di veicoli a bassa emissione, per l'acquisto di veicoli a pedalata assistita e per la micromobilità elettrica, per l'installazione di stazioni di ricarica domestiche e per il rinnovo del parco veicoli di proprietà pubblica.
L’Esecutivo, su proposta dell’Assessore alle Finanze, Attività produttive e Artigianato di concerto con l’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, ha approvato la collaborazione tra l’Amministrazione regionale, per il tramite della Struttura attività artigianali e di tradizione del Dipartimento industria, artigianato ed energia e della Struttura attività espositive del Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali, e il Comune di Sanremo (IM), ai fini della realizzazione dell’iniziativa Alpi dell’Arte 2019 – Racines, radici, in programma a Sanremo dal 7 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020. La manifestazione prevede una serie di iniziative, in particolare:
1. tre mostre personali dedicate agli scultori valdostani:
• Dorino Ouvrier nella sala espositiva del Forte Santa Tecla – Uomini di legno, dal 6 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020;
• Giovanni Thoux, presso il Casino di Sanremo - Joà de Noutra tera. Jeux traditionnels en Vallée d’Aoste, dal 6 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020;
• Guido Diemoz nella Confraternita di Santa Brigida - Presepi: Spiritualità e tradizione dal 6 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020;
2. mostra espositiva collettiva dell’artigianato di eccellenza valdostano – E la materia prese forma…, nel Museo civico di Sanremo, dal 7 dicembre 2019 al 7 gennaio 2020;
3. fiera dell’artigianato valdostano di tradizione Scopri la Pigna dal 7 al 24 dicembre 2019: esposizione e vendita di opere realizzate da oltre 20 artigiani della Valle d’Aosta e dimostrazioni di antichi saperi, nel centro storico di Sanremo, dal 7 al 24 dicembre nei seguenti giorni: da sabato 7 a lunedì 9 dicembre 2019 - da venerdì 13 a lunedì 16 dicembre 2019 - da venerdì 20 a martedì 24 dicembre 2019.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha approvato la proposta alla Commissione europea di Piano di comunicazione e bilancio previsionale del Centro Europe Direct Vallée d’Aoste per l’anno 2020, incaricando il Dipartimento politiche strutturali e affari europei di trasmettere alla Rappresentanza in Italia della Commissione europea i documenti così approvati, unitamente alla richiesta di sovvenzione annuale per l’anno 2020, e di concordare, con la detta Rappresentanza, eventuali richieste di adattamento non sostanziali per giungere alla sottoscrizione della specifica convenzione.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
Le Gouvernement régional a octroyé une subvention de 610 euros au Comitato ambasciatori Treviso e Padova, au titre de la réalisation, durant l’année 2019, de l’initiative Dynamo Camp - Il calore sul ghiaccio. La manifestation a pour but la promotion de l’activité effectuée, à titre gratuit, au profit des enfants et des jeunes atteints de maladies graves et chroniques sous forme de camps, organisés en Vallée d’Aoste également, visant à développer chez ces enfants et jeunes la confiance dans leurs capacités et dans leur potentiel, et à leur fournir une occasion de comparaison de leur vécu avec des vécus analogues.
La Giunta regionale ha approvato l’organizzazione dell’iniziativa Prevenzione del suicidio: una sfida per la società che si svolgerà ad Aosta il 13 dicembre 2019, a cura dell’Assessorato Sanità, Salute e Politiche sociali, per una spesa complessiva stimata di 9 mila 50 euro. La conferenza ha l’obiettivo di focalizzare l'attenzione sul problema, facendo il punto della situazione in Valle d'Aosta, attraverso la descrizione di esperienze di interventi di prevenzione sia nella nostra Regione che in ambito extra regionale.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
L’Esecutivo ha approvato l’ulteriore azione nell’ambito dell’organizzazione e la partecipazione a manifestazioni del settore agricolo e agroalimentare per l’anno 2019, per una spesa complessiva di 60 mila euro. In particolare, l’iniziativa si riferisce alla manifestazione Modon d’Or, Concorso nazionale Fontine d’Alpage che nell’edizione 2019, anche a seguito del Protocollo di intesa con l’Ente Internazionale del tartufo bianco d’Alba e altri partener del territorio della Langhe Monferrato e Roero, vede l’abbinamento del prodotto alimentare simbolo della Valle d’Aosta con il tartufo bianco d’Alba e la partecipazione reciproca della Valle d’Aosta alla Fiera del Tartufo bianco d’Alba nelle giornate del 9 e 10 novembre, e dell’Ente Fiera il 7 dicembre 2019 a Bard, dove si svolgerà l’evento conclusivo del Modon d’Or 2019.
Il Governo della Regione, su proposta dell’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali d’intesa con l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, ha aderito alle giornate internazionali per l’eliminazione della violenza contro le donne, in programma dal 22 al 27 novembre 2019, con l’illuminazione di colore arancione della Porta Pretoria di Aosta.
L’Esecutivo ha concesso contributi per interventi di restauro di beni notificati o tutelati dal Decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 Codice dei Beni culturali e del Paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137 o aventi comunque interesse artistico, storico ed ambientale, escludendo tutti i lavori non finalizzati alla conservazione, per una spesa complessiva di 335 mila 649,72 euro suddivisa nel biennio 2019/2020. Gli interventi, finanziati nella misura del 40% della spesa ammissibile, riguardano il recupero di fabbricati nei Comuni di Gignod, Torgnon, Issime, Valsavarenche, Saint-Christophe e Lillianes.
La Giunta regionale ha concesso un contributo di 40 mila 783,07 euro, pari al 40 percento della spesa ammessa e suddiviso nel biennio 2019/2020, al Comune di Pont-Saint-Martin per l’intervento di restauro delle edicole funerarie e del cimitero in Località Fontaney.
La Giunta regionale ha concesso a favore di diversi organismi sportivi contributi a sostegno dell’organizzazione di manifestazioni ed eventi sportivi relativi al bando 1° dicembre 2019 – 31 gennaio 2020, per un importo complessivo di 112 mila 61 euro.
L’Esecutivo ha disposto la sponsorizzazione per la stagione agonistica invernale 2019/2020 degli atleti Gontier Nicole (Biathlon), De Fabiani Francesco (Sci di fondo), Origone Ivan e Origone Simone (Sci di velocità), Brutto Raffaella e Menconi Matteo (Snowboard) e Lamastra Giuseppe (Winter Triathlon), per una spesa complessiva di 80 mila 950 euro.
Il Governo regionale ha approvato l’adesione della Regione, per il tramite dell’Assessorato Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, alla celebrazione del 30° anniversario della firma della convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, con l’illuminazione di colore blu dell’Arco d’Augusto di Aosta il 20 novembre 2019.

 

I principali provvedimenti della Giunta regionale di lunedì 4 novembre

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta regionale ha approvato il disciplinare d’uso dell’area addestrativa denominata Poligono di Clou-Neuf, sita nei Comuni di Aosta e di Sarre, avente durata quinquennale, autorizzandone la sottoscrizione tra la Regione autonoma Valle d’Aosta e il Comando Militare Esercito Valle d’Aosta. Il vigente protocollo d’uso relativo al predetto poligono militare andrà in scadenza il prossimo 25 novembre 2019 e il nuovo disciplinare riproduce sostanzialmente le disposizioni e le prescrizioni del vigente disciplinare.
Le Gouvernement régional, sur proposition du Président de la Région et en accord avec l’Assesseur à l’Éducation, à l’Université, à la Recherche et aux Politiques de la jeunesse, l’Assesseur aux Affaires européennes, aux Politiques du travail, à l’Inclusion sociale et aux Transports et l’Assesseur au Tourisme, aux Sports, au Commerce, à l’Agriculture et aux Biens culturels, a approuvé la constitution d’un groupe de travail pour suivre le projet « La Mémoire de l’émigration » et pour coordonner les initiatives y afférentes, en vue de la constitution d’un musée de l’émigration, en collaboration avec la Présidence du Conseil régional et les associations culturelles valdôtaines.
Le groupe de travail sera composé par un coordinateur nommé par le Président de la Région et un représentant de :
• la Présidence du Conseil régional,
• l’Assessorat des Affaires européennes, des Politiques du travail, de l’Inclusion sociale et des Transports,
• l'Assessorat de l’Éducation, de l’Université, de la Recherche et des Politiques de la jeunesse,
• l'Assessorat du Tourisme, des Sports, du Commerce, de l’Agriculture et des Biens culturels ;
un représentant du COFESEV (Comité fédéral des Sociétés d’émigrés valdôtains)
ainsi qu’un représentant de chacune des associations culturelles suivantes, qui ont adhéré à ce projet et participent aux travaux :
• Académie Saint-Anselme,
• Association Valdôtaine Archives Sonores – AVAS,
• Associazione Augusta d’Issime,
• Centre culturel Walser,
• Centre d’études « Abbé Trèves »,
• Centre d’études francoprovençales « René Willien »,
• Comité des traditions valdôtaines,
• Fondation « Émile Chanoux »,
• Institut d’histoire de la Résistance et de la société contemporaine,
• Section valdôtaine de l’Union de la Presse Francophone – UPF.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
La Giunta regionale ha modificato l’Avviso a sportello denominato Start the Valley Up – Seconda edizione a favore di nuove imprese innovative non quotate, classificate come piccole imprese e microimprese, e di liberi professionisti, per la realizzazione di piani di sviluppo riguardanti un ambito tecnologico compreso tra quelli individuati nella Strategia di specializzazione intelligente della Regione Valle d’Aosta per il periodo 2014-2020 (Montagna di eccellenza, Montagna intelligente e Montagna sostenibile).
La modifica è relativa alla cumulabilità dei contributi che, come previsto dalla legge regionale 30 luglio 2019, n. 13 Disposizioni collegate al secondo provvedimento di variazione al bilancio di previsione finanziario della Regione per il triennio 2019/2021. Modificazioni di leggi regionali e altre disposizioni con altre agevolazioni pubbliche, è ammessa con altre agevolazioni pubbliche concesse per gli stessi costi ammissibili, nel rispetto della normativa eurounitaria in materia di aiuti di Stato.
L’Esecutivo ha approvato i nuovi criteri per la concessione, l’erogazione e la revoca dei contributi previsti dagli articoli 9 (Sistemi di gestione per la qualità - Iniziative agevolabili), 12 (Sistemi di gestione ambientale - Iniziative agevolabili), 15 (Sistemi di gestione per la sicurezza aziendale - Iniziative agevolabili) e 17bis (Sistemi di gestione della responsabilità sociale Iniziative agevolabili) della legge regionale 12 novembre 2001, n. 31, (Interventi regionali a sostegno delle piccole e medie imprese per iniziative in favore della qualità, dell'ambiente, della sicurezza e della responsabilità sociale).

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale ha autorizzato, per l’anno 2019, l’acquisizione di mezzi di trasporto, consistenti in un autocarro a due assi e quattro autocarri pick-up, da destinare al Dipartimento risorse naturali e Corpo forestale, a integrazione del programma regionale di forniture per il biennio 2019/2020, per la realizzazione degli interventi gestiti in amministrazione diretta dal Dipartimento risorse naturali e Corpo forestale, per un importo presunto lordo di 306 mila euro.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
La Giunta regionale ha approvato la modalità del rimborso alle famiglie, a titolo di concorso nella spesa per la fruizione del servizio mensa da parte degli studenti residenti in Valle d’Aosta e frequentanti scuole secondarie di secondo grado dipendenti dalla Regione coinvolti nel Percorso per lo sviluppo delle competenze trasversali e l’orientamento, a decorrere dall’anno scolastico 2019/2020. In particolare, ha stabilito che:
• l’importo massimo rimborsabile è di 6,50 euro a pasto ma, se la spesa sostenuta è inferiore, il rimborso viene effettuato fino al raggiungimento della spesa sostenuta;
• il pasto può essere fruito presso gli esercizi pubblici che svolgono le attività di somministrazione di alimenti e bevande, ossia ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari oppure, in caso di necessità motivata all’Istituzione scolastica di appartenenza dallo studente, presso negozi di generi alimentari;
• l’emissione dei relativi documenti fiscali deve avvenire nell’arco di tempo compreso tra le ore 12 e le ore 15 oppure, in caso di programmazione serale, tra le ore 19 e le ore 22.
La spesa impegnata dalla Giunta è di 10 mila euro.
L’Esecutivo ha stabilito le modalità per l'attribuzione, nell'anno accademico 2019/2020, di assegni di studio e di contributi alloggio a studenti iscritti agli Atenei della Valle d’Aosta, ai sensi della legge regionale 30/1989, per una spesa complessiva di 320 mila 500 euro.
Il Governo della Regione ha approvato la partecipazione della classe 5^ B della scuola primaria d dell’Istituzione scolastica “Ottavio Jacquemet” di Verrès all’udienza con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il giorno 11 novembre 2019, nell’ambito dei percorsi di educazione alla cittadinanza promossi dalla classe stessa.
La Giunta regionale ha nominato Giovanna Sampietro in qualità di Presidente dell’Istituto musicale pareggiato della Valle d’Aosta – Conservatoire de la Vallée d’Aoste, ai sensi dell’articolo 3 della L.R. 22/2012 e dell’articolo 10 dello statuto dell’Ente per un triennio.
La Giunta ha inoltre stabilito di non riconoscere al suddetto Presidente alcun compenso, ai sensi della legge 23 dicembre 2014, n. 190, in base alla quale l’incarico di Presidente delle Istituzioni per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica è svolto a titolo gratuito, fermo restando il rimborso delle spese sostenute e ha approvato i limiti ai compensi annuali lordi spettanti agli organi di governo dell’Istituto.

OPERE PUBBLICHE, TERRITORIO E EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA
La Giunta regionale ha concesso al Comune di Saint-Oyen un contributo complessivo di 20 mila euro per la gestione della pista regionale di slittino per l’anno 2019/2020.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale ha approvato alcune integrazioni al tariffario regionale delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, quale aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).
L’Esecutivo ha approvato le linee guida in materia di assistenza protesica quale aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), con applicazione a decorrere dal 15 novembre 2019.
Con il parere favorevole del Consiglio Permanente degli Enti Locali, la Giunta regionale ha approvato gli importi e le modalità di erogazione dei finanziamenti regionali da assegnare agli Enti gestori dei servizi per anziani e inabili per l’anno 2019, per un importo di 18 milioni 700 mila euro.
Anche per l’anno 2019, i finanziamenti agli enti gestori dei servizi per gli anziani per la gestione delle strutture protette saranno erogati applicando il criterio del costo unitario ottimale determinato in 115 euro e 125 euro al giorno per posto letto occupato rispettivamente per le strutture protette e protette plus e all’ente gestore sarà versata, per ogni ospite inserito, una quota pari alla differenza tra il costo unitario ottimale e quanto dovuto dall’utente stesso sulla base dell’ISEE. I finanziamenti agli enti gestori dei servizi per le persone anziane relativi all’assistenza domiciliare saranno erogati, in generale, sulla base del costo orario pari a 22,50 euro per i servizi resi nei giorni feriali e a 23,50 euro per i servizi resi nei giorni festivi. La Giunta regionale prende atto che i posti disponibili al 1° gennaio 2019 sono 526.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale ha deciso di aderire alla Giornata Mondiale del Diabete, promossa nel mese di novembre 2019, con l’illuminazione in azzurro della Porta Praetoria di Aosta dall’11 al 17 novembre 2019.
L’Esecutivo ha stabilito di applicare la tariffa gratuita di ingresso al Museo e Parco Archeologico di Saint-Martin-de-Corléans di Aosta in occasione delle manifestazioni per la celebrazione del Santo Patrono il 9 e 10 novembre 2019.

I principali provvedimenti della Giunta regionale di venerdì 25 ottobre 2019

PRESIDENZA DELLA REGIONE
La Giunta regionale, ai sensi della legge regionale 11/1997, ha nominato Veronica Celesia quale Revisore dei conti dell’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura della Regione autonoma Valle d’Aosta – AREA VDA – per un quadriennio.

FINANZE, ATTIVITA PRODUTTIVE E ARTIGIANATO
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alle Finanze, Attività produttive e Artigianato di concerto con l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, ha integrato con 40 mila euro l’importo dei lavori necessari all’ottenimento del Certificato prevenzione incendi degli edifici di proprietà regionale siti nel Villaggio Minatori del Comune di Cogne, nonché per la redazione del progetto della centrale termica e ha autorizzato Fondation Grand Paradis ad avviare l’iter amministrativo per il perfezionamento degli ulteriori lavori necessari all’ottenimento del Certificato stesso. L’importo complessivo deliberato è di 90 mila euro.

AFFARI EUROPEI, POLITICHE DEL LAVORO, INCLUSIONE SOCIALE E TRASPORTI
La Giunta regionale ha approvato il Programma Investimenti in favore della crescita e dell’occupazione 2014/20 (FSE) per la Valle d’Aosta, così come modificato con la decisione della Commissione europea C(2019) 5827 in data 30 luglio 2019. L’atto non necessita di approvazione da parte del Consiglio regionale, in quanto l’aggiornamento del Programma medesimo, pur comportando una rimodulazione finanziaria che modifica le dotazioni di alcune priorità di investimento, consiste principalmente nell’applicazione della regola del disimpegno e nella correzione di un errore materiale.

L’Esecutivo ha autorizzato la Pila S.p.A., concessionaria dell'esercizio della telecabina Aosta – Pila, all’esecuzione della riparazione della puleggia di rinvio, ai sensi dell'art. 6 del contratto di servizio per la gestione dell’impianto di proprietà regionale, per un importo di spesa presunto ammontante a 21 mila 200 euro.

AMBIENTE, RISORSE NATURALI E CORPO FORESTALE
La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore all’Ambiente, Risorse naturali e Corpo forestale di concerto con il Presidente della Regione, ha approvato la costituzione del tavolo interassessorile per la revisione della pubblicazione dei dati ambientali sul sito istituzionale, di cui alla mozione Definizione delle modalità per la pubblicazione su appositi siti dei dati ambientali approvata nella sessione del Consiglio regionale del 22 maggio 2019.
Il tavolo interassessorile, coordinato dal Segretario generale della Regione sarà composto da:
• un rappresentante del Dipartimento agricoltura;
• un rappresentante del Dipartimento ambiente;
• un rappresentante del Dipartimento industria, artigianato ed energia;
• un rappresentante del Dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio;
• un rappresentante del Dipartimento risorse naturali e corpo forestale;
• un rappresentante del Dipartimento sanità e salute;
• individuati dai rispettivi Coordinatori;
• un rappresentante dell’Agenzia regionale per la Protezione dell’Ambiente (A.R.P.A.) della Valle d’Aosta.
Il tavolo sarà inoltre integrato da un rappresentante del Dipartimento innovazione e agenda digitale per la parte informatica di revisione del sito istituzionale.
Il gruppo di lavoro dovrà presentare alla Giunta regionale, entro il 31 dicembre 2019, una roadmap per la riorganizzazione, la razionalizzazione e il rafforzamento dei contenuti ambientali, ai fini di permettere una migliore accessibilità e disponibilità delle informazioni, comprensiva delle stime economiche necessarie alla realizzazione delle attività informatiche di revisione del sito istituzionale, attività che andranno previste nel futuro Piano Operativo Annuale 2020 per la programmazione, l’organizzazione e la gestione del sistema informativo regionale.

L’Esecutivo ha approvato alcune modifiche al tracciato dell’itinerario escursionistico denominato Balteus - Cammino Balteo, approvato nell’ambito del progetto integrato Bassa Via della Valle d’Aosta – sentieristica, finanziato dal programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/2020. In particolare, la tappa 11 dell’itinerario prevedeva il passaggio dal Comune di Roisan al Comune di Valpelline e successivamente ai Comuni di Doues e di Gignod. Nonostante i numerosi solleciti ai Comuni interessati, non è stata ottenuta la disponibilità di alcuni proprietari privati al passaggio dell’itinerario sui propri terreni e, in mancanza di possibilità alternative, non è stato possibile realizzare il tratto che avrebbe dovuto portare dal Comune di Roisan al Comune di Valpelline e al Comune di Doues. È stato quindi necessario rivedere il tracciato della tappa 11, stralciando il passaggio nei Comuni di Valpelline e di Doues, di modo che il percorso del Cammino Balteo transiti dal Comune di Roisan direttamente al Comune di Gignod.

La Giunta regionale ha approvato le modifiche al bilancio di produzione dei materiali/rifiuti inerti da scavo e dei materiali/rifiuti da demolizione e costruzione, nonché al piano di utilizzo dei materiali da scavo, derivanti dalla realizzazione dell’impianto di depurazione comprensoriale delle acque reflue urbane, e dei relativi collettori fognari, a servizio dei comuni di Bard, Hône, Donnas, Pont-Saint-Martin e Perloz. L’atto costituisce il presupposto per gestire come “sottoprodotto”, e non già come rifiuto, le terre da scavo che dalle diverse opere previste dal progetto si produrranno, consentendo all’affidatario l’avvio immediato delle procedure amministrative necessarie per programmare l’inizio dei lavori.

ISTRUZIONE, UNIVERSITA, RICERCA E POLITICHE GIOVANILI
La Giunta regionale ha approvato la realizzazione di una nuova sperimentazione del modello di presa in carico dell’alunno con disabilità nel suo percorso scolastico su base ICF (classificazione internazionale del funzionamento, della disabilità e della salute), per un importo complessivo di 3 mila euro. La nuova sperimentazione consentirà di formare i docenti partecipanti che fungeranno da formatori per i colleghi in servizio presso le rispettive istituzioni scolastiche, dal prossimo anno scolastico, al fine di raggiungere l’obiettivo della messa a regime del modello PEI (Piano Educativo Individualizzato) digitale dal 1° settembre 2021.

L’Esecutivo ha deciso di ricostituire il Comitato tecnico per la stesura delle linee guida per la definizione del modello di educazione bi-plurilingue dall’anno scolastico 2020/2021 e la realizzazione di un’azione di supporto metodologico-didattico e organizzativo rivolte ai dirigenti e ai docenti impegnati in attività bi-plurilingui. Il Comitato sarà composto dai dirigenti tecnici in servizio presso l’Assessorato competente in materia di istruzione, dai tre esperti di politiche linguistiche a livello internazionale prof.ssa Marisa Cavalli, di Aosta, membro di associazioni che operano nell’ambito dell’insegnamento biplurilingue (ADEB - Association pour le Développement de l'Enseignement Bi/plurilingue, CIEBP - Centre d'information sur l'Education Bilingue et Plurilingue e ESP – Education et Sociétés Plurilingues) nonché consulente presso il CELV – Centre Européen pour les Langues Vivantes, prof. Laurent M. Gajo di Ginevra, professore ordinario presso l’Università di Ginevra e direttore de l’ELCF - Ecole de Langue et de Civilisation Françaises, e prof.ssa Carmen Mary Coonan, docente ordinario di didattica delle lingue straniere presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia ed esperta di fama internazionale della metodologia CLIL. Lo stesso Comitato potrà essere integrato, a cura della Sovraintendente agli studi, con un massimo di due ulteriori esperti da individuarsi nell’area socio linguistica, attinente alla realtà multilingue del territorio, e nell’ambito dei sistemi educativi, con particolare riguardo alla costruzioni di reti regionali e internazionali e dovrà concludere i suoi lavori entro il 31 luglio 2020. La spesa impegnata è di complessivi 24 mila euro.

Il Governo della Regione, su proposta dell’Assessora all’Istruzione, Università, Ricerca e Politiche giovanili d’intesa con l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, ha autorizzato l’acquisizione, da parte della struttura Edilizia strutture scolastiche, del servizio di verifica della vulnerabilità sismica dell’edificio scolastico, di proprietà regionale, che ospita l’Institut agricole régional, per un importo complessivo di 254 mila euro.

SANITA, SALUTE E POLITICHE SOCIALI
La Giunta regionale ha approvato l’integrazione del piano annuale 2018 e il piano annuale 2019 di riparto dei contributi agli enti locali per la realizzazione di opere pubbliche destinate all’assistenza delle persone anziane ed inabili, ai sensi della legge regionale 21 dicembre 1990, n. 80, la cui spesa complessiva ammonta a 943 mila 429,39 euro, ripartiti come di seguito:

INTERVENTI DI EDILIZIA SOCIO-ASSISTENZIALE PER ANZIANI - L.R. 80/1990 PIANO DI RIPARTO ANNO 2019
Ente richiedente Contributi esigibili nel 2019 Contributi esigibili nel 2020
Comune di Aosta 1.025,88 0,00
Unité des Communes Valdôtaines Evançon 88.090,13 83.881,94
Unité des Communes Valdôtaines Grand Combin 3.389,09 85.058,42
Unité des Communes Valdôtaines Mont Rose 40.955,75 32.064,01
Unité des Communes Valdôtaines Mont Cervin 3.061,96 21.131,73
Unité des Communes Valdôtaines Valdigne Mont Blanc 0,00 3.824,38
Unité des Communes Valdôtaines Mont Emilius 4.286,37 69.658,03
Unité des Communes Valdôtaines Walser 2.294,63 0,00
Unité des Communes Valdôtaines Grand Paradis 109.036,74 395.670,32
Totale 252.140,56 691.288,83


L’Esecutivo ha approvato l’utilizzo delle risorse del Fondo nazionale per le non autosufficienze - quota annualità 2018 - per interventi a favore di persone con disabilità gravissime, per interventi volti all’eliminazione o al superamento delle barriere architettoniche e per l’acquisto di ausili e attrezzature per le persone con disabilità, per una spesa complessiva pari a 1 milione 151 mila 750 euro.

La Giunta regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, di concerto con il Presidente della Regione e con l’Assessore agli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti, ha approvato la proposta progettuale per la realizzazione di misure di contrasto alla discriminazione sociale e lavorativa e per favorire l’inserimento sociale, formativo e lavorativo delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale, ai sensi della deliberazione del Consiglio di Amministrazione della Cassa delle Ammende del 23 maggio 2019, per un importo complessivo pari a 156 mila euro, di cui 36 mila in cofinanziamento.

L’Esecutivo ha concordato di sottoporre al Consiglio regionale il disegno di legge concernente Disposizioni urgenti per l’attrattività del sistema sanitario regionale e la formazione del personale sanitario. modificazioni alla legge regionale 31 luglio 2017, n. 11 (Disposizioni in materia di formazione specialistica di medici, veterinari e odontoiatri e di laureati non medici di area sanitaria, nonché di formazione universitaria per le professioni sanitarie. Abrogazione delle leggi regionali 31 agosto 1991, n. 37, e 30 gennaio 1998, n. 6).

Il disegno di legge disciplina alcuni interventi volti a superare la situazione di carenza di specialisti in ambito sanitario rilevata in Valle d’Aosta, con riferimento, in particolare, alla dirigenza medica, veterinaria e sanitaria, introducendo disposizioni temporanee, che dovranno essere valutate decorsi due anni, finalizzate a rendere maggiormente attrattivo per i professionisti entrare nel Sistema Sanitario Regionale, anche al fine di contemperare i disagi connaturati alla natura di tale sistema attraverso facilitazioni e riconoscimenti per favorire l’inserimento di nuove risorse professionali.

TURISMO, SPORT, COMMERCIO, AGRICOLTURA E BENI CULTURALI
La Giunta regionale ha approvato la graduatoria delle domande risultate ammissibili per l’anno 2019 per la concessione dei contributi per interventi su rifugi e, con riferimento alle domande utilmente collocate nell’ambito della medesima graduatoria, la concessione per l’anno 2019 dei relativi contributi, per una spesa complessiva di 408 mila 600 euro. In particolare, gli interventi riguardano i rifugi Arbolle, Elena, O. Hutte, Bezzi, Savoia, Gonella, Capanna Gnifetti, Guide Di Ayas.

La Giunta regionale ha stabilito di applicare la tariffa gratuita, domenica 27 ottobre 2019, per l’ingresso al Criptoportico Forense di Aosta per gli iscritti alla Camminata Enogastronomica e Turistica inserita nel programma della MezzAosta 2019.

La Giunta, inoltre, applicherà la medesima tariffa gratuita per l’ingresso all’Area Megalitica di Saint-Martin-de-Corléans di Aosta il 5 novembre 2019, per i partecipanti all’incontro pubblico sul viaggio in biciletta di Daniele Vallet dalla Valle d’Aosta ad Atene attraverso i Balcani, condotto da Patrizio Roversi fondatore di Turisti per caso, e alla presentazione della testata In Viaggio (Cairo Editore), eventi di promozione della Valle d’Aosta organizzati dall’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali.

È stata approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, l’organizzazione dell’evento Disco di Natale in programma a Pila l’8 dicembre. L’iniziativa prevede uno spettacolo musicale a tema natalizio, condotto da Enzo Ghinazzi (in arte Pupo) e Lodovica Comello. Il concerto sarà registrato integralmente e andrà in onda sul canale TV8 di Sky il pomeriggio del giorno di Natale.

VILLENEUVE - Entro fine anno accordo di programma tra Unité e Regione. Ciclabile, ITER finalmente al via

Sarà firmato presumibilmente entro fine anno l'accordo di programma tra Unité Grand Paradis e Regione propedeutico alla realizzazione del tratto Sarre-Avise della pista ciclo-turistica Alta Valle. Nei primi mesi del prossimo anno gli uffici dell'assessorato regionale ai lavori pubblici potranno, quindi, procedere con l'affidamento della progettazione definitiva, che è auspicabile possa essere depositata tra la fine della primavera e l'estate 2020. »
Dopodiché i tempi per arrivare alla cantierizzazione dei primi due lotti dovrebbero essere abbastanza celeri - dice il presidente dell'Unité Mauro Lucianaz -, ma l'importante è che liter sia stato attivato. La conferenza dei servizi riunita lo scorso 4 ottobre ha esaminato lo studio di fattibilità da noi redatto nel 2018. In gene Da qui partirà il prolungameñio rale sono stati espressi pareri positivi, anche se saranno necessari degli approfondimenti di dettaglio che verranno fatti in fase di progettazione definitiva. Nel complesso le prospettive sono buone, anche alla luce del fatto che i primi due lotti fino ad Arvier sono già stati finanziati». Un progetto che in totale prevede la realizzazione di un percorso ciclo-turistico di circa 15 km, che da Sarre con una passerella si collegherà all'area sportiva di Aymavilles per poi salire verso Villeneuve e poi ancora verso Arvier, fino a raggiungere Avise e terminare in zona Equilivaz. Il tutto su un tracciato in buona parte lungo Dora e in mezzo ai borghi, sfruttando per ampi tratti poderali, sentieri e tratti di pista già esistenti. L'investimento globale previsto ammonta a circa 8 milioni di euro che a suo tempo avevano trovato copertura tramite fondi europei, come ampliamento del progetto "Aosta in bicicletta".
Tra i principali promotori dell'iniziativa Massimo Pepellin, sindaco di Sarre e Loredana Petey, sindaca di Aymavilles, che proprio in occasione dell'ultima seduta del Consiglio comunale aveva ricordato quali saranno i primi interventi: «Stiamo parlando della realizzazione del tratto di Sarre compreso fra la centrale di Aymavilles e lo svincolo autostradale quindi della passerella di collegamento con Saint Pierre, nonché di un'area camper nei pressi della nostra area sportiva. Un intervento - ha commentato la sindaca - che costituirebbe un punto di partenza interessante proprio per la fruibilità del percorso a scopi turistici».

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

DICEMBRE

Lunedì 16
ore 9.00 - Consiglio regionale

Martedì 17
ore 9.00 - Consiglio regionale

Mercoledì 18
ore 9.00 - Consiglio regionale
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

Giovedì 19
ore 9.00 - Consiglio regionale
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News regionali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo