News regionali

Sei qui: Homepage News regionali

Scuola, intesa per riforma in VdA

Prevede tra l'altro autonomia e potenziamento conoscenze.
Il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, il governatore valdostano Augusto Rollandin e l'assessore all'Istruzione Emily Rini hanno siglato ad Aosta il protocollo d'intesa tra la Regione e Ministero per l'individuazione di misure volte ad armonizzare la riforma del sistema scolastico nazionale con le specificità dell'ordinamento scolastico della Valle d'Aosta. Tra i punti l'attuazione dell'autonomia scolastica e il potenziamento delle conoscenze (lingue e formazione professionale).

Pierluigi Marquis presidente terza commissione

Il consigliere della Stella Alpina - ed ex assessore alle Attività produttive - Pierluigi Marquis è stato eletto, nella giornata di giovedì 23 luglio, presidente della terza commissione consiliare «Assetto del territorio», in sostituzione del collega Stefano Borrello. La commissione è così composta Pierluigi Marquis (Stella Alpina) presidente; David Follien (Uv) vicepresidente; Claudio Restano (Uv) segretario; Vincenzo Grosjean (Uvp), Giuseppe Isabellon (Uv), Alessandro Nogara (Uvp) e Fabrizio Roscio (Alpe) componenti.

Mercoledì scorso, 22 luglio, la quinta commissione «Servizi sociali» ha nominato segretario, in sostituzione di David Follien (Uv), il consigliere del Pd-Sinistra VdA Jean-Pierre Guichardaz.

La Commissione è formata da Claudio Restano (Uv) presidente; André Lanièce (Stella Alpina) vicepresidente; Jean-Pierre Guichardaz (Pd-Sinistra VdA) segretario; Nello Fabbri (Uvp), Blso Gerandin (Uvp), Patrizia Morelli (Alpe) e Marilena Péaquin Bertolin (Uv) componenti.

Riforme: M. Vierin, 'Si dia presto atto a norme attuazione per le Regioni'

Un maggiore e più costante impegno da parte dello Stato per proseguire il processo delle riforme istituzionali per le Regioni è stato chiesto dal Presidente del Consiglio Valle, Marco Vierin, ascoltato a Roma in Commissione parlamentare bicamerale. "Occorre certezza dei tempi per la nomina dei componenti della futura Commissione paritetica – ha detto Vierin - ci sono infatti norme di attuazione, già elaborate dalla precedente Commissione e licenziate dal Consiglio regionale, che attendono da anni l'approvazione da parte del Consiglio dei ministri".

All'audizione in Commissione parlamentare bicamerale, che sta trattando in questi giorni le questioni regionali relative alle prospettive delle riforme istituzionali, era presente il senatore della Valle d'Aosta, Albert Lanièce.

"Alla Commissione parlamentare - riferisce il Presidente Vierin - ho evidenziato la funzione delle norme di attuazione e il loro ruolo nella delimitazione dei rispettivi ambiti di azione tra la Regione e lo Stato, nonché l'importanza politica che la Regione attribuisce alla Commissione paritetica, così come ho ricordato il ruolo attivo in materia di norme di attuazione da parte del Consiglio regionale, che ha sempre espresso il parere di propria competenza in tempi rapidi”.

Consiglio Valle: Eletto nuovo Ufficio di Presidenza

Dopo aver confermato Marco Viérin alla carica di Presidente del Consiglio Valle, l'Assemblea ha eletto il nuovo Ufficio di Presidenza, dimissionario dal 15 gennaio scorso. Sono stati confermati i consiglieri David Follien (Uv) e Andrea Rosset (Uvp) alla Vicepresidenza, mentre sono stati eletti in qualità di consiglieri segretari Stefano Borrello (Sa) e Chantal Certan (Alpe), che sostituiscono i consiglieri André Lanièce (Sa) e Fabrizio Roscio.

I consiglieri Follien e Rosset sono stati eletti rispettivamente con 21 e 14 schede a favore, così come i consiglieri Borrello e Certan hanno ottenuto rispettivamente 21 e 14 voti a favore. L'Ufficio di Presidenza del Consiglio è così composto: Presidente del Consiglio, Marco Viérin (Sa), vicepresidenti, David Follien (Uv) e Andrea Rosset (Uvp), consiglieri segretari, Stefano Borrello (Sa) e Chantal Certan (Alpe).

Consiglio Valle: Marco Vierin riconfermato alla guida dell'Assemblea

Con 21 voti a favore di tutta la nuova maggioranza regionale, 12 schede bianche e 2 preferenze al consigliere M5S Stefano Ferrero, il dimissionario Presidente del Consiglio Valle, Marco Viérin (SA) è stato riconfermato alla guida dell'Assemblea.

Hanno votato per Vierin i consiglieri di Union valdotaine, Stella Alpina e Pd-SvdA. In un breve discorso Vierin ha assicurato "collaborazione e confronto leale con tutti: la porta della Presidenza era sempre aperta prima e lo sarà ancora". Il Presidente del Consiglio regionale ha anche assicurato di voler proseguire il programma di contenimento della spesa avviato nel 2013 e in corso "di costante perfezionamento".

La ricandidatura di Vierin era stata annunciata dal consigliere Joel Farcoz (Uv): "In questi mesi occorreva trovare un equilibrio per poter garantire un ufficio di Presidenza a tutela di maggioranza e di minoranza. In questo senso, riteniamo che dare continuità all'azione politica di Marco Vierin sia il modo migliore per garantire questa necessità".

Marquis Pierluigi: ringraziamenti

Con altro ruolo, ma la con la stessa passione, continuerò il mio impegno politico a favore della comunità valdostana.
Un sentito ringraziamento a tutta l'équipe dell'Assessorato Attività produttive energia e politiche del lavoro per la professionalità e l'impegno profusi, e a tutti coloro con cui ho avuto modo di interagire nella sua gestione in questo biennio alquanto difficile, in cui sono state predisposte strategia e programmi strutturali che presto potranno dare i loro frutti.

Pierluigi Marquis

Casa: inaugurato il nuovo fabbricato Arer ad Arvier

La nuova struttura di proprietà dell’Arer, è costata complessivamente un milione di euro e offre sei alloggi che verranno consegnati nei prossimi giorni agli assegnatari che sono risultati in posizione utile nella graduatoria comunale.

Taglio del nastro questa mattina da parte della presidente Arer, Patrizia Diemoz, dell'Assessore alle Opere Pubbliche ed Edilizia Residenziale, Mauro Baccega, e del Sindaco di Arvier, Mauro Lucianaz, per il fabbricato Arer di Leverogne, recentemente ristrutturato.

La nuova struttura di proprietà dell’Arer, è costata complessivamente un milione di euro e offre sei alloggi che verranno consegnati nei prossimi giorni agli assegnatari che sono risultati in posizione utile nella graduatoria comunale. Il fabbricato è allineato ai più recenti standard qualitativi e prestazionali prescritti per gli edifici residenziali.
“L’Azienda,”sottolinea in una nota la Presidente Diemoz, “sta divenendo sempre più, sia per la Regione che e per i Comuni, il punto di forza su cui fare riferimento per offrire risposta alle esigenze abitative regionali, in particolar modo in questo momento di marcata sofferenza da parte delle fasce sociali più deboli. Oltre alla significativa presenza nel Comune capoluogo, l’obiettivo dell’Azienda è quello di far crescere la disponibilità di alloggi anche nei Comuni minori.”

Jovençan strada riaperta al traffico

L’Assessore alle Opere pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica, Mauro Baccega, comunica che a partire dalle ore 14.30 di oggi, giovedì 9 luglio 2015, la strada regionale n. 20 nel Comune di Jovencan, nel tratto compreso tra il Km 3+480 e il Km 4+000 è riaperta al traffico.

“La riapertura della strada” dichiara l’Assessore Mauro Baccega “avviene con mezza giornata di anticipo rispetto a quanto stabilito in origine grazie all’impegno profuso dai dipendenti dell’Assessorato, responsabili dei lavori, nonché dall’impresa esecutrice, la ditta Micron che, a seguito del sopralluogo da me svolto nella giornata di martedì, aveva garantito il suo impegno per accelerare il più possibile l’intervento.”

“In questo modo” conclude l’Assessore Mauro Baccega “torna alla normalità la viabilità, fatto salvo che per i mezzi superiori a 35 quintali e le linee degli autobus che riprenderanno il regolare percorso a partire da venerdì mattina, e si riducono i disagi subiti dai cittadini che purtroppo sempre si verificano quando si interviene con lavori stradali importanti finalizzati a migliorare la sicurezza di un tratto soggetto ad un elevato transito veicolare.”

Lavori Pubblici: A breve conclusione lavori strada Gressan-Jovencan

Entro 48 ore i lavori lungo la strada regionale di Jovencan, che stanno provocando disagi agli automobilisti e ai mezzi pubblici, saranno ultimati. Lo ha assicurato l’assessore regionale ai lavori pubblici, Mauro Baccega, al termine del sopralluogo compiuto nel primo pomeriggio di oggi.

Sentito da Aostacronaca.it, Baccega ha detto: “Ho sollecitato la ditta ad anticipare la fine lavori per mitigare il disagio ai cittadini e ci è stato garantito che già nel pomeriggio di giovedì la strada sarà nuovamente percorribile”.

Baccega ha compiuto il sopralluogo dopo avere ricevuto numerose segnalazioni. Il cantiere si trova lungo la strada che collega Gressan a Jovencan. “In effetti – ha commentato ancora l’Assessore – il cantiere crea qualche disagio in quanto tratto non è stato possibile intervenire su due corsie differenti creando un senso unico alternato, ma per poter rendere omogeneo e sulla stessa quota il sottosuolo si è reso necessario un intervento su tutta la carreggiata”.

Per uscire da Jovencan verso Aosta il Comune ha attivato il senso unico sulla strada del Consorzio di miglioramento fondiario.

“Chiedo ai cittadini – ha ribadito Mauro Baccega - un po' di tolleranza in quanto entro 48 ore i lavori saranno ultimati e comunque l'intervento era già pianificato da tempo ed era stato rinviato per consentire lo svolgimento del trofeo Topolino”.

Emergenza abitativa, la Regione si rivolge al mercato privato. Firmato un accordo con l'Uppi

"Con l'aumento della pressione fiscale un proprietario - ricorda Jean-Claude Mochet - non si può più permettere di lasciare sfitto l'alloggio. Il ruolo dell'Uppi è quello di avvicinare il proprietario alla Regione che è tra l'altro un ottimo pagatore"

Per far fronte ad un fenomeno, quello dell'emergenza abitativa, quadruplicato negli ultimi cinque anni, la Regione si rivolge al mercato privato e lo fa attraverso una convenzione, siglata oggi con l'Unione dei piccoli proprietari immobiliari (Uppi).

"Sull'emergenza abitativa - sottolinea l'Assessore regionale alla Casa, Mauro Baccega - c'è ancora troppa demagogia e troppa disinformazione. Questo non è un sostegno ai profughi, ma è rivolto a persone che da almeno due anni vivono in Valle d'Aosta e che sono in difficoltà economiche."

La convenzione prevede che l'Uppi fornisca ai suoi iscritti - 1200 ad oggi - interessati a mettere a disposizione della Regione il proprio alloggio un "servizio chiavi in mano" che include tra l'altro il pagamento delle spese di registrazione del contratto. "Con l'aumento della pressione fiscale un proprietario - ricorda Jean-Claude Mochet - non si può più permettere di lasciare sfitto l'alloggio. Il ruolo dell'Uppi è quindi quello di avvicinare il proprietario alla Regione che è tra l'altro un ottimo pagatore".

Le famiglie in difficoltà devono rivolgersi al proprio comune di residenza che predisporrà l'istruttoria, valutando la condizione economica e redigendo la relazione sociale. A questo punto la pratica passa alla commissione per le politiche abitative che, verificati i requisiti, assegnerà un alloggio Erp libero o uno sul mercato privato. "Dopo l'assegnazione dell'alloggio la famiglia sarà comunque monitorata, da una parte per aiutarla a superare la fase di crisi, e dall'altra per verificare che non ci siano problemi di convivenza" spiega Baccega.

La Regione corrisponderà al proprietario un canone che fa grosso modo riferimento ai prezzi di mercato. "Il riferimento che noi adottiamo è quello del bando al sostegno alla locazione" spiega il dirigente della struttura, Gianluca Fea. "La spesa che prevediamo è quindi di un massimo di 350 euro per una persona, 450 per due, 550 per tre e di 650 euro per nuclei più numerosi".

Ad oggi 416 i nuclei familiari inseriti nella graduatoria regionale di emergenza abitativa. "Solo 5/6 anni fa erano un centinaio" aggiunge Fea.

di Silvia Savoye

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

SETTEMBRE

mercoledì 20
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comune Aosta

giovedì 21
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comune Aosta

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News regionali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo