News regionali

Sei qui: Homepage News regionali

M. Viérin, Consiglio figlio liberazione. Presidente assemblea commemora 70/o anniversario

Il Consiglio regionale della Valle d'Aosta "è figlio della liberazione e dei valori che l'hanno generata". Lo afferma il presidente dell'assemblea Marco Viérin, commemorando il 70/o anniversario della Festa della liberazione e il 66/o delle prime elezioni del Consiglio Valle.
Si tratta, secondo Viérin, di "valori che sono la coscienza dei nostri diritti e dei nostri doveri, il rispetto degli altri, l'impegno individuale e collettivo, l'affermazione della giustizia, della partecipazione; valori che sono alla base della nostra democrazia e che dobbiamo sempre difendere e promuovere perché garanzia della nostra libertà".
Per il Presidente del Consiglio regionale "la fine della guerra, grazie anche alla Resistenza che in Valle d'Aosta coniugava la lotta per la libertà con la riconquista dell'identità del popolo valdostano che la dittatura aveva voluto cancellare, ha segnato l'avvio di una nuova era per la Valle d'Aosta e il suo percorso democratico e istituzionale".

Innovazione: torna Start Cup, sfida tra idee d'impresa Al via 5/a edizione per la Valle d'Aosta, premi per 52.500 euro

Torna la Start Cup Piemonte e Valle d'Aosta, la competizione tra le migliori idee d'impresa con un montepremi di 52.500 euro, di cui 7.500 euro per il miglior business plan che diventerà operativo nella regione alpina. "La sfida è innovare il sistema produttivo, che è ancorato alla tradizione", ha detto l'assessore alle attività produttive Pierluigi Marquis. Cinque idee delle ultime edizioni sono diventate progetti insediate nelle Pepiniere d'entreprises. La competizione è nata 11 anni fa e la Valle d'Aosta vi partecipa da 5, nell'ambito del programma operativo Fesr dell'Unione europea. Da quest'anno inoltre l'Università della Valle d'Aosta si aggiunge a tre atenei piemontesi in qualità di soggetto promotore: "Due terzi dei nostri laureati ormai trovano lavoro nel privato, c'è un orientamento al fare impresa", ha commentato il rettore Fabrizio Cassella durante la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa.
La Start Cup si articola in due fasi. La prima è un concorso di idee (scadenza 29 maggio): le migliori saranno premiate con supporto e tutoraggio gratuito. La seconda (scadenza 28 luglio) riguarda i progetti imprenditoriali: in palio tre premi (10.000 euro, 7.500 e 5.000) per la nascita di imprese negli incubatori universitari e tre premi speciali per l'insediamento a Cuneo, Novara e in Valle d'Aosta, oltre a quello di Unipol in tema di "Smart home e assicurazione".

(ANSA).

Tragedia migranti: Cordoglio del Consiglio Valle

"Profondo cordoglio" per le centinaia di vittime del naufragio nel Mediterraneo è stato espresso oggi da Marco Viérin, presidente del Consiglio regionale, in apertura della seduta. Viérin ha anche auspicato "future e forti azioni da parte dello Stato e della Comunità europea".

Il Presidente dell'Assemblea ha poi ricordato che il 25 aprile ricorre il 70° anniversario della Festa della Liberazione e il 24 aprile il 66° anniversario delle prime elezioni del Consiglio Valle. Per Vierin "la fine della guerra, grazie anche alla Resistenza che in Valle d'Aosta coniugava la lotta per la libertà con la riconquista dell'identità del popolo valdostano che la dittatura aveva voluto cancellare, ha segnato l'avvio di una nuova era per la Valle d'Aosta e il suo percorso democratico e istituzionale".

"Il Consiglio, ha evidenziato il Presidente Viérin, "è figlio della Liberazione e dei valori che l'hanno generata: valori che sono la coscienza dei nostri diritti e dei nostri doveri, il rispetto degli altri, l’impegno individuale e collettivo, l'affermazione della giustizia, della partecipazione; valori che sono alla base della nostra democrazia e che dobbiamo sempre difendere e promuovere perché garanzia della nostra libertà".

ansa-rava

Determinazione delle percentuali del contributo da attribuire ai benefici del fondo per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione per l'anno 2014

L’Assessore alle Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica comunica che nella seduta del 10 aprile 2015 la Giunta regionale ha determinato le percentuali del contributo da riconoscere ai beneficiari del fondo di sostegno alla locazione per l’anno 2014.

Nel corso del 2014 sono state presentate 2893 domande di cui 2519 risultate in regola con i requisiti necessari per ottenere il contributo affitti, per un importo totale di contributi pari a euro 5.171.362,94. Sulla base delle risorse disponibili e in linea con quanto già fatto nel 2013, alle domande ammesse alla fascia A, richiedenti con reddito non superiore a € 13.000,00 IRSE (equivalente di due pensioni minime) e a € 8.000,00 IRSEE, sarà attribuito il 78% del contributo spettante mentre per le domande rientranti nella fascia B, richiedenti con reddito non superiore a € 28.000,00 IRSE e a € 13.000,00 di IRSEE sarà riconosciuto il 65%.

L’Assessore alle Opere pubbliche evidenzia il notevole sforzo, mantenuto nella corrente legislatura dall’Amministrazione regionale, per garantire il pagamento di questo importante contributo per il sostegno economico delle famiglie in difficoltà e esprime la propria soddisfazione per il rispetto degli impegni assunti a favore di oltre 2500 famiglie in possesso dei requisiti richiesti (tra cui 5 anni di residenza in Valle d’Aosta) alle quali saranno distribuiti circa 3,75 milioni di euro.

L’Assessore alle Opere Pubbliche, Difesa del Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica conclude segnalando che, a seguito della decisione assunta oggi dalla Giunta regionale, dalla prossima settimana potranno cominciare le attività amministrative per il pagamento dei contributi che si prevede saranno liquidati in favore di tutti i beneficiari entro la fine del mese corrente.

Centoz, siamo unica coalizione

Al via campagna di autonomisti e Pd con Centoz-Marcoz

"Siamo l'unica coalizione in campo che vuole governare la città, non ci sono alternative, gli altri fanno solo giochetti e puntano sulle divisioni". Lo ha detto oggi Fulvio Centoz, candidato sindaco di Aosta della coalizione Uv, Stella Alpina, Pd e Creare Vda, durante la conferenza stampa di presentazione.

Centoz sarà affiancato da Antonella Marcoz (candidata vice sindaco) che ha rivolto un appello a tutte le forze politiche in campo alle elezioni comunali del prossimo 10 maggio: "La campagna elettorale sia rispettosa, ci si tenga lontani dai contrasti accesi: mi sembra di osservare che nella politica valdostana sia iniziata una barbara stagione di gioco al massacro". I due candidati sono stati presentati da Raimondo Donzel, capogruppo regionale del Pd-Sinistra Vda, Claudio Lavoyer, coordinatore di Creare Vda e dai presidenti dell'Uv, Ennio Pastoret e della Stella Alpina, Maurizio Martin.
(ANSA)

Artigianato, Ermanno Bonomi è il nuovo Presidente dell'Ivat

Prende il posto di Livio Vagneur. Bonomi è anche candidato vicesindaco a Saint-Pierre, nella lista di Stella Alpina e Uv.
Ermanno Bonomi titolare della Derbylegnoceramica di Villeneuve già consigliere dell'Ivat, è il nuovo Presidente dell'Ivat. A nominarlo è stata oggi la Giunta regionale. Bonomi prende il posto di Livio Vagneur, alla guida dell'Istituto dall’aprile 2013, dopo l'elezione di Rudi Marguerettaz al Parlamento. Bonomi è anche candidato vicesindaco a Saint-Pierre, nella lista di Stella Alpina e Uv, guidata da Paolo Lavy.

di Silvia Savoye

Sei "uscenti" nella lista della Stella Alpina per le comunali di Aosta: oltre Donzel, Marzi, Girasole e Simonelli, ci sono anche Mantione e Viérin

Ci sono nove donne tra i ventisette candidati nella lista della Stella Alpina, dove si ricandidano quatto consiglieri uscenti e due assessori, Delio Donzel, all'ambiente e Carlo Marzi, alle finanze, mentre il terzo membro della Giunta uscente, Flavio Serra, ha deciso di non ripresentarsi alla competizione elettorale.
Ci riprovano anche il capogruppo uscente, Luca Girasole, entrato nel 2013 in Consiglio comunale in sostituzione di Mauro Baccega, eletto in Consiglio Valle, così come Lello Simonelli, sostituto di Stefano Borrello. Non mancano neppure Ettore Viérin, presidente uscente del Consiglio comunale di Aosta e Luca Mantione, ex consigliere del "Popolo della libertà", che nelle scorse settimane avevano annunciato il passaggio alla Stella Alpina.

Gli altri ventuno candidati sono Giuseppe Andretto, operaio dell'Azienda Usl, Amina Lorenzina Bodro, commerciante, Luigi Bracci, assicuratore, ex consigliere comunale ad Aosta, Emilio Brogna, direttore commerciale della "Chez Drink", Vasco Cannatà, imprenditore, Elisabetta Cordì, estetista, Marco Curighetti, architetto, Deborah Dodaro, studentessa universitaria, Sara Dosio, impiegata "Italgas", Fabrizio Fachin, direttore tecnico d'impresa, Maria Ferraro, casalinga, Daniele Gay, agente immobiliare, Monica Greatti, disoccupata impegnata nel volontariato sociale, Santo Impieri, titolare di un bar in centro ad Aosta, Daniele Mantovanelli, pensionato, Paola Lucia Marinaro, maestra di scuola d'infanzia, che si presenta come "indipendente", Armando Mascaro, operatore sanitario, Jeannette Migliorin, formatrice e consulente familiare, Luigi Nardì, artigiano, Stefania Sposato, maestra elementare, ed Andrea Vaccaro, artigiano.

Stella Alpina parte dai 3.222 voti del 2010, pari al 18,63 per cento (percentuale ottenuta dal grande risultato di Baccega e Borrello, che questa volta non ci sono) che le avevano portato ad occupare tre posti in Giunta comunale, con sei consiglieri in Assemblea, per un totale di nove componenti, perdendo recentemente Guido Cossard e Vincenzo Caminiti, passati e candidati nella lista "amica" dell'Union Valdôtaine e Paolo Scoffone, che ha rotto con il movimento e non si ricandidata. Il risultato del 2010 è irripetibile, vista anche la nuova legge elettorale comunale: «ne siamo consapevoli e quindi puntiamo, come coalizione, a vincere al primo turno - evidenzia Maurizio Martin, presidente del movimento - la nostra lista vuole rappresentare la quotidianità, ed è formata da persone che vogliono portare le loro aspettative all'attenzione del Consiglio comunale. Dobbiamo ricordarci che questa è stata una Consigliatura molto importante, in cui la Stella Alpina ha avuto un ruolo fondamentale, in una Giunta che ha fatto un buon lavoro e verrà ricordata come uno degli Esecutivi migliori di questi anni, che ha lavorato bene seppur con finanziamenti ridotti. Non dimentichiamo quello che è stato fatto, partiamo da lì e mettiamoci le energie dei nuovi candidati per far crescere ancora la città di Aosta».

Il programma è sintetizzato in dodici punti chiave: la riorganizzazione amministrativa, i rapporti con la Regione, il progetto "Aosta smart 2020", la programmazione urbanistica, le opere e la viabilità, la mobilità sostenibile, l'ambiente ed il territorio, la famiglia ed i servizi alla persona, il disagio, l'edilizia residenziale pubblica, le finanze ed il patrimonio, la sicurezza e l'inclusione sociale, lo sport e le politiche giovanili, il turismo e le attività produttive e la scuola, la cultura e le politiche di genere: «io ho fatto quattro campagne elettorali e questa è la prima che mi vede dall'altra parte - spiega Flavio Serra, vice presidente della Stella Alpina, che ha curato la redazione del programma, confrontandosi con le altre forze politiche di coalizione - il nostro programma lo abbiamo preparato in modo da renderlo snello, operativo ed efficace. Non siamo stati a guardare la quantità e non abbiamo compreso quello che è già in piedi e siamo riusciti a realizzare in questi anni. Questo documento vede quelle parti innovative, vista anche la nuova contingenza sociale che ci troviamo ad affrontare e la premessa politica presenta una discontinuità rispetto al passato. E' finito il contesto precedente ed ora bisogna dare più forza al ruolo alla città di Aosta, non solo come fonte di servizi ma anche come ruolo guida. Dobbiamo fare i conti con la congiuntura economica, tutta la mole di iniziative in corso deve essere attualizzata e quindi dovremo necessariamente coniugare la continuità con la sobrietà».

Camera:Marguerettaz entra in Minoranze linguistiche

 Dopo l'addio al gruppo della Lega Nord il deputato Rudi Marguerettaz, eletto nel collegio uninominale della Valle d'Aosta, entra nella componente delle Minoranze linguistiche. Lo ha riferito oggi il capogruppo Daniel Alfreider. "Nella componente avremo così la rappresentanza diretta anche della minoranza linguistica valdostana accanto a quelle ladina e tedesca", ha sottolineato Alfreider. "Negli ultimi mesi si è consolidata alla Camera la collaborazione tra Marguerettaz, all'epoca membro del gruppo parlamentare della Lega Nord e autonomie, e la componente delle minoranze linguistiche. In particolare, in ordine alle questioni inerenti le regioni e provincie a statuto speciale - ha proseguito Alfreider - abbiamo trovato in Marguerettaz un interlocutore sempre attento alle esigenze e al rispetto delle prerogative e del ruolo delle autonomie. Ciò ha ed avrà maggior valore in questa fase di riforme costituzionali e istituzionali". (ANSA).

Aicha Belco Maiga è Donna dell'Anno 2015

Aicha Belco Maiga, attivista a favore dei diritti umani nel Mali è la Donna dell'Anno 2015. Il riconoscimento è stato attribuito oggi dal Consiglio regionale della Valle d'Aosta. E' stata scelta da una giuria presieduta da Camilla Beria di Argentine, direttore generale del Centro nazionale di prevenzione e difesa sociale. Il premio 'Popolarità' votato dal pubblico è invece andato ad Alessandra Morelli, delegata per la Somalia dell'Alto Commissariato dell'ONU per i rifugiati. La terza finalista è l'imprenditrice indiana Shruti Kapoor, impegnata nei servizi per la sicurezza per donne e ragazze del suo Paese.

La premiazione dell'iniziativa, promossa dal Consiglio regionale della Valle d'Aosta, in collaborazione con il Soroptimist international Club Valle d'Aosta, con l'Adesione del Presidente della Repubblica e sua Medaglia di rappresentanza e con il Patrocinio della Camera dei deputati, del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale e del Dipartimento per le pari opportunità-Presidenza del Consiglio dei ministri, è stato consegnato nel tardo pomeriggio di oggi al teatro Splendor di Aosta.
Il Premio SoroptimistInternational Club Valle d'Aosta, del valore di 2.500 euro, è stato assegnato a Selene Biffi, giovane imprenditrice sociale ed esperta di social innovation.
"Puntare l'attenzione dell'opinione pubblica sulle storie di queste tre donne significa non soltanto aiutarle a concretizzare i loro progetti, ma anche sensibilizzare e far riflettere la gente sui valori che queste donne incarnano", ha osservato il presidente del Consiglio Valle, Marco Viérin. (ANSA).

Agriturismi, via libera al disegno di legge che elimina i contributi a fondo perso

I contributi a fondo perso saranno sostituiti da mutui a tasso agevolato.

Niente più contributi a fondo perso per gli agriturismi ma in futuro potranno essere concessi solo mutui a tasso agevolato. E' quanto prevede un disegno di legge varato oggi all'unanimità dalla terza Commissione "Assetto del territorio", presieduta dal Consigliere Stefano Borrello.

L'iniziativa legislativa, che si compone di cinque articoli, è stata presentata dalla Giunta regionale il 9 febbraio scorso ed è diretta a razionalizzare il sistema di contributi in relazione alle risorse finanziarie disponibili.

"Si tratta – spiega il Presidente Stefano Borrello – di un adeguamento normativo legato alla fine dell'era del contributo perso e che introduce la possibilità di utilizzare i mutui a tasso agevolato per le sistemazioni idraulico-forestali e nell'ambito dell'agriturismo."

Parere favorevole, all'unanimità, anche all'elenco degli interventi da eseguirsi in amministrazione diretta dai cantieri forestali gestiti dal Dipartimento risorse naturali e corpo forestale nel 2015.

di Redazione AostaSera

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

LUGLIO

mercoledì 26
ore 9.00 - consiglio comunale
ore 9.00 - consiglio regionale

giovedì 27
ore 9.00 - consiglio comunale
ore 9.00 - consiglio regionale

venerdì 28
ore 9.00 - consiglio regionale

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News regionali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo