News

Sei qui: Homepage News Casinò de la Vallée: la via della ristrutturazione impone un approccio serio

Casinò de la Vallée: la via della ristrutturazione impone un approccio serio

Il gruppo consiliare Stella Alpina evidenzia come la questione del Casinò stia emergendo in tutta la sua drammaticità in questi giorni, avendo appreso del piano di mobilità draconiano predisposto dalla società che prevede oltre 260 esuberi.
Un piano, che contempla una riduzione di 15 milioni di euro dei costi della produzione e in particolare di quelli del personale, da intraprendere nelle more della predisposizione del piano di ristrutturazione aziendale previsto ma non predisposto.

 

Ci chiediamo quali ragioni abbiano portato chi ha gestito il delicato dossier a non dare seguito al deliberato del Consiglio regionale di acquisire il piano di ristrutturazione industriale entro il 31 gennaio 2017. Piano al quale la legge di riferimento Madia sottomette ogni eventuale trasferimento di risorse pubbliche alle società partecipate.
Per mesi si è parlato di trasferire 43 milioni alla Casa da gioco a ristoro degli investimenti effettuati. Un'ipotesi molto dubbia sotto il profilo amministrativo che ha portato alla predisposizione e approvazione della legge di cui si è fatta promotrice, responsabilmente, la seconda Commissione consiliare.
Non esistono soluzioni miracolose, la via della ristrutturazione impone un approccio serio in cui si pongano tutte le carte sul tavolo.
Un approccio che preveda sia il rilancio della struttura attraverso un credibile piano di marketing che valorizzi anche le opportunità del rapporto con il territorio circostante, sia una riduzione dei costi della produzione che consenta all’azienda di perseguire un equilibrio economico-finanziario.
Un approccio che preveda la riorganizzazione delle risorse umane con una politica gestionale che premia e valorizza la meritocrazia.
Per darvi attuazione ci si deve affidare ad un nuovo management all’altezza del delicato compito sostituendo la dirigenza e i responsabili di questa deriva.
La parte politica che ha gestito questo dossier nell’ultimo periodo ha chiaramente dimostrato le proprie responsabilità verso le quali oggi non si può sottrarre di fronte ai valdostani.
Per noi del gruppo Stella Alpina fare politica oggi significa assumersi responsabilità e parlare con chiarezza, presentando soluzioni concrete a problemi complessi che non possono essere trattati solo cercando slogan di più facile comprensione ma privi di sostanza perché irrealizzabili.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

NOVEMBRE

mercoledi' 22
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comunale

giovedi' 23
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comunale

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News Casinò de la Vallée: la via della ristrutturazione impone un approccio serio

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo