News

Sei qui: Homepage News Si sono dimessi sette assessori regionali

Si sono dimessi sette assessori regionali

I lavori del Consiglio Valle si sono aperti, mercoledì 1° marzo con l'iscrizione di un nuovo oggetto: la comunicazione e presa d'atto delle dimissioni rassegnate da tutti gli assessori regionali.
Le lettere scritte da Mauro Baccega, Luca Bianchi, Raimondo Donzel, Aurelio Marguerettaz, Ego Perron, Emily Rini e Renzo Testolin sono state trasmesse al presidente del Consiglio Valle dal presidente della Regione. Mancano quelle di Laurent Viérin.

 

Le dimissioni saranno efficaci dal momento della loro presa d'atto da parte del Consiglio Valle ed è proprio questo il punto iscritto all'ordine del giorno.
La Giunta regionale non sarebbe più in condizione di deliberare validamente, in quanto il numero dei propri componenti scenderebbe al di sotto del quorum strutturale previsto dalla legge regionale che non disciplina come possa essere assicurato, in tale ipotesi, lo svolgimento dell'ordinaria amministrazione nell'attesa della costituzione della nuova Giunta. La medesima legge prevede che il presidente della Regione assicuri le funzioni assessorili ad interim, ma che questa disposizione si riferisce al solo caso di dimissione di un solo assessore e che manca una disposizione relativa alle dimissioni della totalità degli assessori. È stato ritenuto di interpretare il silenzio della norma nel senso che la continuità dell'esecutivo debba essere comunque preservata sino alla soluzione della crisi. È stato dato atto che, non potendo ammettersi situazioni di vuoto di potere, in forza del principio costituzionale di continuità degli organi, la Giunta possa continuare in prorogatio ad assicurare l'ordinaria amministrazione fino al subentro del nuovo esecutivo, analogamente a quanto previsto nel caso di scioglimento anticipato o di annullamento delle elezioni o di scadenza naturale della legislatura. Sussiste comunque un termine massimo per l'esercizio dell'ordinaria amministrazione, che è di 60 giorni, decorsi i quali - stante l'incapacità di funzionare per l'impossibilità di formare una maggioranza - si verificherebbe ex lege lo scioglimento funzionale del Consiglio regionale.
È stato quindi proposto al Consiglio di prendere atto delle dimissioni rassegnate, di prendere atto che la Giunta non è più in condizione di deliberare validamente, di dare atto che la Giunta continui in prorogazio ad assicurare l'ordinaria amministrazione e di dare atto che il termine massimo di questo esercizio sia di 60 giorni.
I lavori consiliari sono stati sospesi per dare il tempo ai vari gruppi di decidere la propria linea d'azione.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

GIUGNO

venerdì 16
ore 18.30 - Direttivo Sezione Aosta

martedì 20
ore 9.00 - Consiglio regionale

mercoledì 21
ore 9.00 - Consiglio comunale
ore 9.00 - Consiglio regionale

giovedì 22
ore 9.00 - Consiglio comunale

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News Si sono dimessi sette assessori regionali

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo