News

Sei qui: Homepage News I beni del demanio idrico consegnati alla Regione autonoma Valle d’Aosta

I beni del demanio idrico consegnati alla Regione autonoma Valle d’Aosta

Il Presidente della Regione, Pierluigi Marquis e Direttore Regionale Piemonte e Valle d’Aosta dell’Agenzia del Demanio, ing. Luca Michele Terzaghi, hanno sottoscritto oggi, mercoledì 19 luglio 2017, il Verbale di Consegna a favore della Regione autonoma Valle d’Aosta di tutti i beni del demanio idrico situati nel territorio valdostano, ad esclusione dei beni dell’alveo e delle pertinenze della Dora Baltea a partire dalla confluenza tra la Dora di Vény e la Dora di Ferret.

Alla firma del Verbale ha presenziato l’Assessore alle opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, Stefano Borrello, che ha svolto le attività preparatorie alla consegna per conto della Regione, accompagnato dall'ing. Raffaele Rocco, Coordinatore del dipartimento programmazione, risorse idriche e territorio.

 

La firma del verbale di consegna fa seguito al D.Lgs. 21 dicembre 2016, n. 259, Norme di attuazione dello Statuto speciale della Valle d’Aosta in materia di demanio idrico e al lavoro del Tavolo tecnico, concluso con l’incontro del 7 giugno 2017.

I beni interessati sono, ad esclusione della Dora Baltea a partire dalla confluenza con la dora di Vény e sino al confine regionale, tutte le acque pubbliche e le aree fluviali, gli alvei e le loro pertinenze, le opere di protezione delle acque e le relative strutture accessorie, i ghiacciai, i laghi e le opere idrauliche, i beni immobili e mobili strumentali alle funzioni inerenti al demanio, comprese le acque superficiali e le acque sotterranee.

I beni sono stati identificati da un lato con un elenco descrittivo di quelli individuabili attraverso toponimo e di quelli per i quali è stata possibile precisare il dato catastale e dall’altro per mezzo di elenchi su supporti di visualizzazione digitale degli strati informativi relativi al demanio idrico disponibili nel Sistema delle conoscenze territoriali (SCT) della Regione autonoma Valle d'Aosta.

A seguito della consegna dei beni, la Regione, che già svolgeva le funzioni di gestione amministrativa degli stessi, sia in virtù sia delle prerogative riconosciute dallo Statuto speciale sia a seguito del trasferimento di competenze previsto all’art. 86 del D.Lgs 31 n.112/1998, (cosiddetto decreto Bassanini), ne assume ora la piena proprietà.

La Regione potrà quindi influire sulle funzioni che fino ad oggi erano svolte interamente dallo Stato, in particolare sui provvedimenti concernenti la loro classificazione e la sclassificazione (le cosiddette demanializzazioni e sdemanializzazioni), sulla corretta definizione dei loro confini e della loro effettiva entità, nonché stabilirne l’eventuale alienazione, qualora non più utili per le svolgimento delle originarie finalità idrauliche.

La norma di attuazione prevede infine che la Regione eserciti per mezzo dei propri servizi tutte le attribuzioni inerenti alla titolarità del demanio idrico regionale, comprese quelle riguardanti la polizia idraulica e la difesa delle acque dall'inquinamento.

“Si tratta di un risultato ragguardevole - ha detto il Presidente Marquis che finalmente metterà la Valle d’Aosta nelle condizioni di esercitare direttamente funzioni che fino a oggi erano attribuite allo Stato. E’ un passo avanti per la nostra Autonomia che rafforza anche la nostra responsabilità nella gestione e tutela del territorio.”

Per l’Assessore Borrello “la risorsa acqua è un tema fondamentale della nostra Autonomia. La firma di oggi aggiunge un importante tassello che rafforza la nostra capacità e il nostro impegno nel valorizzare e proteggere un bene di tutta la collettività, in tempi di sviluppo economico e di trasformazioni climatiche.”

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

AGOSTO

martedì 8
ore 17.00 - Segreteria Sez. Aosta

da lunedì 14 agosto a
domenica 3 settembre
gli uffici saranno chiusi

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News I beni del demanio idrico consegnati alla Regione autonoma Valle d’Aosta

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo