News

Sei qui: Homepage News Intesa Stato-Regioni sulle caratteristiche dei punti di raccolta del gioco pubblico

Intesa Stato-Regioni sulle caratteristiche dei punti di raccolta del gioco pubblico

Il 7 settembre 2017, a Roma, il Presidente della Regione, Pierluigi Marquis, ha partecipato alla Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome che ha esaminato tra l’altro la proposta di intesa Stato – Regioni, prevista dal comma 936 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di stabilità 2016), sulle caratteristiche dei punti di gioco pubblico, nonché i criteri per la loro distribuzione e concentrazione territoriale.


La proposta è stata approvata dalla Conferenza dei Presidenti con un emendamento, presentato dalla Provincia autonoma di Bolzano e sostenuto anche dalla Regione autonoma Valle d’Aosta, secondo cui le disposizioni specifiche in materia, previste in ogni Regione o Provincia autonoma, se prevedono una tutela maggiore, continueranno comunque ad esplicare la loro efficacia. Inoltre le Regioni e le Province autonome ai fini del contrasto delle patologie afferenti alla dipendenza da gioco d'azzardo, potranno prevedere forme maggiori di tutela per la popolazione.
L’intesa permetterà di regolare la distribuzione dell’offerta di gioco diffusa nel territorio, tenendo conto delle accresciute esigenze sociali e dei fenomeni di dipendenza patologica osservati, sia per mezzo della riduzione dei volumi di gioco e dei punti vendita (tra l'altro con una significativa riduzione del numero di slot machine), sia per mezzo di disposizioni e di criteri applicativi da parte delle Regioni e degli Enti locali riguardo alla distribuzione territoriale, alle fasce orarie di esercizio, di accesso al gioco, di monitoraggio e di visibilità dei punti gioco.
Secondo il Presidente Marquis “l’intesa consente un più ampio ruolo da parte delle Regioni e degli Enti locali, che potranno meglio monitorare e gestire il gioco pubblico sul territorio e rispetto alla popolazione, con miglioramenti che avranno ricadute sul piano sociale e su quello della salute”.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

SETTEMBRE

mercoledì 20
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comune Aosta

giovedì 21
ore 9.00 - consiglio regionale
ore 9.00 - consiglio comune Aosta

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News Intesa Stato-Regioni sulle caratteristiche dei punti di raccolta del gioco pubblico

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo