News

Sei qui: Homepage News L'ex presidente della Regione e la riorganizzazione annunciata

L'ex presidente della Regione e la riorganizzazione annunciata

Marquis: "Sul Forte la giunta Vierin attua cio' che avevamo deciso insieme"
«Registro con piacere che tra gli obiettivi del governo Vierin vi sia quello di dare continuita' al progetto riorganizzativo dell'associazione Forte di Bard, in coerenza con le linee gia' condivise insieme». Sulla rivoluzione ai vertici del Forte interviene l'ex presidente della Regione Pierluigi Marquis. Il quale rende merito al suo successore ma allo stesso tempo ricorda che il via alla revisione organizzativa lo diede proprio la sua giunta.
«Successivamente all'insediamento del governo da me presieduto - scrive Marquis in un intervento sul web - il consigliere delegato dell'associazione Forte di Bard ha ottemperato all'invito contenuto in una risoluzione approvata dal Consiglio regionale rassegnando le proprie dimissioni», ufficializzate il 19 maggio ma annunciate dallo stesso Marquis nel Consiglio regionale di dieci giorni prima. Proprio in quell'occasione Marquis aveva fatto sapere che «nella prima seduta del consiglio d'amministrazione dell'associazione Forte di Bard che si e tenuta, ho espresso la posizione della maggioranza (quella allora fermata da Stella Alpina, Alpe e Pnv, ndr) che prevede la separazione dei ruoli gestionali da quelli di indirizzo politico».


Una circostanza che l'ex presidente ribadisce oggi spiegando che «all'atto del subentro automatico nel ruolo di presidente dell'associazione Forte di Bard previsto dallo statuto, ho dichiarato a verbale nella seduta del cda che sarebbe state immediatamente intrapreso un percorso riorganizzativo interno che avrebbe portato anche alla fuoriuscita del Governo regionale dalla conduzione della governance».
II primo atto fu la sostituzione del dimissionario Accornero, al posto del quale c'e ora un altro dirigente di Finaosta, Marco Villani. Poi l'obiettivo di «un riassetto organizzativo interno, che in passato - ricorda Marquis - era orizzontale, con troppe aree e privo di strutturazione pirarmidale». L'ex presidente sottolinea che «dallo scorso settembre si e lavorato alla modifica dello statuto dell'associazione Forte di Bard per l'individuazione «di una figura professionale o comitato scientifico per l'orgunizzazione degli eventi museali» e per «il riassetto della governance», cioe' quanto annunciato lunedi' dalla giunta Vierin.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

DICEMBRE

martedi' 5
ore 9.00 - consiglio regionale

mercoledi' 6
ore 9.00 - consiglio regionale

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News L'ex presidente della Regione e la riorganizzazione annunciata

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo