News

Sei qui: Homepage News Rincari autostradali: unica via di uscita è la regionalizzazione della tratta RAV

Rincari autostradali: unica via di uscita è la regionalizzazione della tratta RAV

I Consiglieri del gruppo Stella Alpina-Pour Notre Vallée-Area Civica intervengono in merito alla notizia, diffusa dagli organi d’informazione, del nuovo ricorso presentato al TAR della Valle d’Aosta dalla società Raccordo autostradale Valdostano (RAV) che gestisce la tratta A5 Aosta Monte Bianco.


«L’istanza, dovuta da parte del Consiglio d’Amministrazione, è stata avanzata, con il voto contrario dei rappresentanti regionali, a seguito dell’autorizzazione da parte del Ministero dell’incremento del 52,69% delle tariffe a decorrere dal 1° gennaio 2018 anziché dell'81,12%, percentuale che avrebbe dovuto essere riconosciuta in forza delle previsioni del contratto di concessione che disciplina il rapporto tra concedente e società concessionaria.»
«A fronte di questa azione predicibile e degli ulteriori insostenibili aumenti tariffari già previsti che nuovamente verranno applicati nei prossimi anni, sosteniamo che l’unica e radicale soluzione al caro tariffe sia la regionalizzazione dell’autostrada.»
«A legislazione vigente l’unica via di uscita è quella di acquisire la completa titolarità della concessione così come ha fatto l’autostrada del Brennero e così come la Valle d’Aosta ha già fatto anni fa per il traforo del Gran San Bernardo.»
«Il socio di maggioranza - la società Traforo del Monte Bianco - per risolvere la questione nel mese di luglio 2017 ha fatto pervenire al Governo regionale un progetto che prevedrebbe la cessione delle proprie quote alla Regione.»
«L’assordante silenzio, l’indifferenza e il disinteresse alla questione da parte del Governo regionale lascia esterrefatti, così come le parole dell’Assessore e del Presidente Viérin, che paiono cadere dalle nuvole rispetto al ricorso che potevano immaginare sarebbe stato promosso. Così facendo arriverà presto il prossimo gennaio con nuovi aumenti e il governo che verrà a mostrare indignazione.»
I Consiglieri concludono: «In politica non c’è nessuno che fa più danni di coloro che non fanno scelte e lasciano le cose andare al loro destino; il Governo è chiamato a elaborare soluzioni anziché parlare di battaglie inesistenti e di lanciare slogan e proclami che di fatto non offrono alcuna prospettiva.»

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

LUGLIO

Mercoledì 25
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 26
ore 9.00 - Consiglio regionale

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News Rincari autostradali: unica via di uscita è la regionalizzazione della tratta RAV

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo