News

Sei qui: Homepage News Antonio Fosson è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta

Antonio Fosson è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta

Il Consigliere Antonio Fosson è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta. La sua elezione è avvenuta oggi, martedì 26 giugno 2018, alla prima votazione, con 18 schede a favore, mentre 16 voti sono andati al Consigliere Alberto Bertin; una scheda bianca.
Nato a Ivrea l'11 ottobre 1951, è residente ad Aosta. Laureato in medicina e chirurgia, dal 2011 è in pensione dopo aver esercitato la professione di chirurgo all'Ospedale Umberto Parini di Aosta dal 1977 al 2003. Nel 2003 è stato eletto per la prima volta in Consiglio Valle nella lista dell'Union Valdôtaine e diventa Assessore regionale alla sanità, salute e politiche sociali, carica che occupa sino al 2008, quando viene eletto Senatore della Repubblica. Alle elezioni del 26 maggio 2013 è stato rieletto in Consiglio regionale, con 4635 voti, nella lista Union Valdôtaine. Il 27 ottobre 2016, lasciata l'UV, ha costituito il gruppo Pour Notre Vallée, insieme al collega Claudio Restano, poi confluito nel 2017 nel gruppo Area Civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée. Alle elezioni regionali del 20 maggio 2018 è stato eletto nella lista Area Civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée con 1437 voti.


Il neo Presidente, nel suo intervento di insediamento, ha dichiarato: «Cette Assemblée est le cœur du débat politique, de l'échange dialectique et des décisions, mais c'est le lieu aussi où bat le cœur de notre communauté. Car, en tant qu'élus, nous avons toutes et tous l'honneur de la représenter. Nous représentons des idées, des visions, des projets différents, des hommes et des femmes, mais moi j'espère que nous saurons trouver des synthèses pour le bien de la Vallée d'Aoste.» Ha quindi aggiunto: «Nel mio ruolo di Presidente del Consiglio cercherò di svolgere il mio ruolo garantendo, nella massima imparzialità, le prerogative di maggioranza e opposizione. Cercherò di essere primus inter pares, un arbitro, di esercitare quel ruolo di coordinamento da tutti auspicato. Il mio auspicio è che il Consiglio Valle ritorni ad essere la Casa di tutti i Valdostani, dove tutti si sentono rappresentati. Come in ogni casa, in ogni famiglia, si riflette e si discute prima di prendere una decisione. Ma spero che le discussioni e il dibattito politico siano sempre improntati al rispetto e all'ascolto dell'altro, con profondo senso di responsabilità e di rispetto verso la nostra Istituzione. Io credo che lo dobbiamo alla nostra comunità, alla nostra gente. Per essere i loro degni rappresentanti, per ridare loro fiducia nelle Istituzioni e nella politica, per dare loro la speranza e una certezza nel futuro.»
L'elezione del Presidente del Consiglio ha dato luogo ad un ampio dibattito.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

LUGLIO

Mercoledì 25
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 26
ore 9.00 - Consiglio regionale

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News Antonio Fosson è il nuovo Presidente del Consiglio regionale della Valle d'Aosta

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo