News

Sei qui: Homepage News La politica delle fake news

La politica delle fake news

«Nel giorno della presentazione del candidato leghista alle europee, una parte dell'opposizione, non contenta di diffondere le fake news solo sul web, con una leggerezza disarmante, soprattutto da parte di chi si erge a principe del foro, pone pregiudiziali in Consiglio regionale al solo fine di bloccare i lavori dell’Assemblea.» Così i gruppi consiliari Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Stella Alpina e Misto commentano la richiesta di rinvio della discussione dei disegni di legge in materia di bilancio regionale.
«L’obiettivo - aggiungono i Consiglieri di maggioranza - era di impedire la discussione della variazione di bilancio che destina oltre 32,9 milioni di euro di interventi a favore dei cittadini e imprese valdostane e degli enti locali oltre a prevedere la generalizzata riduzione della tassazione IRAP.»
Infatti, per impedire la corretta trattazione dell'ordine del giorno, i Consiglieri della Lega hanno sollevato una questione pregiudiziale riferendosi ad una sentenza del TAR della Calabria, rivelatasi poi, in fase di approfondimento, impugnata ed annullata.
«Fa specie ed è anche grave che un gruppo consiliare che è peraltro popolato da avvocati faccia riferimento a sentenze annullate, pur di gettare discredito, con qualsiasi mezzo, sull’istituzione e sulle persone - evidenziano i Consiglieri -. Non si tratta però della prima volta in cui alcuni Consiglieri della Lega annunciano in pompa magna notizie che si rivelano poi delle fake news: è sufficiente ricordare come la vicenda della legionellosi sia stata smentita dalla stessa USL o come i bandi dell'agricoltura siano stati aperti in momenti ben diversi dalle date da loro citate in Consiglio regionale. Per non parlare di Casinò, tema sul quale dimostrano di ignorare le più elementari nozioni matematiche e bilancistiche.»
«Tale modo di interpretare la politica con le fake news non ci appartiene - concludono -, ma allo stesso tempo da loro non ci stupisce.»

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

LUGLIO

Mercoledì 24
ore 9.00 - Consiglio regionale

Giovedì 25
ore 9.00 - Consiglio regionale

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News La politica delle fake news

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo