News

Sei qui: Homepage News Sdoganata in Consiglio la pratica dell'insulto personale sessista

Sdoganata in Consiglio la pratica dell'insulto personale sessista

«Siamo esterrefatti dal comportamento dei gruppi Lega e Mouv' e dei Consiglieri Mossa e Vesan, che di fatto hanno sdoganato in Consiglio regionale la pratica dell'insulto personale sessista, in barba ai loro continui appelli al regolamento e al rispetto delle Istituzioni, denotando la totale strafottenza e la mancanza di considerazione per l'Aula e per le colleghe.» È il commento dei gruppi AV, UV, SA, PNV-AC-FV sul voto contrario all'iscrizione della risoluzione di censura nei confronti del Consigliere leghista Lucianaz, per il suo comportamento offensivo nei confronti di una collega della minoranza.
E proseguono: «Se ieri siamo rimasti sbalorditi dal becero attacco alla collega Pulz, oggi lo siamo doppiamente dall'atteggiamento omertoso adottato da chi preferisce far passare sotto silenzio un atteggiamento inaccettabile, che offende la persona e l'Istituzione.»
«Questa mattina, sbollita la foga della discussione e riacquisita la lucidità, il Consigliere Lucianaz aveva l'occasione per scusarsi con la collega e con l'Aula. È il minimo da fare in questi casi e tutto sarebbe finito lì. Non solo le scuse non sono arrivate, ma oggi abbiamo dovuto prendere atto che, oltre ai Consiglieri leghisti allineati per solidarietà di corpo, anche gli eletti del Mouv' e due Consiglieri Cinque Stelle, tra cui un segretario del Consiglio, ritengono tollerabile che una collega venga insultata pesantemente. Rileviamo positivamente che fanno eccezione le consigliere Russo e Nasso.»
«È un atteggiamento da cui prendiamo le distanze, non volendo contribuire all'imbarbarimento della politica che sembra caratterizzare certi partiti populisti - concludono i Consiglieri di AV, UV, SA, PNV-AC-FV -. Il Consiglio regionale rappresenta la principale Istituzione valdostana e richiede comportamenti civili.»

I gruppi consiliari: Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Stella Alpina, Pour Notre Vallée-Area Civica-Front Valdôtain

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

SETTEMBRE

Martedì 24
ore 18.00 - Segreteria regionale

Mercoledì 25
ore 9.00 - consiglio Comune Aosta

Giovedì 26
ore 9.00 - consiglio Comune Aosta

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News Sdoganata in Consiglio la pratica dell'insulto personale sessista

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo