News

Sei qui: Homepage News Delegazione di sindaci valdostani nella "scorta tricolore" contro l'odio e per Liliana Segre

Delegazione di sindaci valdostani nella "scorta tricolore" contro l'odio e per Liliana Segre

Il Consiglio comunale di Aosta ha deliberato di dare la Cittadinanza onoraria alla senatrice Segre. Ieri a Milano si è svolta una manifestazione di sostegno alla Senatrice. 
Liliana Segre, senatrice a vita, deportata ad Auschwitz, è una delle poche sopravvissute all'odio nazista. Il 7 novembre 2019, a causa delle crescenti minacce e insulti che le sono rivolti attraverso il web, il Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza presieduto dal prefetto di Milano, le ha assegnato una scorta. Per testimoniarle solidarietà e rigettare qualsiasi tipo di odio e fanatismo, ieri, martedì 10 dicembre, seicento Sindaci, provenienti da tutta Italia, hanno sfilato nel centro di Milano in una grande manifestazione di piazza voluta dalla città in collaborazione con Anci.

 

A far parte della "scorta civica" anche la rappresentanza del Celva, delegazione Anci della Valle d'Aosta, guidata dal sindaco di Saint-Marcel, Enrica Zublena: "Sotto un'unica bandiera, quella della tolleranza reciproca, abbiamo voluto portare in piazza la voce di tutti i 74 Comuni valdostani - ha detto -. A dir poco emozionante sentire la testimonianza di Liliana Segre, accanto a così tanti Amministratori provenienti da tutta Italia. Contro l'odio in tutte le sue forme, fisiche e virtuali, ci vogliono manifestazioni che rimarchino la centralità della democrazia e del rispetto degli altri. Ci vuole un clima di maggiore tolleranza e rispetto reciproci, e l'hate speech deve essere sempre combattuto". A marciare per la Valle d'Aosta, anche Mauro Lucianaz, sindaco di Arvier, Deborah Jacquemet , sindaco di Bard e Massimo Pepellin, sindaco di Sarre.

Da Piazza dei Mercanti alla Piazza della Scala, passando dal Duomo e dalle luci della Galleria, sono stati migliaia i cittadini che hanno preso parte al corteo dei Sindaci. Liliana Segre, ricevendo la fascia tricolore dalle mani di Antonio Decaro, presidente dell'Anci, e di Beppe Sala, sindaco di Milano, ha descritto i Primi Cittadini come "future candele della memoria: voi rappresentate non un partito, ma un sentimento civico condiviso da amministarzioni di diverso colore politico, oggi uniti in questa alleanza trasversale.

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

DICEMBRE

Mercoledì 18
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

Giovedì 19
ore 9.00 - Consiglio Comune Aosta

 

 

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News Delegazione di sindaci valdostani nella "scorta tricolore" contro l'odio e per Liliana Segre

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo