News

Sei qui: Homepage News

Réunion du Conseil du 7 mars 2018: débat sur le résultat des élections politiques

Per il Capogruppo di AC-SA-PNV, Antonio Fosson, «la Valle d'Aosta non è più un laboratorio di politica diversa e, a causa della crisi economica presente anche in Valle, certi populismi hanno fatto breccia. Il nostro raggruppamento aveva un progetto di cambiamento, che si era concretizzato con la Giunta Marquis e con questi mesi di opposizione. Un cambiamento che è ormai ineluttabile e che non si può più fermare. Ciò che colpisce nei risultati delle elezioni politiche è la sconfitta di tutti i progetti autonomisti, del credere che lo Statuto speciale sia un grande valore che dà dignità alla nostra regione e la richiesta della neo deputata di scindere le competenze prefettizie da quelle di Presidente della Regione sarebbe un grave danno per la Valle. Per noi, però, l'Autonomia deve portare a percorsi amministrativi validi, deve risolvere i problemi in maniera efficace e semplice. La nostra forma di governo non ha garantito alla Valle quel sistema di sviluppo auspicato, come abbiamo registrato ieri ascoltando le giuste proposte degli agricoltori. Ora bisogna ripartire riunendo tutti gli autonomisti, ma se riunire significa rinforzare alcuni personalismi allora non siamo d'accordo. Per difendere l'Autonomia saranno quindi utili dei passi indietro: chi sarà capace di farli, farà sicuramente un gran favore alla nostra Valle e a quelli che vi abitano.»

Intervento sui risultati delle elezioni del Parlamento italiano che si sono svolte domenica 4 marzo

Il Consigliere di AC-SA-PNV Pierluigi Marquis ha ricordato: «Sosteniamo da mesi un percorso di cambiamento, abbiamo provato a portare avanti una proposta che secondo noi resta la strada giusta. L'Autonomia dalla popolazione non è stata percepita come un valore, ma come uno slogan vuoto dei politici. L'Autonomia va rilanciata responsabilmente, è una cassetta degli attrezzi che va utilizzata. Non basta rassembler, bisogna avere progetti comuni. I valdostani ci dicono che le lancette vanno portate avanti, che è fallito il progetto di questa maggioranza. Purtroppo non mi sembra che questa lezione sia servita: occorre cambiare, renderci conto dei problemi urgenti dei valdostani. Confrontiamoci in modo serio, senza alimentare il populismo e far perdere alla Valle d'Aosta un'occasione di ripartenza, di crescita e di speranza.» 

Premio "La Donna dell'Anno": il programma delle iniziative in Valle d'Aosta

Stanno per entrare nel vivo le iniziative legate alla 20a edizione del Premio "La Donna dell'Anno", il prestigioso riconoscimento internazionale promosso dal Consiglio regionale della Valle d'Aosta, con il patrocinio della Camera dei Deputati, della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità e del Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, in collaborazione con il Comune di Saint-Vincent e il Soroptimist International Club Valle d'Aosta, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e con Donna Moderna e Mondadori Store in qualità di media partner.

Leggi tutto Premio "La Donna dell'Anno": il programma delle iniziative in Valle d'Aosta

SOSTIENI MOVIMENTO STELLA ALPINA

SOSTIENI MOVIMENTO STELLA ALPINA

.

Grazie a Tutte e Tutti

Porgiamo i nostri migliori auspici per un lavoro proficuo per tutta la Valle d'Aosta al riconfermato Senatore Albert Laniece e alla prima parlamentare donna valdostana Onorevole Elisa Tripodi.
Ringraziamo con tutto il cuore Luisa Trione e Giampaolo Marcoz per aver voluto essere la parte più bella del nostro progetto politico sia con le loro competenze che col loro impegno.
Grazie a Tutte e Tutti.
#PerTuttiVdA
MarcozTrione

La coalizione ALPE, MOUV, PNV-AC e STELLA ALPINA candidano Giampaolo MARCOZ alla CAMERA DEI DEPUTATI

La coalizione ALPE, MOUV, PNV-AC e STELLA ALPINA presenta ai Valdostani una proposta con la quale la politica e la società civile costruiscono insieme un progetto di sviluppo a beneficio della Valle d’Aosta che parta dai progetti per arrivare alle persone.

“La società civile deve mettere la propria professionalità al servizio della Valle d’Aosta per un progetto di rilancio e di crescita nel rispetto dei suoi valori fondanti”, dichiara Giampaolo Marcoz che ha accettato la proposta di candidatura, da parte della coalizione, alla Camera dei Deputati.

I movimenti politici stanno lavorando alla definizione della candidatura al Senato della Repubblica dopo aver definito, nei giorni scorsi, il progetto politico di prospettiva per la Valle d’Aosta.

100 milioni congelati, minoranza all'attacco: "I comuni non riusciranno a chiudere i bilanci"

A margine del consiglio regionale i gruppi di opposizione hanno organizzato una conferenza stampa per spiegare dove i soldi promessi dal bilancio verranno meno.
“I Comuni non riusciranno a chiudere i bilanci”, “senza questi soldi il nostro sistema sanitario non potrà reggere“ e ancora “il bon de chauffage non potrà essere concesso”.
E’ l’allarme che arriva dalla minoranza a seguito dell’approvazione della delibera di Giunta regionale del 28 dicembre scorso con cui si sono congelati i 100 milioni di euro che lo Stato chiede alla nostra Regione.

Leggi tutto 100 milioni congelati, minoranza all'attacco: "I comuni non riusciranno a chiudere i bilanci"

Dibattito sull'elezione del nuovo Presidente del Consiglio e del Vicepresidente

L'Assemblea regionale, nella seduta mattutina del 10 gennaio 2018, ha affrontato il dibattito riguardante l'elezione del neo Presidente del Consiglio e del Vicepresidente, a seguito delle dimissioni rassegnate rispettivamente il 29 dicembre 2017 da Andrea Rosset e l'8 gennaio 2018 da Joël Farcoz.

Il Consigliere Claudio Restano (AC-SA-PNV) ha sottolineato come l'elezione del Presidente del Consiglio, in un momento tanto importante e delicato, avrebbe potuto rappresentare un'occasione unica per aprire un tavolo di confronto a 360 gradi. Un confronto, ha aggiunto, che avrebbe permesso di guardare alle prossime elezioni politiche, alla difesa delle prerogative della nostra Regione ed aprire di fatto un tavolo politico di confronto tanto evocato e mai realizzato; invece si limita ad essere un dibattito su un accordo politico, su decisioni già assunte. L'ennesima occasione persa, secondo il Consigliere Restano, per dimostrare di essere capaci di assumere scelte ponderate e condivise. Non ci saranno quindi vincitori, ha concluso, ma tutti perdenti per manifesta incapacità.

Leggi tutto Dibattito sull'elezione del nuovo Presidente del Consiglio e del Vicepresidente

Sostegno agli impianti a fune: manca la copertura finanziaria

«Cominciamo a toccare con mano gli effetti della sconsideratezza e dell'improvvisazione di cui ha dato prova la maggioranza regionale approvando un bilancio privo di certezze finanziarie.» È quanto sostengono i gruppi consiliari ALPE, Area civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée e Misto al termine della riunione della quarta Commissione consiliare che, riunita nel pomeriggio di oggi, martedì 9 gennaio 2018, doveva esprimere un parere sul disegno di legge che contiene interventi regionali a sostegno degli impianti a fune.
«Il disegno di legge in questione dovrà essere ritirato - spiegano i Consiglieri dei gruppi di opposizione -, perché, come riferito oggi dall'Assessore Marguerettaz, è totalmente sprovvisto della necessaria copertura finanziaria. Come già avvenuto per la discussione sul bilancio, la maggioranza avanza proposte che si rivelano poi prive di un reale fondamento, perché mancanti delle risorse adeguate per sostenerle.»
I gruppi ALPE, Area civica-Stella Alpina-Pour Notre Vallée e Misto stigmatizzano «questo comportamento totalmente irresponsabile che mina fortemente la credibilità della Valle d'Aosta.»

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

APRILE

giovedì 12
ore 17.45 - Segreteria Sezione Aosta

venerdì 13
ore 20.30 - Coordinamento

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo