News

Sei qui: Homepage News

L’intervento dell’On. Marguerettaz sulla legge contro l’omofobia

Signor Presidente, vorrei tornare là dove è partito questo dibattito. Questa discussione è iniziata con la cronaca di un caso truce: quello di un ragazzo, Matthew Shepard, torturato e ucciso perché omosessuale. Un racconto che, in tutti noi, ha suscitato un senso di orrore, di sgomento e di raccapriccio.
Vorrei, però, ricordare anche altri casi, non per aggiungere orrore ad orrore, ma perché utili a sviluppare il nostro pensiero.
Vorrei ricordare, ad esempio, Andrea Severi a cui alcuni ragazzi hanno dato fuoco per “divertirsi”, come hanno confessato, e perché era un barbone, o quell’altro giovane picchiato perché, appartenendo alla stessa categoria, dormiva su una panchina.
Vorrei ricordare quella ragazza di 19 anni alla quale alcuni balordi hanno tagliato i lobi delle orecchie perché era una prostituta, o quel ragazzo down deriso, preso a sberle e a calci, i cui aguzzini hanno postato su Internet il filmato nella categoria «video divertenti».

Leggi tutto L’intervento dell’On. Marguerettaz sulla legge contro l’omofobia

Via libera alla raccolta dell'umido

L'ordine del giorno approvato all'unanimità il 29 ottobre nel Consiglio Comunale di Aosta, rappresenta un punto di svolta significativo nelle politiche di gestione dei rifiuti in VdA. 
Il Comune di Aosta con tale scelta intende essere punto di riferimento per la raccolta differenziata della Frazione organica dei rifiuti in Vale. La scelta di portare fuori Valle i Rifiuti organici è dovuta al fatto che attualmente non esistono nella nostra Regione appositi impianti di conferimento. Ora si tratta di fare una approfondita analisi dello studio oltre ad un’attenta valutazione economica anche con riferimento agli eventuali maggiori costi a carico delle famiglie, che dovranno essere sostenibili.

Leggi tutto Via libera alla raccolta dell'umido

Sconti sugli stagionali feriali

L’Associazione Valdostana Impianti a Fune (AVIF) ha stabilito di concedere un congruo sconto sugli stagionali feriali per la stagione invernale 2013-2014.
Tale decisione va nella direzione di potenziare la presenza degli sciatori valdostani durante la settimana, notoriamente giorni in cui gli impianti e le strutture ricettive soffrono per carenza di clienti.
Stella Alpina aveva inserito nel proprio programma elettorale una iniziativa in tal senso e pertanto non possiamo che esprimere una soddisfazione per questa decisione.

Un voto per la Valle d’Aosta

Il governo Letta ha superato la prova della fiducia, nel senso che una maggioranza politica più responsabile, meno attaccata ai problemi personali di Berlusconi e più attenta ai seri problemi economici/sociali del paese, pare essersi finalmente realizzata, rendendo meno problematica la convivenza tra le forze progressiste e quelle moderate che si ritrovano insieme nel governo delle “larghe intese”.
I due parlamentari valdostani hanno dato la loro fiducia a questo governo perché, in questo momento, appare l’unico in grado di superare questa difficile fase congiunturale che tanti danni ha prodotto in termini di riduzione del PIL, di diminuzione del potere di acquisto delle famiglie e quindi di contrazione dei consumi e di aumento della disoccupazione, specie quella giovanile.
Per uscire da questo lungo tunnel di crisi, occorrerebbe veramente che tutte le forze politiche lasciassero da parte le proprie convenienze e tutte quante concorressero a raggiungere l’obiettivo di riportare il Paese in una situazione più tranquilla con un benessere più diffuso e più equo per tutti.
In questo contesto, il voto favorevole dato al Governo Letta da parte dei parlamentari valdostani, vuole anche essere un voto per la Valle d’Aosta. Un voto perché i tanti problemi ancora in discussione con il governo centrale, vengano finalmente esaminati; un voto perché i tagli alle Regioni, che devono certamente concorrere come tutti gli altri enti al risanamento dei conti pubblici, siano ragionevoli e condivisi e non assolutamente esorbitanti (specie per alcune Regioni a Statuto Speciale, come la nostra) come è successo in un recente passato. Un voto perché questo assurdo “patto di stabilità”, che non permette di spendere denaro che è disponibile in cassa, venga finalmente rivisto.
La Valle d’Aosta non può più aspettare oltre.

Leggi tutto Un voto per la Valle d’Aosta

Dichiarazione sulla crisi di Governo

Alla fine di questa pagina un po’ kafkiana Lei e il suo governo, Presidente Letta, Vi troverete ad avere, probabilmente, la stessa maggioranza numerica del Vostro insediamento, ma sarete più forti. Dobbiamo riconoscere ad un consistente gruppo di senatori e deputati del Pdl, responsabili e coraggiosi, di aver evitato oggi al Paese, un salto nel buio e di aver garantito una maggiore stabilità al Governo.
Meno cannonate, dunque, e più confronto, almeno lo speriamo, da entrambe le parti. Ora, come Lei ha detto, bisogna riprendere al più presto il lavoro. Un lavoro che, data la maggior forza del Governo, dovrà affrontare con ulteriore decisione le iniziative che facciano rialzare la testa a questo Paese. Di questo e di niente altro c’è bisogno. Presidente Letta, i Parlamentari valdostani sono qui a dirLe che sostengono il suo sforzo e a ricordarLe gli impegni che ha assunto nei confronti della Valle d’Aosta e delle regioni a Statuto speciale a partire dalla possibilità di inserire il principio dell’intesa nelle future riforme costituzionali, ma anche, come Lei ha affermato al Senato, dal rispetto delle autonomie speciali, in modo particolare nella fase di stesura della prossima legge di stabilità. Sulla base di questi presupposti, Presidente Letta, anch’io, come il collega Lanièce questa mattina al Senato, Le rinnovo la mia fiducia.
Rudi Marguerettaz

Casinò sotto assedio. La politica del trasformismo

Queste ultime settimane hanno evidenziato un grande clamore intorno al Casinò di Saint Vincent. Fortemente contestata è stata la scelta di concedere un ulteriore mutuo di dieci milioni euro, oltre a quello di 50 milioni già accordato, per gli importanti interventi di ristrutturazione che sono attualmente in corso. Si tratta di un mutuo in gestione speciale per il quale si conferisce l’incarico a Finaosta che erogherà secondo lo stato di avanzamento dei lavori. Ovviamente come per tutte le aziende i mutui vanno restituiti.
Mi preme sottolineare alcuni passaggi che ritengo significativi del percorso della Casino SpA. Sono stati diversi i piani di sviluppo approvati nel tempo dai Consigli regionali che si sono succeduti.
Dal 1995 ad oggi diverse Giunte e diversi CdA hanno affrontato la questione riguardante lo sviluppo della casa da gioco di Saint Vincent. Ben 4 CdA in una legislatura, almeno 4 differenti Presidenti della Giunta hanno avuto modo di affrontare la problematica dello sviluppo. Sono stati presentati diversi piani di sviluppo ma i risultati non si sono visti, anzi quei CdA fortemente litigiosi avevano generato una preoccupante situazione di stallo.

Leggi tutto Casinò sotto assedio. La politica del trasformismo

Partono i lavori del teleriscaldamento ad Aosta

Venerdì 27 settembre nell’ex area Cogne si è svolta la cerimonia di inaugurazione del cantiere della Centrale di teleriscaldamento per la Città di Aosta. La giornata ha rappresentato una tappa significativa di un percorso che ha come traguardo la realizzazione di una rete di distribuzione di 47 km che si svilupperà sul territorio comunale e che a regime potrà fornire ogni anno 165.000 MWh di energia termica sotto forma d’acqua calda.
L’intera opera il cui costo è di circa 85 milioni di euro a carico della Società Telcha, prevede tempi di realizzazione presumibili in 5 anni, ma già nell’autunno del 2014 si prevedono le prime erogazioni.
Nel corso del 2013 il progetto ha subito una forte accelerazione dovuta sia al nuovo assetto societario di Telcha con
l’ingresso del partner Cofely Italia Gas de France-Suez, sia ad una serie di provvedimenti della Giunta comunale tra il quali la delibera in cui veniva approvato il progetto esecutivo relativo al primo lotto che prevede la posa della dorsale principale della zona est sino al centro città all’altezza di via Festaz, prendendo inoltre atto delle determinazioni della Conferenza dei servizi del sottosuolo il cui parere era fondamentale per dare il via ai lavori.
Certamente l’apertura dei cantieri potrà creare qualche disagio alla viabilità, ma chiediamo sin d’ora tolleranza e pazienza ai cittadini tenuto conto delle ricadute economiche ed ambientali, e tenendo inoltre conto che la realizzazione degli scavi potranno essere per l’Amministrazione comunale una opportunità per intervenire sulla rete idrica e fognaria laddove si renda necessario, con dei costi relativamente inferiori.

Leggi tutto Partono i lavori del teleriscaldamento ad Aosta

IIIª Assemblea del Gruppo Giovani del Movimento Stella Alpina

Si è tenuta l’11 ottobre 2013 la IIIª Assemblea del Gruppo Giovani del Movimento Stella Alpina.

Nel corso della riunione si è provveduto al rinnovo del Direttivo e delle cariche apicali del gruppo: a ricoprire il ruolo di Coordinatore è stato designato Moreno Golia, mentre Vice Coordinatori sono stati nominati Francesco Sartor e Ennio Arnaudo.

Inoltre è stato nominato il nuovo Direttivo così composto:

Moreno Golia
Ennio Arnaudo
Francesco Sartor

Roberto Airaudi
Stefano Donato
Luca Distasi
Andrea De Rossi
Fiammetta Simonini

Nel corso della riunione sono stati affrontati vari argomenti inerenti il mondo giovanile, le attività istituzionali e la vita del Movimento.

Il nuovo Coordinatore Moreno Golia subentra a Stefano Borrello, che nel lasciare la carica in quanto eletto consigliere regionale, ha ringraziato il gruppo per l’attività svolta in questi anni e che ha permesso di rafforzare la presenza e il ruolo dei giovani di Stella Alpina nelle istituzioni valdostane.

Riunione del Coordinamento Politico della Stella Alpina

Riunitosi lunedì 23 settembre u.s. ha deliberato all'unanimità di tenere il Congresso della Stella Alpina nei primi mesi del prossimo anno.
Nel frattempo il Movimento si impegnerà per rafforzare l'organizzazione sul territorio. Nelle prossime settimane verranno riuniti tutti i consiglieri comunali della Stella Alpina unitamente ai presidenti delle Sezioni per un confronto sui temi più attuali del momento: crisi economica, riduzione delle risorse finanziarie, nuovo modello di sviluppo del sistema Valle d'Aosta. Le risultanze di tale confronto saranno tra gli oggetti in discussione nel prossimo Congresso.
Il Coordinamento politico ha inoltre cooptato al suo interno gli ex consiglieri regionali Dario Comé e Francesco Salzone e l'arch. Martino Cossard.

Essere chiari e non creare false aspettative

Nelle prime due sedute di questa nuova legislatura, ho percepito un clima poco sereno, direi un’atmosfera piena di rancori, di personalismi e di insofferenza. Un clima che certamente non giova al lavoro che siamo chiamati a fare soprattutto in questo momento di grave crisi generale e dove i programmi che le coalizioni hanno presentato sono molto simili.
Credo che sarebbe bene essere chiari con i cittadini, per non creare false aspettative, dire che non si potranno risolvere tutti i problemi perché nessuno ha la bacchetta magica, né la maggioranza né l’opposizione, né per farci tornare indietro di 10-15 anni quando le risorse erano tante e permettevano di affrontare a 360 gradi le aspettative del cittadino e si sarebbe dovuto fare più attenzione alle scelte in prospettiva.
Credo che sia giusto fare alcune considerazioni di tipo generale dopo aver solo sentito, purtroppo, che la colpa sia soltanto di chi amministra la Regione.
Nell’ultima legislatura e ancora oggi dobbiamo confrontarci con la grave crisi in atto e con un’Europa che non c’è!!!
Il modello di Europa, burocratica, tecnocratica e mercantile proposto in tutti questi anni dagli Stati membri, è stato bocciato dai fatti e oggi gli stessi Stati ci stanno proponendo di curare questa vecchia Europa con vari cambiamenti complessi e pieni di nuovo centralismo.
Un’Europa che ha dato sfogo all’allargamento ad est senza aver prima consolidato il sistema e senza aver definito una normativa comune per il rispetto della “concorrenza” leale fra gli Stati membri quali:
- Fiscalità
- Sistema bancario
- Costo del lavoro
- Costo dell’energia
E ancora oggi su questi temi che sono alla base di una concorrenza leale di mercato tutto tace, non si vuole fare una vera Europa dei popoli.
Quindi la nostra azione più che difensiva deve essere aggressiva, la realtà è lì davanti a noi, una marea di leggi, regole, laccioli che arrivano dall’Europa e dallo Stato, emanate troppo spesso senza conoscere la realtà della vita e i costi delle successive impossibili applicazioni.
Basti pensare a quante volte il cittadino o l’impresa chiedono informazioni per sapere come ci si deve comportare per non incorrere in errori o sanzioni… Basterebbe pensare che sul settore lavori pubblici in un anno e mezzo sono state apportate 16 modifiche al codice dei contratti; vorrei capire come la politica e le strutture possano stare al passo con una modifica al mese... e le risposte quando arrivano, ti lasciano in confusione, sono piene di parrebbe, potrebbe, forse, credo…
In sostanza, per il cittadino, per le imprese e per chi è chiamato ad Amministrare troppo spesso non c’è certezza di aver ottemperato alle normative!!

Leggi tutto Essere chiari e non creare false aspettative

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

LUGLIO

mercoledì 26
ore 9.00 - consiglio comunale
ore 9.00 - consiglio regionale

giovedì 27
ore 9.00 - consiglio comunale
ore 9.00 - consiglio regionale

venerdì 28
ore 9.00 - consiglio regionale

 

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 525355
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il deputato On. Rudi Marguerettaz riceve presso la sede della Stella Alpina su appuntamento

Sei qui: Home News

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo