News

Sei qui: Homepage News

In ricordo di Cesare Dujany

Stella Alpina ricorda Cesare Dujany, interprete della storia recente e passata della nostra Regione, lucido pensatore consapevole delle vere potenzialità della nostra autonomia a cui sapeva dare una visione moderna, nel rispetto della democrazia che aveva contribuito a costruire

Approvato un disegno di legge di modifica alla legge di stabilità regionale 2019-2021

In apertura della seduta consiliare di giovedì 21 marzo 2019, con 18 voti a favore (UV, UVP, ALPE, SA, GM, ADU-VdA) e 14 astensioni (Lega VdA, M5S, Mouv', RC-AC), il Consiglio Valle ha approvato un disegno di legge che modifica la legge di stabilità regionale per il triennio 2019-2021 (l.r. n. 12/2018) e che contiene altre disposizioni urgenti.

Leggi tutto Approvato un disegno di legge di modifica alla legge di stabilità regionale 2019-2021

Ue, Marquis torna nel Comitato delle Regioni

Torna a Bruxelles l'ex presidente della Regione Valle d'Aosta, Pierluigi Marquis, diventato da oggi membro del Comitato europeo delle Regioni (CdR). La nomina del consigliere regionale è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell'Ue, ed è l'ultima tappa di un percorso che ha visto ripercuotersi a Bruxelles il travagliato cammino della giunta valdostana negli ultimi anni. Marquis era infatti già diventato membro del CdR nel luglio 2017 dopo esser stato eletto presidente della Regione al posto di Augusto Rollandin, a sua volta membro fino ad allora del Comitato. Il neogovernatore, però, aveva fatto in tempo a partecipare a una sola riunione a Bruxelles prima di decadere ed essere sostituito, sia alla guida della Valle d'Aosta che come membro del CdR, da Laurent Vierin, poi decaduto a sua volta a favore di Nicoletta Spelgatti. Il nuovo governatore valdostano, Antonio Fosson, ha invece deciso di non diventare membro lui stesso del Comitato ma di lasciare il posto al consigliere Marquis, che esordirà nel suo ritrovato ruolo già la prossima settimana a Bucarest, in occasione dell'8/o Summit delle regioni e delle città europee. Marquis torna così a essere l'unico membro italiano del gruppo politico 'Alleanza europea', presieduto dal parlamentare fiammingo Karl Vanlouwe. 

Sulla petizione di Antagnod ha prevalso il buon senso

«L'appello degli abitanti di Antagnod che chiedono il mantenimento della loro stazione sciistica non deve essere strumentalizzato per la bagarre politica! A un problema grave non si risponde con battute di spirito e provocazioni politiche. Ne va della credibilità di tutto il Consiglio.»
Così le forze di maggioranza, UV, UVP, ALPE, SA e GM, commentano l'atteggiamento provocatorio e superficiale tenuto in Aula da Mouv' e dalla Lega durante la discussione in Consiglio sulla petizione che chiede il mantenimento della stazione di Antagnod.
«All'interno della Commissione competente - commentano i gruppi - si è potuto operare con serietà, grazie all'impegno di tutti i Commissari che, al contrario di chi in Aula ha preferito atteggiamenti da showman, hanno cercato di affrontare nel merito il problema generale della sopravvivenza delle piccole località.»
«Grazie anche a M5S, ADU-VdA e RC-AC che hanno preso le distanze dalle posizioni provocatorie di parte della minoranza - concludono i Consiglieri di maggioranza -, il buon senso ha prevalso e la risoluzione proposta dalla Commissione, con cui si impegna la Giunta a predisporre un piano strategico finalizzato alla salvaguardia delle piccole stazioni, laddove le stesse garantiscono il mantenimento della popolazione e a definire delle linee di indirizzo rivolte alle società degli impianti che contemperino la buona tenuta dei conti con la valorizzazione delle peculiarità di ogni località, è stata poi votata all'unanimità.»

Ricostituire il plenum dell'Assemblea è un dovere istituzionale

In riferimento alla votazione per il subentro in Consiglio regionale di Giovanni Barocco avvenuta nella seduta consiliare di mercoledì 6 marzo 2019, i gruppi di maggioranza Stella Alpina, ALPE, Union Valdôtaine Progressiste, Union Valdôtaine e Gruppo Misto rilevano come la convalida di un eletto in Consiglio regionale sia un atto dovuto, dal momento che sono stati rispettati i requisiti di candidabilità e non sono presenti motivi di incompatibilità o di ineleggibilità.
«Ricostituire il plenum di un'Assemblea regionale che risultava incompleta è sicuramente un dovere istituzionale, a cui occorreva dare corso senza indugio, a tutela dell'attività amministrativa della nostra Regione - affermano i Consiglieri dei gruppi di maggioranza -. Così come è fondamentale permettere ad un Consigliere votato democraticamente di esercitare il proprio diritto a ricoprire il ruolo che gli elettori hanno voluto affidargli, indipendentemente dal fatto che sia di maggioranza o di minoranza.»
E proseguono: «Ci risultano quindi difficilmente spiegabili i tentativi di Lega e Mouv' di ostacolare pretestuosamente il rispetto delle procedure previste dalla legge, se non alla luce di una volontà di tornare alle urne prima dell'entrata in vigore della nuova legge elettorale che prevede la preferenza unica, probabilmente poco gradita agli stessi.»
«Fortunatamente - concludono -, il senso istituzionale e il rispetto delle regole democratiche della maggioranza e del M5S hanno permesso al Consiglio Valle di ritrovare il regolare assetto, condizione necessaria per lo svolgimento delle sue funzioni.»

L’Assessore Stefano Borrello a Roma con le Regioni per l’incontro con il Presidente Conte per il Proteggi Italia

Oggi, giovedì 28 febbraio 2019, a Roma, l’Assessore alle Opere Pubbliche, Territorio ed Edilizia residenziale pubblica, Stefano Borrello ha preso parte alla Conferenza Stato-Regioni, convocata dal Presidente Stefano Bonaccini in preparazione dell'incontro con il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.
Incontro, questo ultimo, finalizzato all’analisi del Piano Proteggi Italia lanciato dal Presidente del Consiglio dei Ministri la messa in sicurezza del territorio.
Il confronto tra le Regioni e il rappresentate del Governo nazionale è in programma per le ore 12 a Palazzo Chigi.
A rappresentazione la Valle d’Aosta, sarà quindi l’Assessore Stefano Borrello.
Nella mattinata, al tavolo delle Regioni, la tematica affrontata è stata quella della ripartizione dei fondi messi a disposizione nella seconda trance dell’Asse Emergenza del nuovo Piano, laddove si parla di rischio idrogeologico – ha dichiarato l’Assessore Stefano Borrello. Come Valle d’Aosta abbiamo già ottenuto 290 mila euro per la gestione degli interventi di Protezione civile a seguito della calamità dell’Agosto 2017 nelle zone di Ollomont e Valtournenche. Ora, sulla base dei criteri che saranno stabiliti, vedremo quanto ci verrà assegnato dei 524 milioni di euro che il Governo intende destinare ai futuri interventi per il rischio idrogeologico.

Solidarietà alla Consigliera Manuela Nasso

Il Capogruppo della Stella Alpina, Pierluigi Marquis si è unito alla disapprovazione per quanto avvenuto: «Esprimo la massima solidarietà alla collega Nasso, vittima di un triste attacco social che è andato ben oltre ai limiti dell'educazione. Il vento sta cambiando anche in politica, che negli ultimi anni, anche con l'approdo sui social, ha cambiato linguaggio: un linguaggio diventato forse più chiaro, senza filtri, ma che troppo spesso sfocia nella maleducazione. Quest'Aula dovrebbe essere il luogo del confronto, anche duro, sui temi che devono portare all'adozione di provvedimenti legislativi; invece rischia di essere un podio per parlare alla gente col megafono, mortificando la democrazia rappresentativa. Si cerca sempre più il consenso giornaliero, piuttosto che tendere a migliorare il rapporto di fiducia con la gente. È vergognoso agire solo per ottenere un "mi piace" in più. Coloro che rivestono un ruolo pubblico hanno delle responsabilità, sono stati votati per risolvere i problemi della gente. Facciamo tutti autocritica, cercando di far scaturire qualcosa di positivo per la nostra comunità.» 

Cooperazione tra Valle d’Aosta e Piemonte per affrontare viabilità e trasporti

L’Assessorato degli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione e trasporti comunica che sono programmati per lunedì 11 febbraio una serie di incontri tra Regione Valle d’Aosta e Regione Piemonte per affrontare argomenti di interesse comune nelle zone di confine tra Valle d’Aosta e Piemonte.

In particolare, alle ore 16.30, nella Sala consiliare del Municipio di Quincinetto, grazie alla collaborazione con il Sindaco di Quincinetto Angelo Canale Clapetto, l’Assessore agli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione e trasporti, Luigi Bertschy incontrerà, assieme ai Sindaci dell’Unité Mont-Rose e delle Unità Montana Baltea e Mombarone, i tecnici della Regione Piemonte. All’ordine del giorno dell’incontro, vi sono i temi sui quali le due regioni stanno collaborando per addivenire a soluzioni condivise per le zone e le realtà confinanti. In particolare, le amministrazioni hanno in progetto momenti di cooperazione per trovare uno sviluppo comune della rete viaria, migliorando quindi la situazione trasporti tra Valle d’Aosta e Piemonte.

L’incontro sarà preceduto da una riunione tra il sindaco di Quincinetto, Angelo Canale Clapetto, i funzionari della Regione Piemonte, l’Assessore agli Affari europei, politiche del lavoro, inclusione e trasporti, Luigi Bertschy e l’Assessore alle Opere pubbliche, Territorio e Edilizia residenziale pubblica, Stefano Borrello per un confronto sulla frana in località Chiappetti e sul problema delle limitazioni al traffico pesante imposte al transito sul ponte di Quincinetto.

Intervento del consigliere Pierluigi Marquis

sulla richiesta da parte della Consigliera Pulz e dei 5 stelle di istituire corsi di formazione a favore dei Consiglieri regionali

 

Interpellanza sull'erogazione dei mutui per le politiche abitative

L'Assessore alle opere pubbliche, Stefano Borrello, ha riferito: «Nell’anno 2017 sono state introdotte migliori condizioni per il finanziamento regionale dell’acquisto della prima casa (importi aumentati fino a 180 mila euro) e del recupero del patrimonio edilizio abitativo esistente (fino a 300mila euro). La misura aveva proprio la finalità di far fronte alla crisi del settore edilizio. Queste condizioni sono entrate in vigore il 1° novembre 2017.
Il successo evidente di tali modifiche è dimostrato dal fatto che nell’anno 2017, fino al 31 ottobre le domande pervenute erano state 176 mentre dal 2 novembre al 31 dicembre le domande pervenute sono state 218, per un totale dell’anno 2017 di 394 domande. Nell’anno 2018 le domande sono state 626. Nonostante il notevole carico di lavoro degli uffici, i servizi agli utenti sono sempre stati garantiti nel rispetto dei tempi ridotti previsti dalle procedure per l’ammissione a beneficio (in media 60 giorni dalla data della domanda) e per la trasmissione della pratica a Finaosta (in media 60 giorni dal finanziamento deliberato dalla Giunta Regionale). È soltanto dal mese di agosto 2018 che la struttura non ha potuto più comunicare l’ammissione a beneficio delle domande pervenute a decorrere dal mese di giugno. Gli utenti non hanno, quindi, più ricevuto la lettera di ammissione a beneficio ma una semplice comunicazione di regolarità dell’istanza presentata, concordata con l’ufficio legale, con rinvio della comunicazione di ammissione al momento della sopravvenuta disponibilità delle risorse.

Leggi tutto Interpellanza sull'erogazione dei mutui per le politiche abitative

STELLA ALPINA

Movimento politico, autonomista e federalista, la "Stella Alpina" ha per finalità la tutela e il rafforzamento dell’Autonomia speciale valdostana, nel contesto di uno Stato Italiano unitario e federale, nella prospettiva di una vera Europa dei popoli.

AGENDA

SETTEMBRE

 

Adesioni alla Stella Alpina

L'adesione alla "Stella Alpina" avviene con una sottoscrizione di impegno a rispettare i contenuti dello Statuto.

Le domande di prima adesione devono essere presentate alla Sezione del Comune di residenza o di domicilio oppure presso la sede del Movimento - Via Monte Pasubio, 40 - Aosta.

Leggi tutto

Newsletter

CONTATTI

Movimento Politico Stella Alpina

  • Via Monte Pasubio, 40 11100 Aosta
  • Tel: 0165 32200
  • Fax: 0165 32200
  • Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Sei qui: Home News

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo